Damien Sandow, a pochi giorni dal licenziamento, ha dato via al Thank You Tour, una serie di date cui il lottatore presenzierà al fine di ringraziare quei tifosi che, nel corso di questi anni, lo hanno sostenuto a gran voce:

“L’impiego a tempo pieno in WWE è un unicum che non ha simili da nessuna parte. Dopo questa esperienza, non voglio escludere nulla. Non voglio pormi dei limiti. Non brucerò i miei stivali alla fine del Thank You Tour. Se gli appassionati vogliono che io continui a lottare, e se ciò coinciderà con i miei piani, sarò aperto a qualunque soluzione. E’ una situazione particolarmente stimolante.”

FONTEEWrestlingNews.com, RollingStone.com ZonaWrestling.net
ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.