Pubblicità

Bentornati amici del bar delle nove ad una nuova puntata di Monday Night Raw, che vi da il benvenuto dal Thomas&Mack Center di Las Vegas, Nevada. Alla tastiera, Ysmsc.

La gabbia magica del pre-show è, prevedibilmente, in fermento per quel che è successo in quel di SummerSlam appena ventiquattro ore fa. Si parte subito forte parlando del nuovo WWE World Heavyweight Champion Brock Lesnar (anzi, pardon, Brroooock Lllllesnarrrr); Alex Riley è convinto che nessuno al mondo potrebbe battere colui che ha menato Cena come un pupazzo per 25 minuti. Tali 25 minuti ci vengono gentilmente riproposti, in sintesi, dalla regia in modo da rivivere le fasi più calde del match, compreso Lesnar che si rialza imitando Undertaker dopo la AA di John Cena. La regia poi ci mostra anche alcuni tweet delle Superstar WWE, compreso Lesnar (che è riuscito a cannare un tweet semplicissimo scrivendo solo WWE Champion invece che WWE World Heavyweight Champion, suvvia, in queste cose bisogna essere precisi). Il match ed il feud vengono analizzati in lungo e in largo e i paragoni con il match contro Undertaker si sprecano. Ci viene annunciato che Lesnar verrà ufficialmente “incoronato” questa sera a Raw. Booker T afferma che dato che John Cena probabilmente non si farà vedere in tv i ragazzi nello spogliatoio possono cogliere l'occasione per scontrarsi contro Brock Lesnar . . . piano eh, uno alla volta, senza fretta che c'è posto per tutti eh; Alex Riley ribatte che non vede all'orizzonte uomo alcuno che possa battere Lesnar e che probabilmente Brock manterrà il titolo finché non si stancherà e lo renderà vacante. Dopo venti minuti buoni di discorsi su Lesnar (e giustamente aggiungo io) si passa ad analizzare le altre faide in corso, a cominciare dal tradimento di Nikki Bella ai danni di sua sorella Brie durante il match contro Stephanie McMahon; in tutto ciò, Booker T si definisce “perplesso” mentre Byron Saxton osa paragonare la corruzione di Nikki da parte dell'Authority con quella di Seth Rollins. Saltando di palo in frasca si passa alla vittoria di Roman Reigns su Randy Orton, è già finita tra i due? Intanto ci viene proposto un documentario molto pheego in onda sul WWE Network questo mercoledì, la “Road to SummerSlam”, con protagonisti gli ex tre membri dello Shield, #chebeimomenti. I nostri cricetini preferiti concludono il pre-show con delle previsioni a caldo, Booker T prevede l'incoronazione di un nuovo re della WWE, Brock Lesnar, durante la quale si paleserà il suo primo sfidante come campione, Alex Riley prevede che Brock firmerà un contratto da “full timer” per la WWE e prevede che vedremo Brock molto più spesso negli show, Byron conclude il giro prevede che vedremo un six men tag team match tra Roman Reigns, Sheamus e Rob Van Dam contro Randy Orton e i RybAxel, peccato che Byron abbia barato clamorosamente dato che quelli della grafica l'avevano avvisato in anticipo, birbantello. Con questo i nostri cricetini preferiti ci augurano buona visione.

Dopo un recap dei principali match della card e dei loro risultati, ad aprire la puntata è la musica di Daniel Bryan che risuona nell'arena, ma a palesarsi al pubblico di Las Vegas è Stephanie McMahon, con tanto di gesto “yes yes” e nuova maglietta da pubblicizzare, Stephanie prende un microfono e dice di volerci ringraziare tutti per aver gridato il suo nome quando è arrivata, “Steph! Steph! Steph!”, peccato che il pubblico le risponda a suon di “no”, Steph dice che SummerSlam ha la nomea di essere uno dei PPV più importanti della WWE e alcuni già dicono che questa edizione sia stata meglio di WrestleMania, perché? Innanzitutto perché è stato incoronato un nuovo WWE World Champion, ovviamente l'Authority augura a John Cena un veloce recupero dal brutale match a cui ha partecipato, John non è l'unico a dover recuperare dal momento che Chris Jericho è stato sconfitto da Bray Wyatt e Dean Ambrose ha compreso che Seth Rollins era veramente colui che rendeva lo Shield quello che era; ma la sconfitta più grande l'ha patita Brie Bella, che ha capito che l'Authority alla fine vince sempre (a proposito, possiamo rivivere la sua vittoria ogni volta che vorremo sul WWE Network per soli 9e99), Stephanie ringrazia suo marito Triple H per averla sempre incoraggiata, al contrario di Daniel Bryan che ha tradito la fiducia di sua moglie, ma per spiegarci ancora meglio che tipo di persona è Brie lasciamo che a parlare sia qualcuno che la conosce ancora meglio, sua sorella Nikki

Nikki arriva e una scarpa le vole via mentre cammina, queste gemelline con le rampe non hanno proprio dimestichezza, in compenso il vestitino nero apre porte ancora inesplorate del soft porn, i problemi continuano dato che a Nikki il microfono non parte, quando la sfiga si dipana Nikki spiega che dal loro approdo in WWE le due si erano promesse di supportarsi a vicenda e Nikki aveva sempre onorato questa promessa, ma col tempo Brie è diventata una persona che Nikki non voleva diventasse, Brie è sempre stata egocentrica e piena di sé e le rinfacciava che lei aveva un marito mentre Nikki non si sarebbe mai sposata, ad ogni modo Nikki non ha mai sopportato Daniel Bryan, nonostante tutto Nikki ha il cuore spezzato, potrebbe darci mille esempi di come Brie abbia tradito la sua fiducia, potrebbe dire di aver perduto una sorella ma in realtà non ne ha mai avuta una, adesso è libera, adesso è finalmente libera!

Ad interrompere la festa della libera Nikki è proprio Brie Bella, che raggiunge la sorella sul ring e le chiede perché abbia fatto quel che ha fatto, loro sono sorelle e Nikki ha distrutto la loro famiglia, quando tuttavia Brie le dice che sarebbe anche disposta a perdonarla Nikki perde le staffe e la schiaffeggia dicendo che è lei che non perdonerà mai Brie, Brie è incredula e lascia il ring piangendo nella maniera più finta e forzata che le regine dei film di serie B le hanno insegnato.

Il primo match della serata è un rematch dell'ultima puntata di SmackDown, che vede contrapposti i barbuti con la theme song dal gusto campagnolo più esaltante che esista, Luke Harper&Erick Rowan, ed il nuovo power tag team accumunato dalla passione per le padelle di fagioli, Big Show&Mark Henry

Luke Harper&Erick Rowan vs Big Show&Mark Henry (2/5)

Si comincia con dei cori “sexual chocolate” di repertorio da parte del pubblico, che successivamente accoglie molto bene l'entrata nel ring di Big Show, Show con un paio di Chop ben assestate ed una Bodyslam mette in seria difficoltà Harper, che prova a reagire schiaffeggiando Show ma ottiene solo di essere rispedito all'angolo, Rowan tenta di intervenire in aiuto del compagno ma Harper viene comunque gettato fuori dal ring dal gigante, a questo punto l'uomo lupo alza la cresta e riesce a colpire Show dall'apron e grazie all'aiuto di Rowan restituisce il favore spedendo Show fuori dal ring con un Dropkick, Rowan poi rincara la dose con un Big boot in pieno volto, i due Wyatt isolano Big Show scatenando cori dal pubblico in favore del gigante, gli heel arrivano vicino alla vittoria con una mossa combinata di Clothesline all'angolo e Superkick ma è solo due, Show ha l'occasione di riprendersi con una Sideslam ma non fa in tempo a dare il cambio ad Henry, Erick Rowan respira un po' dell'implacabilità lasciata da Hulk Hogan sul ring la scorsa settimana ed esegue una Bodyslam sul gigante, tuttavia si fa sorprendere da una DDT che questa volta permette a Mark Henry di entrare in gioco, Henry è pronto a connettere la World strongest slam ma Harper interviene con un Big boot che per poco non da loro la vittoria, Big Show fortunatamente si riprende in tempo per intervenire e colpisce con il suo pugno sia Harper che Rowan, lasciando libero Henry si schienare quest'ultimo

Vincitori: Big Show&Mark Henry

Abbraccio al centro del ring per i face mentre gli heel si leccano le ferite sullo stage.

Ci viene annunciato che stasera The Miz eserciterà la sua clausola di rematch contro Dolph Ziggler.

A proposito di Dolph Ziggler e The Miz, negli spogliatoi i due stanno avendo un incontro imbarazzante con Ric Flair, imbarazzante è dire poco dal momento che Flair si trova a confrontarsi con l'atleta a cui avrebbe voluto fare da mentore e l'atleta che invece la WWE voleva appiopparli, ad ogni modo Flair si schiera apertamente dalla parte di Dolph nel suo confronto verbale con Miz ed i due si scambiano un brofist di stima reciproca.

Renee Young intervista poi Seth Rollins che si dice fiero di se stesso dato che non ha tentato di scappare o nascondersi ma ha semplicemente atteso il momento buono per battere Dean Ambrose, si dice il futuro dell'intera WWE ma in risposta gli arriva Dean Ricamino Ambrose che gli rifila una Ice bucket challenge non richiesta versandogli addosso acqua ghiacciata e dicendo poi “'mbè? È per beneficienza”, poi gli sbatte in secchio in faccia ed i due iniziano a darsele di santa ragione.

Negli Uffici, Seth Rollins irrompe da Triple H e domanda giustizia per le azioni di Dean Ambrose, il COO Massimo in risposta gli da un rematch contro Dean Ambrose questa sera, ma sarà il WWE universe a decidere la stipulazione del loro match, al contrario dell'ultima volta, così quando Rollins lo batterà in ogni caso la colpa sarà da imputare al WWE universe, non a loro.

Ma torniamo sul ring dove Natalya è pronta ad affrontare la nuova Divas Champion Paige in un match non titolato, Paige nonostante abbia battuto AJ non la smette di saltellare come lei e prima del match prende il microfono per dirci che, nonostante tutto, rispetta AJ e le vuole bene, per questo le dedicherà il match di stasera, combatterà per la sua piccola AJ

(Nota: we testina, il nomignolo “piccola AJ” è proprietà del ZW radioshow!)

Paige vs Natalya (s.v.)

Paige sembra averci preso gusto con gli atteggiamenti saffici, dato che accarezza più volte Natalya durante l'incontro, poche mosse di circostanza e poi l'ex campionessa AJ si palesa saltellando attorno al ring e ovviamente Paige si fa distrarre da un roll up di Natalya

Vincitrice: Natalya

AJ prende il microfono e dice che anche lei rispetta Paige, le vuole bene e le dedica la sua stessa vita e sente il disperato bisogno di salire sul ring e stringerle le mano, adesso, Paige non si fida e scappa fuori dal ring mentre il pubblico irrompe in un coro “CM Punk”, giusto per informarlo che la moglie sembra pronta a limonarsi una donna, vedi cosa succede a restare a casa Phil?

Intanto, scopriamo che il pubblico potrà decidere tra un No holds barred match, un Falls count anywhere match ed un No disqualification match, queste le tre stipulazioni a disposizione per il rematch tra Dean Ambrose e Seth Rollins.

Ed ora, signore e signori, è giunto il momento dell'incoronazione del nuovo WWE World Heavyweight Champion, Triple H e consorte salgono sul ring e possiamo notare una nuova cintura coperta da un telo presente nel ring, questa è una serata storica, dopo la SummerSlam forse più indimenticabile di sempre, la SummerSlam in cui la mia cara moglie ha vinto il suo match e in cui abbiamo assistito al più classimo match tra due Superstars e dopo quella notte, in questa storica notte, vi presentiamo il nuovo WWE World Heavyweight Championship, il titolo è, prevedibilmente, uguale al precedente WWE title solo con il nuovo logo della compagnia, dopodiché Triple H presenta in pompa magna Brock Lesnar e il suo avvocato Paul Heyman, notiamo che sulle placche del titolo è stato aggiunto il simbolo di Lesnar, il COO Massimo invita Brock a posare come si deve con la cintura per le foto di rito, tra il disappunto del pubblico, poi alza la mano del campione che se la ride sotto i baffi, HHH e Stephanie lasciano campo libero a Paul Heyman che prende il microfono e si presenta a noi come l'uno dietro l'uno che ha conquistato l'uno che si credeva l'uno che avrebbe battuto l'uno nel ventuno a uno (ditelo tre volte di fila senza prender fiato adesso), Brock Lesnar, adesso parliamo d'affari, dato che Lesnar lo ha autorizzato a rivelare un segreto che forse neanche l'Authority voleva fosse rivelato, ossia che John Cena non è qui stasera, ovviamente John Cena avrebbe voluto essere qui, ma non ne è fisicamente in grado e questo grazie a chi? Al suo cliente Brock Lesnar! (Brock, se non leggo male il labiale, gli dice di ripetere il suo nome una seconda volta, che gli piace come lo pronuncia), Heyman afferma di non aver mai visto un pestaggio simile a quello che Brock ha rifilato a John Cena, colui che si credeva il simbolo di una generazione, John Cena è stato al top della federazione per dieci anni, un traguardo ineguagliabile, ecco la proporzione storica della vittoria di Brock Lesnar su John Cena, Paul ha vissuto dal posto in prima fila l'espressione di sofferenza sul volto di John Cena, Heyman confessa di aver finalmente capito perché John Cena è così amato dal pubblico, John Cena è un uomo di parola, quando dice “never give up” intende proprio . . . “never give up”, John Cena si credeva l'uomo più forte della WWE, un eroe, sfortunatamente Brock Lesnar non era d'accordo con la sua opinione, Cena è salito sul ring da eroe e ne è sceso da martire, Lesnar ha dimostrato che alla fine tutti gli eroi periscono, periscono sui colpi di Brock Lesnar, come The Undertaker, come la sua carriera, come lo stupido concetto di “hustle, loyalty and respect”, come la C-nation, tutti periscono sotto i colpi di Brock Lesnar; adesso è il momento degli sfidanti, una lotta impari dato che ogni sfidante che si presenterà a Lesnar sarà solo un uomo mentre Brock è una Bestia, una Bestia che distruggerà ogni persona che proverà a strappargli il titolo, ecco perché ogni difesa titolata di Brock Lesnar sarà uno spettacolo imperdibile, adesso permettetemi un assaggio della filosofia di Brock Lesnar: eat, sleep, suplex, repeat . . . suplex, repeat, suplex, repeat, suplex, repeat, suplex, repeat, eat sleep, F-5, repeat, eat, sleep, conquer, repeat, eat, sleep, conquer . . . John Cena.Siamo giunti finalmente all'Intercontinental Championship rematch tra Dolph Ziggler e The Miz, Miz che si presenta con un giubbotto a metà tra un accappatoio e una tunica romana, JBL lo stima alquanto, il buongusto un po' meno

Intercontinental Championship match Dolph Ziggler(c.) vs The Miz (2.5/5)

JBL paragona Miz a James Dean, così per partire subito bene, iniziale scambio di prese di sottomissione per i due avversari, confronto che viene vinto da Miz, Dolph infatti cade male dopo aver evitato una mossa di Miz e sembra infortunarsi il ginocchio sinistro, infortunio che, ci rivelano al tavolo di commento, aveva già subito a SummerSlam, questo è un invito a nozze per Mizanin che inizia a martoriare la gamba di Ziggler, il campione tuttavia si difende egregiamente e colpisce Miz con una DDT, Miz risponde bloccandol un tentativo di calcio alto e chiude Ziggler nella Figure 4, Dolph soffre, soffre ma riesce a raggiungere le corde, scivola fuori dal ring e riesce a far cadere Miz sull'apron con uno sgambetto, i due battagliano sull'apron ma a questo punto Dolph, che era caduto fuori per primo, viene contato fuori

Vincitore: The Miz, Still Intercontinental Champion: Dolph Ziggler

Miz, frustrato, attacca Dolph ma in risposta riceve solo una Zig zag (venduta divinamente, riconosciamoglielo), Dolph è così libero di festeggiare come si deve l'aver mantenuto la cintura.

Nel backstage, Renee Young intervista Jack Swagger in merito al match di SummerSlam contro Rusev, Jack afferma di aver avuto l'opportunità unica di difendere la sua grande nazione, ma sfortunatamente ha fallito, tuttavia la storia ci insegna che è quando le cose si fanno più difficili che gli USA si rialzano più forti di prima, è questo il concetto rappresentato dal “we the people”, ottima reazione da parte del pubblico per Jack.

Swagger si presenta a questo punto sul ring, Zeb Colter non è con lui dato che deve recuperare dall'assalto sferrato da Rusev a SummerSlam, il suo avversario è, udite udite, Cesaro

Jack Swagger vs Cesaro (2/5)

Entrambi i contendenti sono usciti sconfitti da SummerSlam e desiderano recuperare, è Cesaro a mettere a segno le prime manovre, prima con un Gutwrench suplex e poi con una presa che va a martoriare il torso di Swagger, Jack si libera con una Hip toss ma Cesaro lo rispedisce a terra dove lo colpisce con uno Stomp, Swagger finalmente reagisce ed esegue la Swagger bomb che tuttavia gli vale solo un due, confronto al centro del ring tra i due che si sposta sull'apron ring, Cesaro prova a far cadere Swagger dall'apron con un Big boot ma Jack lo blocca nella Patriot lock, Cesaro si salva due volte alle corde e qui, dopo un colpo agli occhi ben assestato, riesce a connettere velocemente la Neutralizer su Swagger

Vincitore (sì, non ci credo nemmeno io): Cesaro

Oltre al danno, la beffa, Bo Dallas si palesa sullo stage e rinfaccia a Jack Swagger la sua sconfitta di SummerSlam di fronte a tutti gli americani, stasera Jack ha perso ancora perdendo la sua dignità, tuttavia Jack può ancora riprendersi tutto, tutto ciò che deve fare è . . . bolievere!

Nel backstage Renee Young oggi fa gli straordinari e intervista anche Chris Jericho che dice di non aver mai conosciuto un uomo come Bray Wyatt, si muove come nessuno, parla come nessuno, la scorsa notte ha potuto capire perché Bray gli abbia detto perché è un uomo già morto, perché non c'è niente dietro quegli occhi, Bray è morto dentro, ma Chris non è così, Chris non è morto dentro, ha un fuoco che gli brucia in corpo, alimentato da tutti i Jerichoholics che continuano a intonare “Y2J”, non importa ciò che Chris faccia e questa è una cosa che Bray Wyatt non potrà mai togliergli.

Prima del prossimo match, scopriamo che domani a Main Event Big Show affronterà Erick Rowan, sia Mark Henry che Luke Harper saranno a bordo ring. Adesso invece torniamo sul ring per il six men tag team match annunciato nel pre-show

Rob Van Dam, Sheamus&Roman Reigns vs Randy Orton&RybAxel (3/5)

Sheamus e Curtis Axel aprono le ostilità e Axel, nonostante subisca, riesce a mettere in difficoltà Sheamus con l'aiuto di Randy Orton, Sheamus riesce a caricarsi la Vipera sulle spalle ed esegue assieme ad RVD una combo di Rolling santon e Rolling thunder che costringe Randy ad una ritirata strategica fuori dal ring, segue una pausa pubblicitaria che si riapre su Sheamus che rifila i tamburi di guerra ad entrambi i RybAxel, Randy Orton tuttavia riesce a far cadere Sheamus fuori dal ring e oltre l'area del timekeeper, partono dei cori “Ryback rules” e “Feed me more” da parte del pubblico, Orton vuol esser sicuro di aver capito bene ed indica Ryback, il pubblico esplode di gioia e Ryback ottiene il tag ricevendo il pop più grande della sua vita da tempo immemore (no, RVD non ha passato la sua merce a tutto il palazzetto, Ryback è “solo” l'idolo di casa essendo originario proprio di Las Vegas), il Big hungry non subisce poi troppo ma quando da il cambio ad Orton quest'ultimo non ha la stessa fortuna e si becca un Suplex di Sheamus che può così dare il cambio a Roman Reigns, il quale esegue la sua nuova mossa collaudata (lo sgambetto assassino) su Curtis Axel seguita poi dal Dropkick dall'apron ring e dal Superman punch su entrambi i RybAxel, peccato che quando cerchi di eseguire la Spear Orton lo blocchi con una Backbreaker, RVD interviene in soccorso di Reigns e si prende il tag, anch'egli arriva vicino alla vittoria con uno Split leg moonsault ma Ryback interviene, segue una colluttazione al centro del ring dove Ryback si becca il Brogue kick, Sheamus si becca la RKO ed Orton si becca la Spear, Rob Van Dam chiude il cerchio eseguendo la 5 stars frog splash su Curtis Axel

Vincitori: Rob Van Dan, Sheamus&Roman Reigns.

Dopo la pubblicità, vediamo un acciaccato Randy Orton che viene sbeffeggiato da Ric Flair, Randy consiglia a Flair di girare al largo se non vuole ricordarsi perché lo chiamino il Legend killer.

Promo oscuro di Bray Wyatt in merito alle parole di Chris Jericho, Chris dice di aver visto il vuoto nei suoi occhi, forse è vero, forse Bray non ha un'anima, ma è questo che lo rende così incomprensibile al resto del mondo, ciò che lo rende oltre tutti, il nuovo volto della salvezza, follow the buzzards.

Dopo settimane di assenza, tornano in quel di Raw gli Usos, sempre più fluorescenti e plasticosi ogni giorno che passa, i loro avversari sono nientemeno che Stardust&Goldust e le cinture non sono in palio

The Usos vs Goldust&Stardust (1/5)

Gli Usos non sembrano intimiditi dalla bizzarria dei loro avversari, Goldust e Jey si scambiano spintoni ed Arm drag al centro del ring ed il samoano ne esce in vantaggio, Jimmy ottiene il tag ed i fratelli continuano a tener bloccato Goldust per un braccio, anche troppo a lungo, mossa combinata per i campioni, un doppio Elbow drop dal quale Goldust si rialza praticamente all'uno, a questo punto Goldust riesce a dare il cambio a Stardust che tuttavia è anch'egli fatto oggetto degli attacchi degli Usos, per lo più prese al corpo e alla testa, anzi solo prese alla testa, finché Stardust non prova a dare il cambio a Goldust, fallisce ma riesce comunque a rotolare in avanti e sorprendere Jey Uso con un roll up

Vincitori: Stardust&Goldust

Nota: seriamente, cos'era quella roba?

La grafica ci informa che a SmackDown assisteremo ad un match tra Rob Van Dam e Randy Orton.

È giunto il momento di una presenza che ai nostri spettatori maschili stava cominciando a mancare, quella di Lana e Rusev, il quale rischia di accecarsi con la stoffa della bandiera russa (un genio), ovviamente Lana si vanta della vittoria contro Jack Swagger e dice che il presidente Putin in persona è orgoglioso per modo in cui Rusev ha rappresentato la loro nazione, tuttavia il promo di Lana viene interrotto sul più bello da Mark Henry, Mark sale sul ring e viene accolto dal coro “USA”, Henry dice che questo è l'orgoglio americano, Mark Henry ha avuto il privilegio di rappresentare due volte gli USA ed è stato il più grande onore della sua carriera, confessa che vedere Rusev sbeffeggiare il suo Paese gli ha fatto male, gli ha rivoltato lo stomaco, Lana prova a dire qualcosa ma viene messa a tacere da un “non sto parlando con te!”, Henry afferma di voler dare a Rusev un tour guidato nella Hall of Pain, Rusev gioca d'anticipo e attacca Mark Henry, il quale tuttavia lo blocca e gli rifila la World strongest slam seguita da un devastante Splash, poi va a bearsi al tavolo di commento indossando il cappello di JBL, Rusev e Lana restano sul ring, increduli.

Dopo la pubblicità scopriamo che la prossima settimana John Cena farà il suo ritorno in quel di Raw ed avrà un messaggio per Brock Lesnar.

Jerry Lawler si trova sul ring per dirci i risultati del sondaggio sul match tra Dean Ambrose e Seth Rollins, con una maggioranza del 41% (non così eclatante dunque), è stato scelto il Falls count anywhere match

Falls count anywhere match Seth Rollins vs Dean Ambrose (5/5)

I due iniziano una lotta a suon di pugni nudi e crudi, poi Ambrose decide di dare un immediato senso alla stipulazione e spedisce Rollins fuori dal ring, oltre le barricate, fino allo stage, qui entrambi tentano una mossa con caricamento sulle grate ed infine è Ambrose che riesce a mettere a segno un Suplex su Rollins, il quale sembra accusare pesantemente il colpo, Ambrose sa che il match sarà senza squalifiche, per cui tira fuori una sedia e la usa come appoggio per eseguire una Bodyslam su Seth, poi rincara la dose con un Flying elbow drop sempre con l'ausilio della sedia, Dean posiziona la sedia all'angolo ma poi è lui stesso a finirci contro a causa di un Irish wip di Rollins, Seth mette a segno un'altra ottima manovra colpendo al volo Ambrose con una Shinai mentre questi tentava un Crossbody dalla terza corda, Dean si riprende bloccando un colpo dell'avversario riuscendo a togliergli l'arma ma Rollins con una serie di calci ben assestati continua a mantenersi in vantaggio, Seth prova ad utilizzare una sedia ma non ha la stessa fortuna dell'ex compagno di squadra e Dean lo evita rifilandogli poi una Tornado DDT, i due falliscono entrambi le loro finisher e collidono con un Crossbody al centro del ring, Dean subisce impassibile alcuni colpi di Shinai dell'avversario, dopodiché comincia a riempire il ring di sedie, porta Rollins sulla terza corda e prova ad eseguire un Superplex ma è Rollins a riprendersi e ad eseguire una devastante Powerbomb sulla pila di sedie, incredibilmente, tuttavia, Dean si rialza prima del tre, questo porta Kane a preoccuparsi dell'esito del match ed a fare capolino vicino al tavolo di commento, Rollins non la prende bene, convinto di avere la situazione in mano, Seth tira fuori un tavolo e prova a colpire Ambrose su di esso, ma stavolta è Dean a ribaltare la situazione e ad eseguire un Vertical suplex dritto sul tavolo, Ambrose sembrerebbe avere la vittoria in pugno ma Kane decide di intervenire, Ambrose non si arrende e con un Suicide dive li getta tutti e due a terra, dopodiché esegue una Clothesline rimbalzando alle corde, connette anche la Dirty deeds su Rollins ma Kane interviene ancora, Ambrose li fronteggia entrambi, Kane finisce oltre il tavolo di commento e Rollins oltre le transenne colpito da un altro Suicide dive, Ambrose prepara il tavolo di commento per eseguirvi sopra la Dirty deeds ma viene afferrato al collo da Kane che esegue la Chokeslam sul tavolo (che non jobba), Rollins rincara la dose eseguendo una Curb stomp sul tavolo (che resiste ancora), il colpo di grazia arriva quando Kane scopre una pila di mattoni precedentemente preparati, Kane tiene fermo Ambrose e Seth esegue una Curb stomp sui mattoni frantumandoli e lasciando Dean Ambrose privo di conoscenza, l'arbitro eroicamente fronteggia gli heel e chiama la fine del match per KO, la vittoria va a Seth Rollins

Winner: Seth Rollins

I paramedici vengono chiamati dall'arbitro e questi arrivano con una barella per caricarvi sopra Dean Ambrose, Seth Rollins intanto festeggia sul tavolo di commento mentre Kane gli solleva il braccio. Così si chiude questa puntata di Raw post SummerSlam.

smileyCosa mi è piaciuto: come spesso accade nelle puntate post PPV i match sono stati pochi e piuttosto brevi, salvo il main event che è stato un autentico gioiello. I feud proseguono più o meno come previsto, Brie, Stephanie&Co stavolta ci hanno fatto la cortesia di aprire lo show invece di chiuderlo, inaspettata e piacevole la vittoria di Cesaro, sublime come sempre Paul Heyman. Ric Flair “photobomber” ad honorem della serata.

cryingCosa non mi è piaciuto: confusionaria come non mai la gestione dei tag team, il match degli Usos è stato qualcosa di noiosissimo da vedere e non ne comprendo il motivo, molto random anche la scelta dei RybAxel, Sheamus e RVD come supporto ad Orton e Reigns (anche se Ryback era l'idolo di casa quindi una sua apparizione ci stava), un po' perplessa dalla scelta di Mark Henry come sfidante di Rusev dato che pareva lanciato in un nuovo tag team con Big Show (va come fila divisione tag team, va come fila, e intanto lasciamo Harper e Rowan a jobbare come dei Cesaro, ma sì!).

sadConsiderazioni generali: nessun nuovo sfidante per Brock Lesnar all'orizzonte, ma d'altra parte Cena ha il suo rematch da disputare. In effetti quasi tutte le faide hanno ancora molto da dire: tra Rollins ed Ambrose non è finita, tra Paige ed AJ non è finita (tra un po' cominceranno ad uscire insieme), non è finita tra Stephanie e Brie (ora c'è Nikki a combattere per Steph) e non è finita tra Miz e Ziggler, l'unico che sembra aver dato tutto è Jack Swagger, tra Roman Reigns e Randy Orton la questione pare in sospeso. Dunque siete soddisfatti di come stanno gestendo questi feud inconclusi?

La puntata è terminata, Ysmsc vi saluta

Voto alla puntata: 7

 

 

Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname