Come precedentemente riportato, Brad Maddox è stato licenziato dalla WWE nella giornata di ieri. Ebbene, stando a quanto divulgato da Pro Wrestling Illustrated, non si è trattato di una scelta programmata da tempo quanto di un’estemporanea decisione maturata in seguito a quanto accaduto poco prima delle registrazioni di Smackdown. Infatti, l’ormai ex lottatore WWE, durante un promo che ha preceduto il proprio dark match contro R-Truth, avrebbe definito dei “cazzari” (in inglese “cocky pricks”) i membri del pubblico di Indianapolis.

Ora, il termine non sembra essere offensivo al punto tale da condurre al licenziamento; tuttavia, i dirigenti di Stamford hanno, forse, deciso di cogliere la palla al balzo dato che, con ogni probabilità, non vi erano piani seri per l’ex General Manager di Raw.

FONTECagesideseats.com, PWInsider.com & ZonaWrestling.net
ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.