La TNA, anche dopo l’approdo su Destination America, continuerà sicuramente a tenere dei live event. Per quanto riguarda i PPV, anche se non è ancora confermato, si pensa che la federazione produrrà quattro eventi pay-per-view su base annuale. Queste due notizie sono in contrapposizione con la preoccupazione dei wrestler, sorta all’indomani della firma con Discovery Channel, che la TNA volesse dare un taglio agli eventi dal vivo e ai PPV andando, quindi, a diminuire quelli che sono i loro bonus.

Pubblicità

 

Fonte: eWrestlingNews.com & ZonaWrestling.net