Secondo i ben informati, Vince McMahon avrebbe ordinato altri tagli massicci. A quanto pare la “politica dei tagli” starebbe funzionando tanto che, ora, le perdite previste, per il 2014, sarebbero nettamente inferiori rispetto a quelle previste solo un mese fa; si tratta comunque di numeri a 8 cifre. Nel backstage, sia tra i lottatori che tra i membri della produzione, la preoccupazione è alta perché chiunque potrebbe essere il prossimo licenziato.

Pubblicità

 

Fonte: LordsOfPain.net & ZonaWrestling.net