Salve a tutti e benvenuti ad un nuovo report di SmackDown Live!

Oggi a commentare per voi la puntata dello show blu ci sarà ENQU4R che, finalmente libero dai manuali giganti di procedura civile, è pronto a realizzare un piccolo sogno, scrivere un report di SmackDown, che potrà anche essere il B-Show della WWE ma è nettamente lo show A nel cuore del sottoscritto. Quindi, detto questo, si comincia!

Siamo a Portland, in Oregon, “lo Stato dei castori”, e ad aprire la puntata è il figlio maggiore del capo dei capi della WWE, Shane McMahon, il quale è veramente incazzato per quanto successo ieri a Raw, visto che, nel corso del settimanale pestaggio da parte sua e di Drew McIntyre ai danni di Roman Reigns, ha fatto il suo ritorno The Undertaker che, ripresosi dal match con Goldberg (ne siamo sicuri?), ha malmenato i due, mettendoli in fuga, aiutando così Roman (ma perchè?).

Shane ha solo poche parole da dire a riguardo, e cioè: “Roman, ad Extreme Rules sarai anche tu un dead man, come il tuo tag team partner”. Poi, tagliando corto per non ricordare la pessima figura fatta, fa capire a tutti di avere uno show da mandare avanti per cui non ha altro tempo da dedicare a due come Taker e Reigns che, effettivamente, sono davvero due a caso nella storia della WWE (chiedi a papà per una conferma, Shane!).

È il turno del New Day che si presenta a ranghi completi sul ring. Anche Kofi, come Shane, dopo quanto successo ieri a Raw, ha qualche problemino di cui parlare: il suo problemino si chiama Samoa Joe, un problemino alto 188 cm e pesante 129 kg. Insomma, una cosa da niente! Kofi dice di essere estasiato per tutte le vittorie degli ultimi mesi (sono troppe anche per te, figurati per noi!) ma tutti questi successi sono il frutto di numerose sofferenze, le ultime provocate dallo stesso Joe. Kofi poi fa una accurata descrizione dell’ex campione degli Stati Uniti, definito dal ghanese “uno squalo che sbrana le sue prede”. Ci viene subito mostrata una grafica dalla quale emerge che, ad Extreme Rules, avremo un match tra Kofi e Samoa Joe con in palio il titolo massimo, così, #unpo’acaso, senza un vero e proprio confronto parlato tra i due.

Ad interrompere Kingston, però, arriva Dolph Ziggler che, dopo l’ennesima sconfitta #astronzo, rivendica ancora il desiderio di diventare il prossimo WWE Champion sottolineando la sua ferma volontà di togliere la cintura allo stesso Kofi. Dolph dice che Kofi è riuscito a vincere a Stomping Grounds soltanto dandosi alla fuga per cui merita un’altra possibilità. Aggiunge poi che, proprio per questo motivo, è in programma, nel main event dell’odierno episodio di SmackDown, un 2 Out of 3 Falls Match tra loro due, con in palio la possibilità per Ziggler, in caso di sua vittoria, di essere aggiunto al match per il WWE Championship tra Samoa Joe e lo stesso Kofi.

Cambio di scena: The Miz si dirige verso lo spogliatoio di Shane McMahon (ancora?) ma, ad attenderlo davanti alla porta, trova il chitarrista più famoso della federazione, Elias, il quale dice a Miz che non può entrare, altrimenti diverrà anche lui un dead man. The Miz allora, sapendo che la WWE non può andare avanti solamente con dead men, dice ad Elias di riferire a Shane che lui, Mike Mizanin, figlio del leggendario George Mizanin, vuole un match contro lo stesso Shane (ancora? bis). Elias, da grande signore, riferisce il messaggio a McMahon ma, quest’ultimo, da non altrettanto grande signore, accetta a condizione che Miz sconfigga prima Elias (ancora? ter) in un’altro 2 Out of 3 Falls Match, perchè oggi va di moda così e i match li facciamo tutti con questa stipulazione.
Da sottolineare la presenza di Huskus The Pig Boy dietro a The Miz che conferma il fatto che Bray Wyatt c’è anche quando non si vede.

Ed eccoci finalmente giunti al primo match della serata che, sorpresa sorpresa, non è un 2 Out of 3 Falls Match ma è un normale Tag Team Match, anche se, va detto, nessun match con Daniel Bryan come partecipante è un normale match.

1)TAG TEAM MATCH: THE NEW DAY(XAVIER WOODS & BIG E) VS DANIEL BRYAN & ROWAN 3 out of 5 stars (3 / 5)

Xavier Woods, il primo a cominciare per il suo team, viene messo subito alle strette, prima da Daniel Bryan, che connette una splendida ginocchiata alla nuca di Xavier, e poi da Rowan e dalla sua immensa mole. Tornati dalla pubblicità ci ritroviamo con Big E che riesce a prendere il posto del suo compagno ma sta per cedere alla Label Lock di Bryan dalla quale è salvato solo da Woods. Poi, nella confusione e con Rowan lontano, i due del New Day riescono ad ottenere una improvvisa vittoria grazie alla UpUp DownDown connessa ai danni dello stesso Daniel.

VINCITORI : THE NEW DAY

Xavier Woods e Big E festeggiano la prestigiosa vittoria contro i due campioni di coppia di Smackdown ma vengono aggrediti alle spalle dai due amiconi canadesi: Sami Zayn e Kevin Owens. Rowan e Bryan si uniscono ai due per dare una lezione al New Day ma a riportare l’equilibrio nella forza e a pareggiare i conti tra face ed heel arrivano gli Heavy Machinery. Viene così sancito un match 4 vs 4, i due tag team buoni contro i due tag team cattivi.

2)TAG TEAMS MATCH: THE NEW DAY & HEAVY MACHINERY VS OWENS, ZAYN, BRYAN E ROWAN 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Il match dura pochissimo, meno di 5 minuti, per cui il voto, per forza di cose, non può essere più alto di così. I due tag team già impegnati in precedenza si annullano in tempo zero lasciando il duo canadese e gli Heavy Machinery a confrontarsi tra di loro. Otis si prende tutta la scena con la sua sempre splendida onda e, mentre Kevin è in giro non si sa dove, a subire tutti i colpi degli Heavy Machinery è il povero Sami Zayn (proprio a tal proposito, dopo i recenti fatti relativi al 24/7 Championship, vorrei lanciare una petizione a favore di Sami: #pleaseWWEgiveatitletoSami). I due così connettono facilmente la Caterpillar prima e la Compactor poi, ottenendo la vittoria.

VINCITORI: HEAVY MACHINERY

La regia ci ricorda che più tardi, nel corso della serata, Nikki Cross affronterà Bayley e, in caso di vittoria, Alexa Bliss avrà un’altra chance titolata ad Extreme Rules. Niente da dire, mi sembra tutto perfettamente sensato.

Ed ecco il primo dei due 2 out of 3 falls match previsti per questa sera.

3) 2 OUT OF 3 FALLS MATCH : ELIAS VS THE MIZ 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Shane McMahon è a bordo ring, chiaramente al lato di Elias, quindi, anche questa sera assisteremo sicuramente a distrazioni/sviste/colpi proibiti e scorrettezze generali. E tutto ciò inizia da subito. Shane, infatti, distrae The Miz che si fa sorprendere da un rapido pin di Elias, e siamo già 1-0. Miz cerca di recuperare, prova la Scull Crushing Finale ma Elias la evita e tenta una High Knee, anche lui senza successo. The Miz riesce a connettere la Reality Check e prova a schienare Elias ma Shane prova ad intervenire per impedire il conteggio e così Miz lo attacca. Ma Shane, che è sempre figlio di suo padre, non ci sta a prenderle senza darle, così si scaglia su Miz aggredendolo alle spalle. Per l’arbitro non c’è altra possibilità che assegnare la vittoria a Miz, siamo così 1 a 1. Shane però si infuria, fa sospendere il match, perchè può, ed insieme ad Elias effettua un corposo pestaggio ai danni di Mike. Dopo averlo distrutto per bene Shane fa ripartire il match ed è un gioco da ragazzi per Elias connettere l’Elbow Drop e vincere il match.

VINCITORE : ELIAS

I due festeggiano la vittoria e si avviano verso il backstage ma, all’improvviso, ricordano di aver dimenticato una cosa. Tornano verso il ring, sistemano Miz, appoggiandolo con la schiena su un paletto del ring, ed ecco che arriva la classica Coast to Coast di Shane che poi, dopo aver pronunciato dolci parole verso lo stesso Miz che neanche i poeti stilnovisti, finalmente pienamente soddisfatto, può andar via. Comunque Shane sta veramente grosso, un armadio!

Nuovo cambio di scena: nel backstage, Kyla Braxton cerca di ottenere delle informazioni circa il prossimo sfidante che vorrebbe affrontare Finn Balor, il quale, va detto, si sta rendendo artefice, con il titolo Intercontinentale alla vita, di uno più anonimi regni degli ultimi tempi…non di certo per demerito suo. Balor non ha nemmeno il tempo di iniziare a parlare che si presenta una superstar che pensavo fosse davvero diventata un dead man: Shinsuke Nakamura. Nakamura che, apparendo davanti alle telecamere, rassicura tutti i suoi cari che ormai lo cercavano da tempo: è ancora vivo. Il wrestler giapponese non ha nulla da dire, e forse è meglio così, guarda la cintura, la tocca e va via. Ma Shinsuke dai, lo sanno tutti, anche i fermenti lattici, porta sfortuna toccare un titolo/coppa/trofeo prima di vincerlooo!

Dopo la pubblicità siamo pronti ad assistere al match femminile.

4)SINGLES MATCH : BAYLEY VS NIKKI CROSS 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Ricordiamo che il match prevede che, in caso di vittoria di Nikki, ci sarà un nuovo match titolato tra Bayley ed Alexa Bliss in quel di Extreme Rules. Quindi Alexa potrebbe riuscire ad ottenere ciò che desidera senza nemmeno sporcarsi le mani. Nikki parte fortissima, è veramente motivata e convinta e Bayley, almeno inizialmente, soffre la grinta della scozzese, anche se poi riesce a prendere il controllo del match. Poi all’improvviso assistiamo a diversi tentativi di suicidio da parte della campionessa di Smackdown che va a vuoto prima con un Suicide Dive e poi con una Crossbody dal paletto. Così la Cross sfrutta il probabile stato di ebrezza di Bayley e con una specie di brutto incrocio tra un roll up e uno schienamento ottiene il conto vincente di 3, per la felicita sua e soprattutto della sua amica Alexa.

VINCITRICE : NIKKI CROSS

La wrestler scozzese è così felice che corre e urla intorno al ring, “è veramente euforica” semicit.

Nel backstage Drake Maverick raggiunge Carmella ed R-Truth. Quest’ultimo è ormai, a tutti gli effetti, il vero trascinatore della WWE degli ultimi tempi, colui che sta portando tutto il peso di una federazione che fattura 700 milioni di dollari sulle sue spalle. Il GM di 205 Live spiega al 24/7 Champion che, schienandolo al suo matrimonio, ha rovinato non solo tutta la festa per la cerimonia ma ha rovinato la sua intera vita. R-Truth sembra capirlo, si mostra rattristato e dice di volersi fare schienare dallo stesso Drake per riconsegnare lui il titolo. Drake ci crede ma Truth lo aveva solo illuso! E così dopo averlo salutato, il 24/7 Champion si da, come al solito, alla fuga.

Come già prima con Miz nel backstage, anche in questa occasione, nascosto dietro Carmella è apparso Rambling Rabbit. Bray Wyatt c’è anche quando non si vede parte 2.

Altra che non si vedeva da tempo in questa serata di dead man e, da ora, anche di dead girl, è Ember Moon, la quale si prepara al raggiungere il ring in vista del suo match contro Sonya Deville.

5) SINGLE MATCH: SONYA DEVILLE VS. EMBER MOON 1 out of 5 stars (1 / 5)

Il match è il più classico degli Squash match, con una durata, intorno al minuto, nettamente inferiore alla durata delle entrate di entrambe le atlete. Il match parte forte con le due che si scambiano forti colpi, la svolta poi si verifica quando Mandy, all’angolo di Sonya, distrae Ember, permettendo alla stessa Sonya di spingerla contro un paletto del ring e terminare il match con un roll up. Piange il cuore vedere Ember Moon utilizzata così, ma chist è.

Aleister Black, nel suo solito posto buio chissà dove, continua i suoi deliri dovuti al fatto che nessuno lo vuole sfidare ed è sempre più nervoso perchè nessuno viene a bussare alla sua porta. E grazie Aleister, dove te ne sei andato? Inviaci un segnale gps o la posizione su whatsapp, no? Ma, colpo di scena, all’improvviso si sentono dei colpi alla porta, qualcuno sta bussando!. Chi sarà stato in grado di trovare Aleister? Qualcuno della Agenzia delle entrate o un venditore ambulante di rose? Lo scopriremo solo vivendo perchè il segmento si conclude con la risata di Black, contento di essere stato trovato.

Chi potrebbe/dovrebbe essere secondo voi? E se fosse Bray Wyatt?

Ed eccoci giunti al main event della puntata.

6) 2 OUT OF 3 FALLS MATCH : DOLPH ZIGGLER VS KOFI KINGSTON 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

In caso di vittoria Dolph sarà aggiunto al match tra Kofi e Samoa Joe in programma per Extreme Rules rendendolo un Triple Threat Match.
Il match parte subito forte, Dolph Ziggler cerca di mettere Kofi Kingston all’angolo ma senza successo. Assistiamo poi a una serie di roll up che termina quando Dolph cerca di schienare il ghanese con l’aiuto delle corde ma l’arbitro si accorge del tentativo di scorrettezza e blocca il conteggio. Ziggler poco dopo si distare e Kingston mette a segno il primo schienamento, con un roll-up, per l’1 a 0. Dolph non ci sta, assesta una Zig Zag fuori dal ring e si va in pubblicità. Tornati dopo lo spot, suona la campanella e parte il secondo round. Ziggler rischia di subire un secondo roll up ma riesce a divincolarsi e connette un Superkick micidiale che gli permette di pareggiare i conti! Kofi non subiva uno schienamento da decenni!

I due danno il tutto per tutto per ottenere il conteggio finale ai danni dell’avversario. Il campione connette uno Springboard Crossbody ma Dolph risponde con una splendida DDT. Ziggler poi rispolvera la Famouser ma Kingston lo prende al volo, ruota su se stesso e connette una Powerbomb, Dolph non si arrende e connette una Zig Zag! Poi ne il Superkick di DZ ne la Trouble in Paradise di KK vanno a segno fino a quando è ancora una volta Kofi a connettere la sua Trouble in Paradise, impattando con il suo piede la testa di Dolph meglio di quel pallone impattato, su rovesciata, dal piede destro di Ronaldo contro la Juventus (ahimè). Schienamento e 1-2-3.

VINCITORE KOFI KINGSTON

La puntata termina così, con un’altra vittoria del WWE Champion e chi si aspettava un altro mezzo attacco di Joe ai danni di Kofi a match finito o almeno una comparsata sullo stage da parte dello stesso Joe (come me) resterà deluso (come me parte due) perchè è proprio sulle immagini di un Kofi in festa che finisce questa puntata di SmackDown Live.

L’appuntamento è alla prossima, sempre qui, su zonawrestling.net!

ENQU4R

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6.5
Qualità dei promo
5
Evoluzione delle storyline
6
VIAzonawrestling.net
ENQU4R
Studente universitario con la passione per la WWE, il Calcio e il Cinema. Tra gli ultimi ad essere entrato nella redazione di Zona Wrestling, adoro Seth Rollins, AJ Styles, Kevin Owens e Becky Lynch. Ho seguito solo la federazione dei McMahon fino a poco tempo fa ma da qualche settimana sono stato "promosso" a reporter di Impact Wrestling. Quando non sono in giro a bere Gin Tonic passo le giornate tra manuali di diritto, serie tv e partite. Sogno di poter scrivere il booking di una puntata di Raw per dimostrare, come sanno tutti, che non ci vuole molto a fare meglio degli attuali autori ma, per il momento, mi limito a lamentarmi dello show. Fino alla fine!