Amiche e amici di Zona Wrestling, ben ritrovati! In via del tutto eccezionale, qui per voi c’è Paolo Palermo – risalito dagli inferi di Monday Night Raw per raccontarvi di uno Smackdown Live! che si preannuncia gustoso e prelibato: oltre al re-match di Wrestlemania fra AsukaCharlotte Flair avremo anche un inedito incontro fra il debuttante Mustafa Ali e il WWE Champion Daniel Bryan, al quale spetta l’onore di rompere il ghiaccio.

Il nostro vegano preferito si appropinqua verso il ring con la cintura alla vita, già pronto per combattere, ma prima ha qualcosa da dirci: “Vorrei scusarmi per aver dato delle pecore ai fan”, afferma riferendosi a settimana scorsa. “Vorrei porgere le mie scuse alle pecore, perché non meritano di essere paragonate a voi idioti”, puntualizza Daniel. I fan, secondo il campione, sono più dei parassiti: prendono, prendono e non danno mai niente indietro – “Specialmente qui a Las Vegas”, afferma spavaldo Bryan. Dopo averci rabbiosamente ricordato che lo Yes Movement è morto e davanti ai nostri occhi abbiamo “The New” Daniel Bryan, l’ex membro (eheh) del Nexus e della Wyatt Family promette ai fans che a TLC distruggerà le residue speranze che AJ Styles conserva riguardo al diventare campione.

Mentre continua a prendersela con i fan ecco arrivare Mustafa Ali, direttamente da 205 Live, ad interromperlo. Bryan afferma di conoscere Mustafa, invitandolo a salire sul ring: lo rispetta, sa che è l’essenza di 205 Live e ha un consiglio per lui… è meglio non combattere stasera! “La gente”, sostiene Daniel, “non merita questo match… hanno la mente chiusa, sono volubili” – e via con i “fickle! fickle!” che sembrano ormai essere parte integrante del “nuovo” Danielson. Mustafa non ci sta: “Cosa ti è successo?”, chiede al WWE Champion. “Tutti a 205 Live ti ammirano e ti prendono ad esempio”, dice ancora il debuttante, il quale vuole davvero combattere contro Bryan. Quest’ultimo, dopo avergli chiesto che macchina guida, schiaffeggia Ali mentre sta parlando della sua famiglia: il funambolico atleta non sta a guardare, anzi, risponde a dovere e getta Daniel fuori dal ring e lo colpisce con una mossa dal paletto! Un arbitro accorre: si può cominciare.

1) Single match: Daniel Bryan vs Mustafa Ali 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)
Daniel riprende il controllo in fretta e mette sotto Ali, il quale non sembra riuscire a reagire dopo l’exploit precedente l’inizio del match. Multiple sottomissioni sembrano fiaccare l’atleta originario del Medio Oriente, il quale connette anche i suoi ex Yes Kicks: è il momento per Ali di contrattaccare con calci in sequenza, ma Bryan porta l’azione fuori dal ring e schianta l’avversario contro il paletto. Ali connette poi uno splendido Spanish Fly dalla terza corda, ma finisce vittima della LeBelle Lock: ne esce aiutandosi con le corde, ma Bryan sembra ormai aver ripreso il controllo… o forse no? Ali va vicinissimo alla vittoria con un’esplosiva Tornado DDT, poi tenta un all-in con la sua 054, ma fa cilecca: Bryan lo aggredisce alle gambe e lo sottomette con l’uncino che fiaccò Styles settimana scorsa.
Winner: Daniel Bryan via submission.

Daniel, a fine match, attacca ancora Mustafa Ali sullo stage: soddisfatto, se ne va imbracciando la sua cintura.

YOUR BOYS, THE NEEEW DAY, sono pronti a fare da host nella battaglia rap fra tag team che vedrà contrapposti i The Bar agli Usos: ricordiamo che a TLC tutte le fazioni si affronteranno in un match valido per i titoli detenuti da Sheamus & Cesaro.
A partire con il flow sono i campioni di coppia, i quali parodizzano (male) “Ice Ice Baby” dei Vanilla Ice, mentre i fratelli samoani ci offrono soltanto un assaggio della poesia che ci fu quando a sfidarsi a colpi di rime furono loro e il solo New Day non troppo tempo fa.
Cesaro e Sheamus, umiliati, attaccano le altre coppie sul quadrato: un Brogue Kick stende Big E, mentre uno dei due fratelli Uso è steso dalla White Noise combinata dei campioni – i quali festeggiano e ci ricordano che “we just don’t set the bar… WE ARE THE BAR!”.

Asuka tiene un promo nel backstage dove ci spiega, in un inglese migliorato rispetto al passato, che salirà sulla scala e vincerà il titolo a TLC… seguono urla e grida miste in giapponese.

The Miz è sul quadrato, proprio ora, con la World Cup (della vergogna) vinta da Shane McMahonCrown Jewel… o meglio, vinta da Shane e Miz. Il Magnifico sa che questa è la settimana in cui la custodia della coppa tocca a Shane, eppure lui non si arrenderà: vuole che il Commissioner di Smackdown ascolti quello che lui ha da dire. Dopo essersi fatto un po’ pregare, Shane accorre. Miz gli ricorda che avevano un accordo: “Se avessi intervistato Daniel Bryan settimana scorsa, tu mi avresti dovuto un favore”, afferma Mizanin. Shane nega di aver mai detto qualcosa di tutto ciò, ma ancora una volta il Magnifico ricorda al figlio di Vinnie Mac che potrebbero essere il migliore tag team del mondo… perciò, alla fine della favola, il pluricampione Intercontinentale ha trovato un arbitro e altri due avversari per lui e Shane: si tratta di Chip Chad, i Vegas Boys!

2) Tag team match: Shane McMahon & The Miz vs Chip & Chad [s.v.]
I due ragazzi attaccano Shane alle spalle… ma il rampollo dei McMahon li ribalta in poco tempo sottomettendone uno con una Triangle Choke. The Miz è stato tutto il tempo all’angolo con il trofeo in mano, seguendo le mosse di Shane: un po’ stravagante, ma che ci vogliamo fare…
Winners: Shane McMahon & The Miz via submission.

Miz festeggia correndo attorno a Shane, brandendo la Coppa della discordia fra le mani.
Nel backstage, intanto, Paige è furiosa con l’arbitro dell’incontro che abbiamo appena visto: non può mica correre ad arbitrare quello che gli pare, quando gli pare… ma l’ufficiale di gara si difende dicendo che è stato Miz a dirgli che Paige aveva dato il suo consenso… che al mercato mio padre comprò. Arrivano anche i Vegas Boys, che affermano – documenti alla mano – che Miz gli ha fatto una fattura da 5000 dollari a testa: la bella di Norwich prende i fogli e li strappa, cacciando tutti fuori dal suo ufficio.

Randy Orton compie il suo ingresso sul ring per un promo, brandendo una sedia – ricordiamo che Randy Keith affronterà Rey Mysterio in un Chairs Match questa domenica a TLC. La superstar di terza generazione dice che una sedia d’acciaio è uno dei modi per mandare un messaggio: un video recap ci mostra i plurimi attacchi perpetrati da Randy a Rey con l’ausilio, appunto, di una sedia nelle scorse settimane. “Una volta che sei una vittima, rimani una vittima”, afferma Orton. “Rey crede di poter saziare la sua fame di vendetta domenica? Sa di cosa sono capace sul ring”, minaccia ancora la Vipera. “Questa domenica i ragazzi nello spogliatoio si preoccuperanno delle lettere T, L e C… ma Rey dovrà soltanto temere la R, la K…” – ma Mysterio compare e attacca Orton alle spalle! Con una sedia! Il messicano rende finalmente pan per focaccia all’Apex Predator, colpito più volte e finito con la mitica, inimitabile (escluso per Cesaro) e leggendaria 619!

Nel backstage, intanto, la squillante Kayla Braxton (che ogni volta mi viene da chiamarla Byron Saxton) intervista The ManThe Champ, l’unica e sola Becky Lynch: la donna più over dell’intero globo terracqueo afferma di non vedere l’ora di ricordare a tutto il mondo cosa succede “when The Man comes around”, citando Johnny Cash. Dopo aver dichiarato che seguirà il match fra Asuka Charlotte di stasera da bordo ring, la campionessa si allontana.

Tag team match per noi: Jeff Hardy unirà le sue forze a Rusev, accompagnato come sempre da Lana, per affrontare i rispettivi rivali – Samoa Joe e il nostro United States Champion, l’attillatissimo Shinsuke Nakamura!

3) Tag team match: Jeff Hardy & Rusev w/ Lana vs Samoa Joe & Shinsuke Nakamura 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)
Prima che si cominci a combattere, ecco “i sette secondi della mia vita che non avrò mai più indietro”, per citare Corey Graves: dance break di R-Truth Carmella; ora si può cominciare. Nakamura attacca vilmente Jeff alle spalle mentre quest’ultimo si era distratto a guardare Truth, poi è subito scontro fra l’artista di Smackdown e Samoa Joe in una collisione che profuma tanto di Orlando, Florida… e noi andiamo in pubblicità. Jeff viene isolato dagli avversari ma trova l’hot tag per Rusev, il quale riesce a inforcare una reazione che porta più volte il suo team vicino alla vittoria: il bulgaro martella Nakamura con un Matcha Kick, ma Joe interrompe lo schienamento vincente… Jeff si sacrifica per mettere il samoano fuori dai giochi e Nakamura è vittima di un ulteriore calcio di Rusev che sancisce la vittoria dei buoni e la dèbacle dei cattivi.
Winners: Jeff Hardy & Rusev via pinfall.

Shane McMahon è nel backstage e incontra The Miz: il Commissioner è furioso con il Magnifico, reo di aver intortato un arbitro e pagato due wrestler per attaccarlo… ma il marito di Maryse cerca di dare una motivazione: “Nella mia carriera ho fatto tanto, ma non sono mai stato riconosciuto come il migliore al mondo fino a quando non sei arrivato tu”, è il nocciolo del discorso di Miz, il quale offre una stretta di mano a Shane che rifiuta e se ne va stizzito, lasciando il povero Mike con un pugno di mosche in mano e un’espressione alquanto triste.

Intervista backstage per AJ Styles, il quale ci dice che questo non è il “nuovo” Daniel Bryan… ma quello vero. AJ farà di tutto per riprendersi il titolo a TLC: sta contando i giorni, le ore, i minuti…

Per noi, intanto, è già arrivato il momento del Main Event: scontro fra regine ed imperatrici, mica pizza e fichi qui!

4) Single match: Asuka vs Charlotte Flair 4 out of 5 stars (4 / 5)
Asuka fa il suo ingresso accompagnata da un buonissimo pop, mentre all’entrata di Charlotte fa seguito l’arrivo di Becky Lynch, osannata dal pubblico e con un titantron FI-CHIS-SI-MO. Asuka e Charlotte, intanto, partono forte con alcuni scambi e la giapponese prova prima una presa alle gambe e riesce a connettere un German Suplex, ma Carlotta resiste e getta l’avversaria fuori dal ring. Dopo svariati tentativi, andati male, di chiudere la sua omonima Lock, Asuka prova a mirare spalle e braccia di Charlotte: la figlia di Slick Rick risponde con una Sitout Powerbomb che vale il conto di due, poi arpiona la nipponica con la sua Figure Four… che non raddoppia, non diventa Eight, anzi! Ribaltone di Asuka e momento di pausa per entrambe, che sembrano doloranti: Becky si gode lo spettacolo. Altri scambi e altri attacchi mirati a gambe, spalle, braccia… Charlotte prova la Spear, ma Asuka contrattacca con una specie di Codebreaker e ottiene un conto di due. Altri calci e gomitate dell’Empress of Tomorrow, che però stavolta subisce sì la Spear di Flair: soltanto due, ancora due, incredibilmente due. Match meraviglioso: Charlotte manca il Moonsault e Asuka riesce a chiuderla nell’Asuka Lock, ma l’ex campionessa di Raw e Smackdown riesce a sgattaiolare fuori dal ring… e prende una kendo stick, con la quale colpisce Asuka facendo terminare l’incontro per squalifica.
Winner: Asuka via disqualification.

Charlotte colpisce la giapponese più volte e poi si siede a bordo tavolo di commento. Becky la guarda sorridendo e se ne va, ma The Queen ne ha anche per The Man: bastonate sia per lei che, nuovamente, per Asuka… MA BECKY NON CI STA!
La campionessa brandisce anch’essa la kendo stick e attacca Charlotte dopo averla tramortita, ma non si era ricordata dell’Imperatrice: Asuka ha avuto infatti tempo di riprendersi, attendere e colpire anche Becky gettandola oltre il tavolo dei commentatori… ma non è finita qui! Asuka comincia a menare fendenti con la kendo stick, abbattendo sia Charlotte che Becky e concludendo trionfante questa puntata di Smackdown Live!

Su queste immagini io mi congedo e vi saluto!
Il vostro Paolo.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
7
Qualità dei promo
7
Evoluzione delle storyline
7
Avatar
Classe 1996, laureato in Lettere Moderne. I report di Raw sono il romanzo dei miei martedì mattina. A volte è il peggior Manzoni, a volte è Irvine Welsh, altre semplicemente Fabio Volo. Legato da un rapporto amore/odio con la WWE, coltivo il sogno di vedere Adam Cole e tutta l'Undisputed Era sul tetto del mondo. Mi piace proprio tanto immaginare.