Negli scorsi giorni abbiamo scoperto come Colt Cabana avesse denunciato CM Punk per violazione di contratto da loro stipulato durante il processo contro il dr. Chris Amann. Il motivo del contendere sarebbe la richiesta di Punk della metà delle spese processuali dopo aver promesso di pagare tutto l’ammontare.

Dave Meltzer ha dichiarato come la WWE stesse tifando affinché i due amici litigassero. In questo modo Cabana avrebbe potuto testimoniare contro Punk, cosa che invece non è mai accaduta. Non è un caso che la WWE stessa avesse voluto includere l’ex wrestler della Ring Of Honor nel processo, con l’auspicio che potesse tornargli utile con qualche testimonianza.

Ma perché Punk ha girato le spalle all’amico? Pare c’entri proprio la WWE: infatti Cabana ha raggiunto diverse volte il backstage della compagnia per salutare alcuni amici. Questo avrebbe prima indispettito e poi ferito nell’orgoglio l’ex campione del mondo, che riteneva inconcepibile come una persona potesse avere a che fare con l’azienda che l’aveva denunciato. I due dunque hanno smesso di seguirsi sui social dal settembre del 2016 ed hanno proseguito la causa con atteggiamenti di cordialità reciproca ma senza entusiasmo.

VIAWrestlingObserver & ZonaWrestling.net
FONTEwrestlinginc & zonawrestling.net
Corey
Dal 2006 redattore di Zona Wrestling e autore di rubriche come il Pick The Speak, Wrestling Superstars, The Corey Side, Giro d'Italia tra le fed italiane, Uno sguardo in Italia, Coppa dei Campioni, Indy City Beatdown e tante altre. Studioso del wrestling in tutte le sue sfaccettature, col tempo ha voluto perdere la definizione di "Marco Travaglio del wrestling web".