Ultimo episodio di NXT del 2020 che si apre, come Raw, con una dedica alla memoria di Brodie Lee – Luke Harper.

Match 1 – Isaiah Scott vs Bronson Reed 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Si parte subito con un match, la rapidità e le doti atletiche di Scott e la potenza di Bronson Reed creano un’ottima alchimia ed il match è davvero godibile. Diversi gli spot notevoli e incontro che dura il giorno. A vincere è Bronson Reed che con la sua gigantesca mole ha la meglio su Scott con la sua classica tsunami splash dal paletto.

Vincitore: Bronson Reed

BACKSTAGE: E’ il momento del primo aaward, Breackout star of the year. I pretendenti sono davvero tanti, considerando la grandissima mole di esordienti. A vincere è Shotzi Blackheart. C’è un piccolo veloce video celebrativa.

Sul ring salgono i Breezango e intanto vediamo delle riprese della giornata, con i Gargano che rientrano tutti festanti ma trovano un gatto nero davanti la porta.

Match 2 – “Breezango” Tyler Breeze and Fandango vs. “The Grizzled Young Veterans” James Drake and Zack Gibson 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Una delle cose più significative del match è che viene annunciato durante la telecronaca che tra due settimane tornerà il Dusty Rhodes Tag Team Classic, l’ormai tradizionale torneo tra coppie che vediamo ormai da anni ad NXT. Intanto il match è piuttosto noioso. Il match ci mette un po’ a riscaldarsi. Diventa però incandescente quando Fandango sale senza motivo sopra una delle torrette della struttura intorno al ring, lanciandosi sopra gli avversari. Uno spot interessante che fornirà poi il motivo narrativo di tutto il match. Fandango, infatti, si fa male saltando, mostrandosi visibilmente dolorante al ginocchio destro. Gli avversari si accaniranno su di lui, approfittando di questa debolezza. Sul finale infatti Gibson lancia Fandango (non più uomo legale) sui gradoni, facendogli sbattere il ginocchio in modo davvero tragico. A questo punto Breeze rimane da solo sul ring e i due avversari hanno gioco facile, riuscendo a schienare l’avversario con facilità dopo la Ticket to Mayhem.

Vincitori: Grizzled Young Veterans

BACKSTAGE: L’Undisputed Era vince il premio come tag team dell’anno.

Scopriremo qualcosa di più su Xia Li, Boa, Shi F e la donna misteriosa la settimana prossima, dato che dopo il solito video misterioso Wade Barrett ci dice che saranno ad NXT.

Match 3 – Mercedes Martinez vs Valentina Feroz 3 out of 5 stars (3 / 5)

Chi è questa Valentina? L’avversaria è una wrestler sotto contratto con la WWE che fino ad oggi non avevamo mai visto in match singoli ad NXT. Si tratta del nuovo pseudonimo di Rita Reis, un’atleta brasiliana che faceva parte della classe di agosto 2019 di rookie del Performance Center. Con un terribile ring attire la Feroz fa il suo esordio singolo contro un’avversaria davvero tosta: Mercedes Martinez. La brasiliana oppone un’iniziale resistenza all’assalto della veterana del wrestling indipendente e la mette in difficoltà ad un certo punto provando una sleeper hold sulla Martinez. Alla fine però è Mercedes a vincere, sottoponendola all’Air Raid Crash e ottenendo un facile conto da 3 in appena due minuti.

Vincitrice: Mercedes Martinez

BACKSTAGE: Il GM William Regal deve eleggere la migliore donna del 2020 di NXT. Qui in effetti la scelta è più facile, a vincere infatti è Io Shirai, che da mesi domina la divisione femminile del black and gold brand.
Subito ci spariamo anche il premio come miglior lottatore uomo, a vincere è ovviamente Adam Cole a cui viene consegnato il premio di persona dalle mani di Regal. Sul sito della WWE è possibile scegliere chi secondo voi tra Adam Cole e Io Shirai sarà il miglior wrestler dell’anno in assoluto.

Match 4 – Pete Dunne vs Roderick Strong 4 out of 5 stars (4 / 5)

Si comincia la seconda ora di show con un match che promette molto bene tra due atleti di livello altissimo. Il match mantiene tutte le sue promesse dato che in 13 minuti vediamo una contesa molto divertente e mai noiosa. Alla fine a vincere è Dunne con la sua Bitter End. L’atleta inglese dopo qualche sconfitta di troppo nelle ultime settimane mette a segno una vittoria importante e pulita che fa bene al suo status.

Vincitore: Pete Dunne

BACKSTAGE: Il miglior match di NXT del 2020 è Finn Balor contro Kyle O’Reilly ad NXT TakeOver 31. Vediamo anche qui Regal che consegna il premio a Finn Balor e questi se lo porta sul ring dicendo che lo porterà ad O’Reilly.

Finalmente succede qualcosa in questa puntata. Fin Balor dice che il match di TakeOver 31 di Kyle O’Reilly ha sorpreso tanti ma non ha sorpreso lui. Sta per dire dell’altro ma arriva l’interessato che si prende il premio. Balor dice che non ne ha bisogno perché lui ha il titolo e che gli servirebbe solo a prender polvere. Mentre Kyle dice che per lui quel premio significa molto perché è la prova che non solo merita di stare sul ring con Balor ma che merita di stare al top di NXT. Dopo 15 anni però è stanco di avere solo premi di consolazione, vuole il vero titolo di NXT. Un bel promo di O’Reilly. Balor però risponde che farà quanto è in suo potere per farlo soffrire dato che durante quel match O’Reilly ruppe la mascella dell’avversario costringendolo a rinunciare al titolo. La prossima volta che si incontreranno Balor farà in modo di vendicarsi. Arriva quindi Karrion Kross con la sua fidanzata Scarlett e i due dicono che il titolo appartiene a Kross e che è solo questione di tempo perché non ritorni al suo padrone. Purtroppo per Kross c’è un’altra persona che ha dei conti da regolare con lui, è Damian Priest che era stato attaccato proprio da Kross di recente e che coglie l’occasione per vendicarsi. Uno scontro pazzesco tra i due che picchiandosi sfondano persino la recinsione intorno al ring con tutto il plexiglass e la rete nera. Tutta caciara che ci piace tantissimo. Priest si prende una piccola rivincita su Kross schiantando il rivale attraverso delle casse di attrezzatura nei ditorni dello stage. Alla fine dello scontro, mentre i due giacciono a terra distrutti, vediamo Scarlett Bordeaux seduta su un’altra cassa vicino a loro ridersela come in preda ad un’estasi demoniaca.

Altro promo, c’è lo Legado del Fantasma sul ring, con Santos Escobar che ci propina il suo discorso di fine anno con una delle sue giacche improbabili. Dice che non ha vinto il titolo di miglior esordiente dell’anno ma che alla fine lui è un campione, non gli interessa essere popolare, gli interessa essere dominante. Sfida William Regal a trovargli uno sfidante per il titolo Cruiserweight, dicendo che sa già che non potrà trovare nessuno. Mentre ci sta per rivelare cosa sarà la prima cosa che lui e i suoi scagnozzi faranno nel 2021 arrivano Gran Metalik e Lince Dorado che intendono difendere l’autentica Lucha Libre dal Figlio del fantasma e dai suoi amici.

Match 5 – Lucha House Party (Gran Metalik & Lince Dorado) vs Legado del Fantasma (Joaquin Wilde & Raul Mendoza) 3 out of 5 stars (3 / 5)

Il match è uno dei più brevi della serata, con i Lucha House Party che si prendono una facile vittoria sui due avversari in meno di 4 minuti. Il match è comunque godibile e ben combattuto nei pochi minuti concessi, con Metalik che si prende il pin decisivo su Mendoza facendo poi segno di volere il titolo di Escobar.

Vincitori: Lucha House Party

BACKSTAGE: NXT Future Star of the Year va ad Austin Theory che batte tutta una serie di wrestler che effettivamente non hanno lasciato ancora il segno. Ancora nel backstage abbiamo Regal che rivela che a vincere il titolo di Miglior wrestler in assoluto di NXT è stata Io Shirai.

Match 6 – Johnny Gargano (w/Candice LeRae, Austin Theory, Indi Hartwell) vs. Leon Ruff for the NXT North American Championship 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Continua la divertente storia della maledizione di Johnny Gargano, con un match che seppur non sia stato il migliore di sempre in termini di workrate ha dato un certo spettacolo, soprattutto nelle fasi finali con i near fall che hanno caratterizzato quella porzione di match. Alla fine Gargano ce la fa, riesce a battere Ruff e a mantenere il titolo dopo la prima difesa e a spezzare per sempre la maledizione.

Vincitore: Johnny Gargano

Finisce qui questo episodio, con l’inquietante Dexter Lumis che appare sopra una balaustra al di là degli spalti, illuminato solo da una tenue luce blu. Viene ripercorsa la card del robusto episodio speciale della settimana prossime a viene ufficializzato quello che avevamo intuito durante l’episodio, ossia che Great Metalik sarà lo sfidante di Santos Escobar la settimana prossima a New Year’s Evil

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
7
Evoluzione dele storyline
5
Qualità dei promo
7
Webmaster di Zona Wrestling, quando non è sul ring lavora in un'agenzia di comunicazione di Palermo. Ama il calcio, le serie televisive e la sua adorata Ambra. Se il sito non funziona al 99% è colpa sua.