Pubblicità

AJ Lee è la Divas Champion più longeva di sempre e Ysmsc ne approfitta per tirare le somme, oltre che del suo regno, anche della divisione femminile WWE . . . e volano parole grosse.

Due giorni fa, domenica 19 gennaio, AJ Lee è diventata la Divas Champion più longeva della storia, superando il record di 216 giorni stabilito da Maryse. Anche se in realtà l'annuncio è stato dato mercoledì, il motivo è stato già discusso, ma ve lo riporto brevemente anche qui: avendo Maryse vinto il titolo ai taping di SmackDown, se ufficialmente il regno è cominciato il giorno delle registrazioni (un martedì), la WWE ha incominciato a contare i giorni dalla data di messa in onda dello show, avvenuta il venerdì, togliendo di fatto 3 giorni al regno di Maryse. Sottigliezze si potrebbe dire, in fondo AJ avrebbe comunque superato il suo regno da campionessa di Maryse, ma diciamo che partendo da questa domenica anche i più puntigliosi hanno potuto riconoscere AJ come la più longeva Divas Champion della storia. Quale occasione migliore se non fare un sunto del regno da campionessa di AJ e parlare un po' in generale della divisione femminile?

Comincio partendo da un dilemma che affligge il Divas title: va considerato come un titolo femminile completamente nuovo, oppure può essere considerato allo stesso modo del fu Women's title?

Nel primo caso, il titolo delle Divas è il titolo più giovane della federazione, se si escludono quelli di NXT, ha avuto poche campionesse ed ha, diciamo così, una sua storia da dover ancora scrivere. Se invece si pensa che il Women's title è stato unificato con quello delle Divas, e si volesse dunque considerare la cintura a farfallina rosa alla pari di quella vecchia, allora il regno di AJ non farebbe certo una grande impressione, e non tanto per citare la solita Fabulous “regno da campionessa infinito” Moolah, ma anche i 448 giorni da campionessa di Trish Stratus, i 342 di Alundra Blayze o i 441 di Sensational Sherry.

Senza citare numeri stratosferici dei bei tempi andati, è innegabile che di fronte ai 434 giorni da campione WWE di CM Punk o i 343 giorni da campione US di MVP, un numero come 219 risulti molto meno impressionante e si faccia fatica a definirlo un record degno di nota. È anche vero che AJ potrebbe rimanere campionessa da qui all'infinito e oltre, dando la possibilità a questo numero di crescere ed acquisire importanza ogni giorno di più.

Tuttavia, come sappiamo, sono le faide a rendere interessante un titolo, oltre al detentore naturalmente. Dal punto di vista del character, April Jeanette interpreta il personaggio femminile meglio caratterizzato degli ultimi anni, per quel che riguarda le faide, invece, stiamo precipitando sempre più nell'oblio.

Sinceramente non so se e quando esattamente è balenata nella testa del booking team l'idea di far divenire AJ Lee la campionessa più longeva di sempre, tanto per intenderci, è stata una scelta voluta, oppure, andando di faida in faida, di gemella bella in gemella bella, si sono accorti che non avevano uno straccio di avversaria decente e hanno pensato “già che ci siamo, facciamole battere il record”? Da quando si è conclusa la faida con Kaitlyn, il Divas title è tornato nel dimenticatoio, sì è vero, c'è stato il promo di AJ contro le Total Divas, yeee parole sante! Brava! Lasciamo il posto alle vere lottatrici! Così sì fa!

E poi?

Il modo geniale per dimostrare che le “vere” Divas (rappresentate da AJ a rigor di logica) sono le migliori si è concluso in: vittorie per attacco di Tamina all'avversaria, vittorie per attacco di Tamina all'amica dell'avversaria, roll up per i capelli e squalifiche varie. Ho capito che AJ è una heel, ho capito che ha una guardia del corpo, ma porca miseria, non puoi far fare un promo in cui fai inneggiare la campionessa alla superiorità delle vere lottatrici e poi non farla vincere una singola maledetta volta in maniera pulita quando la cintura è in palio.

Ho il timore che AJ Lee non stia avendo un regno così lungo per scelta, ma perché semplicemente non esistono avversarie degne da mandarle incontro, l'unica avrebbe potuto essere Natalya, che dopo TLC ha schienato AJ un'altra mezza dozzina di volte ma non ha mai avuto un rematch, ci hanno provato con Brie Bella, ma si sono accorti che sarebbe stato un errore, ora probabilmente manderanno Naomi, ma a questo punto forse sarebbe meglio lasciare ad AJ la soddisfazione di arrivare a WrestleMania da campionessa. Mi spiace dirlo, ma, se andiamo ad analizzare i fatti, questo regno da campionessa di AJ Lee, salvo i primi mesi contro Kaitlyn, è al pari del regno da campione US di Dean Ambrose, che ha ormai superato i giorni da campione di Antonio Cesaro, è il secondo campione US più longevo della WWE (e comunque settimo se si contano anche i regni della WCW) eppure non difende la cintura da ottobre e francamente non riesco a ricordare un match veramente memorabile del suo regno, forse giusto giusto il rematch contro Kofi Kingston . . . pensa un po'. Tuttavia devo aggiungere una postilla e affermare che il match contro Natalya a TLC, salvo il solito finale raffazzonato, è stato il mio match femminile dell'anno, esclusi i match di NXT ovviamente, ed è stato un vero peccato che una possibile faida interessante tra AJ e Natalya sia stata composta al 99% solo da tag team match con le altre Total e True Divas, quando per me Natalya resta la miglior lottatrice (e parlo prettamente di abilità in ring) del main roster.

Il reality di Total Divas e la conseguente lotta con le True Divas è stato un altro punto a sfavore del regno di AJ. Mi spiego meglio: mi sono sempre lamentata del fatto che una wrestler non potesse sperare di avere una faida o di partecipare ad un PPV a meno che non fosse in lotta per il titolo femminile, al contrario dei maschi che hanno 4 cinture per cui lottare e che possono tranquillamente essere impegnati in match senza una cintura in palio; da questo punto di vista Total Divas aveva aiutato, dal momento che non solo la campionessa e la sua sfidante trovavano spazio nei programmi della WWE, ma anche le altre lottatrici, siamo arrivati addirittura ad avere ben “due” match femminili nella card di un PPV (quando vi fu Brie Bella contro Natalya se non ricordo male). Da questo punto di vista la cosa poteva anche funzionare, il problema è che poi si è arrivati ad un pastrocchio in cui tutte le divas sono state schiaffate o nella categoria “Total” o nella categoria “True”, portandoci di fatto all'annullamento di qualsiasi faida in singolo e ad alleanze improbabili come Natalya che fa tranquillamente squadra con le Bellas o Eva Marie (quando nel reality a rigor di logica non si sopportano) e Kaitlyn che si è ritrovata a fare squadra con gente come Rosa Mendez e addirittura con quella che avrebbe dovuto essere la sua acerrima nemica AJ.

Non voglio citare i soliti argomenti che vengono fuori quando si parla di match femminili, del fatto che alle wrestler vengono concessi due minuti scarsi di match a puntata, questo è vero, per carità, ma è anche vero che in quei due minuti siamo abituati a vedere solo calci e pugni e poi finisher sbucate dal nulla o i roll up di rito, poi è ovvio che persino Brie Bella che esegue un Crossbody o Nikki Bella che si crea una nuova finisher ti sembrino dei passi da gigante, al confronto di Eva Marie che schiena Rosa Mendez perché questa ha sbattuto la testa su uno dei paletti un Crossbody diventa arte pura e la Rack attack una finisher devastante.

In definitiva, gradirei che la WWE, se proprio deve darci solo match da due minuti, si sforzasse in quei due minuti di farci vedere delle mosse di wrestling, anche i match di AJ ormai sono stantii: Tamina fa tutto il lavoro, AJ entra, zompetta attorno all'avversaria (recita bene, ovvio, ma sempre zompettate rimangono), dopodiché o esegue la finisher o Tamina viene attaccata fuori dal ring ed AJ schienata.

In secondo luogo, la WWE dovrebbe impegnarsi ad assumere lottatrici che vogliono realmente fare le lottatrici, lottatrici che abbiano la volontà che hanno AJ, Natalya, molte delle ragazze di NXT, non ragazze che possono essere anche brave ma vedono il wrestling solo come un intermezzo divertente della loro carriera, di modo che ogni anno devo leggere di lottatrici che abbandonano la federazione per “dedicarsi a altri progetti”, io non voglio wrestler che abbiano altri progetti, io voglio ragazze che abbiano la seria intenzione di fare le wrestler, non gente che arriva e molla nel giro di due o tre anni perché si è stancata e ora ha voglia di fare altro.

Non so realmente che cosa dobbiamo aspettarci per il regno di AJ e chi potrebbe porvi fine, il che è un dramma, gli scenari più ipotizzati sono o il debutto di una giovane di NXT o il tradimento di Tamina . . . e se mi venite a dire che in tutto il roster femminile non c'è un'avversaria decente, tanto che dobbiamo affidarci o al debutto di una novizia o al solito tradimento del bodyguard, questo dovrebbe dirla lunga sull'attuale situazione della categoria divas, categoria che AJ Lee non ha salvato e non può salvare, non da sola.

Concludo dicendo che, per me, la storyline più interessante rimane ancora quella delle LayCool, che incrociò il Women's title con il Divas title, portò alla creazione della cintura capace di dividersi a metà e chi ha regalato una coppia di heel ottima, quando ancora la divisione tra heel e face aveva un senso, per non parlare dell'incrociarsi con il team di Natalya e Beth Phoenix. Ovviamente questo riguarda solo il Divas Championship, dal momento che se si prendesse in considerazione anche il Women's title il regno di AJ, per quel che riguarda l'interesse suscitatomi, non sarebbe neanche nella mia top ten, o giusto giusto in fondo.

So di essere molto cattiva, forse troppo esigente, forse in quanto donna pretenderei la massima considerazione possibile per la categoria femminile, e ciò mi porta a non accontentarmi mai. Ma per me questo regno da campionessa di AJ Lee, dopo un buon inizio, si è ridotto a una prestazione accettabile in un ammasso di mediocrità. Di chi sia la colpa, tra wrestler, storyline e booking team, lascio decidere a voi.

E voi cosa ne pensate? Dove sta andando la categoria femminile? Qual è la vostra opinione sul regno di AJ Lee? Vi ha soddisfatto? Poteva essere qualcosa di più? Come finirà? Se non doveste affidarvi ai nuovi talenti di NXT, su quale Diva del main roster vorreste puntare?

Stretta è la foglia, larga è la via, dite la vostra che ho detto la mia.

Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname