Il buon Tom Phillips ci ricorda che mancano solo dodici giorni a WrestleMania, poi un video recap ci ricorda cosa è accaduto settimana scorsa: Daniel Bryan è stato dichiarato idoneo a tornare a lottare, ma al termine della puntata è stato attaccato da Kevin Owens e Sami Zayn dopo che era stato costretto a licenziarli. Tuttavia la puntata non viene aperta da nessuna delle persone coinvolte, bensì da O’Conte Bobby Roode e dal suo tag team partner Randy Orton (che complimenti per la convinzione con cui tiene alzata la cintura di campione US); i due, come preannunciato settimana scorsa, affronteranno (Heil!) Jinder Mahal e un tag partner misterioso, dato che Sunil Singh è stato infortunato la scorsa settimana e mostra un tutore al braccio e un collare al collo, Il Signore dei Sith presenta il suo nuovo compagno che si rivela essere . . . Rusev! E il pubblico esplode, penso che mai nella sua carriera Jinder Mahal abbia ricevuto una tale ovazione dopo un suo promo, questo è un turn face in piena regola signore e signori

Pubblicità

Bobby Roode&Randy Orton vs Jinder Mahal&Rusev (with Sunil Singh&Aiden English) (2,5 / 5)

Partono Roode e Mahal, O’Conte sembra avere la situazione sotto controllo, manda Mahal fuori ring e Sunil Singh cerca di distrarlo, dunque Orton lo afferra di peso e lo lancia contro le transenne, tuttavia Roode non sembra apprezzare più di tanto l’intervento. Il match continua e i buoni (circa) collaborano a fatica, così Rusev riesce a colpire Orton con un calcio all’addome e da il cambio a Jinder, che tiene Randy al tappeto; offensiva basilare ma convincente quella degli heel, che prosegue finché Randy non si riprende con un Back suplex e da il cambio a Roode, il quale va di trademark sul Maharaja, si carica per la Glorious DDT, Mahal si libera, va allora di Spinebuster ma Rusev interrompe il conteggio, Mahal colpisce Roode con un Superkick e quasi lo schiena, in tutto ciò Orton se ne rimane all’angolo a guardare, facendo giusto finta di provare a entrare nel ring una volta. Parte una seconda offensiva degli heel, stavolta su Roode, che si protrae per tutta la pausa pubblicitaria, durante il quale Rusev e Jinder tirano fuori un paio di combo interessanti, Bobby reagisce con tutta l’energia rimasta e a suon di colpi esce da una presa di Mahal, ma al primo rimbalzo alle corde Orton si prende il tag, anche Jinder da il cambio al compagno, ma il Leone Bulgaro è costretto a cadere sotto i colpi di Randy, Mahal cerca di intervenire ma Roode lo blocca e lo ricaccia fuori, per la cortesia si becca una RKO da Orton, peccato che subito dopo si becchi il Machka kick da Rusev

Vincitori: (Heil!) Jinder Mahal&(Heil!) Rusev

Cari Bobby e Randy, la collaborazione è una cosa importante

Nel backstage, Mahal è così gasato dalla vittoria che promette di invitare Rusev e English alla sua nuova Punjabi celebration per quanto vincerà il titolo USA, non solo, gli promette un biglietto in prima fila per WrestleMania, Rusev però ha altri programmi: visto che è stato lui a schienare il campione, andrà a cercare Daniel Bryan (ammesso che sia ancora vivo) e gli farà trasformare il Triple threat in un Fatal 4 way, così sarà Rusev Mania!

Cambio scena: Shinsuke Nakamura s’improvvisa psicologo deciso a risolvere i problemi d’insicurezza di AJ Styles, è preoccupato perché vorrebbe un AJ al meglio della sua forma, perciò vuole caricarlo offrendogli di stare al suo angolo nel match di stasera, ha “bisogno” di lui, AJ osserva che in effetti il suo avversario è Shelton Benjamin, che avrebbe Chad Gable al suo angolo, ma non lo fa per lui, lo fa perché vuole che nessuno si metta in mezzo al loro dream match, quindi acconsente, Shinsuke fa la faccia modello “notice me senpai” e se ne va sorridente. Questa è ufficialmente una bromance signore e signori

Passiamo adesso ad un match per la divisione femminile

Becky Lynch vs Ruby Riott (with Riott Squad) (2 / 5)

La Riott sembra molto sicura di sé, nonostante la sconfitta contro Charlotte, ma anche Becky si dimostra subito combattiva; Ruby cerca subito di fuggire fuori ring, ma viene raggiunta da Becky, che evita un paio di contromosse di Ruby, ma alla fine viene schiantata sull’apron e si trova in difficoltà. Segue un duro confronto sul ring, sia Ruby che Becky mettono a segno buoni colpi, Becky sembra tirar fuori quel pizzico di energia in più, serie di gomitate seguite da due Clothesline e un Dropkick, l’irlandese monta sul paletto, viene distratta da Sarah Logan e Ruby ne approfitta per farla sbattere contro l’angolo, prova a schienarla in modo irregolare ma l’arbitro se ne avvede, Ruby protesta, Becky prova a chiuderla nella Dis-arm-her e Ruby cerca di divincolarsi va a sbattere contro le compagne, evita di venir chiusa nella presa e tenta un roll up, ma è Becky a ribaltarlo per il pin vincente

Vincitrice: Becky Lynch

Non solo, da sola Becky neutralizza l’attacco del resto della Squad e le manda fuori ring tutte e tre, Super Becky signore e signori

Dopo la pubblicità, fa il suo ingresso Daniel Bryan, che rimane sullo stage: dice che settimana scorsa è stato uno dei giorni più belli della sua vita, perché può tornare a fare quello che ha amato fare per sedici anni, ma adesso ha un altro compito da svolgere che è quello di GM di SmackDown; hanno sempre detto che SmackDown è la terra delle opportunità, perciò vuole dare a Sami Zayn e Kevin Owens un’ultima opportunità, solo una, la sua proposta è che i due affrontino Shane McMahon e Daniel Bryan (che sarebbi ego(cit.)) a WrestleMania, se vinceranno lui e Shane i Kemi rimarranno licenziati, se vinceranno i Kemi verranno reintegrati. Opportunità, la gente gli ha chiesto perché continui a dare a quei due delle opportunità, lo fa perché crede che siano due dei migliori performer di questa generazione, lo fa perché li conosce da quindici anni, sono cresciuti insieme, quando lui aveva un posto dove stare lo hanno aiutato, hanno lottato insieme, è il suo ruolo di GM dare a chi ha un grande talento delle opportunità, certo come GM dovrebbe firmare scartoffie, presenziare a meetings e indossare giacche dal materiale ignoto, ma lui è stanco di tutto questo, perché ha lottato per tre anni per poter tornare a lottare e Sami Zayn e Kevin Owens hanno cercato di togliergli questo, ma non importa quante volte lo colpiranno, Daniel Bryan è tornato e Daniel Bryan combatterà a WrestleMania, ci sono tante cose che vorrebbe dire anche se sa che non dovrebbe, ci sono i bambini, è un GM, ma adesso non è un GM, adesso è il Daniel Bryan che lotta e che a WrestleMania prenderà Kevin Owens e Sami Zayn a calci in COOLO! Amen!

Cambio scena: promo mal registrato e con effetti grafici di dubbio gusto per gli American Beta, che si lamentano di non avere un match per WrestleMania, ma se lo prenderanno da soli

Si torna sul ring per un breve promo pre-match del New Day: il trio parla di come erano sicuri di avere la strada spianata per WrestleMania, ma hanno scoperto che era invasa dalla spazzatura, due enormi, gargantueschi, pezzi di spazzatura chiamati Bludgeon Brothers, ma stasera libereranno la strada e a WrestleMania si riprenderanno i titoli di coppia, perché il New Day Rocks!

Al promo segue l’ingresso dei Fratelli Randelli, pronti anche loro per il match

New Day (Xavier Woods&Big E with Kofi Kingston) vs Bludgeon Brothers (s.v.)

Il match inizia durante la pubblicità e scopriamo che Woods è riuscito a cogliere i BB di sorpresa con un Dropkick che ha mandato Harper fuori ring, ma poco dopo Harper ha restituito la cortesia con un Dropkick dal paletto e adesso Woods si trova in difficoltà, nonostante ciò il buon Xavier riesce a rialzarsi per tentare un tag, ma Rowan lancia Kofi su Big E pronto per il cambio, facendolo cadere e lasciando Woods da solo sul ring, dove si becca un Big boot di Harper, i BB sono pronti a colpire il New Day coi loro randelli, ma alle loro spalle arrivano gli Usos che attaccano Rowan, l’arbitro suona la campana

Vincitori: No contest

Il New Day si occupa di Harper, il trio però comincia a litigare con gli Usos e il gruppo viene raggiunto dai BB, con Harper che quasi schiaccia la testa di Kofi sferrando un colpo di martello, il quintetto è costretto a fare marcia indietro, mentre sono i Fratelli Randelli a uscire vincitori dallo scontro

Cambio scena: scopriamo che i Kemi hanno dato la loro risposta via Twitter, accettano la sfida di Daniel Bryan, è ufficiale

Tornati nell’arena, vediamo i Breezango impegnati in gestualità irrispettose verso la statua di André The Giant, Tyler Breeze ha un match contro il suo antico rivale Dolph Ziggler, al tavolo di commento ci annunciano che tutti e tre saranno nella . . . quanto aspettavo di poterlo scrivere di nuovo . . . ATGMBR!

Tyler Breeze (with Fandango) vs Dolph Ziggler (1 / 5)

Fandango prova a impressionare Dolph con movenze di bacino, ma fallisce, Dolph sembra avere Breeze sotto controllo, ma questi tira fuori dal cilindro un Rocket luncher e riprende fiato, Ziggler rotola fuori ring e Breeze lo insegue, con Fandango che si mette anche lui a correre, intanto Dolph torna sul ring e prova un Superkick, ma Breeze lo blocca e connette lui la mossa, si distrae poi a guardare Fandango correre, Dolph prova un roll up, lo prova anche Breeze, tenta una Clothesline all’angolo ma ci sbatte contro e si becca la Zig-zag

Vincitore: Dolph Ziggler

In tutto ciò, Fandango accusa dolori alla milza, o forse al fegato, o al pancreas, o alla dignità, già che c’è Ziggler decide di colpire anche lui con un Superkick

La grafica ci informa che a Mixed Match Challenge una tra Becky Lynch, Lana e Carmella dovrà sostituire temporaneamente Charlotte come partner di Bobby Roode . . . mi sono persa qualcosa? Che fu? Ad ogni modo, io voto Lana

E siamo giunti a The Main Event signore e signori, Shinsuke Nakamura fa il suo ingresso ed AJ Styles, come promesso, si trova al suo angolo

Shinsuke Nakamura (with AJ Styles) vs Shelton Benjamin (with Chad Gable) (3,5 / 5)

Dopo una serie di colpi, Nakamura costringe Benjamin alla fuga fuori ring, Shelton usa poi il barbatrucco pubblicitario per passare in vantaggio, chiude Shinsuke in una presa all’addome, ma Shinsuke si libera e mette a segno una ginocchiata, si rialza e invita Benjamin a farsi avanti, lo colpisce ancora, va di ginocchiata all’angolo ed è pronto alla Kinshasa, Chad Gable cerca di distrarlo ma Styles lo fa cadere, facendo buona guardia, nonostante ciò Benjamin riesce ad evitare la Kinshasa e a colpire Nakamura, lo attacca ancora ma finisce chiuso in una Arm bar, Benjamin cerca di liberarsi, ma Shinsuke tramuta la mossa nella Triangle choke, Benjamin subisce, lo solleva di peso e lo spinge via, ma Nakamura reagisce con una ginocchiata dal paletto a cui segue la Kinshasa

Vincitore: Shinsuke Nakamura

Shinsuke chiede un microfono e, sempre in mood “notice me senpai”, chiede ad AJ di salire sul ring, dove ringrazia AJ per l’aiuto ma, colpo di scena, gli rivela che non aveva realmente bisogno di lui, voleva solo che vedesse come lo avrebbe battuto a WrestleMania

WHAT A TWIST!

Styles sgrana gli occhi, ride, dice che a WrestleMania non ci sarà spazio per questi giochetti, questo è un dream match non solo per il pubblico ma anche per loro, a WrestleMania cagheranno fulmini (traduzione libera) e non sarà Shinsuke a prevalere, sarà AJ a vincere, AJ dimostrerà di essere il migliore, di essere fenomenale, di essere il Capo cantiere di SmackDown! Nakamura si mantiene calmo, digrigna giusto un po’ i denti e dice che lo batterà perché è troppo . . . emotivo. E se ne va

Sembrerebbe finita qui, ma gli American Beta decidono di suicidarsi attaccando Styles, Shinsuke torna sul ring e li scaccia, poi vede AJ a terra e si prepara per la Kinshasa, parte . . . ma si ferma, AJ lo fissa impietrito, Shinsuke ride e gli dice “Knee to faces”, toccandogli pure la faccia nel mentre e facendogli “pat pat” sulla testa. Tutto ciò è meraviglioso. Luci, set match, sipario, tutti sotto la doccia.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
5.5
Qualità dei promo
7
Evoluzione delle storyline
6.5
Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname