Benvenuti ad una nuova puntata di Fusion! Qui è Irish Tommy alla tastiera, pronto a raccontarvi ciò che è successo questa settimana. La puntata si apre subito con un momento WTF: vediamo Konnan nel parcheggio dell’arena. Viene avvicinato da un intervistatore che gli domanda cosa effettivamente sappia di Salina grazie al suo smartphone. Lui non ha il tempo di rispondere che viene attaccato da LA Park, El Hijo de LA Park e Bestia 666. Al termine dell’attacco appare Salina che con una semplicità infinità si china e si riprende il telefono dalle tasche di Konnan. No, ma io dico.. Salina ha passato delle settimane a crogiolarsi nella disperazione e a sottostare alle richieste di Konnan.. e alla fine bastava picchiarlo in un parcheggio?

Jordan Oliver VS Gringo Loco 2 out of 5 stars (2 / 5)

Promo di Oliver prima del match. E’ come se Justin Bieber e Vanilla Ice abbiano sfornato un figlio. E’ accompagnato da Myron Reed e questo mi fa chiedere dove sia Kotto Brazil.

Il match parte con Oliver che attacca aggressivamente Loco che finisce fuori dal quadrato. Mentre Oliver parla con l’arbitro, Reed ha tutto il tempo di infierire sull’avversario del compagno di stable. Finalmente Loco trova la reazione e prende il controllo sul match grazie anche ad uno Standing Moonsault seguito da un Back Handspring Elbow.

Oliver prova per due volte il pin, ma dopo offese non molto convincenti. Conto di due anche per Gringo dopo una Powerbomb al volo. Stesso esito dopo il bel Split Legged Moonsault.

Oliver si fa passare un cartello da Reed, l’arbitro lo vede e sequestra la possibile arma impropria. Questo dà modo a Oliver di mettere due dita negli occhi all’avversario e ad eseguire una Cutter. Ancora solo conto di due. La chiusura del match arriva quando, dopo una Tope Suicida di Loco, Oliver finge di essersi infortunato e ciò permette a Reed di colpire Loco con una sedia. Oliver quindi va sicuro allo schienamento. 1,2,3!

WINNER: Jordan Oliver

Al termine del match vediamo i due che infieriscono sul povero Gringo Loco. Un incontro che sarebbe potuto essere meglio di cosi. Troppe interferenze da parte di Reed e un Oliver che mi sembra sempre troppo troppo grezzo.

Brian Pillman Jr. VS Richard Holliday 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Parte bene il figlio d’arte con un bel Dropkick e facendo finire Holliday fuori dal ring. Molto presto però è Holliday a prendere il controllo del match tentando subito il pin dopo una gomitata. Ci riprova subito dopo con una Swinging Neckbreaker con cui cerca ancora di chiudere.

Holliday cerca di far restare Pillman a tappeto e prova a sottometterlo. Pillman reagisce con due Flyin’ Forearm, rischia di subire una Sharpshooter ma riesce a girarla in un Cradle Roll Up. Conto di due.

Holliday esegue una Rolling Senton e prova a chiudere la contesa. Litiga con l’arbitro per il mancato conto di tre. Questo lo porta a recuperare una sedia da sotto il ring e mentre l’arbitro gliela sequestra, vediamo Pillmanino che prende il suo trofeo vinto come Rookie Of The Year, lo dà in mano ad Holliday ed esegue un bump per far credere all’arbitro di essere stato colpito dall’avversario. Holliday nega, non scatta la squalifica e Pillman riesce a colpirlo nelle parti basse mentre l’arbitro si occupava di requisire il trofeo. Una Neckbreaker chiude la contesa.

WINNER: Brian Pillman Jr.

Vediamo Mance Warner. E’ fuori di galera e vuole dire la sua su Jimmy Havoc. Accusa l’assistente di Salina di aver progettato il piano che lo ha fatto andare in galera e promette vendetta verso il britannico.

N-1 Victory Match: Alexander Hammerstone VS Go Shiozaki 3.3 out of 5 stars (3,3 / 5)

Incontro che si è tenuto il 18 Agosto scorso e che ha visto il debutto nel Sol Levante per Hammerstone. Match che inizia con una fase di studio che si trasforma presto in una sfida a colpi di Shoulder Tackle.

Dopo il brevissimo break, vediamo Go andare per un Delayed Suplex e arrivare al conto di due. Reazione dello statunitense che con un Bycicle Kick e due German Suplex arriva anche lui al conto di due. I due si scambiano gesti di affetto, che vanno da una Powerbomb di Hammerstone ad un Lariat di Shiozaki.

I due si ritrovano a fare a pugni al centro del ring sfidandosi l’un l’altro. Dal nulla, il membro dei Dinasty, mostra un Nightmare Pendulum che lo porta al conto di due. Cerca un Burning Hammer ma si ritrova a subire un bel Ripcord Lariat. Conto di due per il campione di coppia GHC. Hammerstone trova la vittoria dopo una Powerbomb e la sua Nighmare Pendulum! 1,2,3!

WINNER: Alexander Hammerstone

RECAP

  • Jordan Oliver batte Gringo Loco in 7:25 [**]
  • Brian Pillman Jr. batte Richard Holliday in 7:12 [**1/2]
  • N-1 Victory Match: Alexander Hammerstone batte Go Shiozaki in 11:06 [***1/4]

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità del Lottato
7.0
Qualità dei Promo
5.5
Evoluzione delle Storylines
6.0
VIAZW
FONTEZW
Irish Tommy
Classe 1991, newsboarder, reporter di MLW. Appassionato di libri (Ellroy, Orwell, Kerouac, Hornby e Bunker i miei preferiti), di criminologia e di musica scritta da gente ormai morta. Promotion seguite: RoH, MLW, NJPW. Wrestlers preferiti: Eddie Guerrero, Chris Benoit, Brock Lesnar e Steve Austin.