Dopo il Ladder War annunciato la settimana scorsa, Jay Briscoe ed Adam Cole si ritroveranno sul ring uno contro l'altro (in un tag team match): ecco un assaggio di SOH. Inoltre, la streak di Evans verrà difesa (non frega a nessuno ma a me si).

Pubblicità

Adrenaline Rush (ACH & Tadarious Thomas) & Andrew Everett vs. Decade (BJ Whitmer, Jimmy Jacobs & Roderick Strong) (2.5/5)
Buon tag team match ed ottime le dinamiche con ui è stato portato avanti: face coraggiosi e mai intimoriti dall'esperienza degli avversari, i quali subiscono ma riescono comunque a trovare lo spiraglio giusto per portare a proprio vantaggio la contesa. La Decade lavora bene e manda over gli avversari, che ripondono nell fasi finali, con le armi che meglio li contraddistinguono (specie Everett): gli svolazzi. Il pubblico s'infiamma e l'incontro sale d'intensità. La Decade è in affanno e più volte rischia di capitolare. L'arma in più dei face si rivela però anche il loro punto debole, in quanto lasciano solo Everett sul ring con Strong, venendo bloccati fuori da Jacobs e Whitmer; il Messiah of the Backbreaker ha gioco facile nello sbarazzarsi dell'avversario con esperienza, chiudendo l'incontro con la Strong Breaker.
Vincitori: Decade

Michael Elgin hypa il match della prossima settimana contro AJ Styles. Dice di aver richiesto in prima persona questo match per il semplice fatto che non merita di diventare WHC se non riesce a battere un atleta del calibro di AJ. Non si tratta di essere uno dei tanti campioni: vuole diventare il miglior WHC che la Ring of Honor abbia mai avuto. Manda così un messaggio ad Adam Cole, consigliandogli di vedere il suo match, perché quello che farà a Styles, lo farà in seguito anche a lui, che rimane sempre il suo obiettivo primario.

The Romantic Touch vs. RD Evans (w/Veda Scott) (2/5)
Come incontro siamo ad un livello basso: tutto troppo lento e macchinoso. Per fortuna viene "tirato" su dal comedy (la storia della Streak, i due personaggi che combattono, ecc..) e ne viene fuori un qualcosa di gradevole. Evans continua la sua winning streak (portandosi a 41-0) grazie ad una vittoria per count-out, quando TRT si mette ad inseguire Veda Scott fin sotto la ring, non curandosi del conteggio dell'arbitro, il quale arriva inesorabilmente a 20.
Vincitore: RD Evans
Il fresco vincitore si esalta, paragondando la sua streak ad un qualcosa di talmente memorabile che diventerà un mito da tramandare ai figli. Sul finire del promo, si autodefinisce il vero uomo in ROH, cosa che non va a genio a Silas Young, The Real Last Man, il quale sale sul ring e prova ad attaccarlo. Evans ed il suo entourage se la danno a gambe.

Viene mostrato uno spezzone del nuovo webshow della Ring of Honor, il Fish Tank, condotto dai campioni di coppia, i reDRagon. I due hanno come ospite Cheesburger e, dopo i convenevoli inziali, lo attaccano e lo lasciano a terra KO. Next Week: reDragon vs. Brutal Burgers.

Adam Page vs. Cedric Alexander (2.5/5)
Due degli atleti più promettenti della federazione si scontrano sotto gli occhi di Roderick Strong, al tavolo di commento. Strong tifa Page, perché ha un conto aperto con Alexander, il quale gli risponde prontamente sul ring, sbarazzandosi del rivale, che comunque gli dà molto filo da torcere. Alexander chiude il match con la Backbreaker, proprio di fronte a Strong: un gran bel segnale.
Vincitore: Cedric Alexander
Roderick Strong va a brutto muso con Alexander, il quale se ne sbatte e lascia il ring. Strong ha parole dure pure per Cole, il quale è visibilmente insodisfatto per l'esito del match.

Adam Cole & Michael Bennett (w/Maria) vs. The Briscoes (Mark & Jay Briscoe) (3/5)
8 titoli di coppia e 13 anni insieme possono fare la differenza ma un tag team, e questo è sicuramente il caso dei Briscoes. Dall'altra parte, però, abbiamo due atleti letali ed insidiosi, quali Bennett e, soprattutto, Cole, i quali riescono a contrastare lo strapotere iniziale dei due fratelli, aiutati anche dalle interferenze di Maria. Il finale è imprevedebile: prima i due heel hanno la partita in pugno ma peccano troppo di presunzione, i Briscoes hanno il loro match point ma Bennett ne mette ko uno volando con una spear su un tavolo. Cole e Jay rimangono da soli sul ring e animano ancora di più l'incontro con ottimi scambi e nearfalls. Il Briscoe sarà pure un fake champion ma è determinatissimo a dimostrare di essere degno della cintura di campione del mondo; dopo aver evitato più volte la finisher del campione, mette a segno la sua Jay Driller con cui porta a casa la vittoria e dimostra, ancora una volta, di essere superiore a Cole: vedremo se a SOH VIII si ripeterà questo copione.
Vincitori: Briscoes

Cosa mi è piaciuto: tutta la puntata, con un giusto mix di incontri (anche come bellezza e minutaggio) e di segmenti extra-ring;
Cosa non mi è piaciuto: /

Alla prossima settimana and have a nice day!
8-Bit

8-Bit
Appassionato di wrestling fin da quando trasmettevano Velocity su Italia 1, col tempo ho ampliato il parco di federazioni da seguire, tra major e indies, andando a recuperare pure federazioni storiche come la ECW (di cui ne ripercorro la storia sul mio blog). Da ottobre 2012 scrivo report per il sito: sono partito da Superstars fino a toccare un po' tutti gli show (WWE e non); attualmente mi dedico a tempo pieno a Main Event.