Buongiorno amici e amiche e buon San Valentino a tutti! Anche oggi, infatti, nella giornata in cui si celebra l’amore in tutte le sue forme, la vostra Desil è qui per voi a narrarvi l’ultimo episodio del roster britannico andato in onda, non prima però di aver ringraziato il mio caro collega Jasper per la sostituzione di settimana scorsa.. Concorderete con me che sono stata gentile per avergli lasciato un’ottima puntata, giusto?! 😀

Questo però è già passato, quindi passo subito a concentrarmi sul presente.. sperando io sia abbastanza fortunata com’è avvenuto 7 giorni fa 🙂

Si parte subito in maniera scoppiettante, si parte infatti con un debutto qui ad UK..

1) Aoife Valkyrie vs Amale 1.5 out of 5 stars (1,5 / 5)

Bella mia, ma un nome più facile da scrivere per me povera reporter no?! Va be, lasciando questa mia piccola considerazione l’incontro è sostanzialmente uno squash, tranne una minima reazione di Amale, servito solo per regalare un debutto vincente ad Aoife

WINNER: AOIFE VALKYRIE

Continuando con la saga dei nomi difficili, ci spostiamo nel backstage dove l’intervistatore dal nome impronunciabile è in compagnia di Travis Banks, il quale è rammaricato per non aver vinto a Worlds Collide.. Ad interrompere il neozelandese arriva nientepopodimeno che Alexander Wolfe, sicuro che la collisione tra i due NXT viene ricordata per l’Imperium che ha sconfitto l’Undisputed Era e non per altro, a provocazione Banks risponde dicendo che Wolfe non sta facendo nulla per sè stesso ma sta soltanto ‘cavalcando’ le storyline di WALTER, ammutolito in questa maniera il membro della fazione europea non può far altro che andarsene..

2) “Bomber” Dave Mastiff vs Saxon Huxley 2.3 out of 5 stars (2,3 / 5)

Quando ho inserito il Bomber nella mia top 5 degli atleti promettenti per questo 2020 di certo non mi aspettavo finisse così, non è con sfide di poco conto (o almeno non sempre) che si ‘costruisce’ un buon atleta, anche se probabilmente sarà solo di passaggio nel livello alto dello show contro l’austriaco;

Se mi seguite da tanto sapete che se ho qualcosa da dire, la dico senza problemi.. Ma ora ritorniamo all’incontro, che è stato abbastanza breve e, inaspettatamente, il novello Tarzan (o Sandokan, qualsivoglia) mette in difficoltà Mastiff in qualche occasione, sfruttando anche la sua altezza, ma entrambe morte sul nascere.. Non ci mette molto, infatti, Dave a vincere il match con la Into the Void

WINNER: “BOMBER” DAVE MASTIFF

Arriviamo nuovamente nel backstage dove troviamo Toni Storm decisa più che mai a firmare il contratto per l’I Quit Match per il titolo femminile contro Kay Lee Ray, nonostante Sid Scala provi a deviarla da questa scelta.. Veniamo poi a conoscenza che la campionessa lo ha già firmato

Ritorniamo sullo stage giusto in tempo per gustarci l’arrivo dei Grizzled Young Veterans, i quali iniziano ad elogiare William Reagal come GM dell’altro NXT e al contempo si dicono non contenti della loro gestione sotto Johnny Saint e Sid Scala, colpevoli di averli trattati ingiustamente.. Dopodichè il loro malessere si sposta anche al pubblico

Intervista veloce con Joseph Conners, che commenta anche il suo match di settimana prossima contro Tyler Bate

3) Joe Coffey (w/Gallus) vs Amir Jordan 2.8 out of 5 stars (2,8 / 5)

Joe parte subito forte e con aggressività, alle quali si contrappone, anche se in minima parte, l’agilità dell’avversario. Ciò nonostante il leader dei Gallus riesce a mettere a segno un belly to belly suplex e un facebuster, avvicinandosi alla vittoria ma il conteggio del direttore di gara si arresta al due..

L’incontro così continua e l’equilibrio non cambia, appena Amir torna ad essere presente nell’incontro con dei montanti viene indebolito ulteriormente alla spalla che è già dolorante (con tanto di fasciatura, se così possiamo chiamarla), divenendo dunque il nuovo caprio espiatorio dell’attacco di Coffey, quest’ultimo tenta poi una vittoria per sottomissione, ma dopo aver tanto resistito Jordan riesce ad uscirsene per poi connettere una ben eseguita headscissors seguita poco dopo una crossbody

Il momento di gloria dura poco però, Coffey non ci mette nulla per ritornare in pieno controllo del match e con il the best of the bells lo vince

WINNER: JOE COFFEY

Dopodichè, il leader dei Gallus, armato di microfono, afferma di essere ancora incavolato nero con Ilja Dragunov per quanto accaduto a Blackpool II (ricorderete che l’atleta di Mosca, nel tentativo di aiutarlo, gli lanciò addosso Wolfe, evento che poi fu fatale appunto per Joe) per poi ridursi a fare da pubblicità ai suoi alleati che a brevissimo si sfideranno in un incontro senza cinture in palio con Oney Lorcan e Danny Burch

.. E che main event sia !

4) Mark Coffey e Wolfgang (w/Joe Coffey) vs Danny Burch e Oney Lorcan 3.3 out of 5 stars (3,3 / 5)

Finalmente un pò di buon wrestling in questa puntata!

L’incontro è interessante con entrambe le coppie che alternano tecnica e potenza, quello più nel match tra i due sfidanti sembra Lorcan che dà più del filo da torcere ed evidentemente i campioni la pensano come me perchè finiscono proprio per isolare lui per un buon minutaggio; nonostante tutto Oney riesce comunque a difendersi piuttosto bene, tant’è vero che Wolfgang sbaglia un moonsault.. dando così tempo e modo a Lorcan di ottenere finalmente l’hot tag con un german suplex, dopodichè segue una fase in cui tutti e quattro gli atleti sono al centro del ring con gran rispolvero degli sfidanti, Lorcan, però, tenta una blockbuster ma viene anticipato e lasciato cadere fuori dal quadrato.. Rimane solo Burch quindi che dopo aver subìto la combinazione enzuigiri/ powerslam non può far altro che cedere al fatale conto di tre

WINNER: MARK COFFEY E WOLFGANG

I tre sono festanti sul quadrato quando, ad interrompere questo bel quadretto, arriva proprio Dragunov che con spirito suicida si lancia sul ring e tenta di fare il possibile.. Ma si sa, la legge dei numeri vince sempre e 3 contro 1 sarebbe difficile per chiunque

Con i Gallus in piedi di fronte ad un Ilja KO finisce la puntata

Con NXT UK ci vediamo settimana prossima, ma con me l’appuntamento è anche per domani 🙂

Desil

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
5,5
Evoluzione delle storyline
7
Qualità dei promo
7
Desil
Ho 24 anni e seguo il wrestling da tanti anni (anche se con qualche interruzione). Mi divido tra gli studi universitari, la WWE e le mie amate serie TV cercando anche nel frattempo di svolgere un lavoro semi serio come consulente Chogan; scrivere report di 205 Live ed NXT UK ha acceso in me una vera e propria passione per la scrittura, della quale non so più farne a meno. Attualmente seguo poco il wrestling ma rimango fedele sin dal 2014 al mio 'credo' per il King Slayer Seth Rollins e il fu Dean Ambrose, motivo quest'ultimo per il quale ho aperto i miei orizzonti verso i lidi giapponesi e l'AEW