Manca poco a Hell In a Cell, la WWE si trova al Target Center Minneapolis (Minnesota) per una nuova puntata del Monday Night Raw. In via del tutto eccezionale, alla tastiera c’è Corey. Si può partire!

Pubblicità

Chris Jericho entra sul ring del Target Center mentre una grafica ci ricorda che il main event della serata sarà un bel triple threat tra lo stesso Y2J, Kevin Owens e Seth Rollins non valevole per il titolo Universal. Jericho dice che questo match stanotte non ci sarà poiché è stata rubata la sua List Of Jericho. Dunque non lotterà finché non avrà la sua lista. Arriva Kevin Owens: il campione si offre di ritrovare la lista e chiede a Jericho una collaborazione per il match a tre. Chris dice che non ci sarà alcun match, suscitando l’arrivo di Stephanie McMahon. La commissioner di Raw promette il ritrovamento della lista e chiede che il main event non venga messo in discussione. Arriva anche Seth Rollins che pare avere con sé la famosa lista. Jericho cerca di riappropriarsene ma Rollins è lesto a trattenerla. E dice che nella lista ci sono sia “quella idiota” di Stephanie McMahon e sia “l’ex migliore amico” Kevin Owens. Jericho smentisce le parole di Rollins davanti ad un incredulo Owens e ordina a Rollins di restituirgli la lista. Rollins dice che stilerà una sua personale lista in cui scriverà tutto ciò che perderanno Owens e Stephanie dopo il match di Hell In a Cell. E aggiunge: se Jericho vuole la sua lista, deve andare a prendergliela. Così scappa nel backstage e viene inseguito da Chris.

Nel backstage, Stephanie ferma Seth Rollins e chiede che venga restituita la lista. Rollins dice che non può farlo poiché l’ha lasciata da qualche parte, dunque Jericho dovrà ritrovarsela da solo. E minaccia Stephanie di non giocare sporco né questa notte, né al ppv.

Enzo Amore e Big Cass arrivano nell’arena e sono pronti per il loro promo ma gli viene spento il microfono. In questa azione c’è lo zampino di Luke Gallows e Karl Anderson, i quali entrano nell’arena e si dicono soddisfatti di poter zittire i due avversari. A sorpresa Amore e Cass effettuano comunque il loro promo sostenuti dal pubblico che replica le parole dei due.

Primo Match: Enzo Amore def Karl Anderson (1,5 / 5)
È importante l’interferenza di Big Cass in questo match, dato che blocca Gallows e poi colpisce Anderson, garantendo al compagno un facile pin. Non eccezionale questo match, si spera di meglio per i due.

In grafica i tre match che si terranno nella gabbia dell’Hell In a Cell questa domenica. Uno di questi sarà la sfida tra Reigns e Rusev: il bulgaro dice che i giorni da campione del samoano stanno per finire e che Roman la pagherà cara. Dice che l’Hell In A Cell match è capace di cambiare radicalmente le carriere di ogni singolo lottatore. Si dice felice di poterlo sostenere, così l’unico modo per veder ancora Reigns in WWE sarà una comoda barella.

Promo dei New Day sul ring: i campioni giocano molto sul nome di Sheamus storpiandolo in “shame” (vergogna) con l’ausilio del pubblico. Kofi dice che è una vergogna vedere Sheamus su un ring di wrestling, e il pubblico inizia a gridare “Shame” nei confronti dell’irlandese. Arrivano sullo stage sia Sheamus che Cesaro, i due prima litigano e poi salgono sul ring per il prossimo match.

Secondo Match: Sheamus & Cesaro def. New Day (Kofi Kingston & Big E) (2 / 5)
Discreta e basica contesa dove gli heel dominano Kofi prima che questi possa trovare l’hot tag per Big E. Quando i campioni sembravano sulla via della vittoria, Sheamus ha trovato il Brogue Kick risolutivo su Big E. Buona anteprima del match di domenica, solo che in questo modo è chiaro cosa succederà…

Piccola clip su Goldberg, quindi ritroviamo Chris Jericho ancora alla ricerca della sua lista. Nessuno tra gli Shining Stars e Titus riesce ad aiutarlo finché Mahal non gli consiglia di cercare la pace interiore. Invece di calmarsi, Jericho si innervosisce di più e se ne va via sbraitando.

Promo sul ring di Dana Brooke, la quale dice come sia sconcertante sapere che la sua vittoria di sette giorni fa su Bayley sia stata considerata una sorpresa. Non c’è nessuna sorpresa nel sconfiggere una come Bayley, e così propone un arm wrestling match. E allora eccolo il braccio di ferro tra le due: primo round a Dana, l secondo sembra andare a Bayley ma Dana la colpisce alla spalla. Bayley però reagisce, costringendo l’avversaria alla ritirata.

Jericho gira nel backstage e viene fermato da Stephanie McMahon. La commissioner di Raw sostiene che Seth Rollins sta cercando di mettere lui e Kevin Owens uno contro l’altro. Jericho risponde che senza la sua lista non ci sarà nessun match stanotte. Stephanie allora minaccia di sospenderlo se non salirà sul ring.

Sul ring ci sale Curtis Axel invece: promo contro Bo Dallas, colui che settimana scorsa lo ha tradito. Al pubblico di Minneapolis ricorda le sue radici locali, del nonno Larry “The Axe” Hennig, e del papà, “Mr.Perfect” Curt Hennig. Curtis chiede un match a Dallas, che si presenta e accetta.

Terzo Match: Bo Dallas def. Curtis Axel (1,5 / 5)
Axel ha provato a chiudere velocemente la contesa con le mosse caratteristiche del padre ma Dallas è riuscito ad uscire dal conteggio. Axel ha continuato a dominare la contesa ma nel momento migliore Dallas è riuscito a piazzare il roll-up vincente.

Viene mostrato un video che riguarda Rich Swann, che questa sera lotterà contro Brian Kendrick. Chris Jericho è sempre nel backstage alla ricerca della sua lista, fino a quando non scopre che è in possesso di Braun Strowman. Strowman si lamenta del fatto che nella lista manchi Sami Zayn e se ne va restituendo il foglio.Jericho dice tra sé che in realtà il nome di Zayn è presente e che ora aggiungerà quello di Strowman.

La grafica ci ricorda che a Hell In A Cell, in uno dei tre match dentro la gabbia, Rusev e Roman Reigns si affronteranno, con il titolo US di Reigns in palio. In un video Roman dice che vuole portare Rusev all’inferno, e sa cosa significa uscire vittorioso da una tale gabbia.

Quarto Match: Golden Truth (Goldust & R-Truth) def. Shining Stars (Primo & Epico) (1,5 / 5)
R-Truth riesce a trovare il colpaccio dopo un momento un po’ caotico a causa di un contatto tra Mark Henry e Titus O’Neil. A quel punto Primo è caduto nella buona intesa di squadra dei face, e Truth ha connesso la Lie Detector per lo schienamento.

Dopo la pubblicità si torna sul ring per la firma del contratto tra Charlotte e Sasha, dirette da Mick Foley. Foley dice che il bello di essere una superstar WWE è ciò che accadrà tra sei giorni a Hell In A Cell, quando ci saranno ben tre main event, tre Hell In A Cell match, compreso quello tra Charlotte e Sasha Banks. Charlotte è la prima a fare il suo ingresso, e poco dopo è il turno della Raw Women’s Champion, Sasha Banks. Scaramucce tra le due, Foley le ferma dicendo che le due hanno ribaltato la categoria femminile e l’hanno portata a un livello superiore. Alcuni potrebbero dire che l’Hell In A Cell è troppo violento per le donne, ma questa è una nuova era in WWE, e le donne possono conquistare qualunque cosa. Dal momento in cui porranno il match nero su bianco non si potrà più tornare indietro. Sasha Banks dice di non essere mai stata così pronta in tutta la sua vita, mentre Charlotte chiede dove deve firmare. Mick Foley dice che entrambe non hanno ben chiaro cosa significhi mettere piede dentro l’Hell In A Cell, è qualcosa che rimane per il resto della vita. Charlotte prende la parola e dice di aver conquistato tutto il possibile e che le importa solo rivedere la cintura alla viciò che c’era da ottenere, è stata la prima a ottenere il titolo femminile, e poco importa se adesso c’è un talento di secondo vita. Sasha Banks risponde che Charlotte non è una regina, non c’è nessuna regina in WWE, c’è soltanto una “boss”: Charlotte sarà stata la prima a diventare campionessa femminile WWE, ma lei diventerà la piu’ grande campionessa di tutti i tempi. Interviene Mick Foley e quasi in lacrime dice che il match sarà un disastro per loro, e dice di guardarlo, di guardare i suoi acciacchi. Solo così possono capire quanto è infernale quella gabbia. Le due firmano, il match è ufficiale: Sasha vs Charlotte si affronteranno in un Hell In A Cell match valevole per il Women’s Championship.

Quinto Match: Rich Swann def Brian Kendrick (2 / 5)
Bel match tra i due, molto dinamico e ben giocato. Swann vince grazie ad un imprevisto roll-up che sorprende Kendrick e lo lascia basito. Swann sorride ma per il First Contender al titolo Cruiserweight è una sconfitta dura da digerire.

Tom Phillips intervista Kevin Owens chiedendogli un parere sul main event di questa sera. Owens dice che con Jericho sono amici e collaboreranno per mettere Ko Rollins. Aggiunge che ha sognato di poter far parte di un Hell In A Cell Match. Dice che domenica andranno tutti all’inferno, ma soltanto lui tornerà indietro.

Il match tra Zayn e Strowman non si tiene poiché il secondo non ritiene Sami degno della sua stazza. Zayn lo provoca con uno schiaffo, poi lo colpisce con un dropkick. Strowman abbozza i colpi e schianta l’avversario contro le barriere di protezione. Dopo di che se ne va schifato.

Nel backstage segmento tra il campione Cruiserweight Perkins e Kendrick. Brian dice che se domenica perderà non avrà piu’ nulla, senza contare che deve provvedere alla sua famiglia. TJ Perkins risponde dicendo che avrebbe aiutato il vecchio Brian Kendrick, ma non riconosce affatto questa sua nuova versione. Brian Kendrick chiede a TJP che lo lasci vincere, ma il campione se ne va.

Tocca a Paul Heyman e Brock Lesnar salire sul quadrato. Heyman prende la parola e dice che chiunque cpronunci il nome di Goldberg farà innervosire Brock Lesnar. Lesnar non vede l’ora di malmenare brutalmente Goldberg che, povero, dopo non saprà più riconoscersi allo specchio. Il pubblico di Minnesota si divide nei cori e Heyman chiede che la smettano di inneggiare a Goldberg. Il pubblico prosegue e questo costringe Paul Heyman e Brock Lesnar ad andarsene!

Sesto Match: Seth Rollins def. Chris Jericho e Kevin Owens (2,5 / 5)
A differenza di quel che tutti speravano, questo è risultato un vero e proprio handicap match dove gli heel hanno collaborato in piena sintonia. Jericho è quasi riuscito a vincere il match ma Rollins, uscito dal pin, ha poi sorpreso i due con una doppia powerbomb ed è riuscito a schienarli entrambi contemporaneamente. Nel post match Owens e Jericho attaccano Rollins. Quando sembra tutto finito,Seth si rialza e colpisce ripetutamente Owens finché il campione non lo finisce con una powerbomb nell’apron ring. KO alza la cintura e festeggia ai piedi di Rollins!

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei Match
5.8
Qualità dei promo
6.5
Evoluzione delle storyline
6
Corey
Dal 2006 redattore di Zona Wrestling e autore di rubriche come il Pick The Speak, Wrestling Superstars, The Corey Side, Giro d'Italia tra le fed italiane, Uno sguardo in Italia, Coppa dei Campioni, Indy City Beatdown e tante altre. Studioso del wrestling in tutte le sue sfaccettature, col tempo ha voluto perdere la definizione di "Marco Travaglio del wrestling web".