Oggi andremo ad analizzare quali potrebbero essere i risvolti di quello che sarà il main event di Best In The World, pay-per-view in programma il 29 di questo mese che per ora può già contare su due big match. Infatti lo show offrirà l’ennesimo capitolo dell’eterna lotta fra Young Bucks e Briscoes con in palio i titoli di coppia e un main event che, a distanza di quasi un mese, sta già dividendo le opinioni dei fan. C’è chi scongiura un secondo regno per Cody. Chi oramai è totalmente innamorato di Marty Scurll. Chi vuole dar fiducia all’attuale campione Dalton Castle, pur dovendo tener conto delle voci di corridoio che lo vedrebbero combattere ormai da molte settimane con un infortunio alla schiena che lo starebbe frenando come campione.

 

Andiamo con la prima ipotesi. Cody è un heel straordinario. Riesce ad interpretare il ruolo come pochi altri, ha il look perfetto e la ROH fa bene a dargli la libertà creativa di cui gente come lui o gli Young Bucks hanno bisogno per esprimersi al meglio. In più ha quel qualcosa che genera una sorta di nostalgia del wrestling che fu, frutto degli insegnamenti del padre Dusty ma anche di molti altri wrestler che Cody ha avuto attorno fin da piccolo.

Passiamo alle note dolenti. Cody ha la pecca di non essere esattamente il prototipo del wrestler ROH. Anche mettendolo contro grandi avversari riesce a far storcere il naso a molti per quanto riguarda il lottato. Non perchè faccia schifo, sia chiaro, ma perchè ”appiattisce” i match. Non è un caso se l’hating verso di lui è andato scemando da quando ha perso il titolo. Se sei campione vai nel main event e lì non puoi uccidere un intero evento con un match da 7 in pagella.

La seconda ipotesi si chiama Marty Scurll. Un nome che non può vivere all’ombra di Cody. Gli screzi fra i due sono già iniziati. Per ora siamo in quella fase in cui se uno colpisce l’altro lo fa per sbaglio ma mancano ancora tre settimane abbondanti quindi la tensione credo che possa andare a salire fra i due.

Il britannico ha dalla sua gran parte dei fan e non è difficile capirne il perchè. Piccolo ma cattivo e carismatico come pochi altri in ROH. A differenza del sopra citato Cody, le sue prestazioni non hanno mai lasciato dubbi a nessuno. E per quanto l’idea non mi piaccia, è uno di quelli che si vedrà molto presto in WWE. In questo caso non ci sono note dolenti, il pubblico lo vuole campione e la ROH credo stia solo scegliendo il momento giusto per incoronarlo.

La terza ipotesi è che il campione Dalton Castle rimanga con la cintura alla vita. E’ l’ipotesi che preferirei personalmente. Il ragazzo ha dimostrato di poter stare sullo stesso ring di gente come Jay Lethal o Marty Scurll. Ha un character che, sia negli angle che durante i match, riesce a strapparti una risata. Sia che utilizzi i suoi Boys come sedia, sia che faccia delle chiare allusioni alla sua ambigua sessualità.

Perchè non dovrebbe rimanere campione? Perchè come avrete notato non appare da circa un mese negli episodi settimanali. Sembra che un problema alla schiena lo stia rallentando, anche se ha preso parte al tour in Inghilterra. Se questo infortunio fosse vero allora questo 3-way avrebbe uno scopo ben preciso: far perdere il titolo a Castle per farlo riposare ed evitare che lotti un intero match one-on-one con il freno a mano tirato.

E voi, chi dei tre vorreste vedere con il massimo alloro alla vita?

VIAzw
FONTEzw
Irish Tommy
Ho 27 anni, seguo il wrestling dal 2001, newsboarder, reporter di ROH e di Lucha Underground. Appassionato di libri, criminologia e musica.Promotion seguite: RoH, Lucha Underground, NJPW e WWE. Wrestlers preferiti: Eddie Guerrero, Chris Benoit, Brock Lesnar e Steve Austin.