A sei giorni dal controverso finale di Fastlane, Daniel Bryan sale sul ring di SmackDown con una sedia ed il microfono, intento a reclamare quello che si è effettivamente guadagnato sul ring facendo cedere Roman Reigns: un posto a WrestleMania. “Tutti l’hanno visto”, dice Bryan, non appena salito sul ring. “Diceva che sarebbe morto piuttosto che farsi sottomettere da uno come me. Buone notizie gente, Roman Reigns è vivo e vegeto, ma ha ceduto a Daniel Bryan”. Per sua sfortuna questo non gli è bastato per diventare campione universale. Ciò non è stato possibile per colpa di Edge, che invece di proclamare la vittoria ha preso una sedia come quella che ha in mano adesso lui e lo ha colpito. Per questo Bryan chiede di avere almeno un rematch contro Roman Reigns per il titolo universale, già questa notte. E non se ne andrà dal ring finché non avrà avuto quello che voleva. Detto ciò Daniel Bryan apre la sedia che aveva in mano e semplicemente vi si siede sopra, in attesa che qualcuno gli dia quello che vuole. Si va in pubblicità e quando torniamo Bryan è ancora lì sul ring ad aspettare. Arriva sul ring Adam Pearce che dice che non può dargli un rematch questa notte. La decisione degli arbitri è definitiva e che il prossimo match per il titolo universale dovrà essere necessariamente di Edge. Bryan allora propone di sfidare la sera stessa di WrestleMania il vincitore di Edge vs Reigns. Pearce quindi ribatte che non sarebbe giusto costringere il vincitore a sostenere un secondo match. Ma non è quello che era previsto già ad Elimination Chamber? Chiede Bryan, che ha un’altra idea di compromesso da proporre: essendo WrestleMania uno show da due notti, la prima si dispunterà Edge vs Roman Reigns, la seconda lui sfiderà il vincitore di quell’incontro. Un’offerta convincente a cui Adam Pearce non sa come rispondere. A toglierlo dall’imbarazzo ci pensa Edge, la cui musica risuona proprio in quel momento. Il canadese arriva sul ring e dice che ha conquistato il match battendo tutti, lui incluso, alla Royal Rumble e che invece Bryan ha perso non una ma due volte contro Reigns, quindi non si merita proprio niente. Bryan si arrabbia e colpisce Edge ma alla fine è proprio quest’ultimo ad avere la meglio con una spear. Quindi Edge prende la sedia e infierisce su Bryan con una sediata, lasciando il ring sulle note di Metalingus.

BACKSTAGE: Vediamo Roman Reigns seduto con Paul Heyman e Jey Uso. Il tribal chief ordina a Heyman di andare da Adam Pearce e dice a Jey di seguirlo.

Match 1 – Seth Rollins vs Shinsuke Nakamura 3 out of 5 stars (3 / 5)

Ci trattano bene questa notte a Smack, se è vero che ci viene proposto il rematch del già ottimo match di Fastlane. Questi due fenomeni ci regalano una bellissima replica del match visto qualche giorno fa, con diversi spot interessanti tra cui un bellissimo Falcon Arrow di Rollins che gli vale solamente un conto da 2. Il finale è concitato. Nakamura prova il Kinshasa, Rollins lo evita ma Nakamura cerca di sottoporlo ad una sottomissione. Rollins si libera e sfruttando lo sbilanciamento di Nakamura lo sottopone alla sua proverbiale Stomp. 1,2,3 e fine del match.

Vincitore: Seth Rollins

Rollins si impone nuovamente su Nakamura ma invece di godersi la vittoria attacca l’avversario a terra. Questo provoca l’ira di Cesaro che arriva dal backstage e con la sua tipica esplositività fisica costringe alla fuga Rollins.

Siamo nel backstage, Payl Heyman sta spiegando ad Adam Pearce quanto sono grati per non aver accontentato le richieste di Bryan ma si alza in piedi Reigns che dice che loro non ringraziano proprio nessuno e che a WrestleMania intende sostenere una sola difesa titolata. Pearce dice che capisce il suo punto di vista ma che comunque dovrà prendere una decisione, che sarà resa nota entro la fine della serata.

BACKSTAGE: L’incantevole Kayla Braxton intervista Seth Rollins che è furioso con Cesaro. Dice che aveva promesso che sarebbe successo qualcosa di brutto se Cesaro si fosse nuovamente messo sulla sua strada e che quindi lo sfida ufficialmente per una resa dei conti a WrestleMania. Cesaro però non sembra intenzionato ad aspettare il weekend di WrestleMania colpisce duramente Rollins sottoponendolo poi ad un pericolosissimo swing nel backstage. Una volta finita la sua giravolta, lo svizzero dice “Sfida accettata”.

UFFICIALE: Rollins vs Cesaro a WrestleMania

Match 2 – Six Man Tag Team Match: Big E and The Street Profits (Montez Ford and Angelo Dawkins) vs. Apollo Crews and Alpha Academy (Chad Gable and Otis) 3 out of 5 stars (3 / 5)

Il tempo vola quando ci si diverte, ma in questo caso è proprio una questione di tempistiche. Un match 3 contro 3 che dura veramente poco, meno di 300 secondi vengono concessi a questi sei atleti, che pure in questi 5 minuti ci fanno vedere alcuni spot molto buoni, come i suplex di Gable, che fa un figurone, ed il tuffo di Ford su Otis e Gable fuori dal ring. Il match però si chiude a vantaggio di Apollo che con un Olympic Slam ottiene la vittoria proprio sul rivale Big E. Peccato non aver concesso altri 5 minuti alla contesa.

Vincitori: Apollo Crews e Alpha Academy

Tempo di KO Show. Kevin Owens presenta il suo ospite dicendo che ha cercato in queste settimane di persuadere Zayn dalle sue teorie cospirazioniste ma lo ha sempre appoggiato. Almeno fino a venerdì scorso quando Sami ha cercato di staccargli la testa dal collo con quel calcione di cui tutti ricordiamo. Dice quindi di volergli fare una domanda, invitandolo al suo talk. Zayn arriva sullo stage e dice di aver già capito la domanda: è dispiaciuto? Sì, ammette di essere assolutamente dispiaciuto. Questa roba del cospirazionismo gli ha fatto perdere la testa ed ammette di essere davvero dispiaciuto per il calcio rifilatogli. Owens cerca di dire che non è quello che gli importa ma Zayn lo interrompe con il suo incontrollabile entusiasmo dicendo che per il KO Show ha una news esclusiva: la settimana prossima a Smackdown ci sarà il red carpet per il lancio del primo trailer del suo documentario in cui saranno svelati i segreti della cospirazione in WWE. Sarà una cosa enorme! Sami Zayn aggiunte anche che nel documentario ci sarà il famoso YouTuber Logan Paul, con cui ha avuto qualche scambio su Twitter in settimana e che sarà al red carpet della settimana prossima.

Kevin Owens è sempre più esasperato, dice che non gliene può fregare di meno del suo documentario, non gliene frega niente di Logan Paul e non gliene frega niente delle sue scuse. Ancora una volta Sami Zayn interrompe l’amico dicendogli che dovrebbe ringraziarlo per il lavoro che sta facendo. Owens perde la pazienza, diche che non l’ha ancora preso a calci solo per un motivo, vuole sapere una cosa: accetta un match contro di lui a WrestleMania? Sami dice che non c’è bisogno di arrivare a tanto ma Owens incalza e alla fine Zayn accatta: “Sì, sei felice adesso?”. Owens dice che ha avuto la sua risposta può finalmente prenderlo a botte e così fa, colpendolo con ferocia.

UFFICIALE: Kevin Owens vs Sami Zayn a WrestleMania!

BACKSTAGE: Daniel Bryan dice ad Adam Pearce che capisce la sua situazione, è stato GM di SmackDown per anni e sa quanto è difficile. L’unica cosa da fare è accettare la sua proposta.

Siamo ancora nel backstage e Kayla è con Bianca Belair. La vincitrice della Rumble commenta lo schiaffone rifilatogli da Sasha a Fastlane, dicendo che non ha reagito perché sua madre gli ha insegnato ad essere migliore di così ed è proprio perché è la migliore che ha vinto il Royal Rumble match. Questa notte ha un match con Natalya con cui ha ancora qualche conto in sospeso dopo venerdì scorso.

Match 3 – Bianca Belair vs Natalya (w/ Tamina) 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Classico match per pushare la vincitrice della Rumble prima di WrestleMania. Nattie è la vittima sacrificale qui, con un match che è prettamente difensivo. Natalya soffre durante tutto il match, cercando rifugio spesso fuori dal ring e non riuscendo mai ad imporsi per lunghi periodi sull’avversaria. Ciò è significativo se pensiamo che il match dura oltre 10 minuti. Mentre si combatte arriva anche Sasha che distrae Bianca, facendola cadere vittima di un attacco di Tamina. Comunque una distrazione non fatale per Bianca, mentre dopo la pubblicità Sasha si accomoda al tavolo di commento. Prima che il match finisca, Bianca Belair viene provocata a bordo ring da Sasha e regola finalmente i conti colpendola con un fragoroso schiaffo. Bianca quindi torna sul ring e finisce il match con il suo KOD.

Vincitrice: Bianca Belair

Non c’è tempo di festeggiare per Bianca perché da dietro di lei arriva Sasha che si vendica per l’affronto appena subita, colpendola con una backstabber. A ridere per ultima è la campionessa di SmackDown Sasha Banks.

BACKSTAGE: Siamo di nuovo nella stanza di Roman Reigns, con Edge che si presenta furente. Reigns dice che apprezza gli attributi di Edge di presentarsi lì. Edge vuole evitare che Bryan si intrometta nel loro match. Dice che sta cercando di ripetere quello che ha fatto nel 2014. Per incoraggiare Reigns a fare qualcosa in merito, Edge suggerisce che se sarà coinvolto anche Bryan, Edge potrebbe vincere il titolo battendo Bryan e non Reigns. Il canadese se ne va e sembra che il Tribal Chief sia rimasto abbastanza colpito dalle argomentazioni di Edge.

BACKSTAGE: Rey Mysterio e Dominik annunciano che vogliono i titoli di coppia, lasciando intendere che sarà probabilmente questo il loro ruolo a WrestleMania.

Match 4 – Dolph Ziggler w/ Robert Roode vs. Rey Mysterio w/ Dominik 3 out of 5 stars (3 / 5)

Intanto facciamo i complimenti a Dominik per la maglia di Eddie Guerrero, fighissima. Bel match tra due veterani, condito da varie intromissioni. La durata è ok, il match è ben combattuto da entrambi senza notevoli sbavature. Uno dei momenti più belli arriva quando Ziggler è in posizione, pronto per subire la 619, ma interviene Roode a cercare di evitarlo. Dominik lo ostacola ma viene buttato fuori dal ring, così Rey colpisce Roode con un dropkick ed è poi pronto per saltare dalla terza corda sull’avversario. Mentre Rey è ancora in aria Ziggler lo soprende con la sua zig-zag, ottenendo però solo un conto da 2. Un deluso Ziggler prova quindi a sottoporre ad una Powerbomb Rey ma la situazione si ribalta e Rey connette con la 619 prima e con uno splash per chiudere il pin con il conto da 3. Decisivo anche Dominik che impedisce a Roode di intervenire tenendolo a bordo ring.

Vincitore: Rey Mysterio

Sul ring si fa strada Adam Pearce. L’ex campione NWA viene raggiunto da Reigns ed il suo gruppo. Si va in pubblicità ed arrivano anche Edge e Daniel Bryan. I tre stakeholder del titolo universale sono sul ring, mentre Adam Pearce sembra abbastanza stressato dalla situazione.

Pearce dice che le ragioni di tutti quanti sono valide, incluse quelle di Daniel Bryan. La tensione nell’aria è così fitta che si taglia con il coltello. Arriva finalmente il verdetto. Il più scontato d’altronde: a WrestleMania sarà un match a 3!

UFFICIALE: Roman Reigns (c) vs Edge vs Daniel Bryan a WrestleMania 37.

Il pubblico virtuale del ThunderDome esplode in una pioggia di Yes, mentre Daniel Bryan festeggia colpendo Edge vendicandosi di quanto accaduto ad inizio puntata. Questa volta sul ring c’è però Reigns, che attacca Bryan e che poi si fa portare una sedia da Jey Uso. Il tribal chief è bello tronfio con la sedia ma viene sopreso dalla spear di Edge, che colpisce poi anche Jey, giunto in soccorso. Quindi è il festival delle sediate, con Edge che sfoga la sua ira sui suoi avversari di WrestleMania. Posizione Bryan ed Edge per un conchairto e va a prendere una sedia. Purtroppo Roman Reigns gli sfugge, sempre grazie al cugino Jey, mentre ad agevolare la fuga di Bryan sono vari uomini del backstage che cercano di placare la sua ira. L’episodio si chiude con un Edge con lo sguardo da pazzoide che si siede sulla sedia al centro del ring, ossessionato come non mai dalla sua rincorsa al titolo del mondo.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6,5
Qualità dei promo
8
Evoluzione delle storyline
10
Giuseppe Calò
Webmaster di Zona Wrestling, quando non è sul ring lavora in un'agenzia di comunicazione di Palermo. Ama il calcio, le serie televisive e la sua adorata Ambra. Se il sito non funziona al 99% è colpa sua.