Pubblicità

Un sempre più turbato James Storm sta attraversando il periodo più buio della sua carriera, tra sconfitte e delusioni. Cosa è successo al "Tennesse cowboy " e cosa dovrebbe fare per tornare ai vecchi fasti di un tempo? Nel mio blog odierno cercherò di analizzare questa delicata situazione.

Quando si pensa ai più grandi team nella storia della TNA, il nome degli " America 's Most Wanted" viene subito alla mente ed il contributo di Storm è stato fondamentale. Questi assieme all 'ormai introvabile Chris Harris è stato uno dei primi volti nuovi della Compagnia, un vero e proprio "original" che ha contribuito a regalare alcuni degli incontri e rivalitù più memorabili di sempre. La faida con i triple x, culminata nello spettacolare Six Sides of steel di Turning Point 2004, è una delle pagine indelebili della storia di questa Compagnia. James è stato, per buona parte della sua carriera, un lottatore dedito alla categoria di coppia e , nel 2008, diede vita ad un altro storico team, con il canadese Bobby Roode, quello noto come beer money inc. Tutto il resto, come si suol dire, è storia.

Storm riesce a vincere il primo titolo mondiale , in carriera, contro Kurt Angle e si rende protagonista di una grandissima faida contro l'ex partner Roode, culminata in un violentissimo Street Fight Match a Bound For Glory 2012. Sebbene questa sia stata una delle poche vittorie riportate contro di lui, il vincitore morale della rivalità può dirsi essere il cowboy. Sfortunatamente, però, dopo questa parabola discendente, ne segue una ancora più grave che rimanda Storm nel midcarding e lo incastra, ancora una volta, nella competizione tag team. Questa volta, però, si trova a fare da mentore ad un wrestler in rampa di lancio, molto grezzo ma in continuo miglioramento, noto come Gunner.

Un vero e proprio passo indietro per la sua carriera ma che accetta con molto garbo, diventando una sorta di mentore per l 'ex arruolato in marina. I due combattono molto battaglie e riescono a vincere i titoli di coppia, detronizzando la coppia Chavo-hernandez a Slammiversary 2013. Riescono a difendere i titoli con successo ma dopo alcuni mesi, come successo con quasi tutte le coppie, iniziano le prime frizioni. In seguito alla perdita dei titoli contro i BROMANS, iniziano degli alterchi veri e propri che culminano in una ricerca ossessionata alla conquista del " Feast or Fired ", ovvero la valigetta che concede una shot al titolo mondiale. Tra lo stupore generale è proprio Gunner, scavalcando il partner sulla terza corda, che va a staccare la valigetta vincendo il match. Nelle settimane a venire le incomprensioni continuano fino ad arrivare ad un punto di svolta clamoroso quando, nella puntata di impact in diretta da manchester, Storm tradisce il compagno proprio mentre quest 'ultimo era impegnato a sfruttare la sua shot contro il campione del mondo Magnus.

Un superkick fulminante che ha messo subito in chiaro le cose : Storm era stanco di fare il comprimario e di essere la spalla di Gunner, era tempo di ritornare ad agire da egoista, per il proprio bene. E Storm, si sa, ha sempre dato il suo meglio da heel ed anche questa volta, quella di turnarlo contro il partner, è stata un 'ottima scelta. Utilizzando una metafora ormai abusata , nel mondo del Wrestling, Storm è lo " Shawn Michaels" del team mentre Gunner è lo " Janetty". Il cowboy, più di ogni altro, ha bisogno di essere rilanciato e ritornare nel giro che conta, in un momento in cui i main eventers scarseggiano e la figura di Magnus campione sta reggendo ben poco.

Peccato , però, che le mie rimarranno soltanto suggestioni in quanto le immagini andate in onda ad Impact, sono state abbastanza eloquenti. Un abbraccio inaspettato, caloroso tra Storm e Roode, proprio loro, acerrimi nemici, che potrebbe far pensare ad un 'ennesima reunion dei Beer Money e ad un altro giro nel mondo dei tag team. E molto probabilmente il feud tra Storm e Gunner verrà vinto da quest 'ultimo perchè volto nuovo della TNA e e perchè supportato da Dixie Carter e dalla dirigenza.

Che sia finito il periodo d'oro per il buon vecchio cowboy ? è giusto che venga relegato alla categoria tag team pur essendo materiale da main event? Let me know 🙂

Corey
Dal 2007 redattore di Zona Wrestling e autore di rubriche come il Pick The Speak, Wrestling Superstars, The Corey Side, Giro d'Italia tra le fed italiane, Uno sguardo in Italia e Coppa dei Campioni. Attualmente coordinatore ad interim del sito.