WrestleMania 36, probabilmente la più strana di sempre, è passata, tra incredulità, stupore, indignazione, e Firefly Fun House. Adesso che l’hype si è placato, ho deciso di provare a immaginare come invece sarebbe andata se tutto si fosse svolto secondo i piani, senza porte chiuse, cambi di piani e defezioni dell’ultimo minuto.

Anzitutto, scopriamo come la card contasse ben sedici match, esclusi i due dei Kick-off, mentre la media delle ultime WrestleMania si è aggirata attorno agli 11-12 incontri; va anche detto che l’anno scorso abbiamo avuto ben quattro match nel Kick-off. Tutto sommato, forse avrebbero indetto la classica ATGMBR (quanto mi è mancato scriverlo) e quella femminile, andando a sacrificare i due match del Kick-off originali (Cesaro vs Gulak e Liv Morgan vs Natalya), e inserendo come match singolo forse Aleister Black vs Bobby Lashley, oppure un incontro titolato come quello per i titoli di coppia di Raw, ma su questo ci torno fra un attimo. Difficile dire chi si sarebbe portato a casa la vittoria nelle due BR, forse in quella femminile Bianca Belair (visto poi il suo debutto a Raw) e per quella maschile, toh, Ron Gronkowski, giusto per farsi restituire il favore fatto a Mojo qualche anno fa.

L’opener non sarebbe stato certo quello per i titoli di coppia femminili, che a me non è dispiaciuto ma non era certo adatto per essere l’incontro di apertura dello show. Forse l’onore sarebbe toccato comunque a Charlotte contro Rhea Ripley, in modo da cominciare il PPV col botto, oppure ai titoli di coppia di SmackDown.

Per quel che riguarda i match sngoli, Elias avrebbe comunque sconfitto Corbin, Otis avrebbe baciato Mandy nell’entusiasmo generale, Owens ci avrebbe impressionati col suo volo dalla scenografia e Orton vs Edge avrebbe subito un drastico taglio di minutaggio, ma credo che avrebbero fatto di tutto per arrivare alla stessa scena finale, ossia Edge che, in lacrime, finisce il suo amico-nemico con la Con-chair-to. Si sarebbero dunque risparmiati le impietose critiche sull’eccessivo minutaggio? Oppure sarebbe stato comunque un match lento, difficile da mandare giù?

Per quel che riguarda i match titolati, ci sono assai molti interrogativi: per quel che riguarda la “prima serata”, Shayna Baszler avrebbe comunque perso contro Becky? Io azzardo e dico di no, che Shayna avrebbe battuto Becky, col feud che sarebbe continuato, forse con qualche cambio di titolo tra le due, per una finalissima prevista a SummerSlam. Sami Zayn avrebbe comunque sconfitto Bryan “scorrettamente”? Sì, gli attuali limiti sul lottato di Sami non sono dipesi dalla situazione sanitaria mondiale. Infine Roman Reigns avrebbe comunque sconfitto Goldberd in un match fatto di otto finisher ed una Irish whip, anzi, considerato che entrambi usano la Spear, non ci sarebbe stato neanche il passaggio da Spear a Powerbomb; forse, dico forse, dato che Roman pesa leggerissimamente meno di Strowman, magari avremmo visto una Jack hammer di Goldberg, ma niente più. Interessante come, a quel che si dice, Strowman dovrebbe passare il titolo a Bray Wyatt per poi iniziare un feud con Roman Reigns, cosa che sarebbe potuta avvenire se tutto fosse andato secondo i piani, ma con Bray sfidante invece che come campione; anzi, cosa che sarebbe potuta avvenire così come sarà senza metterci di mezzo Goldberg, ma vabbè, non è questo l’argomento dell’articolo. Sul Ladder match niente da dire, salvo che le azioni spettacolari sarebbero triplicate e che mi piace comunque pensare che il finale sarebbe stato lo stesso.

Sempre parlando dei match titolati, gli interrogativi continuano: Charlotte avrebbe comunque vinto il titolo se per Rhea non fossero stati previsti dei mesi di stop a causa del visto? Anche qui forse vado controcorrente e dico che la WWE ci avrebbe realmente provato a sperimentare Charlotte come campionessa di NXT. Gli Street Profits avrebbero comunque sconfitto i loro avversari, visto che a quanto pare il fine ultimo di tutto questo feud era far debuttare Bianca Belair. Che lo split di Sasha e Bayley non sia avvenuto perché senza la cornice del pubblico avrebbe perso molto fascino? Possibile, ma la gestione di queste due è andata così a rilento negli ultimi anni che non mi stupirei se il finale originale avrebbe dovuto essere esattamente quello che abbiamo visto. Per quel che riguarda Lesnar vs McIntyre, sarebbe stato comunque il main event dell’intero show, ci saremmo comunque lamentati del minutaggio, della gestione di Brock e di quella di Drew, ma almeno McIntyre avrebbe potuto festeggiare come meritava, ossia con un pubblico che credo sarebbe stato felice di applaudirlo come nuovo campione, più applausi che fischi, insomma.

E adesso veniamo ai due incontri più problematici. Il Boneyard match tra Styles e Undertaker sarebbe potuto comunque essere un Buried Alive? Tanto per cominciare, non credo che la decisione di riproporre Undertaker in versione Biker sia nata a caso giusto perché WrestleMania era a porte chiuse e quindi dovevano inventarsi qualcosa, credo invece che la gestione di tutta la faida portasse in quella direzione, quindi sì, avremmo avuto comunque Taker come Biker e forse anche il Buried Alive, giusto per sentire il boato della folla quando Styles fosse stato sotterrato. Non ci sarebbero state le smaterializzazioni di Taker, ma qualche effetto speciale come fuoco che esce dallo stage perché no. Il tutto sarebbe risultato molto trash e Styles e il Club avrebbero dovuto aiutare molto Taker per nascondere i suoi problemi fisici. Forse, però, la piacevole sorpresa di vedere di nuovo l’American Badass avrebbe permesso ai fan di non far troppo caso all’effettiva qualità del match che, forse, vista la bravura di Styles, sarebbe risultato comunque sufficiente, sicuramente anni luce di distanza rispetto all’ultimo match con Goldberg.

Infine, il Firefly Fun House. Ripeto quel che ho detto per Taker: dubito che abbiano deciso di improvvisare un possibile ritiro di John Cena così, sul momento, quindi credo che nei piani della WWE ci fosse già l’intento di far vincere Wyatt e far scomparire Cena per un po’. Come il tutto sarebbe stato portato in scena è ovviamente un altro paio di maniche, che si parli delle solite luci rosse del Fiend o di scarafaggi proiettati alla bell’e meglio sul telo del ring. I fan di Wyatt sarebbero stati contenti della sua vittoria contro Cena e i detrattori avrebbero puntato il dito sull’infima qualità del lottato, come sempre dunque.

E questa era la mia visione su cosa sarebbe potuto essere WrestleMania. A conti fatti, l’avreste preferita a quella che abbiamo avuto? Ovviamente non contando tutta la cornice del pubblico e le emozioni che avrebbe suscitato, a quelle è difficile rinunciare a cuor leggero

Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname