Lettori di ZW, bentornati ad un nuovo appuntamento con Friday Night Smackdown, Puntata dello show che si preannuncia molto interessante vista tutta la carne al fuoco che la WWE ha messo per omaggiare la sua visita al Madison Square Garden di New York. Brock Lesnar farà finalmente il suo ritorno, dopo i fatti di Summerslam, puntando dritto verso il campione Universale Roman Reigns e il suo ex manager Paul Heyman. Ci sarà anche il rematch di uno degli incontri più apprezzati di Summerslam, ovvero, Edge contro Seth Rollins e vedremo anche la firma del contratto valido per il match di Extreme Rules che vedrà contrapposte: la campionessa femminile di Smackdown Becky Lynch e Bianca Belair.

La puntata apre con un video commemorativo dedicato alla tragedia e alle vittime dell’11 settembre 2001.

Il primo ad entrare nell’arena di New York è niente meno che Roman Reigns, accompagnato dagli Usos e Paul Heyman. Roman si erge a capo della WWE, della città di New York e del Madison Square Garden, prima di chiedere ai fan di riconoscerlo. Ad interrompere tutto questo ci pensa Brock Lesnar, che fa il suo ritorno a Smackdown dopo quasi due anni. The Beast Incarnate entra nel ring e va faccia a faccia con il campione Universale, Heyman prova a calmarlo chiedendogli il motivo per cui, tra tutti i titoli disponibili in WWE, ha deciso proprio di puntare a quello di Roman Reigns. Lesnar invece di rispondere alla domanda ne fa una lui stesso, chiede il motivo per cui lui non abbia avvisato Roman del suo ritorno a Summerslam. Il Tribal Chief non la prende per niente bene e abbandona Heyman lasciandolo da solo nel ring con il suo vecchio cliente. Heyman è nel panico e prova a salvarsi introducendo Lesnar come faceva nei giorni in cui era il suo avvocato. Nonostante la cosa gli sia piaciuta, Brock gli si para davanti e chiede una chance titolata, concedendo solo 5 secondi per avere la risposta. Lesnar si carica Heyman sulle spalle pronto per la F-5, ma Reigns interviene con un Superman’s Punch, prova la Spear, ma anche lui rischia di finire vittima della F-5. Provvidenziale è l’intervento degli Usos, i quali però vengono presto messi k.o. dopo aver fatto un giro a “Suplex City”.

Backstage: Kyla Braxton intercetta la Bloodline cercando di scoprire quale sarà la risposta di Reigns alla sfida lanciatagli poco prima. A rispondere rimane Paul Heyman, il quale critica aspramente il tempismo della giornalista per poi dire che al momento il pensiero va alla difesa dei titoli di coppia degli Usos e che sarà Reigns ad avere l’ultima parola sul match contro Lesnar.

Match 1: Rick Boogs & Shinsuke Nakamura & Rey Mysterio & Dominik Mysterio & Big-E vs Sami Zayn & Dolph Ziggler & Robert Roode & Apollo Crews w/Comandante Azeez & Otis w/Chad Gable 2 out of 5 stars (2 / 5)

Prima ancora che l’incontro possa incominciare Sami Zayn introduce a New York un suo speciale ospite: il giocatore degli Atlanta Hawks, Trae Young, il quale viene sommerso dai fischi del MSG. Ad aprire le danze del match è il campione Intecontinentale Shinsuke Nakamura, che riesce subito a mettere in difficoltà gran parte del team avversario, liberandosi prima di Ziggler, di Roode e di Gable all’esterno del ring, per poi essere investito e buttato giù dall’apron da Otis. Dopo la pausa pubblicitaria Nakamura riesce finalmente a sfuggire a Sami Zayn e dà il tag a Rey Mysterio. Il lottatore mascherato mette subito in difficoltà il suo avversario, prova uno schienamento ma viene subito interrotto da Apollo Crews. Momento di caos ora con tutti i lottatori che intervengono nel ring: Dominik prova invano a liberarsi di Apollo, quindi ci pensa Boogs, il quale però viene poi abbattuto da Otis. Al membro della Alpha Academy ci pensa Nakamura, lui stesso però finisce vittima di un Superkick di Ziggler, Big-E lo sistema con un Over the Head Suplex, ma finisce vittima della Spinebuster di Robert Roode. L’uomo legale, Rey Mysterio prova a colpire il membro dei Dirty Dawgs con la sua 619, ma Sami Zayn riesce a bloccarlo prima. Trae Young prova ad approfittare della distrazione dell’arbitro per mettere in ulteriore svantaggio Rey Mysterio, ma il direttore di gara se ne accorge e lo spedisce nel backstage per la gioia dei fan. Nel casino del momento il team face prende il sopravvento, doppia 619 di Rey e Dominik e Big Ending del Mr. Money in the Bank che fanno mettere la parola fine sul match.

Vincitori: Rick Boogs & Shinsuke Nakamura & Rey Mysterio & Dominik Mysterio & Big-E

Nel post-match Big-E risponde alle domande di Kyla Braxton sul suo futuro e quello della valigetta. Il membro del New Day afferma di non sapere ancora chi sarà la sua vittima, ma che sarà solo una questione di tempo.

Dopo la pausa pubblicitaria e un secondo video commemorativo sull’11 settembre, è il momento della firma del contratto valido per il match ad Extreme Rules che vedrà messo in palio il titolo femminile di Smackdown. La prima a fare il suo ingresso è la sfidante, Bianca Belair. La E.S.T., poco prima di firmare il contratto, afferma di aver perso parte del rispetto che provava nei confronti di Becky Lynch e che nonostante a Summerslam abbia perso in malo modo il suo match è pronta a dimostrare che quella sua sconfitta è stata solo un caso. Ecco che fa il suo ingresso anche la campionessa. Becky, dopo aver rincarato la dose per quanto successo a Summerslam, non sembra intenzionata a firmare il contratto, al contrario invece chiede cosa succederebbe nel momento in cui lei non dovesse mettere la sua firma. Il pubblico e Bianca Belair provano a convincerla a firmare. La campionessa non prende bene quanto sta succedendo, sentendosi tradita dai fan che tanto aspettavano il suo ritorno. Stizzita firma il contratto e lo lancia addosso a Bianca, la quale peròha buoni riflessi e riesce a prenderlo al volo.

Backstage: Continua la giornata no di Paul Heyman il quale, dopo essere stato brevemente interrotto da Nox e Shotzi, viene nuovamente raggiunto da Kyla Braxon. Heyman la informa che per prima cosa Roman sarà al fianco dei suoi cugini per il loro match e poi a seguire risponderà alla sfida di Lesnar. Prima di potersene andare però Heyman incappa in un Big-E che gli mostra la valigetta del MIB.

Match 2: Seth Rollins vs Edge 4.5 out of 5 stars (4,5 / 5)

Siamo arrivati al momento del tanto atteso rematch di Summerslam tra Edge e Seth Rollins. I due iniziano subito forte, scambiandosi più volte il controllo del match, Rollins riesce a prendere un po’ di vantaggio dopo aver buttato fuori dal ring il suo avversario per poi colpirlo in pieno con un Suicide Dive. Dopo la pausa pubblicitaria vediamo continuare il momento positivo di Rollins, il quale gestisce l’offensiva colpendo con un Knee Stike volante, per poi iniziare a lavorare la gamba del suo avversario. Edge prova a ottenere un po’ di spazio, ma Seth Rollins lo mette a terra due volte strappando una pagina dal libro delle mosse di Beth Phoenix. L’ex architetto dello Shield prova senza successo ad eseguire una Edgecution, ne segue una serie di contromosse che lo vede uscire in svantaggio, finendo per subire una Pedigree che per poco non regala la vittoria ad Edge, in più quest’ultimo rincara la dose tuffandosi verso l’esterno del ring, centrando in pieno il suo rivale. La Rated “R” Superstar prova a salire nuovamente sulla terza corda, evita il tentativo di Superplex avversario, fallisce il tuffo, ma mette subito Seth nella sua Edgecator, salvo poi ripiegare sulla Crossface. Dopo la Edgecution prova a chiudere con la Spear, sfortunatamente per lui la mossa viene trasformata in una Neckbreacker. Edge restituisce il favore, evita il tentativo di Stomp andando a segno con una Sit-Out Powerbomb. Rollins sente di avere il match in pugno dopo aver messo al tappeto Edge con la Buckle-Bomb, pova nuovamente lo Stomp, ma dal nulla arriva una Spear che per pochissimo non chiude la contesa. Ecco però che arriva il momento della svolta, approfittando di un fortuito coinvolgimento dell’arbitro, Seth colpisce Edge sotto la cintura. Approfittando del momento va a segno da svariati Superkick, per poi chiudere definitivamente il match con lo Stomp che vale lo schienamento vincente.

Vincitore: Seth Rollins

Nel post-match Edge viene portato via in barella nel backstage e successivamente portato via in ambulanza.

Backstage: Seth Rollins viene raggiunto da Megan Morant, ma l’ex membro dello Shield è visibilmente combattuto, e lui stesso afferma di non sapere come sentirsi dopo quanto successo poco prima.

Backstage: Roman Reigns carica gli Usos prima del loro match. Dopo che quest’ultimi hanno abbandonato la stanza, il Tribal Chief chiede spiegazioni a Paul Heyman sul motivo per cui non gli avrebbe detto del ritorno di Lesnar.

Match 3 – Titoli di coppia di Smackdown in palio: The Usos (Jimmy Uso & Jey Uso) vs Street Profit (Angelo Dawkins & Montez Ford) 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Montez Ford inizia subito colpendo con un Dropckick Jimmy Uso, cerca di mettere in difficoltà anche Jey, ma nel farlo si distrae e viene buttato giù dall’apron da Jimmy, il quale poi lo colpisce con un Dive. Dopo la pausa pubblicitaria Angelo Daekins è l’uomo legale e sembra inizialmente riuscire a mettere in difficoltà il team avversario, salvo poi essere messo all’angolo da Jey. Sembra un buon momento per gli Usos, ma il vento del match cambia in fretta con Montez Ford che si libera di entrambi buttandosi fuori dal ring con un Dive. Mentre i due gemelli sono a terra doloranti, ecco che arriva Roman Reigns, accompagnato come suo solito da Paul Heyman. Nonostante l’arrivo del Tribal Chief continua il momento positivo degli Street Profit con Montez Ford che fa il bello e il cattivo tempo, mettendo a ferro e fuoco le difese dei due Usos. Dawkins va vicinissimo alla vittoria dei titoli dopo una mossa combinata, ma il conto è solo di due. Gli Usos provano a chiudere il match, si liberano di Montez Ford e vanno a segno con la loro combo Superkick/Uso Splash. Il match sembra chiuso, con anche Roman Reigns che alza il pugno in segno di vittoria, ma a sorpresa Dawkins riesce ad alzare la spalla all’ultimo secondo. Montez Ford riesce a colpire con il suo Frog Splash, anche in questo caso il match sembra chiuso, ma a metterci una pezza arriva Roman Reigns, che mette nella sua Guillotine il membro degli Street Profit, causando così la squalifica.

Vincitori: Street Profit per squalifica

Roman prende il microfono e accetta la sfida di Lesnar, promettendo prima di sistemare anche Finn Balor. Proprio in quel momento rieccheggia la musica dell’ex campione di NXT, sullo stage appare Finn, ma non nelle sue normali vesti, bensì come il Demone, entra nel ring e si mette faccia a faccia con il campione Universale.

Su queste immagini si chiude la prima puntata di Smackdown di settembre. Alla prossima, sempre qui su ZonaWrestling.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
7
Evoluzione delle storyline
6.5
Qualità dei promo
7