Pubblicità

CM Punk, in data 10 dicembre, è stato intervistato da Rolling Stone e, tra le molte cose che ha detto, ha parlato della differenza di trattamento in UFC e WWE:

 

Che cosa ti ha convinto a pensare che l’esperienza in UFC sarà migliore di quella in WWE?

 

“Non ne sono sicuro. Magari ti faccio un esempio: la mancanza di comunicazione con i dirigenti WWE era sbalorditiva. Hanno detto di avermi sospeso ma non mi hanno mai contattato. Sono stati, diversi volte, nella mia città a natale, a circa otto minuti di macchina da casa mia, e non hanno mai sentito la necessità di venire da me per provare a discutere. Immagino che non avessero voglia di parlare con me.

Ora ci sono Dana (White ndr) e Lorenzo Fertitta (CEO ndr) che hanno voluto parlare con me e, per farlo, hanno preso un jet per venire fino a Chicago. Questo mi mostra, abbastanza chiaramente, come Dana e Lorenzo facciano il loro lavoro. Sono sicuro che ci sono altre persone che hanno una situazione diversa con loro ma, con me, stanno facendo le cose per bene. Essere accolto nel backstage (durante UFC 181 ndr) dove si sono premurati di presentare tutti a mia moglie, è stata davvero una grande esperienza. Sono sicuro che, tutto questo, è anche conseguenza del valore del mio nome ma tutti sembravano felici, è diverso e strano per me.”

 

Fonte: LordsOfPain.net & ZonaWrestling.net