Benvenuti lettori di ZonaWrestling a questa nuova puntata di NXT UK.

“Bomber” Dave Mastiff vs Damien Weir 

(2,5 / 5)

Fisicamente tra i due combattenti non c’è proprio sfida: Mastiff è molto più alto e grosso dell’avversario, questi, però, inconsciamente si lancia sul “Bomber” ma si trova “un muro” più grande di lui; infatti è proprio Weir a cadere a terra e a subire una cannon ball, dopodichè subisce una vertical suplex.

Mentre il pubblico inneggia ad un’altra cannon ball, Mastiff trascina l’avversario all’angolo ed accontenta il pubblico. 1.. 2.. 3!!

WINNER: DAVE MASTIFF

Rivediamo quanto successo 7 giorni fa quando Wolfgang si è alleato con i fratelli Coeffey e insieme hanno attaccato Mark Andrews e Flash Morgan Webster; i tre stasera saranno presenti per fare una dichiarazione.

A seguire c’è un breve vide su Ligero mentre parlava di sè, egli dice anche che indossa una maschera per distinguersi (io comunque la cambierei xD).

Il prossimo video è su James Drake, egli ha detto di aver girato il mondo per assicurarsi di diventare un intrattenitore sportivo d’élite e di quanto ora sia concentrato più che mai e se qualcuno si mette sulla sua strada, lui li supererà.

Passiamo nel backstage e vediamo Burch che si allena per il suo match di stasera

Ligero vs James Drake        (3 / 5)

Fase di studio tra i due combattenti e il lottatore mascherato riesce a portare l’avversario vicino le corde, dopodichè Drake ritorna al centro del ring e cerca di prendere il “comando” del match con una headlock, Ligero però riesce ad alzarsi e ad avvicinarsi alle corde in modo tale che la presa sia annullata; prima che questo accada, Drake attacca il rivale con un pugno allo stomaco per poi allontanarsi.. mentre il lottatore mascherato è sempre vicino alle corde, all’angolo ed è ancora lui a subire i colpi dell’avversario. Riesce, però, a difendersi bene e ad “uscire” dalla posizione in cui era e attaccare con delle ciop.

Dopo aver assestato ottime mosse, Ligero viene sopraffatto, nuovamente, dall’avversario. Drake, infatti, porta il lottatore mascherato vicino all’angolo per colpirlo con dei pugni fino al limite consentito dalle regole e così per un’altro paio di volte..

Dopo aver subito e rischiato anche di perdere, ha preso il comando del match e tentato vari schienamenti, che però non gli hanno portato la vittoria; il match si conclude con una DDT dal trampolino che stende letteralmente KO l’avversario.

WINNER: EL LIGERO

Passiamo nel backstage, dove viene intervistata Toni Storm. Le viene chiesto come si è preparata per Dakota Kai, visto che le due si “incontreranno” nel prossimo episodio. La Storm ha anche affermato che è andata in partita con l’intenzione di vincere.

Dakota si è presentata e ha interrotto l’intervista, affermando che rispetta tutto ciò che la Storm ha fatto, ma per quanto buono potesse essere, lei stava andando un pò meglio. Toni risponde che la donna migliore potrebbe vincere. L’intervista si conclude con una stretta di mano tra le due.

In onda un video di Ashton Smith. Ha parlato di come non ci fosse una persona che non poteva battere.

Zack Gibson ha fatto un breve promo, annunciando che sarebbe tornato ad affrontare Amir Jordan nel prossimo episodio e che presto sarebbe diventato il numero uno.

Ashton Smith si avvia verso il ring per il suo match ma ATTENZIONE!! Viene attaccato dai Coeffey Brother e da Wolfgang, rendendo, di fatto, impossibile il suo match.

Joe Coffey ha preso il microfono e ha detto che hanno imposto la loro volontà a tutti e a nessuno piacevano e a loro non importava.

A Royal Albert Hall, Joe Coffey ha avuto un’illuminazione, gli piace circondarsi di persone che hanno la sua stessa mentalità, che fosse stesso sangue o qualcuno che fosse orgoglioso di fare le cose a modo suo, come Wolfgang.

Ha detto che il mantra per questo marchio è “we are NXT UK, se non sei al nostro livello.. elimineremo la tua debolezza”

Joe ha chiuso dicendo “A nessuno piaci, a noi non importa, d’ora in poi, è una mentalità da branco, dividi e conquista, questo è il nostro regno!”

Siamo ancora nel backstage dove troviamo Flash Morgan Webster e Mark Andrews davanti all’ufficio del General Manager dell’NXT UK Johnny Saint e hanno detto che hanno avuto problemi con i Coffeys per molto tempo, ora hanno coinvolto Wolfgang ed erano sicuri che anche i Coffeys avessero attaccato Travis Banche. Ashton Smith si è presentato e ha voluto unirsi a loro per incontrare il GM.

Eddie Dennis vs Sid Scala   (3 / 5)

Dennis ha iniziato forte, prendendo a calci il suo avversario, lo lancia addirittura vicino alle corde prima di essere colpito da Scala con qualche schiaffo. Quest’ultimo è troppo piccolo per poter prendere il sopravvento sull’avversario che ritorna così in vantaggio. Tenta varie coperture ma nessuna gli porta la vittoria. Dennis inizia ad urlare qualcosa dando, così, l’opportunità al suo rivale di colpirlo in pieno volto, non la prende bene così cerca di prenderlo ma Scala è più agile di lui e riesce a salire sulle corde ed effettua una crossbody. Lo copre 1.. 2.. NO!!!

Scala continua a colpirlo ma subisce una powerbomb devastante, Dennis lo invita a rialzarsi, l’avversario sta per rialzarsi ma viene fatto oggetto di una next stop driver che porta la vittoria a Dennis.

Winner: EDDIE DENNIS

Nel backstage vediamo il campione UK che si avvia verso il ring

Una grafica annuncia Toni Storm vs. Dakota Kai per la prossima settimana.

Ci viene mostrato anche un tweet di Jonnhy Saint, il quale annuncia una partita a sei  per il main event del prossimo episodio mettendo i Coffey Brothers & Wolfgang contro Mark Andrews, Flash Morgan Webster e Ashton Smith.

Ma ora siamo pronti per il main event di questo primo episodio!!

WWE NXT UK CHAMPIONSHIP: PETE DUNNE (c) VS DANNY BURCH

(4 / 5)

Dopo le presentazioni di rito, il match può ufficialmente iniziare.

Fase di takedown tra i due, entrambi finiscono a terra. Il campione afferra la caviglia e Burch è costretto ad avvicinarsi alle corde per rompere la presa.

Ancora fase di studio tra i due, questa volta a prevalere è lo sfidante al titolo, ma il bruserweight riesce a capovolgere la situazione e ad iniziare con le sue solite mossa alle dita (ma solo a me fa senso vedere queste cose ?!:D) e al polso. Burch riesce al alzarsi, anche se con molta fatica. Dunne, però, risponde ottimamente con uno schiaffo al collo dopodichè ricomincia a lavorare con le mani dell’avversario, il quale non si fa trovare impreparato, anzi, questa volta è lui a colpire il campione. Lo chiude in una crossface ma il bruserweight riesce ad arrivare alle corde molto presto e si chiama un timeout fuori dal quadrato, l’avversario sta per raggiungerlo ma  il campione lo ha colpito con un x plex nella zona dell’apron ring. Burch è a terra KO e Dunne ne approfitta per rientrare nel quadrato  dando così modo al direttore di gara di iniziare il conteggio, lo sfidante al titolo riesce a rientrare nel quadrato prima del canonico conto di dieci rendendosi, così, vittima di altre prese del bruserweight al braccio e alla mano per poi colpire quella stessa zona con un potentissimo calcio.

Burch rotola verso l’angolo ma viene chiuso in una presa di sottomissione allo stesso braccio già dolorante prima di essere colpito con dei calci alla testa. Dopo aver tanto subito, lo sfidante colpisce il bruserweight con delle ciop,un dropkick e una powerbomb, tenta la copertura 1.. 2.. NO!!

Il vantaggio di Burch dura poco perchè “colui che è un cruserweight ma picchia come uno grosso” riesce a ritornare in vantaggio e coglie qualsiasi occasione buona per colpire il braccio dolorante dell’avversario. I due ora sono fuori dal ring, nelle prossimità dei gradoni e proprio su questi il campione infligge altro dolore alla mano del suo rivale odierno. Ci riprova per la seconda volta, ma questa volta Burch è più furbo di lui, riesce a togliere la mano prima che questa venga colpita e riesce anche a realizzare un german suplex sul pavimento. I due rientrano nel ring e Dunne chiude l’avversario nella triangle choke ma qui il campione intrappola il braccio sbagliato (non quello su cui aveva già lavorato in precedenza) così Burch riesce ad uscire da questa sottomissione lanciando il campione vicino alle corde.

Entrambi i combattenti ora sono sulle corde, a vincere la posizione è Burch che connette con un suplex; lo sfidante va per la copertura 1.. 2.. NO!! I due sono distrutti e si rialzano con l’aiuto delle corde e Burch invita il bruserweight a farsi avanti; ora sono tutti e due al centro del ring, è diventata una vera e proprio sfida diretta senza difese ed esclusioni di colpi; il campione colpisce con un enzuigiri kick e un x plex, l’avversario, però, capovolge il tutto in una crossface ma nulla di fatto anche questa volta. Ancora una volta,i due sono in piedi al centro del ring a darsele di santa ragione.

Burch colpisce il bruserweight con una clotesline ma è lui poi a subire l’offensiva di Dunne, il quale si prepara per la sua mossa finale ma Burch si rialza e lo colpisce prima con una testata e poi con una DDT, lo copre 1.. 2.. NO!!

Lo sfidante tenta di vincere con una crossface, il campione è abbastanza distante dalle corde e quando si era avvicinato di più, Burch lo spinge a centro ring mantendo lo stesso la sottomissione, Dunne riesce a contorcere le dita dell’avversario ma questo non basta per liberarsi dalla sottomissione; DUNNE ALZA LA MANO, VORRà ARRENDERSI ??! NO!!

Si gira quel tanto che basta per potersi liberare e va a colpire l’avversario al naso, tenta un’ottima mossa e va per la copertura ma nemmeno questa gli consegna la vittoria. Dunne decide quindi di richiudere lo sfidante nella triangle choke torcendogli anche le dita e Burch è costretto ad arrendersi!!

THE WINNER AND STILL NXT UK CHAMPION: PETE DUNNE

Burch abbandona il ring dopo aver fatto un cenno d’intesa al suo rivale, Dunne, invece, rimane ancora sul quadrato a festeggiare con il suo titolo.

Finisce così questo primo episodio di questa settimana.

Ma passiamo subito al secondo.

Nigel McGuinness e Vic Joseph hanno aperto lo show parlando del caotico main event che avremo questa sera: i fratelli Coeffey e Wolfgang contro Mark Andrews, Flash Morgan Webster e Ashton Smith.

Vediamo anche una grafica che riguarda Toni Storm, vincitrice del Mae Young Classic 2018 contro Io Shirai ad Evolution. Stasera sarà presente e il suo match inzia adesso..

Toni Storm vs Dakota Kai     (3 / 5)

Dopo la fase iniziale di takedown tra le due sfidanti, la Storm riesce a portare all’angolo la sua avversaria ma ben presto la situazione si capovolge ed è lei a finire lì. Le due ritornano al centro del ring e si stringono la mano in segno di rispetto,la Kai tenta di calciare l’avversaria ma viene bloccata, anche se per poco perchè Dakota riesce a mettere in difficoltà la vincitrice del MYC 2018 tentando anche una copertura, anche se troppo presto.

La Storm si riprende velocemente e riesce ad effettuare ottime mosse seguite da diverse coperture; prova a vincere il match con una STF ma la sfidante, seppur con fatica, riesce ad arrivare alle corde: è tutto da rifare.

La vincitrice del Mae Young continua a dominare il match, anche se ogni tanto Dakota torna ad impensierire la Storm (seppure non in modo rilevante). Dopo una fase di lotta diretta tra le due, entrambe finiscono a terra e l’arbitro inizia il conteggio, le due atlete continuano a colpirsi anche se non sono del tutto in piedi; si rialzano e si continua a lottare in questo modo molto diretto, a cui segue una fase veloce dell’incontro fatto di ricorse; a “vincere” in questa fase è la Kai che colpisce l’avversaria con un dropkick, tenta di colpire ancora la rivale ma la Storm riesce ad anticiparla con un german suplex e con la Storm zero. 1.. 2.. 3!!!

WINNER: TONI STORM

Dopo il match le due si stringono la mano e si abbracciano. Mentre Toni festeggia la sua vittoria, Dakota si allontana ma viene attaccata da Jinny, quest’ultima si volta verso la vincitrice del MYC dicendo “this is my NXT UK” e poi si allontana; Dakota Kai viene aiutata proprio da Toni Storm a rientrare nel backstage.

Zack Gibson è stato mostrato dietro le quinte mentre si recava sul ring, il suo match è.. NEXT! 

Zack Gibson vs Amir Jordan   (2,5 / 5)

Gibson parte subito forte costringendo l’avversario a proteggersi vicino le corde prima di imprigionarlo in una headlock; dopodichè inizia a lavorarsi il braccio di Jordan.

Il lottatore di Liverpool è in pieno controllo del match; il suo sfidante non riesce a prendere il vantaggio, anche se qualche buona mossa l’ha comunque effettuata. Tra queste anche un doppio dropkick dalla corda più alta, a seguito tenta una copertura: ma è tutto inutile. Tuttavia, per il fischiatissimo Gibson è abbastanza facile riprendere il suo dominio e vincere con la sua shanly gates.

WINNER: ZACK GIBSON

Dopo un video su Evolution, torniamo sul ring dove c’è ancora Gibson con un microfono:

“Sono il numero uno di Liverpool, che presto sarà riconosciuto come il numero uno al mondo, presto riconosciuto come il numero uno della NXT UK. Sono qui ancora una volta vittorioso! Ho partecipato al torneo del campionato del Regno Unito e ho vinto! Ho sfidato la superstar di 205 Live, Noam Dar e ho vinto! Ogni singolo giorno in cui vado in questo ring è un altro passo avanti per diventare il vostro campione del Regno Unito. Io sono il ragazzo che costruirà questo marchio.” Lo spogliatoio NXT del Regno Unito è pieno di talenti ma io sono il numero uno di Liverpool, sono l’uomo che eleverà questo marchio, non il Bruiserweight Pete Dunne, non Danny Burch, non Mark Andrews” 

A questo punto, Trent Seven è uscito per prendere parte al divertimento e ha detto questo: “Sei completamente deluso? Seriamente però, non ho idea di cosa succeda in quella tua testa lucida e sudata, perché ricordo, non molto tempo fa nell’Impress Ballroom di Blackpool sono stato io e quei nomi che hai detto a dare il via a tutto questo all’inizio.

E tu dove eri? Non ti ho visto in nessuno dei materiali promozionali, non ti ho visto su nessuno dei social media, non eri nella parte posteriore, hai comprato un biglietto da guardare? No, eri seduto sul letto, con una bella tazza di tè guardandoci fare la storia della WWE!”

A questo punto Seven sale sul ring e continua: “Prima hai citato alcuni uomini molto, molto talentuosi , ma hai omesso di menzionarmi” sfidandolo apertamente ad un match “just here, just now”. Gibson sembra voler combattere, ma abbandona il ring accompagnato dai fischi del pubblico.

I due telecronisti stanno parlando di Jordan Devlin e rivediamo il suo debutto vincente qui a NXT UK.

Jordan Devlin vs Kenny Williams   (2,5 / 5)

L’irlandese, dopo una fase di studio, riesce a scaraventare al suolo l’avversario e ad intrappolarlo in una presa di sottomissione al braccio, Williams riesce però a difendersi bene e a rialzarsi; anche se questo dura poco e Devlin torna in vantaggio e colpisce il suo sfidante con uno standing moonsault, varie ciop e una presa al collo, Williams riesce a neutralizzarla con una chinbreaker. Devlin ha colpito l’avversario con un duro colpo di avambraccio dietro la testa, mandandolo all’esterno. Williams torna nel quadrato e colpisce l’irlandese prima con un dropkick e poi con un suicide dive. Devlin riesce però a tornare nel perimetro delimitato dalle corde e, dopo una serie di roll up, riesce a colpire l’avversario con la sua island’s call 1.. 2.. 3!!!

WINNER: JORDAN DEVLIN

Nel backstage troviamo Ashton Smith, Mark Andrews e Flash Morgan Webster prepararsi per il loro incontro.

C’è anche una grafica che ci annuncia che settimana prossima ci sarà un’annuncio importante del GM Johnny Saint.

“It’s time to six tag team match” 

Mark Andrews, Ashton Smith e Flash Morgan Webster vs Joe Coffey, Mark Coffey e Wolfgang   

(4 / 5)

I primi a partire sono Wolfgang da una parte e dall’altra Webster; tra i due fisicamente non c’è sfida, eppure Flash riesce comunque a colpire ripetutamente l’avversario, anche se è ben lontano dall’impensierirlo seriamente. Il “colosso” tenta di sollevare l’avversario ma Webster riesce a scivolargli e a farlo impattare contro il paletto di sostegno; a questo punto Wolfgang lo solleva come “un peso morto” ma, anche in questo caso, Webster riesce a sfuggirgli; quest’ultimo, però, non riesce ad evitare un pugno dritto in faccia e si trova, quindi, costretto ad avvicinarsi al suo angolo e chiedere il tag ad Andrews. Il cambio c’è anche nelle fila degli heel e ad entrare è Joe Coffey. La storia si ripete: il “grosso” di turno tenta un’attacco ma l’agilità del “piccoletto” permette ad esso il vantaggio di colpire per primo, ma in questo caso il fratello Coffey riesce a ribaltare la situazione, tenta di colpire l’avversario all’angolo ma Andrews, ancora una volta, è più veloce del rivale ma nulla può contro la forza di Joe; anzi, una cosa la fa: riesce ad uscire da uno schienamento giusto in tempo.

Cambio tra i due fratelli Coffey, Mark continua ciò che hanno iniziato i suoi colleghi con un Andrews che sembra già stanco ma ancora vigile: appena ne ha l’occasione si avvicina al suo angolo e ad è entrare è Smith. Il fratello Coffey si avvicina all’avversario ma questi lo evita e connette con vari pugni e con la sua agilità riesce a stenderlo a terra e a tentare una copertura, ma nulla di fatto.

Ora nel ring sono presenti tutti e sei gli uomini e iniziano a discutere; l’arbitro fa grande fatica per ristabilire nuovamente l’ordine e, in tutto ciò, Mark Coffey colpisce con un pugno in faccia Smith che però è ancora in partita; anzi adesso è lui a colpire l’avversario all’angolo, fino a che non viene letteralmente murato dal rivale, il quale si avvicina all’angolo amico e chiede il cambio con suo fratello Joe, dopo un’ottima mossa combo il fratello “legale” porta Smith al centro del ring e continua a colpirlo con un suplex, a cui segue la copertura 1.. 2.. NO!!

Ma non è ancora finita per Smith, viene, infatti, trascinato nella zona a lui nemica e qui Wolfgang si prende il tag, l’atleta di colore riesce comunque ad effettuare qualche buon colpo e a dare finalmente il cambio ad Andrews, che colpisce il rivale ancor prima di entrare nel ring per poi continuare all’interno di esso con una hurrincanrana; Mark Coffey distrae Andrews dando modo al suo compagno di colpirlo da dietro e a buttarlo fuori dal quadrato. Flash e Smith protestano ma l’arbitro li riprova (non avendo visto nulla) e li invita a tornare al proprio angolo, in tutto ciò i fratelli Coffey riportano Andrews nel ring e Wolfgang tenta lo schienamento 1.. 2.. NO!! Azione combo di quest’ultimo con Mark, divenuto nel frattempo l’uomo legale, che continua imperterrito il pestaggio ai danni di Andrews che continua a subire e non può nemmeno chiedere il tag.

Ad ottenere il cambio è Mark che dà il suo posto a suo fratello Joe, ormai colpire Andrews è “come sparare sulla croce rossa”; ulteriore cambio nelle fila degli heel, questa volta ad entrare è Wolfgang che non può far altro che continuare la mattanza contro colui che settimana scorsa l’ha sconfitto, Andrews tenta di reagire ma nulla di fatto, rischia anche di perdere con una copertura non proprio ottima; quest’ultimo però è ancora troppo lontano dai suoi amici, infatti nemmeno questa volta riesce ad avvicinarsi; chi ce la fa sono ancora i suoi avversari, ora l’uomo legale è Mark Coffey; Andrews riesce a fare passi avanti verso il suo angolo ma, quando ci stava riuscendo, viene spinto all’indietro e come se non bastasse Coffey colpisce Smith, vorrebbe colpire anche Webster ma questi riesce ad evitarlo. Andrews riesce ad effettuare una stunner, ora sì che può chiedere il tag! E infatti ci riesce, colui che entra è Flash; anche dall’altro lato c’è il tag, l’uomo legale adesso è Wolfgang, Webster prima di tutto va a colpire il fratello Coffey posizionato a bordo ring all’angolo dopodichè colpisce Wolfgang stendendolo a terra; a questo punto entra il Coffey attaccato prima (credo sia Joe) che dà un’ottimo assist al suo compagno nel quadrato; FMW riesce a mettere in difficoltà il rivale, anche se è ancora presto per la vittoria, si avvicina al suo angolo ed entra Smith, Flash tenta una rincorsa ai danni dell’avversario, ma viene fermato; a riuscirci è proprio il suo compagno di squadra in seconda passata.

Wolfgang riesce a riportare il controllo del match a suo vantaggio e chiede la collaborazione ai suoi due partner, entrambi i fratelli Coffey sono nel quadrato e insieme lavorano benissimo. Tentano uno schienamento ma nulla di fatto; ancora i due brother che cercano di sollevare l’avversario ma questi riesce a scivolare e a ottenere il cambio, entra Smith che colpisce subito Mark con un superkick, arriva anche Joe che stende l’avversario con una spear; ritorna anche Andrews che colpisce il rivale con un dropkick; cambio tra gli heel, Wolfgang è l’uomo legale ora e subisce una DDT da Andrews.

Tornato sul ring, Wolfgang colpisce Webster con un lariat, ma Flash riesce a neutralizzare un’ulteriore attacco dell’avversario e a mandarlo di nuovo all’esterno.

Tornati sul ring, i Coffeys lanciano fuori dal ring Smith e Andrews mentre Wolfgang colpisce FMW, cambio per Joe che ottiene la vittoria con un lariat rotante.

WINNER: JOE E MARK COFFEY WITH WOLFGANG

 

 

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità del lottato
7,5
Desil
Ho 23 anni, seguo il wrestling da talmente tanti anni che non ricordo nemmeno quando ho iniziato. Mi divido tra gli studi universitari, la WWE e le mie amate serie TV; sarò realizzata se di questa passione potrò farne un vero e proprio lavoro, nel frattempo che questo accada, scrivo su ZonaWrestling report di 205 Live e di NXT UK. Dopo anni di interruzione dal wrestling, nel novembre del 2014 sono rimasta incantata dalla " scheggia impazzita" Dean Ambrose e da allora sono sua fan; dopo qualche anno mi sono appassionata a Seth Rollins.. senza dimenticare i miei wrestler preferiti di tutti i tempi: Eddie Guerrero e The Undertaker. Altri lottatori per me interessanti sono: Finn Balor, Drew McIntyre, Aj Styles e Mustafa Ali.