Benvenuti al report settimanale della Ring of Honor, qui è Irish Tommy alla tastiera, pronto a raccontarvi ciò che è successo nell’ultimo episodio.

Pubblicità

Dopo gli highlights della scorsa puntata, vediamo dirigersi verso il ring il cupissimo Punishment Martinez.

Punishment Martinez VS Dobbs [s.v.]

Squash match abbastanza veloce per il Punitore. Dobbs prova a rispondergli con un pugno e un Dropkick che però non sembrano scalfire Martinez, che finisce per scagliare tutta la sua rabbia verso il malcapitato jobber.

WINNERPunishment Martinez

Dopo il match Martinez festeggia a braccia alzate ma parte la theme song del campione ROH Dalton Castle che arriva con i suoi Boys accanto. I due si fissano per un pò, Martinez attacca Castle che però si sposta e gli rifila un Suplex. Punishment Martinez è fuori dal ring, finge di risalire ma poi lascia perdere e si dirige verso lo stage.

 

Breve promo dei Coast 2 Coast. Questa sera il duo di Shaheem Ali e Leon St.Giovanni dovrà battere gli War Machine, altrimenti le loro strade si divideranno.

 

Coast 2 Coast VS War Machine (3 / 5)

Dopo il break pubblicitario vediamo l’inutile presentatore Coleman che per questa sera si accomoderà al tavolo di commento. Ultimo match per gli War Machine in Ring Of Honor. Scelta di booking logica e quasi scontata. Scontato non è il match in sè però, dove Ali e LSG devono sudare le famose sette camicie per poter battere i due vichinghi. Molto del merito di questa vittoria va ad Ali, che riesce ad alzare le spalle sul conto di due e mezzo per ben due volte e, in chiusura, è lui a schienare Raymond Rowe. Match che è andato oltre le aspettative e ha saputo raccontare una storia. A fine match i due team si stringono la mano. Goodbye War Machine.

WINNERSCoast 2 Coast

 

Le immagini riprendono l’attacco subito da Kenny King da parte di Silas Young, Beer City Bruiser e Bryan Milonas. Promo di questi ultimi due dove BCB assomiglia sempre di più a Randy Hickey di My Name Is Earl. I due ci ricordano che d’ora in poi faranno coppia fissa. Non vedo davvero l’ora. [#sarcasm]

 

ECW! ECW! ECW! Bully Ray si dirige verso il ring portando i suoi stivaletti in mano e se è vero che quando i wrestler si fanno crescere la barba poco dopo girano heel, è vero anche che se ti vuoi ritirare devi indossare una camicia di flanella.

Esordisce dicendo che Final Battle è stata davvero la sua ultima battaglia. Dice che dopo quel match tutta la sua carriera gli è passata davanti gli occhi. Ricorda di quando debuttò in ECW nell’ormai lontano 1995, proprio in questa arena, proprio qui a Philadelphia. Quindi ritiene giusto ritirarsi e lasciare i suoi stivaletti al centro di questo ring. Chiude ringraziando i fan e dicendo che lui è Bully Ray ed è stato un onore. (Thank You, Bubba! Thank You, Bubba!)

Arriva tutto il roster ROH a circondare il ring e ad unirsi al coro di ringraziamento dei fan. Jay Lethal prende il microfono e fa da portavoce per gli altri wrestler. Lethal dice che conosce Bully Ray da tantissimi anni e che se questa è l’ultima volta che lo vedrà sul ring allora deve togliersi qualche sassolino dalle scarpe. Ricorda di come Bully Ray sia sempre stato umile e di come abbia trattato in modo equo sia chi stava al top sia chi ancora muoveva i primi passi nel dojo. Lo ringrazia per aver scelto la ROH e per aver creduto nel progetto. Lethal dice di non amare l’uso di un certo termine nel wrestling.. ma lui, Bully Ray, è una LEGGENDA. Lo ringrazia di nuovo e l’angle si chiude con l’abbraccio tra i due.

 

Un video ci ricorda che tra due settimane potremo vedere i primi match valevoli per il torneo femminile e vengono annunciate le partecipanti giapponesi provenienti dalla STARDOM: Hzk, Hana Kimura, Kagetsu e Mayu Iwatani.

 

SoCal Uncensored VS The Bullet Club(Cody, Marty Scurll & Hangman Page) (2,8 / 5)

Troviamo Matt Taven al tavolo di commento accompagnato da Vinny Marseglia e TK O’Ryan. Il leader del Kingdom è li per continuare la faida tra lui e Cody, a cui si riferirà durante il match come ‘Draco Malfoy’ per via della sua pettinatura. Match divertente, con alcuni scontri che richiamano il passato. Daniels che vuole che Scurll dia il touch a Cody, reo mesi fa di aver sottratto il titolo al Fallen Angel. Vediamo anche Kazarian che affronta quella che è stata anche la sua stable, seppur per poco tempo. Assistiamo anche al Bullet Club Train e ad un Marty Scurll direi Fantozziano, con Daniels chiuso all’angolo a subire gli splash di Cody e Page ma non i suoi, che ogni volta che ci prova va a sbattere la faccia contro il piede di Daniels. Nel finale Page sbaglia le misure su un Moonsault e va a sbattere con la gamba destra contro le transenne, dalle urle e dalle reazioni dei fan sembra essersi fatto male ma riesce a rialzarsi e a tornare sul ring dove subisce però i SCU con Scorpio Sky che lo colpisce con una ginocchiata alla testa e lo schiena. 1,2,3!

WINNERS: SoCal Uncensored

 

HIGHLIGHTS OF THE WEEK

RECAP

  • Punishment Martinez batte Dobbs in 1:49
  • Coast 2 Coast battono War Machine in 11:55
  • SoCal Uncensored battono The Bullet Club in 9:51

COMING SOON

  • Cody VS Matt Taven
  • I Motor City Machine Guns difenderanno i loro titoli di coppia ROH
PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6.0
Qualità dei promo
7.0
Evoluzione delle storyline
6.25
VIAZonaWrestling
FONTEZonaWrestling
Irish Tommy
Ho 26 anni, seguo il wrestling dal lontano 2001, seguo principalmente la WWE, anche se ciò mi porta rancore e frustazione il più delle volte, una sorta di sindrome di Stoccolma. Quando trovo il tempo e non sono inghiottito dalle serie tv seguo anche RoH e NJPW. Wrestlers preferiti: Eddie Guerrero, Chris Benoit, Brock Lesnar e Steve Austin.