Venerdì si è tenuto un incontro nel quartier generale della WWE tra i dirigenti della compagnia. Si è discusso chiaramente di “Crown Jewel” e delle controversie nate in Arabia Saudita dopo l’uccisione del giornalista Jamal Khashoggi. 

 

La sensazione è che il ppv verrà cancellato e i match previsti verranno “spostati” verso il ppv “Survivor Series”. Questo perché non tanti impiegati della WWE sarebbero propensi ad andare in Arabia Saudita col rischio della propria vita, molti senatori americani starebbero spingendo i McMahon a rinunciare non solo per una forma di protezione ma anche di reazione all’omicidio. 

La possibilità che l’evento venga cancellato si aggira al 75/80%. La WWE non ha ancora preso una decisione poiché ci sono dei contratti firmati e si rischia così che si inneschino delle potenziali cause milionarie che potrebbero costare parecchi soldi alle casse della compagnia. Al momento si è solo smesso di menzionare l’evento sui social, ma una reale risposta arriverà nella giornata di mercoledì, quando i McMahon sapranno con certezza le possibili perdite finanziarie di una tale decisione.

Una soluzione potrebbe essere presa in extremis proponendo lo stesso evento in una nuova location della Gran Bretagna. Ma al momento si tratta solo di una idea velata.

VIA411Mania & ZonaWrestling.net
FONTEwrestlinginc & zonawrestling.net
Corey
Dal 2006 redattore di Zona Wrestling e autore di rubriche come il Pick The Speak, Wrestling Superstars, The Corey Side, Giro d'Italia tra le fed italiane, Uno sguardo in Italia, Coppa dei Campioni, Indy City Beatdown e tante altre. Studioso del wrestling in tutte le sue sfaccettature, col tempo ha voluto perdere la definizione di "Marco Travaglio del wrestling web".