Reazione a tratti assurda ma decisamente giusta quella tenuta da Austin Aries durante un match disputato in Australia: l’ex WWE/TNA ha espresso la sua frustrazione per le condizioni del ring e se n’é tornato nel backstage.

Aries stava lottando assieme a Sean Waltman un tag team match quando ha deciso di fermarsi e lamentarsi delle condizioni del ring, troppo duro per bumparci sopra. “Sicuramente diranno tutti che sono uno stronzo, ma se c’è qualcosa che non smetterò di fare è dire la verità!” ha dichiarato prendendo un microfono, “voi avete preso un sacco di ragazzi e ragazze di talento per rompersi il culo su questo ring! Noi possiamo pure romperci il culo su un ring ma vorremmo farlo dando spettacolo, non lottando su un tappeto che è una disgrazia!“. Dopo di che è tornato nel backstage.

Vista la situazione surreale, Sean Waltman ha provato a spiegare al pubblico come il ring fosse troppo duro e come i wrestler si stessero facendo più male a cadervi sopra che a darsele di santa ragione. Aries ha poi spiegato su Twitter di essersi nuovamente infortunato all’occhio ridotto male nel suo stint in WWE.

FONTEwrestlinginc & zonawrestling.net
Corey
Dal 2006 redattore di Zona Wrestling e autore di rubriche come il Pick The Speak, Wrestling Superstars, The Corey Side, Giro d'Italia tra le fed italiane, Uno sguardo in Italia, Coppa dei Campioni, Indy City Beatdown e tante altre. Studioso del wrestling in tutte le sue sfaccettature, col tempo ha voluto perdere la definizione di "Marco Travaglio del wrestling web".