Carissimi amici della Impact Zone ben ritrovati! Alla tastiera c’è come di consueto il vostro Andrea Di Noi, che vi racconterà la prima puntata di Impact post Bound for Glory! Tanti titoli sono passati di mano, è stato annunciato il ritorno dei titoli di coppia delle Knockout ma… si comincia subito, nemmeno il tempo dei convenevoli!

Backstage: Eric Young attacca il neocampione Rich Swann, che cerca di rispondere all’aggressione, ma EY non molla, e la rissa si sposta sul ring! Interviene la security e il solerte Scott D’Amore caccia via il Maniaco, che esige un rematch, e lo vuole ora! D’Amore dapprima rifiuta, poi Rich Swann, da buon babyface coraggioso e un po’ tonto, prega il dirigente di ufficializzare il match, che parte con il suono della campanella!

Impact World Championship match: Eric Young vs. Rich Swann (c) 3 out of 5 stars (3 / 5)

Contesa lampo, ma molto bella e dinamica. Il campione è sofferente ma tiene botta, prima controbattendo l’offensiva di EY, poi affondandolo con una tripletta di calci allo stomaco. Young rimette in chiaro le cose con una bellissima released powerbomb, che vale però il conto di 2. Ma Swann è gasatissimo, nonostante l’outfit improvvisato, e connette prima con uno spinning kick, poi con la cutter apre la strada al Phoenix Splash che chiude i conti.

Vincitore e ancora campione: Rich Swann

Backstage: Havok esce dal camerino di Rosemary ed incontra Nevaeh che era lì ad aspettarla.Father James Mitchellè tornato, dice Havok, quindi il matrimonio tra Rosemary e John E. Bravo si farà. Naveah ha una brutta sensazione a riguardo. E solo adesso se ne accorge, mi chiedo io.

Le Knockouts sono fuori l’ufficio del management per sapere nuove sul torneo per gli Impact Knockouts Tag Team Championship, e Kaleb (con la k) dice sui social è stato comunicato che inizierà tra 3 settimane. Tutte si trovano una partner tranne Alisha Edwards che viene derisa amabilmente da Kiera Hogan e Tasha Steelz; interviene quindi Jordynne Grace a sostegno della signora Edwards, annunciando che sarà lei ad affiancarla contro le due antipaticone.

Falls Count Anywhere Hardcore Halloween Match: Brian Myers vs. Tommy Dreamer 3 out of 5 stars (3 / 5)

Dreamer ripropone un facepaint stile Animal ed una t shirt del recentemente scomparso collega. Il match è un classico match senza regole, ma con schienamenti possibili in ogni dove. Myers prova a prendere un secchio dell’immondizia stranamente pesante, ma fallisce miseramente. Momento saliente del match, Dreamer che suona la campanella sul pacco di Myers. Tommy, a fatica, porta sul ring il misterioso secchione. Il match prosegue, Dreamer sfoggia un sacchetto contenente caramelle e puntine, dove Myers viene schiantato dopo aver fallito un tentativo di superplex. Myers però riprende il vantaggio, dopo che Dreamer impiega un mese e mezzo a prendere un tavolo che posiziona all’angolo, poi inveisce contro l’innovatore della violenza, ma non si accorge del piccolo Swaggle  che sbuca fuori dal secchione misteriosamente pesante e con delle pinze da insalata pungica il batacchio di Myers, che cade vittima del Death Valley Driver di Tommy Dreamer. Poverino.

Vincitore: Tommy Dreamer

Backstage: Gia Miller intervista Rhino ed Heath, che commentano la vittoria del primo nel Call Your Shot Gauntlet match; l’ex ECW annuncia che insieme al suo fulvo amico andranno per gli Impact World Tag Team Championship, e la prossima settimana, di conseguenza, Heath firmerà il suo contratto. Gia chiede a Heath notizie riguardo il suo infortunio, ma gli ex campioni di coppia di SmackDown minimizzano e smentiscono parzialmente il rumor.  

Hernandez e quei bei ragazzi dei Reno Scum mettono al muro Fallah Bahh, al quale chiedono di rendere il maltolto. Bahh dice sì di aver rubato il denaro di Hernandez, ma che l’ha fatto per Bravo, dice che non ha lui i soldi, e che li ha dati a lui. Viene perquisito e percosso, poi una volta che i tre nerboruti se ne vanno, tira fuori quindi il rotolino di soldi da dentro i pantaloni, dicendo che ha una brutta sensazione riguardo ciò che sta per succedere. E due.

Tag Team Match: XXXL (Acey Romero & Larry D) vs. The Rascalz (Dezmond Xavier & Zachary Wentz) 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

I Rascalz attaccano i giganti prima della campana, guadagnando un breve vantaggio. Il match è “largamente” dominato dagli XXXL, che guadagnano una buona vittoria contro i Rascalz che raccolgono davvero poco ultimamente. Larry D conclude il match con uno Splash dalla terza corda.  

Vincitori: XXXL (Acey Romero & Larry D)

Ufficio Management: Scott D’Amore è con Deonna Purrazzo, Kimber Lee e con quello che mi sembra essere Robert Evans (ex creativo WWE) promettere battaglia contro il Vice Presidente, affinché tolga il Knockouts Championship a Su Yung e lo renda alla legittima e virtuosa proprietaria. Scott rimarca il fatto che tutto si è svolto nel rispetto delle regole, quindi è legittimamente stizzito dalla situazione, e se ne va.

Backstage: I Motor City Machine Guns ci aggiornano sulle condizioni del povero Shelley, che annuncia che il suo infortunio lo terrà lontano dal ring per due mesi (!!!), ma che quando torneranno riconquisteranno i loro titoli. Arrivano gli XXXL, che rivendicano uno status di #1 contenders ai titoli di coppia, gli ex campioni danno loro una ridimensionata, li cacciano via, e di tutta risposta i due corpulenti si accaniscono contro Shelley, per aggravare ulteriormente la situazione.

Ring: Scott D’Amore fa un sunto su quanto successo nel suo ufficio, e viene raggiunto dall’ ex campionessa e codazzo annesso. L’avvocato di Deonna ribadisce la possibilità di portare in tribunale Impact, ma Scott si è rotto le taniche di questa storia, non ridarà il titolo a Deonna, ma può avere il suo rematch contro Su Yung settimana prossima. La Virtuosa accetta, ma interviene ora la neocampionessa, che stende tutti (compreso il povero Scott che viene messo fuori gioco con la red mist, e che oramai le prende da chiunque) e costringe Deonna nella Mandible Claw.

Backstage: Rich Swann è raggiante, e riceve i complimenti dagli inspiegabilmente allegri Rascalz e Willie Mack, e viene raggiunto da Moose, che si chiede perché Swann sia così felice di aver vinto la seconda cintura più importante di Impact. Moose provoca ancora un po’ il campione, che viene portato via dai Rascalz. Mack dice a Moose che prima o poi lo batterà, e il Wrestling God ribatte che sarà lui a decidere se e quando accadrà, e se ne va. Swann rientra nel suo spogliatoio una volta calmato, e trova Sami Callihan e Ken Shamrock, con l’hacker che gli fa i complimenti, ma lascia intendere che mira alla sua cintura.

I The North sono negli spogliatoi a dispensare nozioni di tag team wrestling alla security, quando arrivano i Good Brothers a bisticciare un po’. Gli ex WWE vengono definiti il più grande spreco di soldi della storia di Impact, e replicano deridendo Ethan Page sul karate, menzionando anche Cobra Kai, di cui sono grande fa. Scatta la rissa, e la security divide i rivali.

Il campione X-Division Rohit Raju sta aspettando gli invitati alla sua festa, ma non è ancora arrivato nessuno, tranne il malcapitato Jimmy Jacobs, che viene intrappolato dal campione che comincia a tessere le proprie lodi, fin quando Jimmy gli fa notare che ha vinto solo perché ha rubato lo schienamento vincente a TJP. Rohit non gradisce, e congeda malamente l’intervistatore.

John E. Bravo intercetta Bahh che è vestito da uomo marshmallow dei Ghostbusters, chiedendogli se sapesse qualcosa di Hernandez e i suoi. Fallah nega, ma lo sposo ha capito tutto, e racconterà a Hernandez la verità, e revoca la carica al suo ormai ex testimone di nozze. Interviene Johnny Swinger, che ha una brutta sensazione riguardo ciò che sta per succedere. E tre.

Tag Team Match: Jordynne Grace and Alisha Edwards vs. Tasha Steelz and Kiera Hogan 2 out of 5 stars (2 / 5)

Match indolore, Tasha e Kiera ormai sono esperte lottatrici in tag, ma a sorprendere è l’ottima alchimia tra Alisha e Jordynne, tanto che vanno vicine alla vittoria, ma per colpa di un misunderstanding formato stinger splash, Alisha va a colpire Jordynne, entrambe sono stordite e Tasha ne approfitta per schienare la Edwards con un roll up.

Vincitrici: Tasha Steelz and Kiera Hogan

Dopo il match, Alisha e Jordynne cominciano a darsi la colpa a vicenda, spintonandosi.

Esterno notte: Willie Mack si trova nel parcheggio e viene avvicinato da un fan che gli chiede di salutare il nipotino, dato che è il compleanno, facendo un video con un telefono. Ma Moose aggredisce Mack con la cintura TNA, colpendolo alle spalle, e poi ruba il telefono, o videocamera, si vede poco.

Backstage: Rosemary, a pochi minuti dal suo matrimonio, viene raggiunta da Taya Valkyrie, che è preoccupata, e avvisa l’amica che Bravo sta dando completamente di matto, e che non è tardi per darsi alla fuga. Rosemary passa un tarocco alla sua BFF, e dice che ha altri piani per Bravo, e se ne va. Alisha Edwards entra nel camerino e chiede alla Wera Loca cosa stia succedendo, e lei risponde che ha una brutta sensazione. La Edwards a questo punto si chiede perché tutti continuino a ripetere che hanno una brutta sensazione. In realtà io no, ho una brutta sensazione dall’inizio di questa folle storyline.

Dark Wedding: Forse il giorno più importante dell’anno è arrivato, il giorno in cui arriverà la fine di tutto questo. Arriva Bravo, insopportabile, quasi inciampando sul ring, che raggiunge l’altare, circondato da tutti gli invitati. Arrivano i testimoni, e poi è il turno di Father James Mitchell, che lascia spazio alla sposa, Rosemary. Il matrimonio, tra un accenno alla verginità di Bravo e l’altro, procede senza intoppi. Al momento di baciare la sposa, però, le luci si spengono, e si vede un bagliore e si ode uno sparo! Le luci si riaccendono, per svelare il corpo esanime di John E. Bravo, apparentemente morto per uno sparo in pieno petto. Tommy Dreamer si precipita sul ring, e chiede “Chi ha sparato a John E. Bravo?”, per poi lasciarsi andare al cliché del “noooooooooo”. La puntata si chiude così.


PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
5.5
Qualità dei promo
6
Evoluzione delle storyline
6.5
Andrea Di Noi
Fumettista & Illustratore della provincia di Roma, seguo la WWE da sempre, tanto da non ricordare come ho iniziato! Cresciuto col mito dei mostri sacri, oggi come oggi idolatro Adam Cole e la UE tutta, ancora sogno un push in singolo per Cesaro, e mi sciolgo ad ogni "Mamma mia" del Ranallone nazionale.