Bayley contro Sasha Banks per 30 minuti per il titolo femminile più la finale del Torneo Tag sono i piatti forti della serata. Come sarà andata a finire? Report a cura di Marsupilami

Pubblicità

 

 

Si parte con un video di presentazione della serata, con al centro il concetto di rispetto e un sacco di immagini delle più grandi faide di sempre e molto Dusty Rhodes.

Entiamo nella carichissima NXT Arena alla Full Sail University e vediamo finalmente il trofeo del Dusty Rhodes Classic e si parte subito forte!

Match 1 Semifinal Dusty Rhodes Tag Team Classic: Finn Balor & Samoa Joe vs Dash and Dawson(3/5)

Ingresso con il giacchino in pelle per il campione NXT accolto da un boato del pubblico, mentre notaimo un leggero cambiamento nel titantron e le immancabili corde rosa d'ottobre. Solito ingresso di Joe e anche Dash e Dawson entrano senza frontoli ma paiono molto concentrati e decisi a combattere e infatti attaccano subito Balor fuori ring, ma Joe sul ring è una furia e i due zozzoni devono ricorrere ai trucchi sporchi per poterlo fermare e poter con calma lavorare in coppia su di lui. Il pubblico è tutto per il samoano che risponde con un Enziguri al paletto e permette a Balor di entrare e di attaccare a tutto vapore, chiudendo la sua fase offensiva con il volo fuori ring sui due avversari. Primo tentativo di Coup de Grace fallito e Dawson colpisce deciso il ginocchio sinistro di Finn e i due lavorano su quella parte, dimostrando che ritmo e psicologia possono andare tranquillmente d'accordo. Dawson blocca Balor in una prolungata single Boston Crab da cui il campione esce a fatica e riesce poi ad evitare una seconda presa ma il duo non molla e una bella mossa combinata dal paletto porta a un conto di 2 lungo. Wilder sembra lo stratega del duo e evita diverse volte il tag ma a un certo punto non riesce a fare a meno che Joe riceva il cambio e il samoano scaric tutta la sua violenza e va con la Musclebuster, nel frattempo Balor si prende il cambio e nonostante i danni al ginocchio colpisce con la Coup de Grace, Joe evita l'ingresso di Dawson e i due ottengono il conto di 3 vincente e vanno in finale!

Vincitori e finalisti: Finn Balor e Samoa Joe

I due vincitori si allontanano dal ring, con Finn che chiaramente ha problemi a quel ginocchio, vedermo se in finale sarà un elemento importante.

Nel backstage, Sasha Banks si prepara al main event, mentre vediamo alcuni spezzoni degli show tenuti al festival rock di Memphis,

Match 2: Semifinal Dusty Rhodes Tag Team Classic: Jason Jordan & Chad Gable vs Rhyno e Baron Corbin(3,5/5)

Pubblico molto caldo per la prima coppia, specialmente per Gable e non son pochi ad aver in mano il suo asciugamano. Reazione normale per Rhyno, mentre solito misto di urletti femminili e fischi per Corbin. Parton Jason e Baron e Jordan riesce a non soffrire troppo la forza maggiore dell'avversario almeno nelle fasi iniziali. Entrano in azione anche gli altri 2 lottator ed è il più classico dei forza vs velocità, con il pubblico che canta per Chad usando il ritmo della canzone di Kurt Angle, oltre che gli immancabili Corbin sucks. I due ex lottatori liberi usano al massimo la loro maggiore tecnica e infliggono un doppio suplex a Rhyno notevole e Gable fa anche una armbar tra le corde all'uomo bestia che però ricambia con violenza e lascia poi il lavoro sporco di distruzione a Corbin. Baron prova a vincere da solo il match ma Gable tiene botta a ogni suo attacco; Rhyno decide di provare una headbutt dal paletto ma fallisce e permette a Jordan di entrare e di andare di suplex a tutto spiano, con anche spear al paletto. Corbin non molla però e colpisce con una black hole slamcon conto di 2 , anche Rhyno ci prova a chiudere con un belly to belly suplex ma Gable risponde con un clamoroso bridged german suplex su Corbin che gli vale però solo un 2. Nel frattempo Gore di Rhyno su Jordan, mentre Gable riprova la mossa acrobatica ma Baron la rovescia nella End of Days vincente.

Vincitori: Rhyno e Baron Corbin

Rhyno e Baron vanno ad accarezzare il trofeo, sicuri che sarà loro dopo la finale. Kevin Nash è nel pubblico stasera, seduto vicino a un Kebabbaro; nel salutare Kevin Nash si infortuna, starà fuori dai 4 ai 6 mesi.

Match 3 : Dana Brooke vs Asuka(2,5/5)

Ovviamente Dana si porta dietro Emma, e il pubblico la insulta. Musica di Asuka fighissima poche storie, l'attire è quello già visto nel promo, ma sotto la maschera la nostra ha una linea orizzontale all'altezza del naso. Dana fa l'errore di non accettare la stretta di mano e di metterla sul tecnico e provocare, ma ciò provoca la reazione della giappa che la mena come fabbra e poi la prende anche in giro imitandone perfettamente le 120 pose che Dana si spara ogni volta. Deve arrivare Emma da dietro per portare un pò di equilibrio e Dana può attaccare un pò, anche se è evidente la differnza di potenza e tecnica tra le due. La giapponese mette in mostra un quantitativo di mosse di sottomissione e tecniche a dir poco incredibile , come una sequenza kneelock, ankle lock e suplex di grande livello e imprigiona Dana in una particolare presa, chiamata Asuka Lock che le vale la vittoria.

Vincitrice: Asuka

Dana prova a vendicarsi, ma si piglia un calcione in testa e finisce ko una volta per tutte, mentre poi scende e si mette a fissare Emma…no buono per la australiana.

Finn Balor viene visitato nel backstage per controllare le condizioni del suo ginocchio che sembra conciato malino.

Promo di Nia Jax che debutta next week, quindi stasera non ci rompe le balle,si spera.

Match 4: Tyler Breeze vs Apollo Crews(2,5/5)

Buona accoglienza per Breeze che ha cambiato la sua residenza a Montecarlo, ma non sarà mai nato a Teheran, e chi becca la cit è bravo. Anche Crews viene applaudito molto al suo ingresso e vedremo se riuscirà a mantenere la sua striscia di imbattibilità. Inizio favorevole a Crews che comanda le operazioni dentro e fuori dal ring, con un bel delay vertical suplex che vale il conteggio di 2. Tyler prova di furbizia a ribaltare il momentum della sfida e riesce a farlo quando, fuori ring, lancia l'avversario contro il cartellone luminoso sotto il ring, provocandogli danni alla schiena e questo gli permette di poter attaccare in maniera più metodica sul ring e con una bella armbreaker dinanica ottiene un conto lungo. Tyler applica una bella sharpshooter e Crews è in seria difficoltà ma grazie alla sua forza nelle braccia riesce a raggiungere le corde. La contesa rimane molto equilibrata e Tyer cerca di rompere la situazione di stallo con il Supermodel Kick, ma gli vale solo un 2, ma un suo tentativo dal paletto viene ribaltato in una powerslam volante di Apollo che però non basta a chiudere. Crews prova lo Standing moonsault ma Breeze lo ferma e con una culla improvvisa va vicinissimo alla vittoria. Crews risponde con un potente big boot e poi con una powerbomb d'emergenza partendo dalla posizione per l'atomic drop riesce ad ottenere lo schienamento vincente.

Vincitore: Apollo Crews

Hideo Itami e Funaki sono nel pubblico e sono elegantissimi, mentre nel backstage Bayley si sta caricando per il main event in cui dovrà difendere la cintura.

Match 5: Dusty Rhodes Tag Team Classic Final: Rhyno & Baron Corbin vs Samoa Joe & Finn Balor(3/5)

Ingressi velocizzati per tutti e 4 i lottatori e Finn entrando cerca di non caricare il ginocchio malandato, ma è comunque lui a iniziare lo scontro con Rhyno nel ring e i due si studian parecchio nelle prime fasi, tant è che entra Corbin,Finn lo colpisce con un dropkick e poi dà il cambio a Joe che ci dà dentro con forza e determinazione. Baron riesce a interrompere la striscia avversaria con una spinebuster e poi chiede aiuto al compagno, rallentando un pò la contesa. I due heel lavorano bene sul samoano con buona continuità di cambi e non accelerando mai per evitare reazioni nemiche. Joe però alla prima occasione colpisce con l'enziguri all'angolo e fa entrare Balor che,riposato, riesce ad attaccare con la solita energia ma Rhyno, astuto, lo colpisce fuori ring al ginocchio sinistro che Corbin prontamente va avanti a danneggiare usando anche il paletto. Baron continua ad attaccare con intelligenza ma di disperazione Finn colpisce con la Slingblade e dà il cambio. Joe sembra poter avere la meglio ma Rhyno usa la Gore a sorpresa e ottiene un 2. Balor e Corbin finiscono fuori ring,nel frattempo Joe para la Gore, e riparte la combinazione Muscle Buster e Coup de Grace su una gamba sola e conto di 3 vincente!

Vincitori del Dusty Rhodes Tag Team Classic: Samoa Joe e Finn Balor

Tutta la Rhodes Family è sul ring per la consegna del trofeo e Goldust senza trucco è sempre una cosa strana. Cody prende la parola e ci ricorda che, anche se Dusty se ne è andato, possiamo sempre ricordare e rispettare il suo sogno e per lui sarà sempre suo padre e per oltre 40 anni il pubblico lo ha lasciato esser parte della propria famiglia e stasera tutti siamo parte della Famiglia Rhodes. Parte la theme dell'American Dream e le sue foto sul titantron con i cori thank you Dusty del pubblico e segue foto di gruppo.

Lita, Charlotte, Becky e Stephanie McMahon sono a bordo ring, e tutto sembra pronto per il nostro main event di serata e difatti parte il clamoroso video di recap della faida tra Bayley e Sasha Banks.

Match 6: 30 Minutes Iron Match Match for the NXT Woman Championship: Sasha Banks vs Bayley(4,9/5)

Solita inquadratura prima di entrare sul ring come in ogni main event di NXT ed è ovviamente la sfidante la prima a entrare sul ring, con un pop leggermente inferiore rispetto al solito Ottima invece l'accoglienza per Bayley che si ferma come sempre con qualche bambina del pubblico prima di salire sul ring per le presentazioni ufficiali che vengono fatte da Ciccio che indossa delle scarpe marroni su abito scuro che son da denuncia ai Carabinieri.Primo minuto di scambio di sguardi e cori del pubblico poi si parte ed è Sasha a comandare le operazioni, cercando il pin rapido ma lo stesso fa Bayley e i primi minuti sono molto veloci con questi scambi di schienamenti. Bayley attacca decisa collo e spalla sinistra nemica, mentre Sasha cerca attacchi veloci per le sue finisher, ma le due si conoscono e evitano abilmente gli attacchi. Sasha fa anche la furba fingendo la stretta di mano e attaccando di sorpresa ma la campionessa sembra più sul pezzo e la sfidante deve rifiugiarsi fuori ring ma Bayley attacca anche li in maniera molto decisa. Bayley sembra in controllo ma durante un scambio in cui l'arbitro viene messo all'angolo, Sasha colpisce negli occhi Bayley e ottiene il primo schienamento dopo circa 9 minuti. La Banks continua decisa ad attaccare ma un suo tentativo d'attacco dal paletto viene bloccato da Bayley che con il Belly to Bayley pareggia al minuto 11.

Si continua fuori ring e Sasha blocca l'attacco fra le corde di Bayley e la sbatte violentemente contro i gradoni d'acciaio e ne ferma l'energia dovuta al pareggio, e ripete l'azione per altre 2 volte, prendendosela anche con la famiglia di Bayley che è posizionata proprio in quella zona del pubblico e, non contenta, la lancia contro lo schermo con il cronometro e Sasha saggiamente rientra sul ring , ruba la coroncina alla fan di Bayley e si guadagna il secondo punto con il count out al minuto 16.

La campionessa sembra in seria difficoltà fisica e resiste di nervi agli attacchi nemici,come una variazione della High Angle Boston Crab da cui esce veramente con tanto dolore, la Banks fa l'error e di ripetere la stessa mossa due volte di fila e Bayley va con il roll up scaltro e pareggia a 12 dalla fine.

Sasha fallisce la ginocchiata al paletto e Bayley riparte all'attacco anche se va detto che la precisione nei colpi comincia ad esser minore ma riesce a esser comunque innovativa negli attacchi, come la gomitata in springboard con l'avversaria nella posizione del tree of woe. Sasha ricambia mettendola nella stessa posizione e colpendo con la doppia ginocchiata ma non ottiene lo schienamento, rimette l'avversaria appesa ma fallisce la spear e va a sbatter contro il paletto. Bayley attacca di nuovo ed è lei a usare i gradoni come oggetto colpendo la mano sinistra dell'avversaria e poi anche la spalla sinistra già colpita in precedenza e poi in corsa sui gradoni colpisce Bayley con la clothesline volante. Le due sono stravolte a bordo ring dalle stanchezza quando entriamo negli ultimi 5 minuti di match. Sasha tenta l'attacco volante dal ring ma Bayley la para e la colpisce con la Belly to bayley fuori ring ma lo schienamento non è vincente. Bayley riesce a colpire con il super suplex dal paletto, ma Sasha riesce incredibilmente a metter il piede sulla corda un attimo prima del 3 e mancano solo 3 minuti alla fine.

Super hurracanrana parata, belly to bayley di Sasha che va con la bank statement a 2 dalla fine. Bayley esce una prima volta ma ricasca a un minuto ma Sasha non riesce a chiuder bene la mossa visti i danni fatti dagli attachi precedenti. Sasha riprova a 30 secondi con la Back stabber che viene rovesciata da Bayley in una armbar e Sasha cede a 3 secondi dalla fine! Bayley vince con una sottomissione a 3 secondi dalla fine!

Vincitrice e ancora NXT Woman Champion: Bayley

Tutto il roster di NXT è sullo stage per complimentarsi con le ragazze con Sasha in lacrime consolata da una splendida Sara del Rey(che il signore l'abbia sempre in gloria)e Bayley raggiunta sul ring da HHH che le alza il braccio. E se non vi si muove qualcosa dentro con le ultime immagini, non sono cosi sicuro di volervi conoscere.

Voto allo show: 8/10

Cosa mi è piaciuto: la qualità degli show NXT rimane alta anche in questo evento, veramente buone le due semifinali con una prestazione di Gable e Jordan che spero abbia aperto gli occhi a molti. La finale è stata forse un attimo sotto ma comunque gradevole e ci sta il lieto fine per il torneo.

Debutto di Asuka perfetto, ha trattato Dana come un manichino su cui provare le mosse e la ragazza ha personalità da vendere con ottima mimica facciale e fisica. Il main event è stato un Iron match con ottima psicologia, bei spot e ottimo finale, dimostrazione che Sasha è la heel perfetta e Bayley la face non stucchevole che ci vorrebbe sempre.

Cosa non mi è piaciuto: ma allora perchè se è stato cosi bello il main event non gli dò 5 su 5? Non lo so, è mancato un pizzico di qualcosa, forse anche solo la novità di veder un livello così alto. Breeze vs Crews è stato carino, bel lottato ma forse un pelo sotto ritmo, li vorrei riveder uno contro l'altro comunque.

E' tutto, lasciatemi come sempre le vostre opinioni qui sotto che saranno vitali per la review dell'evento a bocce ferme!

Marsupilami
Reporter ufficiale di NXT, improvvisatore. non digerisce i peperoni, fan appassionato di Deadpool, fine umorista, fedele alla chiesa di Santo Stefano Curry e delle sue caviglie di cristallo da prima che molti di voi lo conoscessero.