Un caloroso saluto ai lettori di ZW, siamo super carichi per celebrare il terzo anniversario di Dynamite. Quest’oggi ci troviamo nella Sports & Entertainment Arena di Washington, la puntata odierna avrà un extra time televisivo. Tra gli incontri in programma spiccano MJF contro Wheeler Yuta, il match titolato tra il campione TNT Wardlow e Brian Cage ed il main event che vedrà coinvolti Danielson & Garcia da un lato e Jericho & Guevara dall’altro. Non bisogna dimenticare che oggi è anche il National Scissoring Day, nel corso dell’episodio verrà celebrata questa nuova ricorrenza.

MJF vs. Wheeler Yuta 4 out of 5 stars (4 / 5)

Si tratta del primo match di MJF a Dynamite dal suo ritorno a sorpresa avvenuto ad All Out. L’incontro tra il Salt of The Earth ed il membro del BCC regala spettacolo, i due contendenti sfoggiano le loro immense doti in ring. Nel finale MJF riesce a prevalere grazie ad una versione alternativa della Salt of The Earth che costringe alla resta Wheeler Yuta.

Vincitore: MJF

Al termine del match Wheeler Yuta cerca la stretta di mano nei confronti di MJF, i due si odiano ma non hanno mai nascosto il loro rispetto reciproco per quanto riguarda le qualità in ring. Il Devil Himself era sul punto di stringere la mano del membro del BCC ma Lee Moriarty ha rovinato il momento attaccando alle spalle Wheeler Yuta. MJF va su tutte le furie dato che non aveva chiesto il suo intervento, Stokely Hathaway compare a bordo ring e passa al Salt of The Earth il Dynamite Diamond Ring. MJF si convince ad usarlo per colpire Yuta ma improvvisamente William Regal si alza dal tavolo di commento per raggiungere il ring. L’ex GM di NXT si è armato la mano con il suo celebre tirapugni ed ha confrontato MJF faccia a faccia, il vincitore dell’ultimo Casino Ladder Match ha deciso dunque di lasciare il ring.

La regia ci ha mostrato un video package riassuntivo della storia a tre che ha coinvolto Danielson, Garcia e Jericho.

BACKSTAGE: Siamo con la JAS, Parker e Menard criticano Garcia per avergli voltato le spalle. Jericho interviene e spera che nel main event di stasera il DragonSlayer faccia la scelta giusta, Sammy aggiunge che se dovesse accadere il contrario la JAS agirebbe di conseguenza. Jericho ricorda che nel primo storico episodio di Dynamite a Toronto che si terrà fra sette giorni difenderà con successo il titolo mondiale della ROH contro Danielson. Jericho vuole portare avanti la sua missione di dissacrare e distruggere la legacy della Ring of Honor.

Jay Lethal vs. Darby Allin 3.3 out of 5 stars (3,3 / 5)

Ricordiamo che, come da accordo, a bordo ring non ci saranno Singh e Dutt. Lethal vuole dimostrare di poter battere Allin senza alcun aiuto, l’ex campione della ROH riesce nel suo intento di mettere in difficoltà lo Strange Enigma mirando ai suoi arti inferiori. Allin è un osso duro e non si fa scalfire, il pupillo di Sting riesce a sua volta ad impensierire Lethal. Nel finale compaiono sullo stage Dutt e Singh, Lethal è infastidito dalla loro presenza e per questo si distrae permettendo ad Allin di intrappolarlo nella Last Supper che vale il conto di tre finale.

Vincitore: Darby Allin

Nel post match Allin chiede la stretta di mano a Lethal e lo sprona ad abbandonare Dutt e Singh dato che non ha bisogno di loro. Jay accoglie l’invito di Darby, gli stringe la mano e non rivolge lo sguardo ai due compagni che si trovavano sull’apron.

La regia ci mostra una vignetta dedicata all’imminente match con in palio il titolo TNT tra Brian Cage e Wardlow. The Machine, al fianco di Prince Nana ed i Gates of Agony, dichiara di essere carico per il suo ritorno a Dynamite. Cage aggiunge che più che un ritorno si tratta di un nuovo inizio per lui, L’ex FTW Champion vuole celebrare questo momento strappando il titolo TNT dalle mani di Wardlow

TNT Championship Match: Wardlow (c) vs. Brian Cage 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Confronto davvero interessante quello tra Wardlow e Cage, i due powerhouse hanno anche mostrato tutto il loro atletismo sfoggiando manovre che sarebbero impossibili per i Wrestler della loro stazza. La contesa è stata molto equilibrata e ricca di manovre d’impatto ed in particolare c’è da segnalare una splendida Whisper in The Wind eseguita da Wardlow, un tributo al suo idolo Jeff Hardy. Nel finale è proprio il campione TNT in carica ad avere la meglio, Wardlow ha punito Brian Cage con la Powerbomb Simphony che è valsa la vittoria.

Vincitore ed ancora campione: Wardlow

Nel post match Wardlow è stato attaccato alle spalle da Cage ed i Gates of Agony, Samoa Joe è intervenuto per aiutare Mr Mayhem ma anche il ROH TV Champion ha sofferto l’inferiorità numerica. Gli FTR hanno risolto la situazione, il loro ingresso in ring ha costretto alla fuga la Embassy.

EARLIER TODAY: Britt Baker ha mandato un messaggio dal backstage prima della messa in onda di Dynamite, la DMD ha svelato che Saraya non ha ricevuto l’ok dai medici per tornare in ring. Britt dichiara dunque che la AEW non è la casa di Saraya, bensì la sua.

Trios Match: Penelope Ford, Serena Deeb & Jamie Hayter vs. Willow Nightingale, Athena & Toni Storm 3.3 out of 5 stars (3,3 / 5)

Le performer coinvolte hanno messo in scena una contesa molto piacevole, da segnalare una buonissima prestazione di Willow Nightingale mentre dalla parte delle heel la più acclamata è stata come sempre Jamie Hayter. Rebel e Britt Baker hanno provato ad interferire nella contesa, l’azione scorretta è stata prontamente sedata da Saraya. Nel finale è stata proprio la Nightingale a portare il suo team alla vittoria grazie ad una Doctor Bomb ben eseguita che ha steso Penelope Ford.

Vincitrici: Willow Nightingale, Athena & Toni Storm

Nel post match Britt Baker ha confrontato faccia a faccia Saraya, la britannica ha colpito la DMD con un pugno e da li è scattata la rissa a cui hanno partecipato anche le altre performer coinvolte nel Trios Match. Sul ring sono rimaste solo Saraya, Britt Baker e Rebel, l’ex NXT e Divas Champion si è liberata senza troppi problemi sia della DMD che della sua aiutante.

EARLIER TODAY: Rush e l’assistente José hanno confrontato i Private Party criticandoli per lo scarso aiuto a favore del Toro Blanco nella Golden Ticket Battle Royal di Grand Slam Rampage. Rush, consapevole del fatto che i Private Parry hanno intenzione di allearsi nuovamente con Matt Hardy, invita Kassidy e Quen a compiere la scelta giusta già a partire dal suo match di stasera contro Adam Page.

PROMO: Siamo pronti per il National Scissoring Day, gli Acclaimed effettuano il loro ingresso in ring al fianco di Billy Gunn per la gioia del pubblico di Washington. Bowens sottolinea che gli Acclaimed sono i top seller della federazione nonché il tag team più caldo, il più amato e soprattutto il migliore al mondo. La sigla della AEW ora sta per ‘Acclaimed Every Wednesday’ dato che tutti amano gli Acclaimed. Bowens si scaglia contro gli Swerve in Our Glory affermando che il pubblico meritava un vero tag team al comando della divisione di coppia e non una coppia casuale come quella formata da Lee e Strickland. Billy Gunn prende la parola e dichiara che questa non è la Swerve’s House bensì la Daddyass’ House. Il WWE Hall of Famer omaggia gli Acclaimed con un paio di forbici d’oro giganti. La parola passa a Caster il quale spiega che Washington è un posto speciale per lui. Suo padre vinse il Superbowl quarant’anni fa proprio in questa città ed ancora oggi porta al dito l’anello della vittoria. Così come suo padre, anche Caster porta con se un simbolo che rappresenta il successo ovvero il titolo da campione di coppia della AEW. Caster ci ha parlato anche dell’importanza della sforbiciata che non rappresenta una semplice taunt ma è un vero e proprio simbolo di unione e di fratellanza. Caster, Bowens ed il Daddyass erano pronti a sforbiciarsi a vicenda ma il meraviglioso momento è stato interrotto da Strickland.

PROMO: Strickland ritiene che tutto ciò è stato ridicolo ed aggiunge che gli Acclaimed non sarebbero campioni senza l’intervento di Billy Gunn. Swerve ha intenzione di vendicarsi e per questo motivo sfida il Daddyass in un match uno contro uno in vista del prossimo episodio di Dynamite. Proprio in quel momento interviene Mark Sterling, l’avvocato dichiara che ha sempre sostenuto che Swerve fosse una nullità e per questo si propone come rappresentante degli Acclaimed. Sterling afferma che non vede l’ora di essere sforbiciato, i campioni di coppia lo prendono alla lettera: Gunn schianta al suolo l’avvocato, Bowens sale sul paletto e lo colpisce con la sforbiciata. Il Daddyass riprende il microfono ed annuncia di aver accettato la sfida di Strickland, a quel punto gli Acclaimed e Gunn sono liberi di sforbiciarsi a vicenda.

Ci viene mostrata una vignetta dedicata al Dark Order, i membri della stable dichiarano che onoreranno il secondo anniversario dall’ultimo match di Brodie Lee vincendo i titoli Trios. Reynolds, Number 10 e Silver affronteranno il Death Triangle nel prossimo episodio di Rampage.

BACKSTAGE: Madison Rayne è con Sky Blue, la coach si complimenta con la giovane promessa per il suo talento in ring. Annajay e Tay Melo entrano in scena e criticano Sky Blue per la sua mancanza di carisma, quest’ultima a sua volta invita le ragazze della JAS a cercare di migliorare in ring. Lo screzio tra le due coppie verrà risolto nel tag team match che si terrà nel prossimo episodio di Rampage.

Rush vs. Adam Page 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Rush mostra tutta la sua fisicità e spietatezza riuscendo così mettere in seria difficoltà l’Hangman. Non manca lo zampino dell’assistente José che sfrutta le distrazioni dell’arbitro per colpire Page. Il Cowboy riesce a reagire con un violentissimo Death Valley Driver che stende l’avversario, tuttavia Rush si riprende e mette a segno un durissimo Piledriver che vale peró il conto di due. Negli attimi finali della contesa Page è riuscito ad evitare il Bull’s Horn di Rush colpendo il messicano con un braccio teso, il Cowboy si è poi posizionato sull’apron ed ha terminato le ostilità con il Buckshot Lariat.

Vincitore: Adam Page

A fine incontro i Private Party si sono avvicinati al ring salvo poi fermarsi nel momento in cui Jon Moxley si è presentato in Arena, il campione del mondo della AEW ha qualcosa da dire nei confronti del futuro sfidante Adam Page.

PROMO: Moxley afferma che è da tre anni che aspettava questo momento. Lui e Page hanno avuto percorsi paralleli sconfiggendo chiunque senza però scontrarsi direttamente ma questo momento sta per arrivare. Il campione in carica dichiara che rispetta Adam Page, tuttavia quando sente il suono della campanella non fa distinzioni ed è pronto a distruggere chiunque. Moxley aggiunge che Page affronterà la vera stella della AEW, il vero Best in The World. Il membro del BCC chiude il promo ed è pronto a lasciare il ring ma improvvisamente Adam Page prende il microfono. Adam Page dichiara che se Moxley attendeva questo scontro con così tanta ansia, perché non iniziare a combattere qui ed ora? Il campione del mondo torna sul ring ed afferma che Page è solo un ragazzino che spara stronzate, così come tanti altri che sono presenti nel roster della AEW. Mox aggiunge che non vuole scontrarsi ‘right here right now’ con Page dato oggi è comparso solo per dargli un ultimo avvertimento in vista del loro match titolato che si terrà il 18 ottobre a Cincinnati, la hometown del campione AEW.

BACKSTAGE: Tony Schiavone intervista Willow Nightingale dopo la sua grande prestazione nel Trios Match di poco fa. La Nightingale è così in forma da sentirsi in grado di poter sconfiggere Jade Cargill per il titolo TBS, la sfida per Battle of The Belts IV è stata lanciata. La Cargill compare in compagnia delle Baddies ed afferma che sconfiggerà la Nightingale così come accaduto nei loro due ultimi incontri. Willow risponde che stavolta l’esito sarà diverso dato che è più motivata che mai ad interrompere la Streak di Jade.

Luchasaurus vs. Fuego del Sol SV

Luchasaurus entra al fianco del suo mentore Christian Cage, l’ex campione di coppia della AEW si sbarazza in pochi secondi del povero Fuego del Sol.

Vincitore: Luchasaurus

Nel post match Luchasaurus ha provato ad infierire su Fuego ma è stato fermato da Jungle Boy il quale ha colpito il suo ex tag team partner con una sedia.

PROMO: Jungle Boy ha un messaggio per Luchasaurus, Jack Perry ha dichiarato che il suo ex amico gli ha spezzato il cuore decidendo di allearsi con Christian Cage. Jungle Boy ha intenzione di distruggere il suo ex tag team partner e per questo lo sfida in un match, la scelta del ‘dove e quando’ è stata lasciata a Christian e Luchasaurus. A quel punto Cage ne ha approfittato, il match tra Luchasaurus e Jungle Boy si terrà fra sette giorni davanti al suo pubblico di casa in quel di Toronto.

La regia di mostra una vignetta dedicata al match tra Pac e Trent Beretta che si terrà a Battle of The Belts IV. Il membro dei Best Friends ha dichiarato di voler vendicare Orange Cassidy strappando l’All-Atlantic Championship dalle mani di Pac.

Chris Jericho & Sammy Guevara vs. Bryan Danielson & Daniel Garcia 4 out of 5 stars (4 / 5)

Arriva finalmente lo scontro tra Daniel Garcia e la JAS, i primi segni di attriti tra il Dragonslayer e Jericho avvengono nel momento in cui il ROH Pure Champion ha interrotto la Walls of Jericho eseguita dall’icona canadese ai danni di Danielson. The Ocho si è vendicato colpendo Garcia al volto con un pugno. Nel corso dell’incontro si sono intensificate anche le tensioni tra Jericho e Danielson in vista del loro match titolato di settimana prossima, il leader della JAS ha schiantato il membro del BCC su un tavolo a bordo ring. Garcia e Sammy sono rimasti solo sul ring per le fasi finali di un combattutissimo main event. Lo Spanish God ha colpito Garcia con la GTH e sembrava in controllo della situazione, Sammy ha voluto strafare eseguendo uno Shoting Star Press e per questo ha avuto la peggio dato che il Dragonslayer è riuscito a tirare su le ginocchia in modo da danneggiare il suo avversario. Le porte sembravano spalancate per la vittoria di Garcia ma anche in questo caso è stato decisivo lo zampino di Jericho: Sammy era stato intrappolato nella Dragontamer, The Ocho si è presentato a bordo ring ed ha colpito Garcia al volto con il titolo mondiale della ROH. Guevara non ha dovuto fare altro che schienare il suo avversario ottenendo la vittoria.

Jericho è inarrestabile, il leader della JAS ha chiuso in modo trionfante anche l’episodio di Dynamite di questa settimana. Termina dunque lo show dedicato al terzo anniversario di Dynamite, l’appuntamento è fissato a settimana prossima con il primo evento della AEW in terra canadese.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
8
Evoluzione delle storyline
6.5
Qualità dei promo
8
Nato a Napoli, 23 anni, reporter ufficiale di Dynamite e Rampage ed ospite fisso sul canale Twitch Open Wrestling TV nella trasmissione 'All About Elite'.