19 novembre 2017. Glasgow. SSE Hydro. La Insane Championship Wrestling torna sul luogo del delitto. Cosa intendo? Be’… il 20 novembre 2016, nella stessa arena, la ICW ha organizzato lo show di wrestling non-WWE/WCW con la maggiore affluenza di pubblico in Europa negli ultimi 35 anni. Più di seimila persone. Ora, ci si riprova. È in realtà l’undicesimo anniversario della federazione sognata e plasmata da Mark Dallas, ma nel 2007 e nel 2008 Fear & Loathing non è andato in scena.

Pubblicità

Ma concentriamoci su quest’anno; che cosa ci aspetta? Sia chiaro che l’ordine in cui andrò a elencare i match in card è assolutamente casuale, non sappiamo cosa verrà prima.

Stairway to Heaven #1 Contenders’ Ladder Match – Bram vs Jody Fleisch vs Kid Fite vs Aaron Echo vs Joe Hendry vs DCT (vs Ravie Davie?)
Un ladder match a sei o sette contendenti (spiegheremo tra poche righe perché); il vincitore avrà il diritto di sfidare il campione a fine gennaio (o inizio febbraio), alla settima Square Go!
Il primo nome è l’uomo più crudele del wrestling mondiale, il re di tutto ciò che è malvagio, l’ex NXT e TNA Bram. Un wrestler che ama fare male agli avversari, che gode nel vederli divincolarsi a terra, sanguinare. In un contesto del genere, chissà cosa può inventare.
Con lui sarà sul ring la Fenice Jody Fleisch; l’esperto lottatore inglese ha cominciato da poco a essere una presenza regolare in ICW, ma la sua spericolatezza e le sue abilità tecniche hanno già conquistato i cuori dei tifosi – e l’odio di Bram.
E poi ci sarà Kid Fite, che – dopo l’infortunio del suo ex compagno di tag team Liam Thomson – rimarrà l’unico ad aver partecipato a tutte le edizioni di Fear & Loathing, sin dalla prima. Un wrestler dalla tecnica impressionante, che ha da un po’ di tempo assunto un atteggiamento aggressivo grazie al quale non guarda in faccia nessuno.
Aaron Echo è visto da molti come il futuro della ICW. Un lottatore solido, tradizionale, il creatore della Echo Bible (no, non sappiamo nemmeno noi di cosa si tratta) sta cercando di afferrare l’occasione che gli si presenta davanti, con il supporto del pubblico che ne apprezza l’atteggiamento umile e risoluto.
Joe Hendry… no, non è più il Local Hero. Ora è diventato The Prestigious One, un uomo tronfio e convinto della sua superiorità. Dopo che gli appassionati hanno iniziato a criticarne alcuni atteggiamenti, Hendry ha preso su di sé la responsabilità di educare le masse.
DCT è ancora l’International Sex Hero, ma dopo aver affrontato e sconfitto Bram l’anno scorso e Davey Blaze quest’anno sembra avere un po’ perso la direzione. Spera con questo match di raccogliere quello che sa di meritarsi.
E il possibile settimo partecipante? Be’, sabato, a ICW: France ’98, Bram affronterà il giovane Ravie Davie, the Fresh Prince of Drumoyne Square, in cerca di vendetta dopo che proprio Bram ha interrotto il suo matrimonio; se vincerà, verrà aggiunto al match.


The Dirtiest Match in Wrestling – Kinky Party vs The Kings of Catch
Dopo un inizio stentato, la partnership tra Big Kink Jack Jester e il macellaio dell’East End Sha Samuels ha cominciato a diventare sempre più solida, basata sull’amore che entrambi provano per la birra e le feste. I Kinky Party hanno sfidato due giovani che in passato hanno dato loro non poco filo da torcere, due membri della Filthy Generation, i Kings of Catch, Lewis Girvan e Aspen Faith. L’anno scorso, Girvan ha sconfitto nientemeno che King Ricochet. Per Faith, invece, si tratterà della prima apparizione a Fear & Loathing. Sono due lottatori dalle capacità incredibili, in grado di mettere sotto chiunque con la tecnica e l’aggressività. Ma l’esperienza dei due del Party non si può sottovalutare.


Tag Team Championship Match – The Marauders [c] vs Polo Promotions
Dopo che Mike Bird e Wild Boar – The Marauders – hanno strappato le cinture a Jackie Polo e Mark Coffey, i tre volte campioni della Polo Promotions hanno concentrato tutte le proprie forze sull’inseguimento di un quarto titolo – qualcosa che nessuno in ICW ha mai ottenuto (almeno se si parla di quattro conquiste della stessa cintura). Gli ostacoli che i due campioni gallesi hanno lasciato sulla strada di quelli della Polo sono infiniti, ma finalmente i due team giungeranno faccia a faccia, nello stesso ring sul quale l’anno scorso Jackie e Mark hanno sconfitto nientemeno che il Team 3D (noto anche, in passato, come The Dudley Boyz). Vedremo cosa succede!


Women’s Championship Steel Cage Match – Kay Lee Ray [c] vs Viper vs Kasey
Due ex campionesse, Viper e Kasey, sfidano la due volte campionessa Kay Lee Ray (il che, tecnicamente, rende anche lei una ex campionessa) in una gabbia di metallo. Tutte e tre hanno dimostrato di essere pronte a tutto per quel titolo, e questo sarà in contesto in cui potranno dimostrarlo. L’astuzia di Kay Lee Ray, la potenza di Viper, l’imprevedibilità di Kasey non potranno che dar vita a una sfida appassionante, che il contesto renderà ancora più dura e pericolosa.


Rob Van Dam vs Lionheart vs Zack Gibson
Inizialmente, ad affrontare la leggenda doveva essere il solo Lionheart, fino a poco fa chiamato dal pubblico una donnicciola e di recente diventato un eroe. Ma questi non aveva fatto i conti con il sedicente “Liverpool’s Number One”, Zack Gibson, che ha lottato e protestato finché non ha ottenuto un posto in questo match. È possibile che Rob Van Dam approfitti dell’inimicizia tra i due per portarsi a casa la vittoria – ma lo vedremo domenica!


Kenny Williams vs Rey Mysterio
Nessuno di più iconico di Rey Mysterio ha mai combattuto in ICW. Ad affrontarlo sarà il tre volte campione ZeroG Kenny Williams, il re dei Cruiserweight scozzesi, The Bollocks, consapevole delle proprie capacità tecniche e aeree, che ha dimostrato più e più volte di essere degno di una sfida tanto importante, che certamente appassionerà tutti.


King of Insanity Deathmatch – Mikey Whiplash vs Jimmy Havoc vs Chris Renfrew vs Stevie Boy
Stevie Boy, The Icon Killer, il leader della Filthy Generation, ex campione ZeroG e di coppia, si infila tra tre degli uomini più violenti e pericolosi mai visti in ICW – l’ex campione dei pesi massimi e ZeroG Mikey Whiplash, l’ex campione mondiale dei pesi massimi e di coppia Chris Renfrew e la leggenda hardcore, il primo britannico a vincere il Tournament of Death della CZW, Jimmy Havoc. Si tratterà di una battaglia senza quartiere, attesissima da tutti gli appassionati, che certamente ci riserverà sangue a fiumi e momenti drammatici. E abbiamo già visto, negli ultimi mesi, un’inquietante presenza femminile al fianco di Whiplash – un volto noto agli appassionati italiani: la nostra Jokey.


Champion vs Champion Title Unification Match – Joe Coffey vs BT Gunn
Il campione mondiale dei pesi massimi, l’Uomo d’Acciaio Joe Coffey, da qualche tempo gestito dalla Rudo Sports and Entertainment di Red Lightning, affronterà sul ring di Fear & Loathing il campione ZeroG, il primo e unico uomo ad aver conquistato tutte le tre cinture in palio in ICW (titolo massimo, Zero G e di coppia), il primo a vincere i titoli principali delle quattro federazioni più importanti di Glasgow, BT Gunn. La forza di Coffey e la sfrontatezza di Gunn, la tecnica e l’esperienza di entrambi, la capacità dei due di leggere ogni avversario anticipandone e contrastandone ogni mossa; sarà una sfida epica, che non dimenticheremo.

E poi sarà presente Kevin Nash, il cui ruolo è ancora imprecisato. E… be’, Fear & Loathing di solito riserva qualche sorpresa interessante; chissà cosa capiterà quest’anno.

Come vedere lo show? A parte essere presenti all’Hydro (ci sono ancora biglietti), l’unico modo è iscriversi a ICW On Demand, dove potrete guardare Fear & Loathing X già lunedì sera con commento in inglese e poco dopo anche con telecronaca in italiano, che sarà registrata in diretta da Marco Piva, ormai da un po’ la voce della Insane nella nostra lingua. Come potete anche solo pensare di perdervelo?

A cura di Marco Piva (commentatore italiano della Insane Championship Wrestling e redattore di We The Wrestling).

Corey
Dal 2007 redattore di Zona Wrestling e autore di rubriche come il Pick The Speak, Wrestling Superstars, The Corey Side, Giro d'Italia tra le fed italiane, Uno sguardo in Italia e Coppa dei Campioni. Attualmente coordinatore ad interim del sito.
  • The 619

    Che grande show che si prospetta! È proprio un gran peccato che l’ICW abbia abbandonato Nuvola61.