Kevin e Sami sono sempre stati migliori amici dal momento in cui si sono incontrati. Non pensate però che quella che andrò a raccontarvi sia una storia felice. Assolutamente no. Questa storia è piena d’odio, rancore e voglia di rivalsa. Soprattutto questa storia non è ancora stata scritta fino alla fine.

Pubblicità

Partiamo da Kevin. Si innamorò del wrestling subito dopo aver comprato una videocassetta di Wrestlemania XI, e da quel momento in poi decide quale sarà il suo obbiettivo nella vita: diventare un wrestler. Così nel 2000 inizia ad allenarsi nella scuola di wrestling di Jacques Rougeau. Anche se era piuttosto grosso, quando saliva sul ring riusciva a mettere insieme qualcosa di mai visto prima: potenza ed offensiva aerea. Kevin era il suo preferito, non c’erano dubbi su questo, e questo portò Kevin ad una striscia di imbattibilità lunga tre lunghi anni. Tutto bellissimo sulla carta, ma Rougeau pretendeva di dirigere il match prima di metterlo in scena, togliendo l’interazione tra i lottatori, e con il pubblico, ma soprattutto, non permette ai suoi atleti nemmeno di essere nel pubblico di uno show di un’altra compagnia. Il risultato? Il prodotto è sterile, e il malcontento cresce. Come in ogni situazione di oppressione, Kevin cerca libertà, e la trova quasi casualmente grazie ad una videocassetta della IWS, federazione canadese, e lì tutto era diverso: c’era interazione tra pubblico e lottatori, lo stesso pubblico amava fare casino, i wrestler non eseguivano più automaticamente mosse una dopo l’altra. Kevin è affascinato da tutto ciò, vuole saperne di più, vuole essere parte di questo, e tradendo gli obblighi prefissati dal suo mentore, nel 2003 va vedere un loro show. Qui vede la persona che gli cambierà quasi completamente la sua visione del wrestling, un lottatore mascherato che non aveva quasi nulla di particolare, eccetto il fatto di essere…Generico.

Facciamo un salto avanti di qualche anno. Siamo a Final Battle 2009, PPV della Ring of Honor. Kevin e Generico hanno vinto tutto ciò che potevano vincere in America, Europa e Giappone, niente era più fuori dalla loro portata. Dopo il match tra loro due e i fratelli Jackson, Kevin prende un microfono, ringrazia Generico per tutto che ha fatto con lui, ringrazia il pubblico, ringrazia la PWG e la ROH. Kevin abbraccia Generico, il pubblico esplode. Riprende il microfono e dice: “Ti odio da morire”. Lo colpisce, prende una sedia e lo attacca fino all’arrivo di Colt Cabana. Kevin non ne poteva più, quello che sarebbe dovuto essere il suo migliore amico, un supporto per andare avanti nel business era diventato una zavorra, ciò che gli impediva di volare in alto e crearsi un nome tra i migliori.
Si allea con Steve Corino, ne seguono diversi match tra loro due e Generico-Cabana, dove nella maggior Generico non riesce a colpire Kevin per il loro passato, ma riversa tutta la sua furia contro colui che ha reso il suo migliore amico un mostro: Steve Corino.

Facciamo un ulteriore salto avanti, Final Battle 2010, un anno dopo il primo attacco. Kevin è diventato una macchina da morte, quando sale sul ring il pubblico a gran voce urla “KILL STEEN KILL”. Generico decide di mettere in palio la sua maschera e Kevin la sua carriera in un match. Sangue e violenza sgorgano a profusione, se si pensasse al passato, non si capirebbe come due persone così vicine tra loro siano arrivate al punto di volersi uccidere. Dopo tutto questo, Generico riesce a vincere il match, costringendo Kevin al ritiro dalla Ring of Honor. Per ora…

Nel 2011 torna, ma non c’è nessun contatto tra lui e Generico nella federazione per un intero anno fino ai loro ultimi due match, un Last Man Standing ed un Ladder War. Proprio quest’ultimo fa ricordare la loro storia, fa ricordare quanto Kevin considerasse El Generico la sua nemesi, ma anche colui che lo portava a peggiorare, a perdere, a non diventare il migliore.

Steen distrugge Generico, utilizzando soprattutto le scale per fargli provocargli dolore, lo stesso dolore che gli era stato procurato anni prima dopo l’ennesima sconfitta.

Ultimo salto temporale, ed arriviamo ad oggi. Generico lascia il wrestling. Al suo posto nasce Sami Zayn, nuovo lottatore del territorio di sviluppo di NXT. Kevin ha cambiato il cognome, anche lui è arrivato in WWE, coronando il suo sogno. Quando Sami vince l’NXT Championship dopo innumerevoli tentatici, è anche il giorno della prima apparizione di Kevin. Kevin sale sul ring, lo abbraccia, questa volta non prende un microfono, escono dal ring e…

Ricomincia tutto da capo.

Leonardo
20 anni, Roma, appassionato di wrestling da lontano boom del 2006. Seguo parecchie Indy e più ne conosco, meno tempo libero ho, Promotion preferita PWG/Progress. Wrestler preferiti: Roderick Strong, Chris Hero/Kassius Ohno.
  • Rated R Dave & Laughing Jack

    Best friend…. better enemies

  • Aj Rollins

    SPOILER: qualche anno dopo… uno sarà una star, l’altro sarà un mid-carder o lavorerà per qualche compagnia indipendente.

    • FutureIsNow

      Che monnezza . Zayn meriterebbe molto di piu

      • Aj Rollins

        KO è superiore così come altri del roster attuale.
        Potrebbe avere qualcosina in più, ma dovrebbero iniziare a cambiargli il personaggio perché quello di ora non mi piace

  • Cole

    Prima o poi li rivedremo in coppia anche in WWE

  • Mr. 619

    Bell’editoriale. Spero di rivederli in Team anche in WWE perché sarebbe qualcosa di “nuovo” (Nella federazione di Stamford) e le interazioni tra i due sarebbero sicuramente interessanti. E poi sarebbe il modo migliore per far ricominciare il loro feud.