Venticinquesimo evento in diretta per NXT che celebra con questo Takeover numerato la sua storia e credo che non molti avrebbero scommesso sul successo duraturo del brand di sviluppo, d’altronde se pensiamo che il primo match in assoluto fu Adam Rose vs Camacho di sicuro di strada ne abbiamo fatta tanta. 5 i match in programma sabato notte con tutte le cinture in palio e andiamo a vederlo uno per uno.

Ladder Match for the NXT Tag Team Championship: Forgottens Sons vs Undisputed Era vs Oney Lorcan & Danny Burch vs Street Profits

Con l’addio dei Viking Raiders(che per il momento nel main roster oltre che cambiare 3 volte nome non hanno fatto un granchè, ma non sono problemi che ci riguardano…) le cinture sono state rese vacanti ed è una scelta che a me in questi casi non dispiace neppure troppo, vista l’imbattibilità degli ex campioni e quindi riporta l’asticella della competitività a una altezza accessibile a più team. La scelta del ladder match regalerà sicuramente molto spettacolo e un ritmo particolarmente alto alla contesa, cosa anche facilitata dal fatto che non ci sono big man nel senso classico del termine tra gli 8 contendenti. Do’ per tagliati fuori dalla contesa Burch e Lorcan, su cui è chiaro che non puntino se non come rinforzo alla categoria e inoltre Oney lo vedo presto spostato in modo fisso a 205, per gli altri tre team le chance sono pressoché identiche. I Profits hanno fatto una signora figura negli scontri con i Vikings, sono over col pubblico e potrebbe essere un bel premio alla loro crescita da semplici macchiette comiche a team solido e di livello, in piccolo quanto visto per il New Day nel main roster. Per Fish e O’Reilly le possibilità sono più legate a un possibile cappotto per tutta l’Undisputed Era, la loro vittoria non corroborata da quella di almeno uno degli altri due componenti sarebbe abbastanza inutile e non darebbe sviluppo alla trama dei problemi nella stable. I Forgottens Sons non piacciono a nessuno o quasi, sul ring sono tra il discreto e il mediocre e il migliore componente che è per distacco Ryker combatte poco o nulla, ma sono heel e per una serie di equilibri vari, e perché il mondo è giusto e cattivo, ci sta che vadano con una vittoria di rapina, proprio grazie all’aiuto di Ryker e si portino a casa le cinture.

Vincitori e nuovi NXT Tag Team Champions: Forgotten Sons

Matt Riddle vs Roderick Strong

Unico match non titolato della serata ma forse uno dei più delicati per gli equilibri futuri del roster nero giallo. Il tutto si inserisce nella storia più ampia della crisi degli Undisputed Era e che in questo ppv dovrebbe avere una svolta fondamentale. Strong ha avuto i maggiori dissapori con Cole ed è quello che forse cerca la maggiore indipendenza dal leader e ha l’occasione d’oro per farsi notare battendo un Riddle che si è consolidato come secondo face del roster e si trova in un eccellente momento di forma e darà sicuramente vita a un gran match,con grande componente tecnica viste le caratteristiche dei due combattenti. Il fatto che abbia già perso l’imbattibilità nello scorso live event lo rende però sacrificabile e credo possa anche subire una sconfitta senza intaccarne troppo la credibilità e dando una medaglia da appuntare al petto di Roderick al momento della discussione all’interno del suo gruppo.

Vincitore: Roderick Strong

NXT North American Championship: Velveteen Dream vs Tyler Breeze

Piuttosto sorprendente, ma ben fatta, è stata l’evoluzione della situazione per il titolo nord americano. Quando tutto sembrava averci indirizzato verso un Dominik Dijakovic come sfidante alla cintura di Dream , con l’imperdibile segmento dell’inno americano riadattato dal campione, la scorsa settimana l’apparizione a sorpresa di Tyler Breeze con relativo attacco ci ha regalato un avversario completamente inatteso per il campione. Da un lato un po’ dispiace per Dijakovic, che ritengo un buon prospettone e cui spero il momento sia solo stato rimandato di qualche settimana, ma dall’altro mi piace l’idea di come in uno show celebrativo di NXT ci sia una sfida che coinvolga uno dei primissimi prospetti nati dal roster nerogiallo, che ha partecipato a un buon numero di live event e che fu fra l’altro il primo a salire sul ring di uno show NXT nel weekend di Wrestlemania. Un omaggio quindi alla storia gradito e ben fatto, tenendo anche conto del livello del lottatore che secondo me è sempre stato sottovalutato dal punto di vista tecnico e schiacciato dal suo stesso ottimo personaggio. Per Dream quindi un altro avversario tosto e con cui non dovrà mai per un momento perdere la concentrazione ma lo vedo tutto sommato ampiamente favorito a mantenere la cintura nel match che a mio parere dovrebbe essere l’opener di serata.

Vincitore e ancora NXT North American Champion: Velveteen Dream

NXT Women Championship: Shayna Baszler vs Io Shirai

Difficile parlare di faida quando in queste settimane sostanzialmente si è prolungato il copione visto anche prima di WM, con Shayna e le sue squinzie a fare il bello e il cattivo tempo in tutto il roster femminile e Io a essere l’unica in grado di reagire e provare a fare un minimo di resistenza. L’ultimo attacco fatto con una kendo stick( da notare come Shirai abbia spaccato il legno dopo tipo 3 manganellate..) mi aveva fatto sperare in una stipulazione speciale per provare ad arricchire il piatto ma con il ladder match già in programma non hanno voluto sovraccaricare la card. Secondo me i tempi per un cambio della cintura sono ben che maturi, cosi come secondo me Baszler e compagnia cantante potrebbero esser chiamate nel main roster a dar un po’ di sostanza ai due brand maggiori che tra infortuni, booking a caso e gestioni avventate necessitano di un minimo di spinta e di infusione di cose nuove da vedere.

Vincitrice e nuova NXT Women Champion: Io Shirai

NXT Championship: Johnny Gargano vs Adam Cole

Anche per il main event, che è il remake dello splendido match visto in quel di New York un paio di mesi fa, le considerazioni vanno fatte nell’ottica degli Undisputed Era e della loro lotta interna. Sul match infatti ho pochi dubbi che vedremo una sfida di altissimo livello data la qualità e la chimica tra i due contendenti e avremo un confronto degno dell’evento. Sul risultato tutto dipende da come vogliono impostare la storyline sottostante: per carità, ci può anche stare che gli UE facciano il cappotto in un senso o nell altro, ma credo che sia più interessante se c’è un dislivello nei risultati per creare ancora più acredine nei rapporti e,dato che ho messo Strong vincente, penso che Cole non uscirà con la cintura alla vita e Gargano continuerà il suo regno positivo.

Vincitore e ancora NXT Champion: Johnny Gargano

Considerazioni finali

Se dovessi analizzare questo Takeover come se fosse un live event come gli altri direi che è un evento che è di transizione verso gli eventi futuri, con solo una storyline ben avviata. Però questo è un evento di celebrazione della creatura di HHH e quindi tutti i lottatori saranno carichi e determinati a fare vedere quanto il brand di NXT sia cresciuto e sia diventato sinonimo di grande wrestling e grande intrattenimento a 360 gradi.

 

Marsupilami
Reporter ufficiale di NXT, improvvisatore. non digerisce i peperoni, fan appassionato di Deadpool, fine umorista, fedele alla chiesa di Santo Stefano Curry e delle sue caviglie di cristallo da prima che molti di voi lo conoscessero.