Continua il viaggio di NXT verso New York, tra il Dusty Classic in partenza e un main event al femminile con Mia Yim che prova a fermare la campionessa Shayna Baszler.

Sigla e si entra alla NXT Arena come sempre gremita in ogni ordine di posto e a darci il benvenuto arriva un Johnny Gargano fin troppo sorridente per aver perso alla prima occasione il titolo singolo per cui ha sostanzialmente rinunciato a tutto ciò in cui credeva. Mister Takeover prende la parola e esordisce dicendo che le ultime settimane sono state decisamente interessanti,avendo dimostrato a RAW e Smackdown quanto vale e il match della scorsa settimana, una sfide più dure mai avuto e in cui però ha fattito al primo test da campione. Subito etichettato come fallimento dal pubblico, Gargano sembra chiedere scusa per la sconfitta ma nel suo cuore si sente un campione ancora ma senza cintura e questo lo ha portato a realizzare che l’unico motivo per cui ha avuto successo fino ad ora…e toh, che caso, entra rapace come un Inzaghi ai tempi d’oro il buon Tommaso Ciampa che gli ricorda che nel main roster hanno dimostrato che insieme sono vincenti e imbattibili ed è sempre stato cosi da quando i due si conoscono. La settimana scorsa Gargano ha però rifiutato l’aiuto di Ciampa e il risultato è di fronte agli occhi di tutti, ma non è detto che questo sia un male perchè questo può fargli capire che i due hanno bisogno l’uno dell’altro, legati da un filo del destino e, anche se l’unico con un titolo è Ciampa, c’è modo per avere delle cinture, e il Dusty Classic alle porte è la possibilità giusta per ripartire, e dato che la coppia vincitrice del torneo avrà una shot titolata a Takeover New York può davvero essere l’occasione della vita per avere un loro momento magico assieme. Il pubblico comincia ad inneggiare ai DIY e Gargano sembra colpito dall’offerta d Ciampa e decide di stringergli la mano in segno di pace, sancendo il ritorno ufficiale di uno dei tag team più amati della storia del roster nerogiallo. Tommaso se ne va con un sorrisone sul volto mentre Gargano sembra comunque pensieroso.

Ricochet deve probabilmente andar a un ballo scolastico visto come è conciato, con giacca rossa e papillon gigante nero, e intervistato da Cathey ricorda che lui e Aleister Black hanno ancora un conto aperto con gli Undisputed Era ma ora ha un alleato con cui può affrontare tutti i membri della stable e per fare ciò dovrà chiedere a Regal di esser messo con Black all’interno del Dusty Classic.

Mia Yim si riscalda in vista del main event dove dovrà provare a scalfire il regno di Shayna Baszler.

Ciampa e Gargano escono insieme dall’arena ma fuori dalla porta, con un ideale mattarello in mano, li aspetta Candice LeRae che non si fa troppi problemi a dire al marito che spera solo cosa il marito stia facendo nella sua nuova alleanza.

Match 1: Vanessa Bourne & Aliyah vs Taynara Conti & Xia Li 1.5 out of 5 stars (1,5 / 5)

Non ci fosse un becero doppio senso dietro, il nome perfetto per l’accoppiata Vanessa\Aliyah sarebbe le Black Hole, tanto poco è il loro carisma e sembrino brutte copie di robe viste e riviste. Decisamente più interessante la coppia avversaria,dove Taynara ha secondo me un buon margine di miglioramento e una discreta inventiva sul ring, e Xia sia una atleta di buon livello che deve solo capire meglio come gestire tutta l’energia che mette in campo. Vanessa usa i vari trucchi del mestiere per controllare il match e passare il comando ad Aliyah che invece continua a non dirmi assolutamente nulla sul ring, continuando a rendere misterioso il supporto che riceve sia alla NXT Arena che sui vari social. Il match di per sè non è nulla di speciale e la vittoria viene conquistato dalle due heel che mettono a segno uno strano neckbreaker in combinato che vale loro la vittoria.

Vincitrici: Vanessa Bourne & Aliyah

Il neo campione Nord Americano The Velveteen Dream viene fermato all’esterno per una intervista sulla sua vittoria ma viene subito interrotto da Adam Cole e il resto degli UE e il leader de facto della stable ricorda a Dream che l’unica esperienza che vivrà sarà quella di perdere il titolo contro di lui e che Fish e O’Reilly vinceranno sicuramente il Dusty Classic e i titoli di Coppia. Dream lo interrompe chiedendogli come una bocca cosi grossa stia su un corpicino cosi piccolo e si chiede se anche senza i suoi amichetti sarebbe cosi coraggioso e che essendo lui il campione non ha tempo per loro ma ha di certo di meglio da fare.

Cathey è fuori dall’ufficio di Regal ad aspettare il tabellone del torneo di coppia quando in un altro lato del backstage scatta un litigio furioso da Io Shirai e Bianca Belair che si urlano addosso e devono essere separate prima che la situazione degeneri.

Match 2 : Dominik Dijakovic vs Keith Lee 3 out of 5 stars (3 / 5)

Match molto molto interessante tra due big man in cerca di spazio al sole nelle zone alte dei rankings titolati. I due colossi cercano ovviamente di imporre la propria forza, ma allo stesso tempo hanno doti di agilità piuttosto alte per le moli che portano in giro e nessuno dei due riesce a mettere a segno un colpo significativo perché viene evitato in maniera acrobatica e spettacolare. Si passa quindi a una gara di chop vinta da Keith ma Dijakovic risponde con un axehandle dal paletto che gli permette di passare al controllo della contesa mantenendo un ritmo eccessivo e lavorando di striking , trovando però pane per i suoi denti e finendo a terra dopo una Pouce di Lee. Dominik mette di risposta un gran superkick e un stidown chokeslam per un conto di 2, ma fallisce un attacco dalle corde ed è lui a dover uscire questa volta da un conteggio dopo una chokeslam dell’avversario. La battaglia si sposta sull’apron e Dijakovic ha la meglio con uno spinning kick che manda Keith fuori ring e poi lo raggiunge dopo un Asai Moonsault dalla seconda corda di assoluta qualità. I due però atterrano pesantemente sulla rampa di acciaio e nessuno dei due riesce a raggiungere il ring in tempo per il conto di 10 e l’arbitro chiama la doppia squalifica per la giusta incazzatura del pubblico.

Vincitore: Doppio Count Out

Keith e Dominik vorrebbero continuare a combattere ma gli arbitri li tengono separati e i due si promettono di ritrovarsi sul quadrato per portare a conclusione la loro sfida.

Mauro, Nigel e quell’altro ci annunciano i 4 team mancanti del Dusty Classic e già che ci siamo andiamo direttamente a vedere quali sono gli accoppiamenti del primo turno: i Moustache Mountain affronteranno gli Street Profits e nella loro parte di tabellone Oney Lorcan e Danny Burch andranno contro i Forgotten Sons che a naso mi sa che son i favoriti di questa parte. Come succede spesso ai Mondiali di Calcio, una delle due parti del tabellone è palesemente squilibrata e infatti abbiamo DIY vs Undisputed Era come quarto di finale da segnarsi sul calendario subito e Black\Ricochet contro Aichner e Barthel come ultimo accoppiamento e potenzialmente quello più spettacolare. E devo metter un soldo, vado con la strana coppia Ricochet\Black che vince il torneo e poi perde con i War Raiders a Takeover.

Il GM Regal, già che era in vena di prendere decisioni, decide che Io Shirai e Bianca Belair si affronteranno tra due settimane per decidere chi andrà contro Shayna Baszle a Takeover New York.

Dato che quelli di NXT sono in giro per il main roster, anche il main roster passa per la Full Sail e per la gioia di grandi e piccini appaiono Sasha Banks e Bayley con le loro cinture di coppia femminile. Fra l’altro rivediamo anche la super fan di Bayley nel pubblico e pensare come era e come è oggi mi fa capire quanto passa il tempo. Le due si prendono tutto l’affetto del pubblico e sono felici di tornare a casa con il premio che hanno appena conquistato e che non ci sarebbe stato senza NXT. Bayley ci ricorda che l’ultima volta che sono apparse a NXT è stato l’iron Woman Match e per loro era importante condividere questo premio con il pubblico che tanto a dato loro e sono pronte a dare tutto per aumentare il valore e il prestigio di queste nuove cinture. Sasha si dice pronta a portare ovunque ci sia una sfida le loro cinture compreso ovviamente il roster nerogiallo e chissà magari la prossima volta che saranno qui metteranno in palio le cinture. Io un match tra queste due e due giapponesi al volo che ci sono in zona lo vedrei molto, ma molto volentieri.

Match 3: Mia Yim vs Shayna Baszler 3 out of 5 stars (3 / 5)

Shayna arriva sola al ring per questo main event, lasciando giustamente le sue scudiere nel backstage, mentre il pubblico è fin dalla prime battute tutto per Mia che nelle prime fasi cerca di prendere di sorpresa la campionessa con un roll up e quando Baszler cerca riparo fuori ring le vole addosso con un suicide dive. La campionessa sembra spiazzata dall’aggressività di Yim che la fa finire contro i gradoni e poi gli schiaccia le dita con un pestone contro i gradoni ma riesce almeno ad evitare un calcio in corsa che danneggia la gamba di Yim. Baszler riporta la contesa sul ring e subito concentra i suoi attacchi sulla gamba appesa danneggiata con una serie di prese durissime di sottomissione e non si fa problemi a calpestarla più volte colpendo anche la caviglia per completare l’opera. Mia è davvero in un mare di dolore e viene chiusa subito nella Clutch ma il lavoro fatto alla mano prima le permette di uscire dalla presa, ma Baszler astutamente pass a una figure 4 modificata per cui la sfidante deve dar fondo a tutte le sue forze per raggiungere le corde e chiamare l’intervento arbitrale. Yim cerca di reagire e mette a segno un Tornado DDT dall’apron della disperazione ma il dolore è troppo alto per permetterle di dare continuità all’offensiva ma comunque riesce a metter a segno un culla per un conto di due e poi cercare con lo striking da ferma e un pele kick di chiudere la contesa ma Shayna esce dal conteggio.La campionessa NXT reagisce con un side suplex per un conteggio di due e per una volta sembra non del tutto in controllo delle sue forze e delle sue mani, si affida ai calci ma viene bloccata da Mia che mette a segno una gran sitdown powerbomb ma ancora una volta non è sufficiente per aggiudicarsi la vittoria. La benzina di Mia sembra finita e Baszler riesce questa volta a mettere a segno la sua presa, modificandola per bilanciare il dolore alla mano e a Yim non resta che cedere, con Baszler che ovviamente non molla subito la presa e infligge un po’ di danno aggiuntivo per suo puro piacere.

Vincitrice: Shayna Baszler

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità match
6,5
Qualità promo
7
Evoluzione storylines
7
Marsupilami
Reporter ufficiale di NXT, improvvisatore. non digerisce i peperoni, fan appassionato di Deadpool, fine umorista, fedele alla chiesa di Santo Stefano Curry e delle sue caviglie di cristallo da prima che molti di voi lo conoscessero.