Recentemente sul WWE Network  Bring To The Table, il commentatore Corey Graves e JBL hanno parlato di 205 Live e le motivazioni per le quali il programma non ha ancora ingranato a sufficienza.

Pubblicità

Dal punto di vista di Graves ci sarebbe troppo parlato nello show. Il pubblico che apre il canale si aspetta di vedere grande azione e grandi evoluzioni da parte dei cruiserweight.

JBL si è mostrato d’accordo, ma d’altra parte ha spezzato una lancia in favore di questa scelta, affermando che i talenti di questo piccolo circuito sono dei grandissimi performer, con grossa esperienza nel campo indipendente, ma hanno comunque bisogno di essere presentati al grande pubblico in qualche modo. Ciò quindi per Bradshaw sarebbe una situazione quasi inevitabile se si vuole dare profondità ai personaggi.

  • Andrea Cocchiarale

    Ha ragione Bradshaw, i nomi vanno introdotti e le storyline vanno in qualche modo costruite.

  • Asylum92

    Ma infatti prima andavano fatti conoscere al pubblico, non subito buttati in quel fatal-four way. Le reazioni furono piuttosto freddine

  • Troppo parlato? Quello era proprio ciò che gli mancava, erano visti solo come dei personaggi da videogioco, apparivano, facevano il loro buon match e ciao. Così non c’è costruzione, nessun sviluppo, il pubblico non capisce perché dovrebbe appassionarsi a loro.

  • Beh, se li fai lottare e basta restano anonimi, una costruzione del personaggio la devi avere, e quella si fa anche con i promos

  • giovy2jpitz

    Discussione fatta a posta per spiegare il porgramma e far capire alla gente che devono avere un po’ di pazienza.

    • Daken Akihiro

      ci ho pensato anche io, lol

  • Y2J

    Bring it to the table miglior programma del network a mani basse

    • Riccardo Amoruso

      Vuole sembrarlo, ma alla fine secondo me è tutto pilotato

    • TheMoneyMaker

      Preferivo Legends with JBL

      • Y2J

        Poor JBL, gli hanno cancellato il programma 🙁

        • TheMoneyMaker

          Ci sono rimasto male, era il mio programma preferito

  • Mr. 619

    Ha ragione JBL anche se penso ancora che 205 Live sia superfluo e che sarebbe stato meglio inglobarlo in Raw. Risolvevi anche il problema delle 3 ore così

    • Matteo Zanardi

      Sono d’accordo con te

  • Pietro_ Brother Nero

    Vado per JBL

  • Eddie Guerrero

    d’accordo in pieno con JBL, perché da una parte il lottato c’è e si vede però c’è solo quello quando invece tu devi anche presentarli come si deve per farli conoscere al pubblico o fans che non li conosce, facendoci anche una bella costruzione e gestione come si deve oltre che a far vedere il lottato che comunque c’è ma da solo non basta per presentarli ai fans.

  • Riccardo Amoruso

    Beh i match non sono stati al livello del CWC, e in più al pubblico di massa non interessa gente che non conoscono. Ci vorrebbero, per ingranare, nomi come Rey Mysterio

  • Aver dovuto inserire Double A nella categoria è significativo.
    Sono molto forti sul ring,ma se non gli dai uno staccio di gimmick,di atteggiamento è logico che nessuno se li fili.
    Bastava costruirli singolarmente e dargli 40 minuti ogni puntata di RAW.
    205 live è inutile.

    • Asylum92

      Beh ma Neville heel è molto affascinante, lo vedi diversamente rispetto a quando era face. E secondo me sarà un match molto gradevole quello fra Aries e il king of the cruseirweight.

      • Per me sarà il migliore se gli danno tra i 15 e i 20 minuti.

        • Asylum92

          Esatto.

  • Francesco “Red Monster”

    Io rimango del parere che bisognava integrali con tutto il roster, senza nessuna cosa esclusiva tipo grafica a parte, corde a parte, show a parte. Integrarli nei roster e costruirgli anche semplici storyline.

  • Give me a Spell yeah! TFT

    Come ho sempre asserito, è difficile proporre uno spettacolo puramente sportivo al grande pubblico a meno che non si tratti di competizione vera. Il wrestling è narrazione, personaggi e faide. Il ring è solo il complemento di tutti questi elementi.