L’aria novembrina si fa sempre più fresca ma a riscaldare i nostri cuori rimane sempre NXT che come ogni settimana ci porta la nuova puntata. Come accaduto già settimana scorsa alcune parti della puntata sono state registrate in giro per l’America, come ci ricorda da subtio Charly Caruso nel suo intervento dall’intervento del Performance Center. Andiamo al Palladium di Los Angeles per la prima semifinale del torneo di coppia.

Match 1: Semifinal Match: #DIY vs The Authors of Pain (3 / 5)

Solita calda accoglienza per Gargano e Ciampa, molto più fredda per Akam e Rezar, accompagnati come sempre da Paul Ellering, ma con Graves che stravede per loro. Akam parte con Ciampa e lo blocca subito all’angolo,più combattivo Gargano nel cercare di difendersi e i DIY riescono solo con delle manovre in stereo ad abbattere i due bestioni e mandarli fuori dal ring.Gli AOP però si riprendono, prendono Gargano fuori ring e lo usano come scudo umano per parare il volo fuori ring di Ciampa che in questo modo colpisce il compagno. Johnny continua ad esser la vittima degli attacchi degli avversari, compresi alcuni colpi sporchi di Ellering al volto, e senza aver modo di dare il cambio a Ciampa essendo bloccato in diverse prese statiche;Gargano tira fuori uno spinning DDT e un Enziguri dal suo cilintro e ciò gli permette di dare il tag a Ciampa che a forza di calci cerca di abbattere Rezar ma fallendo nel suo intento, passando poi a una compilation di sberloni che rincretisce e sfianca l’avversario. Tommaso prova anche un German sul nemico che però è troppo pesante per esser sollevato, ma al secondo tentativo con un pò di slancio ci riesce ed ottiene un conto di 2 lungo. I DIY cercano un altro attacco combinato, ma Rezan ne prende uno al volo e l’altro sulla schiena e li scaraventa contemporaneamente a terra dimostrando forza disumana (anche se l’atterraggio sul collo di Ciampa non è stato il massimo)e andando vicinissimo alla vittoria;gli AOP cercano di colpire con la powerbomb col brindisi ma i DIY si scansano e vanno col doppio roll up che di pochissimo non risulta vincente. Ciampa e Gargano con mosse volanti all’esterno del match sembrano aver la vittoria in pugno e metton a segno la mossa in combo, ma Ellering disturba l’arbitro che non può contare il 3; nel frattempo da sotto il ring spuntano i Revival , e Dawson sembra fin troppo in forma, che attaccano da dietro Gargano e lo buttano fuori ring senza farsi vedere prima di scappare. Questo va tutto a vantaggio degli AOP che abbattono Ciampa con la Last Chapter e si guadagnano la finale di Toronto.

Vincitori e finalisti del Dusty Rhodes Tag Team Tournament: The Authors of Pain.

Altro video su The Return, il mistero sarà sciolto già la prossima settimana.

Intervista registrata per Tye Dillinger, che si dice deluso della coltellata alle spalle subita da Roode durante il loro tag team, ma sa che è da tutta la sua carriera che Bobby si fa strada in questo modo e a Toronto non potrà usare nessun trucchetto e lo prenderà a calci nel culo per tutta Toronto, che diventerà la città del Perfect Ten.

Match 2: Semifinal match: TM61 vs SanitY (2,5 / 5)

Sanity al gran completo anche per la semifinale,con Young e Cross a supportare Fulton e Wolfe da bordoring. I TM61 entrano molto convinti ma vengon attaccati subito mentre sono sul paletto ad esultare da tutti e 4 i componenti, compresa Nikki Cross che di certo non si tira indietro quando c’è da menare le mani. Thorne rimane solo sul ring e si becca una serie di attacchi notevoli degli avversari, ma strenuamente resiste ai vari tentativi di schienamento e alle prese a terra. I Sanity mantengono il controllo del match senza grandi problemi e appena posson rispediscono Miller a terra per evitare il tag avversario; Nick riesce a rimettersi in piedi e si fa dare il cambio dal compagno e a attaccare gli avversari con rabbia e freschezza atletica, portando a casa un conto di 2 lungo su Fulton. I Sanity cercano di chiuder la contesa con la loro mossa combinata ma Thorne con un dropkick fa cadere Wolfe e permette al compagno di mettere a segno una jackknife cover che va a segno e gli fa ottenere il conto di 3 vincente, per la rabbia di Eric Young.

Vincitori e finalisti del Dusty Rhodes Tag Team Tournament: TM61

Abbiamo la nostra finale dunque, peccato sia stato il match bonus dello show di Brooklyn…

Andiamo dal buon Regal, che ha visto l’interferenza dei Revival, per cui a Toronto difenderanno il loro titolo di coppia contro i DIY in un 2 out ot 3 falls match.

Intervista per Roode, che dà a Dillinger del rosicone ed è stato lui a rovinare il nome di Dusty Rhodes, non essendo per nulla vicino alla perfezione, ma solo un perdente e un fallimento, ed è pronto a rendere Toronto GLORIOUSSSSS

Rientriamo alla NXT Area per il prossimo match.

Match 3: Rachel Evers vs Ember Moon (1,8 / 5)

Match esibizione per Ember che fa veder quanto possa esser letale la sua combinazione di agilità e potenza, evitando gli attacchi di Rachel per tenerla il più ferma possibile per poi esplodere in una serie di calci devastanti e chiudendo con la Total Eclipse dal paletto.

Vincitrice: Ember Moon

Settimana prossima: Cedric Alexander vs Andrade Cien Almas, match che mi attendevo nel preshow di Toronto.

Torniamo alla NXT Arena dove sul ring William Regal ci annuncia il momento della firma del contratto per il match titolato tra Nakamura e Joe, quindi chiama prima il campione accolto come sempre dai cori cantati del pubblico, poi lo sfidante che però non sale sul ring ma va nel backstage, si piglia un tavolo e una sedia e se li metta prima della rampa, dicendo che Regal non si preoccuperebbe della sua salute quindi si mette lontano da tutto, specialmente dal campione cosi arrabbiato, visto che ormai è stato messo in imbarazzo davanti a tutti e preoccupato dal fatto che potrebbe mandarlo a casa in barella ogni volta che vuole ma, essendo un futuro campione benevolo, concederà la sua occasione al giapponese in quel di Toronto, e non davanti a questo orrendo pubblico della Full Sail University. Joe chiede a Regal in maniera decisa di portargli il suo contratto alla sua improvvisata postazione e il GM , seppur riluttante, obbedisce e porta i documenti al samoano che li firma senza neanche ridarli in mano al GM ma lasciandoli cader sul tavolo.

Tocca ora al campione che viene circondato dalla sicurezza per evitare danni, ma lascia cadere il contratto e comincia a menare i ragazzi della sicurezza, frustrato per l’atteggiamento di Joe, e con tanto di powerbomb sul più massiccio e di colore di tutti. Solo adesso, e sotto lo sguardo pietrificato di Regal, Nakamura firma finalmente il contratto fissando dritto negli occhi il suo futuro avversario, che viene scortato fuori dagli arbitri per evitare ulteriori contatti fra i due..ma a Toronto sarà la guerra più totale!

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità match
6,5
Qualità promo
7
Evoluzione storylines
6,5
Marsupilami
Reporter ufficiale di NXT, improvvisatore. non digerisce i peperoni, fan appassionato di Deadpool, fine umorista, fedele alla chiesa di Santo Stefano Curry e delle sue caviglie di cristallo da prima che molti di voi lo conoscessero.