Lettori di ZW, bentornati a questo nuovo appuntamento con Friday Night SmackDown. Siamo nella Wells Fargo Center di Philadelphia e questa notte abbiamo in pentola il rematch per i titoli di coppia tra i New Day e i Revival, Mustafa Ali e Shorty G contro Roode e Ziggler e Daniel Bryan che farà il punto sull’attacco ricevuto da The Fiend la scorsa settimana. Io sono Dorian, pronti? Cominciamo!!!

Le prime immagini riguardano l’invasione degli atleti di NXT nelle ultime settimane e la vittoria di Corbin ai danni di Reigns con l’aiuto di Roode e Ziggler.

Dopo la sigla, per la gioia di tutti, arriva proprio King Corbin trasportato sul trono fino al ring. Come dalla terrazza di un castello, il re si rivolge al pubblico ricordandogli che devono rispettarlo proprio come fanno Ziggler e Roode che sono sempre molto leali con lui. Continua dicendo che lui non è soltanto un grande re ma anche un grande leader e che questa non è più il Roman’s Yard ma il Crobin’s Kingdom. Le sue parole si rivolgono poi a Shorty G e Mustafa Ali reputandoli deboli e non idonei a far parte del team di SmackDown in vista di Survivor Series. Ziggler accusa i due di essere entrati nella squadra soltanto perchè amici di Reigns e Roode dice che questa sera questo errore verrà rimesso in ordine. Corbin chiama sul ring Reigns, ma la musica che risuona è modificata in maniera simpatica e sullo stage appare un soggetto vestito da cane piuttosto rabbioso che imita i gesti del Big Dog.

Dopo il video che ricorda l’arrivo di CM Punk a WWE Backstage siamo pronti per il primo match.

Mustafa Ali & Shorty G vs. Robert Roode & Dolph Ziggler 3 out of 5 stars (3 / 5)

Il match risulta godibile dove tutti e quattro i lottatori mettono in mostra una prova più che sufficiente. Corbin rimasto a bordo ring durante l’incontro prova più volte a distrarre Ali e Shorty G capitolando poi dopo l’arrivo di Roman Reigns. La vittoria arriva per Ali e Shorty G dopo il German Suplex e la 450 Splash su Ziggler mantenendo la loro posizione all’interno del team che figurerà a Survivor Seires.

Winners: Mustafa Ali & Shorty G

Michael Cole ci ricorda l’attacco di The Fiend ai danni di Daniel Brayn della scorsa settimana prima che cominci un nuovo episodio della Firefly Funhouse.

Bray è vestito da mago e con il colpo della bacchetta trasforma la cintura universale da rossa a blu…

Lascio a voi i commenti…

Bray ci ricorda che tra poco ci sarà il Miz TV e che non vede l’ora di assistervi. Conclude dicendo che sia lui che Fiend lo guarderanno.

Nel backstage Roode e Ziggler sono arrabbiati per aver perso l’occasione di essere con il loro re a Survivor Series e Corbin dice che risolverà questa cosa. Poi se ne va insieme al pupazzo umano.

Gli highlights del match tra Strowmn e Fury contro il B Team ci portano al prossimo match.

Braun Strowman vs. The B Team & Drew Gulak [lasciamo perdere]

Gulak ha un’altra presentazione powerpoint che mostra come lui potrebbe rimpiazzare Strowman a Survivor Series e poi prende lo prende in giro per aver perso contro Fury. Niente, suona la campanella e vi lascio immaginare come sia andata. #prayfordrew

Winner: Brawn Strowman

I New Day ci rocordano che tra poco metteranno in palio le cinture di coppia contro i Revival.

Nel backstage Daniel Bryan incontra Sami e Nakamura. Zayn gli ricorda che aspetta ancora una risposta sull’offerta di unirsi a loro due. Daniel risponde di no visto che la volta scorsa sono scappati mentre lui era sotto attacco. Sami prova a giustificarsi come un 12 enne che va male a scuola e Bryan gli dice di chiedere a Strowman se vuole unirsi a loro. Zayn prende in giro Braun prima che si accorga che è dietro di lui. Il campione intercontinentale e il canadese decidono che è meglio togliersi di mezzo.

Smackdown Tag Team Title Match: Champions The New Day vs. The Revival 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Le qualità di questi performer le conosciamo tutti e ovviamente il match che ne viene fuori è parecchio buono. Da notare come l’incontro nella parte finale si svolto anche al di fuori del ring dove i Revival hanno scaraventato con una Suplex Big E sul tavolo di commento eseguendo poi la Shutter Machine all’interno del quadrato con successivo schienamento salvato da Kofi sul 2. Di qui poi il delirio, l’Undisputed Era arriva e attacca prima Kofi e poi tutti gli altri sancendo la fine del match per squalifica.

Winners via DQ: New Day

La situazione viene poi ristabilita dall’arrivo degli Heavy Machinery e di altri wrestler.

Il prossimo match vedrà i due operai all’opera.

Heavy Machinery vs Kevin Tibbs and Kip sv

Giusto per farli veder in TV e vista l’ora di cena, anche agli Heavy Machinery, vengono dati in pasto due specialità locali che durano 2 minuti

Winners: Heavy Machinery

Le immagini dei recenti scontri tra le campionesse femminili dei tre roster ci portano da Kayla Braxton che ha al proprio microfono Bayley e Sasha Banks. Bayley dice che Backy e Shayna d’ora in poi non dovranno più sottovalutarla e che battere le persone la rende felice, lo sarà altrettanto questa sera quando infrangerà il sogno di Nikki Cross. Sasha ricorda di aver battuto la scozzese la scorsa settimana e che Bayley l’ha sconfitta altre volte, ma nonostante questo lei continua ancora a fare la vittima. Conclude poi dicendo che lascerà Bayley sbrigarsela da sola…

Con un pubblico praticamente assente Nikki Cross fa il suo ingresso nel ring. Peccato

Bayley vs. Nikki Cross sv

Dopo poco più di un minuto, Shayna si fa vedere e con lei si è portata tutta la squadra femminile di NXT. Il match termina in un no contest

Winner: No Contest

Sasha Banks arriva da dietro e colpisce la Baszler il team di NXT raggiunto poi da quello di SmackDown entrano sul ring. Ovviamente il tutto si trasforma in un match a squadre come antipasto di quello che vedremo a Survivor Series.

Sasha Banks, Nikki Cross, Carmella & Dana Brooke vs. Rhea Ripley, Mia Yim, Tegan Nox & Dakota Kai 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Ovviamente dato il grande numero di atlete presenti ne esce fuori un match un po’ caotico ed eseguito sotto la sufficienza nonostante Sasha provi a metterci del suo. La vittoria finale va al team blu grazie al pin di Nikki Cross su Dakota Kai dopo la Neckbracker guadagnandosi forse lo spot per Survivor Series.

Winners: Sasha Banks, Nikki Cross, Carmella & Dana Brooke

Dopo il suono della campanella il tutto diventa nuovamente un delirio fin quando Sonya Deville e Mandy Rose accorrono in aiuto delle compagne di roster.

The Miz arriva sul ring per presentare il Miz TV e chiama il suo ospite Daniel Bryan dopo le immagini dell’attacco di Fiend della scorsa settimana. Miz prova a dare una spiegazione ai fatti dicendo a Bryan che è parecchio confuso e che non è più la persona di molti anni fa. Daniel risponde a modo dicendo che questo programma ha sempre fatto schifo e che lo fa tutt’ora. Poi però da ragione a Miz dicendo che lui non è più quello di 10 anni fa ma la passione e la determinazione sono ancora forti in lui. Miz prova a rispondere ma viene zittito nuovamente. Daniel si rivolge ai fan accusandoli di non capire cosa si prova ad avere tanta passione mista ad instabilità mentale. Dice poi che Miz non può capire e che forse Wyatt lo ha capito perchè è instabile mentalmente anche lui ricordando infine che non sappiamo se è Wyatt che controlla Fiend o il contrario.

Wyatt appare sul tithantron e dice a Bryan che non è bello parlare di persone che non sono presenti. Dopo alcuni cambi di umore chiede a Bryan di giocare con lui, ma quest’ultimo rifiuta dicendo che se vuole può sfidarlo a Survivor Series con il titolo Universale in palio. Wyatt non risponde subito ma poi comincia a dire ”yes, yes, yes, yes, yes, yes” mentre ride maniacalmente.

Miz annuncia l’ufficialità del match mentre Bryan abbandona il ring.

Su queste immagini si chiude questa puntata di Friday Night SmackDown e io vi do appuntamento alla prossima settimana sempre qui, su Zona Wrestling.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6
Evoluzione delle storyline
6.5
Qualità dei promo
6.5
Dorian
Metallaro appassionato di Musica Classica, deve la scoperta di uno dei suoi gruppi preferiti a Edge e sogna di poter rivedere Kurt Angle con una bottiglia di latte