Nella notte tra ieri e oggi, CM Punk ha fatto il proprio attesissimo debutto in UFC, dopo la firma con la compagnia di arti marziali miste più famosa del mondo, avvenuta nel dicembre 2014.

Nonostante gli sforzi profusi in questi due anni, (SPOILER ALERT) il lottatore di Chicago è stato sconfitto da Mickey Gall per sottomissione al primo round.

In seguito all’incontro, Dana White, Mr. UFC in persona, ha rilasciato qualche parola in merito al futuro di CM Punk nelle MMA:

“Probabilmente, non dovrebbe lottare il proprio prossimo incontro in UFC. Come dissi con riferimento a Brock (Lesnar, ndr), è difficile disputare il primo incontro di MMA direttamente in UFC. E’ un posto dove è difficile imparare a combattere, anche se vai contro qualcuno che ha un record di 2-0, come avete visto stasera.”

FONTEStillRealToUs.com & ZonaWrestling.net
ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.