Lettori di ZW, bentornati ad un nuovo appuntamento con Dynamite, puntata ricca quella di oggi, infatti verranno difesi due titoli e cosa molto importante, Jon Moxley ed Eddie Kingston torneranno. Inoltre Tony Schiavone intervisterà gli Inner Circle, mentre Jim Ross farà lo stesso con i Pinnacle in vista del Bloods & Guts match del 5 Maggio. Il team di commento ci dà il benvenuto e dopo la sigla siamo pronti a cominciare.

Hangman Adam Page vs. Ricky Starks (w/Hook) 4 out of 5 stars (4 / 5)

Taz si unisce al tavolo di commento per gustarsi il match del suo assistito. Dire che nel ring ci sono stati due dei migliori talenti AEW attuali è poco, infatti la contesa è davvero bella con nove minuti che passano velocissimi. Partenza rapida con diverse prese a terra, che poco dopo si trasformano in una serie violenta di Irish Whip frontali sul paletto. Page soffre l’offensiva di Ricky il quale poi lo attacca ed evita una German Suplex, salvo poi capitolare su una Lariat. Un successivo Fallaway Slam di Page porta al primo nearfall. La stessa cosa accade dopo quando è Ricky a trovare la via di una Powerbomb che anche qui vale soltanto due. Nel finale Adam evita diverse mosse e chiude una Sleeper che costringe Ricky a cedere.

Vincitore: Hangman Adam Page

Dopo il match, Taz prende il microfono e dice ad Adam che è stato fortunato, ma che dovrebbe guardarsi le spalle ora, infatti Hook lo attacca e poco dopo arriva Brian Cage che lo prepara a ricevere una Powerbomb. L’arrivo dei Dark Order scongiura l’attacco.

Vediamo arrivare i membri dell’Elite mentre erano nel loro caravan personale.

Penta El Zero Miedo (w/Alex Abrahantes) vs. Trent? (w/Orange Cassidy) 3 out of 5 stars (3 / 5)

Match che soffre leggermente l’overbooking nella parte finale, che probabilmente serve a mostrare Penta nel ruolo di heel. Penta ha dominato quasi interamente l’incontro con qualche reazione di Trent, come nel caso di una DDT dopo essere uscito da un tentativo di Piledriver. Una Destroyer riporta al comando il messicano che dopo qualche minuto soffre l’offensiva dell’avversario fino ad arrivare ad un nearfall dopo una Knee Strike. Questo non basta a Trent, infatti dopo essere stato insultato e distratto da Alex, si becca un microfono sui denti da Penta che chiude il pin vincente.

Vincitore: Penta El Zero Miedo

The Pinnacle sit-down interview with Jim Ross: Premetto che questo promo è stato fantastico, quindi recuperatelo assolutamente. JR comincia chiedendo a MJF cosa ne pensa del promo di Jericho dove ha praticamente chiesto scusa a tutti per le azioni compiute ma lui risponde parlando della sua sciarpa che ormai si è fatta vecchia. Wardlow però ha una sorpresa e gli dà un pacchetto da parte di Tully dove all’interno c’è… una sciarpa. Wardlow poi prende parola e dice che quello probabilmente è il miglior promo di Chris in assoluto, ma ciò non toglie che fossero tutte cavolate. MJF cova rabbia e dice che Le Champion non aiuta proprio nessuno e, anzi, fa di tutto per farlo sembrare quando invece pensa soltanto a sé stesso. Esplode poi urlando che lui non è soltanto il migliore della sua età ma che lo è in generale e Jericho questo lo capirà presto visto che averlo già battuto una volta non gli è bastato.

Video: Alcune immagini ci fanno rivivere il percorso di Tay Conti fino oggi, giorno che affronterà Hikaru Shida per il titolo femminile.

AEW Women’s Championship: Hikaru Shida vs. Tay Conti 4 out of 5 stars (4 / 5)

Dire che forse abbiamo assistito al miglior match femminile della storia AEW è troppo? Secondo me no. Qui si è visto tutto il lavoro che le due hanno svolto facendo risaltare a pieno i propri stili e incastrandoli bene tra loro. Diverse parti del match si sono svolte fuori dal ring, dove entrambe hanno rifilato diverse manovre, tra cui spicca la Brainbuster della campionessa. Parte centrale un po’ più lenta dove entrambe provano diverse mosse di sottomissione prima di mettere la quinta e andare nella sequenza finale. Tay prova la sua DDT ma la campionessa la evita, a sua volta prova la Tamahashii ma anche questa non va e, nuovamente la brasiliana, ci riprova e connette la Tay-Ko che vale un quasi tre. Hikaru poi esce di nuovo dalla DDT e trova la via della Katana poco dopo che le permette di vincere il match.

Vincitrice: Hikaru Shida

La campionessa non fa in tempo a festeggiare che si presenta Britt Baker, la quale passa al primo posto dei rankings dopo la sconfitta della Conti. La sfida è lanciata.

Promo: Miro ha parole per tutto lo spogliatoio, dicendo che non gli interessa contro chi si batterà, importa solo chi sarà il primo a perdere con lui.

Inner Circle interview with Tony Schiavone: Il giornalista chiede subito a Jericho se ha qualcosa da dire in merito alle parole di MJF di prima ma lui preferisce ringraziare il pubblico per il sostegno e ricordandoci il Blood & Guts Match del 5 Maggio. Jake Hager dice che i Pinnacle saranno costretti a mangiare da un tubicino per un po’ di tempo dopo il match. Le Champion poi aggiunge che il suo ex amico è bravo a parlare anche se gli manca la convinzione in quello che dice e che quella sciarpa la userebbe per pulirsi il fondoschiena. Conclude dicendo che il match sarà di una violenza inaudita e che tutti ce ne ricorderemo per sempre.

Prima del suo match, Anthony Ogogo insulta l’America e gli americani e Marshall dice che lui è qui solo per business. Billy attacca i Factory ancora prima che possano raggiungere il quadrato.

Billy Gunn vs. QT Marshall (w/The Factory) 3 out of 5 stars (3 / 5)

Match che serve soltanto a far crescere la credibilità di Marshall come heel nel classico dei modi, cioè vincere grazie agli amici che distraggono l’avversario. L’azione nei cinque minuti non è niente di che con Billy che attacca violentemente e QT chiedere scusa e rispondere scorrettamente. La vittoria è del leader dei Factory che esce prima dalla Fameasser e poi sfrutta le distrazioni di Ogogo per chiudere il pin dopo la Diamond Cutter.

Vincitore: QT Marshall

Dopo il match, i Factory attaccano Billy, fino all’arrivo di Dustin Rhodes il quale scongiura il massacro attaccando con una Bull Rope. Anthony Ogogo lo affronta ma le prende, e poco dopo succede la stessa cosa a Comoroto il quale si becca una sediata.

Elite’s Caravan: Don Callis ci dà il benvenuto e ci ricorda che mancano pochissimi giorni al match che vedrà Kenny Omega diventare il campione di Impact mentre Matt dice che l’Elite è la ragione per cui hanno creato la AEW, dopo aver maturato esperienza in Giappone. Kenny sembra in procinto di dire qualcosa, ma viene interrotto da dei rumori provenire dall’esterno. Jon Moxley ed Eddie Kingston sono all’interno di un pick up e si lanciano contro il caravan, vanno poi alla ricerca dei fratelli Jackson, ma non trovano nessuno.

Taz è nuovamente al tavolo di commento e rivela che tutti gli altri del suo team sono stati interdetti da bordo ring.

Christian Cage vs. Powerhouse Hobbs 3 out of 5 stars (3 / 5)

Difficile sfida per l’ex WWE che a differenza di Kazarian qui trova chi lo scaraventa diverse volte per il ring con la sua forza. Lo stile più rapido però gli permette di connettere qualche attacco sfruttando la lentezza dell’avversario, anche se subisce parecchio nella prima metà. Dopo il break Christian trova la reazione arrivando quasi a chiudere la Killswitch ma Hobbs la evita schiantandolo al tappeto e provando invano una Vader Bomb. Poco dopo Cage trova una sequenza di Powerbomb e Frog Splash che portano ad un nearfall. Nel finale Hobbs esce da una Sleeper per connettere la Town Business, ma le sue perdite di tempo permettono a Christian di riprendersi e chiudere con la Killswitch.

Vincitore: Christian

Dopo il match, Ricky arriva a sincerarsi delle condizioni di Hobbs mentre gli lancia sguardi cagneschi con Christian.

Per la prossima settimana vengono annunciati:

  • Penta El Zero Miedo vs. Orange Cassidy
  • Kris Statlander vs. Penelope Ford
  • The Young Bucks vs. Matt Sydal & Mike Sydal in an AEW World Tag Team Championship Eliminator match
  • Nightmare Family (Dustin Rhodes, Billy Gunn, & Lee Johnson) vs. The Factory (QT Marshall, Nick Comoroto, & Aaron Solow)
  • The Inner Circle and Pinnacle Parley
  • Hangman Page vs. Brian Cage

Promo: Dopo alcune sue immagini, Jade Cargill ci fa sapere che tutti i manager l’avrebbero voluta ma lei sta bene da sola e non ha bisogno di un boss.

TNT Championship: Darby Allin vs. Jungle Boy 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Fortunatamente non succede la caciara di sette gironi fa e i due riescono a cominciare e finire da soli. Prima parte parecchio tecnica con i due che lavorano a diverse posizioni di sottomissione e nearfall, per poi prendere il la con dei suplex. Stunner di Allin che porta al due e una specie di Body Scissors di Jungle Boy che lo riporta a dominare. L’azione si sposta fuori e Allin riprende il controllo con una Guillotine prima di lanciarsi con la Coffin sull’apron. Tornati nel ring, Jungle Boy arriva ad un nearfall dopo una Brainbuster e una Running elbow. Nel finale i due provano una mossa a terra e Darby chiude il match con un pin dopo aver chiude le gambe dell’avversario in posizione di Sharpshooter.

Vincitore: Darby Allin

Dopo il match si palesano Ethan Page e Scorpio Sky attaccando entrambi, Lance Archer si aggiunge e colpisce i due prima di subire un doppio low blow. A farli scappare ci pensa Sting con la mazza da baseball.

Su queste immagini si chiude questa puntata di Dynamite e io vi do appuntamento alla prossima puntata, sempre qui, su Zona Wrestling.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
7
Evoluzione delle storyline
7
Qualità dei promo
9
Dorian
Metallaro appassionato di Musica Classica, deve la scoperta di uno dei suoi gruppi preferiti a Edge e sogna di poter rivedere Kurt Angle con una bottiglia di latte