Nuovo appuntamento con l’editoriale dedicato alla scena italiana, stavolta vi racconto il primo Show della NOW Entertainment, nuovo progetto apparso sulla scena italiana, andato in scena lo scorso 25 Febbraio a Rieti.

Pubblicità

Partito nel primo pomeriggio, arriviamo alla struttura, un impianto sportivo vicino Rieti, qualche minuto prima dell’inizio dello Show, la prima cosa che mi colpisce è che non sono state posizionate le sedie: penso a un ritardo nell’iniziare a sistemarle, ma è lo stesso Panarari (ex-presidente WIVA, ora a capo per l’aspetto Wrestling del progetto NOW, ignoti ancora invece gli investitori nel progetto, Ndr) a dirmi che non saranno messe, il pubblico assisterà in piedi, per renderlo più vicino e coinvolto allo show, mi dice.

Noto anche la presenza delle telecamere del programma RAI “Nemo” di Lucci (lui non è presente), che trasmetteranno nella prima puntata del nuovo ciclo dello Show uno speciale sulla NOW; alla fine almeno 60 persone sono presenti allo show (in seguito ho saputo che la NOW ha annunciato 118 ingressi effettivi, Ndr), di cui sapeva solo il Roster (ma non tutto, alcuni sono stati annunciati poche ore prima dello show) e nessun Match era stato annunciato.

Con una mezz’ora di ritardo rispetto al programma, lo Show parte con Panarari stesso che presenta la NOW e il primo Match (oltre che tutti gli altri) della serata:

Match #1

Turbo Vs Oxlade Black

Primo match che vede di fronte due atleti che sui ring italiani si sono scontrati spesso fra loro, con una rivalità abbastanza accesa.

Opener gradevole, la storia fra i due è raccontata bene e Black riesce subito a farsi odiare con la sua tipica strafottenza british, a parte qualche manovra non perfettamente riuscita, il match va avanti bene fino all’intervento inaspettato di Saetta Nera (fratello ed Ex-Tag partner di Turbo), che non visto dall’arbitro Lolli ostacola Black, permettendo a Turbo il Pin vincente:

Vincitore: Turbo

Vittoria sporca quindi per lo Stallone Italiano, che viene avvicinato sul ring da Saetta, che gli svela l’aiuto dato e gli propone di riformare il Team assieme a lui; dopo qualche esitazione, Turbo accetta e festeggiano assieme… la lunga faida familiare è finita quindi?

Match #2

Jail Vs Claudio Campari

Secondo match della serata, di fronte il galeotto Jail contro il festaiolo Campari, molto carico.

Match dal giusto minutaggio, con Jail che primeggia nella prima parte dell’incontro, che vede Campari reagire e chiedere l’aiuto del pubblico (invocando pure in segno di vittoria la DAB di BelloFigo), riuscendo poi a chiudere l’incontro e ad aggiudicarsi la vittoria:

Vincitore: Claudio Campari

Panarari sta per annunciare il prossimo Match, ma viene interrotto dalla Roman Dinasty: Marcantonio, Flavio Augusto e Chris The Neckbreaker arrivano sul ring, non prima di aver abbondantemente insultato il pubblico e spaventato diversi bambini fra essi (Chuck Taylor docet); dicono che nessuno è alla loro altezza, dal pubblico agli atleti italiani, che LORO sono il VERO wrestling italiano, non come gli altri che fanno finta, che dominano ovunque e domineranno anche in NOW, se qualcuno vuole sfidarli, ammesso che ci sia… e la risposta non tarda ad arrivare!!

Andy Williams e i Sexy Hunters arrivano sul ring e si dichiarano pronti a sfidare la Dinasty, supportati dal pubblico che parteggia fin da subito per loro; Panarari coglie la palla al balzo e organizza i due Main Event della serata: Gli Hunters sfideranno Marcantonio e Flavio Augusto, mentre Andy Williams affronterà Chris The Neckbreaker!!

La Dinasty pur riluttante accetta la doppia sfida, mentre Andy e i Sexy Hunters si prendono altri applausi.

Finito questo angle, si passa al terzo Match della serata:

Match #3

Black Ice Vs Saetta Nera

Match fra due pesi leggeri, da una parte il veterano mascherato dei ring italiani, dall’altro un’atleta che sta mostrando progressi da quando lotta in singolo.

Match con punte di Comedy ben riuscite, con Ice che ironizza sull’altezza di Saetta facendolo chiamare dal pubblico Grande Puffo, con Saetta molto irritato dalla cosa; parte lottato con ottimi momenti di velocità alternato dal repertorio Lucha di Ice, che tira fuori alcune mosse classiche (dalla camminata sulle corde alla Taker alla Romero Special), Saetta risponde invece con mosse aeree e diverse scorrettezze, più volte riprese dall’arbitro Malvezzi; qualche sbafatura durante il match in alcune sequenze, ma ben corrette dall’esperienza di Ice.

Il finale vede Ice intrappolare in maniera definitva Saetta Nera nella Romero Special, costringendolo alla resa:

Vincitore per Sottomissione: Black Ice

E arriviamo al quarto Match, che sarà un Gauntlet Match: partono due lottatori, ogni lottatore eliminato (per schienamento o sottomissione) viene sostituito da un altro:

Match #4 – Gauntlet Match

Ad iniziare sono “Il Gladiatore” Emanuele Vaccarini”, il fighter passato da poco al wrestling già e Brian Davis; Il Match parte con Davis che tenta alcuni Kick stile MMA, ma in pochi secondi Vaccarini lo stende con una Spear e lo schiena per un facile conto di tre.

A prendere il posto di Davis sul ring arriva un debuttante, Carnera (da quel che ho capito e per come è stato presentato sui social, dovrebbe avere parentela con la famiglia del leggendario pugile, Ndr): ma il Match nemmeno ha il tempo di partire che, appena si gira, Vaccarini lo travolge con la SPEAR!! Conto di tre anche per Carnera e ancora nessuno sembra in grado di intimorire il Gladiatore.

Mentre Carnera abbandona il Ring (dopo un’inspiegabile stretta di mano al suo avversario, Ndr), arriva il terzo e ultimo avversario di Vaccarini, il folle Jacob, che, accompagnato dalla sua fida bambola Camilla, sale sul ring… e dice che è Camilla a sfidare Vaccarini!!

L’arbitro e il lottatore si guardano increduli, ma così è e parte il “Match”, con Vaccarini che sfiora appena la bambola che cade all’indietro, Vaccarini mette una mano sopra e l’arbitro fa per contare… ma era solo un trucco di Jacob, che attacca Vaccarini e cerca di approfittarne, ma dopo poco anche lui cade sotto la Spear del Gladiatore, per il pin finale vincente:

Vincitore: Emanuele Vaccarini

Vittoria del Gladiatore, che fa capire che batterlo anche in NOW non sarà semplice per i suoi avversari…

Dopo una breve pausa passiamo alla seconda e ultima parte dello Show, con il quinto match:

Match #5

Fra Michele Vs Alex Harley

Inizio parlando questo Match con una premessa: quando sono uscite le prime indiscrezioni sulla NOW e su alcuni atleti, temevo lo Show avrebbe avuto un uso eccessivo del Trash Comedy, accentuato anche dal fatto che, memore di precedenti Gimmick di frati lottatori viste nel passato del Wrestling, la cosa potesse degenerare.

Invece, lo show mi ha largamente smentito e questo è stato l’unico Match sopra le righe per Comedy Wrestling, ma senza eccessi negativi e anzi, con una risposta molto positiva dal pubblico.

Il primo ad entrare è Alex Harley, che appare schifato dal pubblico e dal posto; è il turno poi di Fra Michele, che entrando su una theme che ha ricordato a molti cose belle (la theme dell’Arcangelo Gabriele che annuncia a Fantozzi la sua “gravidanza” – è una BELLA Theme – cit. dovuta e segnalo la cosa al Megadirettore Galattico), distribuisce spumante e dolciumi al pubblico; ci prova anche con Harley, ma senza successo.

Match di impostazione molto classica con Harley nel ruolo dell’Heel infuriato dall’avere un simile avversario di fronte e Fra Michele che “finge” di non voler rispondere ai colpi subiti, salvo poi farlo “bonariamente” e in modo devastante su Harley.

Il match dura poco, perché arriva la “benedizione” finale di Fra Michele, che manda all’Eterno Riposo Harley per il pin vincente:

Vincitore: Fra Michele

E con un pubblico convertito sulla via di Damasco (“ma non s’era detto Betlemme” – scusate, il cinefilo fantozziano che è in me esulta) e sulle sante note della sua Theme, Fra Michele conquista la prima vittoria in carriera e in NOW.

Ma è venuto, dopo questo divertente segmento, il tempo del wrestling serio:

 

Match #6 – Tag Team Match

Roman Dinasty (Marcantonio & Flavio Augusto) Vs Sexy Hunters (Sexy Train & Sexy Titan)

Due fra i migliori Tag Team Italiani si affrontano sul ring della NOW.

Match con ottimi segmenti Comedy, con gli Hunters che si divertono a irridere con pose sexy la Dinasty (Titan che Twerka è roba che DIFFICILMENTE dimenticherete, se eravate quella sera lì), ma molto solido nella costruzione e nel lottato.

Dinasty come sempre Monster Heel della serata, riuscendo a farsi odiare per praticamente TUTTO il Match, sfruttando più volte scorrettezze e mosse in Tandem;

Gli Hunters hanno caricato il pubblico per tutta la serata, uscendo più volte dall’impasse provocata dalle scorrettezze della Dinasty.

Quando sembrava prendere la piega della vittoria per Train e Titan, Flavio Augusto è riuscito a sfuggire alla finisher degli Hunters, ribaltandola e schienando Train per il pin (di rapina) vincente:

Vincitori: Roman Dinasty

Primo punto per la Dinasty nella serata dunque, ma siamo giunti al secondo Match importante della serata:

Match #7

Andy Williams Vs Chris The Neckbreaker

Insieme al Tag, il miglior Match della serata, di fronte due stili diametralmente opposti: quello acrobatico ed aereo di Williams contro lo stile Strong e Power di Chris.

Match senza respiro con i due atleti che non si sono risparmiati MAI nel corso del Match, sfoggiando il meglio del loro repertorio e i loro colpi migliori, Match seguito in maniera molto coinvolta dal pubblico.

Finale che ha visto più volte Chris arrivare al pin vincente, ma sfuggito per l’incredibile resistenza di Williams, che riusciva nel finale a connettere con il suo Moonsault che gli valeva pin e vittoria:

Ma non fa in tempo ad esultare che arriva sul ring il resto della Dinasty ad attaccarlo, ma per fortuna arrivano anche gli Hunters, che fanno piazza pulita del ring e ricacciano la Roman Dinasty al completo negli spogliatoi.

E mentre gli Hunters e Williams, assieme agli altri Face della serata, festeggiano ballando assieme al pubblico sul Ring, si chiude il primo Show della NOW.

Alcune considerazioni finali:

 

  • Show che mi ha divertito, temevo molto Trash Comedy o Overbooking, non è accaduto niente di ciò, è stato godibile dall’inizio alla fine, il pubblico era partecipe e non ho percepito lamentele o disagio nello stare in piedi da parte dello stesso pubblico;
  • Partenza nei primi tre Match con qualche intoppo su alcune azioni, ma niente che ha inficiato la riuscita degli stessi, bene il quarto Match, divertente Match comedy il quinto, buono per stemperare dopo la pausa e permettere di godersi i due Match finali, fra i migliori della serata;
  • Bella sorpresa il Match Black Ice-Saetta, divertente la Gimmick di Fra Michele, sopra le righe ma mai eccessivo;
  • La Roman Dinasty, dopo PWE e IWA, sembra pronta a fare territorio di conquista anche in NOW?
  • La versione “Sexy” degli Hunters funziona benissimo, spero nel 2017 di vedere questo Tag girare parecchio sui ring italiani, chissà che non facciano il Triplete con queste premesse negli Awards 2017….

 

Foto © Enrico Bertelli “Taigermen”

 

Appuntamento al Prossimo Numero

Il Fuoco divampa sui Ring italiani….