stocastico
sto·cà·sti·co/
aggettivo
Nel calcolo delle probabilità, dovuto al caso, casuale, aleatorio.
SmackDown Live vi dal il benvenuto ad una puntata con ben due match titolati. Alla tastiera, Ysmsc

Prima dell’inizio della puntata, la WWE scalda il pubblico inglese proponendo due promo registrati di AJ Styles e Jinder Mahal, che stasera si affronteranno per il titolo detenuto dall’indocanadese. Non è l’unico match preannunciato, dato che la WWE ha deciso di sfruttare l’uscita del film “La battaglia dei sessi” per proporre un Becky Lynch vs James Ellsworth; vedremo inoltre gli Usos difendere i titoli di coppia dall’attacco di Gable&Benjamin

Shane McMahon da il benvenuto al pubblico di Manchester e ricorda i match in programma della serata, ci saranno due match titolati e ciò potrebbe cambiare la card di Survivor Series, Shane promette che dopo le Series SmackDown non sarà più chiamato lo show di serie B, ma sarà riconosciuto come “lo” Show, tuttavia qui non si tratta solo di supremazia dei roster, ma c’è anche una questione personale in ballo, dal momento che ancora non è stata fatta giustizia per l’attacco subito da Daniel Bryan, che tornerà la prossima settimana (il pubblico è scontento e Shane va un attimo in confusione); Shane conclude il promo dicendo che tutto il suo roster è più che pronto a combattere e ricorda ciò che ha compiuto il New Day ieri notte a Raw, poi invita proprio il New Day a salire sul ring, che fa il suo ingresso mentre sul titantron scorrono le immagini del finale di Raw, con la vittoria dei titoli di coppia da parte dei The Bar. Saliti sul ring il New Day afferma che non volevano necessariamente far perdere i titoli a Dean e Seth, ma è stata solo una conseguenza dell’aver messo Raw sotto assedio ancora una volta, poi scherzano dicendo che il roster di Raw non reagirà, ancora una volta, Shane fa loro i complimenti, ma il gruppo viene interrotto dai BFF Kevin Owens e Sami Zayn (che entra a passo di marcia russo), non gli è piaciuto affatto il loro comportamento a Raw, anzi, è stato pietoso, poi accusano Shane di star usando il roster di SmackDown solo per ricalcare le orme di suo padre, Shane risponde che questa loro attitudine è il motivo per cui non possono far parte del Team SD, ma Sami risponde che lui ha perso per colpa di un low blow, colpo per cui Randy Orton non è stato punito, mentre se loro avessero fatto la stessa cosa sarebbero stati sospesi o licenziati, Shane li punzecchia dicendo che anche Owens ha perso il suo match di qualificazione, ma Kevin risponde che lui è migliore di tutti e che Shane è solo un pupazzo che si diverte a ballare, il New Day da a Kevin del “Paper boy” e poi fa battute sulla sua amicizia “particolare” con Zayn, il quale ribatte che riderà quando il Team SD perderà e loro non potranno prendersela con nessuno tranne che con Shane, il quale dice che i due non hanno lealtà per il roster e li mette in un match stasera, il primo a combattere (o forse l’unico, non ho capito bene) sarà Sami Zayn, che dovrà vedersela con Kofi Kingston

Sami Zayn (with Kevin Owens) vs Kofi Kingston (with New Day) (2,5 / 5)

Kofi ride in faccia a Sami, poi il confronto parte con una serie di prese al braccio da parte di entrambi, Kofi dimostra di tener testa a Zayn sul piano dell’agilità e con un Dropkick costringe il canadese alla fuga fuori ring, Zayn esita a rientrare e Kofi decide di inseguirlo, ma così facendo Sami lo colpisce e lo stende con una Clothesline, ma Kofi si risponde con un altro Dropkick che di nuovo costringe Zayn alla fuga, stavolta Kofi gli plana addosso e continua la sua offensiva con la SOS, Zayn alza la spalla, Kofi tenta la Trouble in paradise, Zayn la evita e va di Blue thunder bomb, anche Kofi evita la finisher dell’avversario, i due tentano di portarsi al tappeto, Kofi corre all’angolo e, dopo un Crossbody, schiena Sami

Vincitore: Kofi Kingston

Owens attacca immediatamente Kofi, ma il resto del New Day lo costringe alla fuga, assieme al suo BFF

Passiamo nel backstage, dove Ricamina Young domanda a (Heil!) Jinder Mahal come il dover affrontare AJ Styles abbia influito sulla preparazione del suo match contro Brock Lesnar, Mahal risponde che AJ è solo l’antipasto per la portata principale

Altro promo molto cupo dei Bludgeon Brothers, il mondo è un posto orribile e loro sono qui per renderlo ancora peggiore . . . ‘sti ca’

Tocca ad un altro match di qualificazione per il Team SD: Rusev dovrà vedersela contro Randy Orton se vuole un posto nella squadra . . . a tal proposito, son quasi sicura che settimana scorsa sarebbe stato AJ a dover affrontare Rusev, ma evidentemente i piani sono cambiati. Rusev si fa presentare in grande stile dal Miracolato Aiden English, che fa del suo meglio sapendo di dover reggere il confronto con l’ex presentatrice del bulgaro, Lana

Rusev (with Aiden English) vs Randy Orton (1,5 / 5)

Rusev vorrebbe chiudere la contesa all’istante e dopo un calcio alla testa cerca di schienare Orton più volte, senza successo, tenta allora di sfiancarlo con una Headlock, mentre il pubblico canta “Rusev Day”, per la mia gioia, Orton restituisce parte dei colpi subiti, ma il bulgaro rimane in vantaggio ancora per qualche minuto, continuando a provare a schienare l’avversario e prendendosela con l’arbitro per dei conteggi troppo lenti, peccato che, alla prima distrazione e nonostante le abbia prese per tutto il match, Orton tiri fuori una RKO dal nulla e ponga fine al match

Vincitore: Randy Orton

Come a dire: ero in giro a Catzymieylandia, mi son svegliato, ho vinto il match e ora torno a farmi i catzy miey; il buon Randy non delude mai

Backstage: James Ellsworth non può entrare nello spogliatoio femminile e chiede a Tamina di chiamare Carmella per lui, ma al suo posto arriva Becky Lynch, parte la solita filippica “io sono un uomo, tu sei donna, non potrai mai battermi”, robba nuova robba fresca insomma, Ellsworth dice anche che il ring non è posto per una donna e che lui lascia lottare Carmella perché la rende felice, spero che usino queste parole per una eventuale rottura dei due, ad ogni modo Becky lo blasta con una battuta sulla mancanza di palle, anche qui niente di originale, ma sorvoliamo

Tornati sul ring scopriamo che, a quanto pare, il match tra Ellsworth e la Lynch non sarà solo un intergender match, ma anche un Lumberjill match, dato che la divisione femminile (quasi) al completo è presente attorno al quadrato, James invita Carmella a non camminargli davanti e a non agitarsi troppo, continuando apparentemente a interpretare il suo personaggio misogino che interpreta da . . . otto minuti, circa

Battle of the sexes match Becky Lynch vs James Ellsworth (s.v.)

Ellsworth finge di prepararsi con qualche flessione, mentre il pubblico canta “Becky is gonna kill you”, difatti Becky lo chiude in una presa al braccio e lui non cede subito solo perché si aggrappa alle corde, Ellsworth tenta di rispondere con un’altra presa, ma Becky lo solleva di peso e lo sbatte all’angolo, evita una reazione dell’avversario e, dopo un bello scambio alle corde, lo chiude in una forbice al corpo, James è in difficoltà, si becca anche un Airplane spin, venendo catapultato fuori ring, dove si becca occhiatacce da Charlotte e Tamina, James prova a intimidirle con la posa della gru, così facendo non si avvede di Becky che esegue un Missile dropkick, James reagisce, ma perde troppo tempo a vantarsi ogni volta che mette a segno un colpo, dando il tempo a Becky di colpirlo, stavolta col Beckplex, James vorrebbe abbandonare la contesa, ma viene spinto di peso sul ring dalla divisione femminile, James tenta la carta della romanticheria, provando a distrarre Becky con un baciamano e un abbraccio, per tutta risposta Becky lo chiude nella Dis-arm-her (anzi, him) e lo fa cedere

Vincitrice: Becky Lynch

Carmella sale sul ring, sembra avercela con Becky, ma poi si rende conto del subumano al quale si accompagna e lo colpisce con un Superkick, abbandonando il ring e lasciando Ellsworth a terra privo di conoscenza

Nota: il match non ha voto perché è stato più un gigantesco angle, ad ogni modo la contesa è stata sufficiente, niente più niente meno

Negli Uffici Blu, Natalya si offre di prendere il posto di Charlotte nel team femminile di SmackDown, Shane invece la obbliga a difendere il titolo contro Charlotte la settimana prossima, Nattie protesta domandando quante altre chance titolate Charlotte dovrà avere. Considerando che la campionessa di Raw è heel, se fossi in Natalya inizierei ad aver paura, giusto un pochino

Siamo giunti al primo dei due match titolati della serata

Tag team Championship match Usos(c.) vs American Alpha Part2

Il nome di Gable&Benjamin me l’hanno suggerito le Brave Carogne, carino ma scontato, si accettano idee migliori. Il match inizia in maniera confusionaria, con uomini non legali che entrano nel ring un po’ come vogliono, poi Chad Gable si lancia come un missile sulla gamba di Jey Uso . . . il quale si tiene la gamba dolorante e non rientra sul ring, rimanendo accasciato al tavolo di commento

Vincitori: AAPart2 via count out. Still SmackDown tag team champions: The Usos

L’infortunio sembra reale, dato che un finale simile non avrebbe senso, sull’entità del danno la regia non da notizie

Torniamo nel backstage, dove Ricamina Young chiede al Capo Cantiere Styles un commento sulle dichiarazioni di (Heil!) Jinder Mahal, ovviamente AJ risponde che Mahal commette l’errore di sottovalutarlo, come hanno fatto in tanti prima di lui, ma stasera lo sconfiggerà e alle Series diventerà il Beast master

Match talmente carico di pathos che le entrate avvengono durante la pubblicità, uno spot su Subway in più e ci saremmo persi i primi scambi del match

WWE Championship match Jinder Mahal(c.) (with Singh Brothers) vs AJ Styles (3,5 / 5)

A inizio match Mahal dimostra una buona prontezza di riflessi, prima facendo sbattere AJ contro l’apron, poi afferrandolo al volo per lanciarlo contro il tavolo di commento, lo porta al centro del ring e inizia a sfiancarlo con delle prese al corpo e alla testa, poi passa a degli stomp, AJ prova a reagire, Mahal fugge verso le corde, ma non serve e si becca una gomitata volante, AJ prosegue l’offensiva, andando di Oshigaroshi (o quel che è), Mahal tuttavia si dimostra un avversario tosto, elude molti dei colpi di AJ e riesce a portarlo all’angolo, AJ risponde con la Calf crusher, ma Jinder si libera abbastanza velocemente e attacca ancora, riportando AJ all’angolo, dove cerca di connettere un Superplex, ma fallisce, finisce fuori ring e qui AJ connette il Phenomenal forearm, intervengono allora i Singh Brothers ad allontanare il Maharaja dalle grinfie dello sfidante, ma vengono entrambi atterrati da Styles, grazie a questa distrazione Mahal connette la Khallas, ma AJ, che cade sempre in modo improponibile, finisce vicino alle corde e per questo riesce a toccarle in tempo con un piede, il match dunque prosegue; fasi finali, AJ usa la corda superiore per eseguire una Jaw breaker, che lo porta in posizione perfetta per il Phenomenal forearm, che gli vale il conto di tre vincente

Vincitore e New WWE Champion: AJ Styles

L’avvenimento è talmente stocastico che pure Corey Graves mi va in confusione e scambia Survivor Series per Summerslam

Sulle immagini di un AJ Styles trionfante si chiude questa puntata di SmackDown, ne manca solo una prima di Survivor Series

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6
Qualità dei promo
6.25
Evoluzione delle storyline
6.5
Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname