Pubblicità

Monday Night Raw vi da il benvenuto da Washington D.C. Alla tastiera, debellato finalmente ogni residuo d'influenza, Ysmsc.

Un lungo recap sulla reunion dell'Authority e dell'attacco a Brock Lesnar, ad aprire la puntata è il nostro WWE World Heavyweight Champion, Seth Rollins, accompagnato nuovamente dai suoi Padri Putativi e da Kane, il Nostro ci da il benvenuto a Monday Night Rollins, siamo a Washington D.C., una città ossessionata dal potere nonostante nessuno in questa arena abbia la minima idea di cosa il potere sia, il potere si conquista e Rollins l'ha ottenuto conquistando il Conquistatore la scorsa settimana; parlando di Brock Lesnar, in questo momento è in viaggio verso il Giappone e Rollins si augura che per tutta la durata del viaggio penserà a quello che è successo, Lesnar ha infortunato il suo caro amico e mentore Jamie Noble, ma Noble è più forte di chiunque altro in questa arena, quindi tutti quanti dovremmo alzarci in piedi e fargli una standing ovation, purtroppo il pubblico rimane quasi tutto al suo posto, ma Rollins va avanti nel suo discorso, elogia i suoi Padri Putativi e Kane, dicendo di avere qualcosa per loro . . . tre nuovi orologi Apple

(HERE COMES THE MONEYYYYY!)

I tre apprezzano il regalo e Noble afferma che appena andranno in bagno si faranno il loro primo selfie (ewww), tuttavia Rollins non ha finito, dato che ha un regalo speciale anche per Kane, che ha debuttato nell'ottobre del 1997, quando internet era quello che era, gli Apple Watches erano solo un'idea e Paul Heyman era un grasso sacco di sterco, cosa che non è cambiata molto, per tutto questo tempo Kane è stato il collante che ha tenuto insieme la WWE e non ha mai chiesto niente per questo, ecco perché Kane finalmente potrà prendersi una meritata vacanza alle Hawaii . . .

Una band hawaiana armata di maracas e ukulele attacca Kane, danzandogli intorno, il DOO si trova senza parole per tanta gentilezza e Rollins gli risponde se, prima di partire, abbia voglia di sfidare con lui Dean Ambrose e Roman Reigns in un No disqualification match, Kane sembra accettare; Rollins non ha ancora finito, torna dai suoi Padri Putativi e dice che devono viaggiare con stile, come meritano, dunque regala loro . . . una Cadillac CTS nuova fiammante color Rosso Kane

(HERE COMES THE MONEYYYYY!)

La Coppia di Fatto si precipita verso l'auto con gli occhi sgranati, abbracciandosi e gridando di gioia, intanto il trio malefico hawaiano sparisce in lontananza, poi Rollins si dimostra un totale cafone rivelando il prezzo del regalo (appena un cinquantamila dollari e qualcosa, che vuoi ch sia), ecco che cos'è il vero potere! Afferma Rollins, mentre il trio del Male hawaiano riappare per suonare qualche altra nota

Sullo stage, dopo tutto questo, appare Big Show, che applaude all'indirizzo del gruppetto, mentre Jamie Noble continua a strombazzare il clacson della Cadillac, e si avvia verso il ring per il primo match della serata

Big Show vs Mark Henry (s.v.)

Al tavolo di commento si è aggiunto The Miz, che si dice entusiasta di assistere a questo match, intanto i due Big man si scambiano i primi colpi, Henry con un Headbutt riesce a mandare Show al tappeto e subito ne approfitta per colpirlo con uno Splash, Show si rialza e con un solo pugno manda Henry verso le corde e con un secondo KO punch lo schiena

Vincitore: Big Show

Show non fa in tempo a festeggiare che sul ring irrompe Ryback che attacca il gigante, mentre Miz continua a sproloquiare, Ryback manda Show fuori dal ring ma Miz ne approfitta per attaccarlo alle spalle, il Big guy, in risposta, lo sfida a salire sul ring adesso, i due dovrebbero affrontarsi più tardi ma il Big guy chiede di anticipare i tempi, il tempo di una pausa pubblicitaria e scopriamo che Ryback ha ottenuto quello che voleva

Ryback vs The Miz (2/5)

Il campione Intercontinentale picchia sodo, Miz prova a rispondere ma viene sbattuto ripetutamente contro gli angoli del ring, un tentativo di Crossbody viene poi tramutato in un lungo Vertical (anche se direi più horizontal, vista la posa di Miz) suplex, il Magnifico prova a fuggire oltre le transenne ma Ryback lo afferra e lo riporta sul quadrato, qui Miz colpisce rapidamente Ryback alle gambe per poi cominciare a riempire il Big guy di colpi, connette anche la Reality check ma è solo conto di due, Mizanin tenta un calcio alto ma Ryback gli afferra la gamba e lo colpisce mandandolo al tappeto, vorrebbe andare con la Meat hook ma Miz fugge precipitosamente fuori dal ring, sparendo oltre lo stage, l'arbitro non aspetta neanche la fine del conto di dieci e da a Ryback la vittoria

Vincitore: Ryback via count out

Il Big guy è frustrato, ma si consola sollevando la sua cintura di campione.

Dopo la pausa, è tempo di un Divas match

Alicia Fox (with Bella twins) vs Paige (2/5)

Torna dunque l'inglesina, dopo una pausa di una settimana, Paige tiene Alicia al tappeto con alcune prese alla testa e al braccio, Alicia risponde schiaffeggiandola, Paige sfodera una Lou Thesz press e Alicia è costretta a fuggire fuori dal ring, dove le Bellas distraggono Paige e la Fox la colpisce alle spalle, “be Bella”, credo le urlino le gemelle per incoraggiarla, mentre Alicia colpisce Paige con un Big boot e continua la sua offensiva, lunga Headlock dalla quale Paige si libera ma si becca la Tirt a whirl backbreaker, l'inglesina non si arrende, manda Alicia all'angolo dove la colpisce con una serie di ginocchiate, poi con la sua combo di Clothesline e infine con un Superkick, ma è solo conto di due, Nikki Bella tenta un'interferenza salendo sull'apron, Alicia va di roll up ma Paige lo ribalta schienandola a sua volta

Vincitrice: Paige

Sembra dunque che per Paige il feud con le Bellas non sia ancora finito e che l'inglesina non abbia alcuna intenzione di arrendersi.

Sullo stage appare dunque John Cena, che senza troppi fronzoli o giri di parole annuncia che la sua Open challenge parte adesso direttamente urlandolo dallo stage, che qui non c'è tempo da perdere signora mia!

Nell'arena si presenta poi anche Kevin Owens, che sembra accettare la Open challenge di Cena, Lilian Garcia annuncia ufficialmente il match valido per il titolo, peccato che . . . Kevin Owens prende un microfono e dice che, ripensandoci, crede che aspetterà BattleGround, perché se c'è qualcuno che può togliergli la cintura di campione degli Stati Uniti è lui, oppure . . . quest'uomo

Wild Cesaro appears

Il nostro svizzero preferito, che continua ad andare in giro vestito da black block, che cioè, John Cena è il simbolo del potere e se non sfasci John Cena sei un coglione e via discorrendo, insomma, Cesaro accetta la sfida

United States Championship match John Cena(c.) vs Cesaro (4.5/5)

I due partono con uno scambio di prese, poi Cena ribalta una Hip toss in un Monkey flip e si aggiudica il primo scambio, secondo giro di prese di sottomissione, poi Cesaro afferra il campione al volo per una Powerslam, seguita poco dopo da un Gutwrench suplex, che non vedevamo da troppo tempo e che è sempre bello rivedere, intanto il pubblico si divide nei soliti cori pro e contro Cena, il quale prova a sorprendere Cesaro con un Dropkick, ma si becca il Double foot stomp in risposta, lo svizzero sale sul paletto per un Flying elbow drop, ma è solo conto di due, la pubblicità ci priva di una mossa di Cesaro che a quanto pare era incredibile, data la foga con cui Michael Cole annuncia il kick out di Cena, non lo sapremo mai, andiamo avanti, Cena prende la rincorsa per la 5 knuckle shuffle ma Cesaro lo precede con una poderosa Clothesline, Cesaro sarebbe forse pronto per la Swing, ma poi decide di lanciare Cena contro le corde, il quale sfrutta il rimbalzo per la Springboard stunner, ma anche per lui solo conto di due, lo svizzero risponde cadendo in piedi dalla AA e colpendo poi Cena al volo con il Very european uppercut, vorrebbe sollevare Cena per la Neutralizer ma il campione lo chiude nella STF, Cesaro riesce a ribaltare la mossa in una Sharpshooter in memoria del buon Tyson Kidd, ma Cena raggiunge le corde, per la nostra gioia Cesaro ci ripropone il suo Superplex con caricamento dalla seconda corda, ma John Cena non demorde e alza la spalla, blocca un tentativo di Uppercut all'angolo e va con la Tornado DDT, ma lo svizzero non cede, “kick out after kick out”, commenta Michael Cole, Cesaro viene spedito contro le corde ma ricade sull'apron con un numero di equilibrismo, tenta un Crossbody la Cena lo afferra al volo mandandolo al tappeto (con mossa figa di cui però non ricordo il nome, attendo i commenti degli esperti che amplieranno la mia cultura come ogni settimana); a questo punto Cole sembra dire qualcosa che irrita Kevin Owens, che lo minaccia prima di tornare a sedersi, intanto sul ring Cena rispolvera quella che NON È una Canadian destroyer, ma una sorta di Sunset flip roll up estremamente figo, ma chiamiamo le cose col suo nome, il campione va con la AA, Cesaro la evita connettendo la Neutralizer ma il bostoniano alza ancora una volta la spalla, Cesaro è frustrato e comincia a colpirlo con una serie interminabile di Uppercut, poi con la Cesaro swing, infine lo chiude nuovamente nella Sharpshooter e . . . e Kevin Owens interferisce attaccando lo svizzero e colpendolo con la Pop up powerbomb, poi attacca anche Cena eseguendo la sua finisher anche su di lui, Owens osserva compiaciuto il risultato e afferma che, come aveva detto in precedenza, se c'è qualcuno che può togliere la cintura a Cena questi è lui e a BattleGround così sarà

Vincitore: Cesaro via DQ. Still United States Champion: John Cena

Mentre Owens festeggia sullo stage, scopriamo che, a quanto pare, stasera Lana e Dolph usciranno allo scoperto riguardo la loro relazione, contenti loro.

Rivediamo il finale dell'ultima puntata di Raw, poi, nei fumenti, compare Bray Wyatt, che dice di voler aprire gli occhi a Roman Reigns in modo che veda la verità e vuole tappargli la bocca perché non dica più bugie, se la prende con suo padre che lo trattava come immondizia (ma povero IRS!), ma adesso Bray ha il suo personale paio di ali, Reigns conosce tutte le cose terribili di cui Bray è capace e adesso Reigns gli appartiene, Wyatt è lo Yin del suo Yang, è l'oscurità della sua luce, è il terrore che svolazza nella notte, è . . . ah, il promo è finito.

Intanto, sul ring, i Lucha Dragons vengono annunciati in spagnolo, cosa non propriamente da tag team face, data l'esterofobia che notoriamente contraddistingue i nostri amici americani; prima del match, che li vedrà in team con i PTP, ci gustiamo il ritorno di The Rock avvenuto in un house show in quel di Boston, interrompendo un promo di Bo Dallas

Eight man tag team match Lucha Dragons&Prime Time Players vs New Day&Bo Dallas (3/5)

Fa piacere rivedere i LuDra a Raw dopo tanto tempo, Kalisto ci delizia con una serie di manovre acrobatiche mentre tiene Xavier Woods in una presa al braccio, anche Sin Cara adotta la stessa tecnica tenendo in scacco Bo Dallas, il povero Bo viene preso in braccio da Titus O'Neil, che si beffa del New Day prima di lanciare Bo a terra nel suo solito sgraziatissimo modo, il tag viene dato a Kalisto, Bo sembra avere la meglio, ma Kalisto riesce a spingerlo contro il suo angolo, dove Darren Young si prende il tag, il New Day incoraggia Bo battendo le mani ed effettivamente Bo riacquista forza, i due finiscono sull'apron e qui Darren esegue un Backdrop dritto sull'apron, cosa che porta i due team a trovarsi a confronto fuori dal ring, la rissa viene sfiorata; dopo la pubblicità vediamo il New Day che ancora prova a prendersela con Kalisto, ma questi evita un Suplex di Big E e da il tag a Sin Cara, che sfodera una compilation di manovre aeree su E, compresa una Swanton sull'avversario in piedi, Young si prende poi la soddisfazione di sollevare Sin Cara e schiantarlo su E, infelice ruolo che troppo spesso è toccato a lui nei suoi match con Titus, E da il cambio a Bo e poi, con una devastante Irish wip, manda Young fuori dal ring dove Bo lo colpisce con una Clothesline, il team può così rifarsi dei colpi subiti martoriando Darren finché questi non da il tag a Titus (che sembra che riceva dei fischi ma credo, e spero, che il pubblico lo stesse seguendo nel suo latrato canino), solito pandemonio in cui sul ring entra un po' chi gli pare, Titus aiuta i LuDra ad eseguire un Suicide dive fuori dal ring, poi afferra Kofi Kingston al volo per un Dropkick e lo stende con la sua Powerbomb

Vincitori: Lucha Dragons&Prime Time Players

Festeggiamenti danzerecci per tutti.

Dopo la pausa sul ring si presentano Lana e Dolph Ziggler, quest'ultimo afferma che è tempo di confessioni, confessa che questa “cosa” tra lui e Lana non è stata propriamente amore a prima vista, tutt'altro, ma il fatto è che . . . la situazione è cambiata, Lana confessa che per anni Rusev è stato la sua vita e lei non aveva idea di cosa fosse un vero uomo, faceva tutto quello che Rusev le diceva, ma adesso è libera di fare le sue scelte e lei e Dolph sono diventati molto amici, anzi . . . molto più che amici, Dolph è un uomo mosso passionale

Ad interrompere questa apoteosi di risatine isteriche e sorrisetti falsi arriva Rusev, in stampelle, accompagnato da Summer Rae, cosa che Lana sembra non prendere bene, i due salgono sul ring (Rusev zompettando su un piede solo) e Summer porge a Rusev un microfono, questi dice che non gli importa più di Lana, anzi, non glien'è mai importato, è solo un pesce lesso, baciarla è come baciare un angolo del ring e lui non può credere che . . . Dolph lo interrompe intimandogli di smetterla di insultare la “sua” ragazza, sottolineando bene la parola “sua”, Rusev deve solo andarsene prima che gli infortuni anche l'altra gamba, Rusev non indietreggia, anzi, sulle prime porge la stampella a Summer Rae, ma non riesce a starvi senza per molto, dunque fa per scendere dal ring, Summer Rae prende il microfono e dice che non c'è niente che odi di più di una Gold Digger, a WrestleMania Rusev era sulla cima del mondo, ma appena si è infortunato lei ha cambiato casacca, Rusev è buono e gentile e onestamente . . . ci teneva a Lana, dunque perché Lana non confessa di essere una voltafaccia? Tuttavia, prima che Lana possa dire alcunché, Summer la schiaffeggia, scatenando la reazione di Lana che le salta addosso, Dolph la separa da Summer, scoprendole le bianche pubenda, ma Lana parte nuovamente all'attacco, Rusev dunque fa scendere Summer Rae dal ring e le due coppie sono finalmente separate, per il momento.

Nel backstage, Dean Ambrose è impegnato a parlare con qualche androide uscito fuori da Terminator Genesys

(HERE COMES THE MONEYYYYY!)

e viene raggiunto da Roman Reigns, Ricamino nota che il samoano è arrabbiato, ma è così che lo vuole, è questo lo spirito giusto per affrontare un match senza squalifiche, Roman confessa che odia Bray Wyatt e l'Authority, non gli piace nessuno in WWE, tranne Ambrose, è la sua unica famiglia e stasera daranno all'Authority una bella lezione, Dean si volta verso gli androidi e afferma che sapeva che fosse pronto, poi lo segue.

La pausa pubblicitaria mi riporta senza preavviso ad un match al centro del ring

Sheamus vs Neville (2.5/5)

Non propriamente un inedito, ma comunque interessante, bello scambio di manovre tra i due, con mosse d'impatto da entrambe le parti, Sheamus va con una Rolling senton e si bulla del pubblico, il quale intona un coro “boring” ma l'irlandese non sembra curarsene, colpisce ripetutamente Neville all'angolo rischiando la squalifica, l'arbitro lo richiama e Neville ne approfitta per colpirlo alla testa con un calcio alto, Sheamus è furioso e rifila all'inglese tre Irish curse, ma Neville reagisce, stordisce Sheamus con una Jaw breaker e inizia a colpirlo, grazie ai suoi calci all'addome lo manda in ginocchio e tenta poi di colpirlo all'angolo, l'azione non va a buon fine ma Sheamus finisce fuori dal ring, dove Neville va con il suo Moonsault dalla seconda corda, Sheamus appare in difficoltà ma non si fa schienare, solleva Neville, il quale sembra forse inciampare ma lo spot va a buon segno, in quanto l'inglese schiva l'attacco del guerriero celtico che finisce contro il paletto, Neville sale sul palo per la Red arrow, ma Sheamus si rialza facendolo inciampare, tenta il Brogue kick, Neville lo schiva e prova un roll up, Sheamus si rialza e, rapidamente, connette il Brogue kick

Vincitore: Sheamus

Mentre sto ancora cercando di capire se mi manchi un pezzo di match o chi sceglie le tempistiche della pubblicità sia una capra, Sheamus festeggia sollevando la sua valigetta.

Nel parcheggio interno, la Coppia di Fatto sta lucidando la Cadillac.

Sul ring arriva a questo punto King Barrett, che ci ricorda che lui è il vero e unico King Of The Ring ed i suoi avversari dovrebbero chinarsi a baciargli i piedi

King Barrett vs Jack Swagger (1/5)

Mr Main Event torna quest'oggi in quel di Raw, Swagger prova ad afferrare Barrett che si prende immediatamente una pausa fuori ring, l'inglese torna sul quadrato, rimbalza sulle corde ma Swagger gli afferra la gamba al volo, costringendolo a scendere per evitare la Patriot lock, scambio di colpi fuori dal ring poi, appena vi si ritorna dentro, Barrett stende Swagger con la Bull hammer

Vincitore: King Barrett

King Jobber, ovvero R-Truth, quest'oggi non si è fatto vedere, rendendo questo match ancora più inutile.

E siamo dunque giunti al main event della serata, Roman e Ricamino arrivano ognuno per la sua entrata, Ambrose dallo stage e Reigns dagli spalti, Kane e Rollins arrivano invece fianco a fianco, mentre la Coppia di Fatto scende dalla Cadillac per unirsi a loro durante la camminata verso il ring

No disqualification tag team match Roman Reigns&Dean Ambrose vs Kane&Seth Rollins (with Coppia di Fatto) (2.5/5)

Essendo un match senza squalifiche, nessuno impedisce a Reigns ed Ambrose di attaccare gli avversari contemporaneamente, nonostante questo non sia un Tornado tag team match, Rollins viene colpito da un Suicide dive di Ambrose, cosa che lascia liberi i due ex Shield di concentrarsi per un po' su Kane, Ambrose sale sul paletto, da dove Rollins lo fa inciampare, Reigns lo insegue e viene così colpito da un Big boot di Kane, momenti di estrema confusione, ma alla fine Kane e Reigns rimangono soli sul quadrato e durante la pausa i loro compagni prendono posto ai rispettivi angoli; a trovarsi in difficoltà è Roman Reigns, che viene sfiancato da una Headlock di Rollins, riesce a riprendersi per eseguire una Flying clothesline su Kane e a dare il cambio ad Ambrose, questi si accanisce ovviamente su Rollins, che finisce lanciato fuori dal ring, dove Ricamino colpisce lui e Kane con una gomitata dal paletto, Joey Mercury prova ad intervenire ma finisce sbattuto oltre le transenne, Ambrose pare inarrestabile e stende Rollins con una Clothesline, poi si ricorda che questo è un match senza squalifiche e tira fuori da sotto il ring un tavolo, la distrazione provvidenziale di Noble porta Rollins a colpire Dean con un Superkick, ma Reigns interviene a interrompere lo schienamento e stende Rollins con una Powerbomb, Mercury prova ad attaccarlo con una Kendo stick ma Reigns sente poco più che una puntura di zanzara e somministra Superman punch a destra e a manca . . . le luci si spengono e nell'arena compare Bray Wyatt, che attacca ferocemente Reigns, sbattendolo contro il tavolo di commento, uno stormo di arbitri intima Bray Wyatt di andarsene, ma adesso Ambrose è praticamente solo contro tutti, Ambrose non si da comunque per vinto, prova la Dirty deeds su Kane ma viene bloccato da Rollins, il povero Ricamino viene steso da una combo di Chokeslam e Pedigree

Vincitori: Seth Rollins&Kane

L'Authority vuole strafare e prende il tavolo precedentemente estratto da Ambrose e lo posiziona sul ring, con l'intezione di schiantarvi contro Dean, Roman Reigns riesce a riprendersi in tempo per salvare il compagno, ma anche lui si becca una Chokeslam, Seth Rollins si prende gioco di lui ma di nuovo Reigns si riprende, mostrando talmente tanta foga che l'Authority scende dal ring, per poi accerchiarlo e tentare un attacco combinato, Roman combatte strenuamente, ma alla fine soccombe e Rollins lo schianta contro il tavolo con una Powerbomb, non contento, Rollins esegue anche la Pedigree (fatta un po' meglio questa volta, grazie al cielo).

L'Authority se ne va ed è a questo punto che Bray Wyatt fa nuovamente capolino sul ring, abbiam fatto trenta, facciamo trentuno, starà pensando, mentre effettua la Sister Abigail su Roman Reigns, chiudendo la puntata.

smileyCosa mi è piaciuto: finalmente il ritorno di una Open challenge come si deve, stranamente non male anche il tag team match e un sufficiente match delle Divas, pochi promo e tanta azione dunque, per una volta, Sheamus continua a vincere pulito, “ingredibbile”

cryingCosa non mi è piaciuto: evitabilissimo il match tra Big Show e Mark Henry e totalmente inutile il match di Barrett, che stavolta non aveva nemmeno R-Truth a risollevare un po' gli animi, i suonatori di ukulele sono il Male puro. Dolph Ziggler e Lana non riescono assolutamente a fare la parte degli innamorati e temo che questa “faida” tra Summer Rae e Lana sia stata decisa in fretta e furia a causa dell'infortunio di Rusev, non vedo alcuna luce alla fine del tunnel

sadConsiderazioni generali: una puntata che si risolleva non poco rispetto alle precedenti, ma c'è ancora molto da lavorare, tuttavia, visto l'andazzo delle ultime settimane, confesso che mi aspettavo molto peggio

Voto alla puntata: 6+

Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname