Amici di Zona Wrestling i nostri ZW Awards non conoscono pause, continuiamo infatti oggi con una delle categorie più interessanti, ovvero quella del “Most Improved Wrestler” in ambito WWE, Impact e NJPW. A chi sarà andato l’ambito premio? Non perdiamo altro tempo, rullo di tamburi e il vincitore è…Amici di Zona Wrestling i nostri ZW Awards non conoscono pause, continuiamo infatti oggi con una delle categorie più interessanti, ovvero quella del “Most Improved Wrestler” in ambito WWE, Impact e NJPW. A chi sarà andato l’ambito premio? Non perdiamo altro tempo, rullo di tamburi e il vincitore è…

BRAUN STROWMAN


Non poteva essere altrimenti, rivedendo il percorso fatto in questi anni e in particolare nel 2017 c’è da rimanere meravigliati per i progressi compiuti. L’esordio in WWE a metà 2015 aveva convinto poca gente: presentato come nuovo ingresso nella Wyatt Family sembrava il classico colosso nel ruolo di guardia del corpo, classica figura ricoperta da tanti wrestler che solo in pochi casi hanno avuto poi la forza di emergere. Per un annetto ha continuato a far parte della stable senza distinguersi particolarmente, i più lo bocciavano come big man pronto a sparire alla prima occasione. La svolta è dovuta a tre eventi particolari: il primo è l’esser dimagrito di parecchi chili, il secondo è la draft lottery di luglio 2016, il terzo è un particolare feud di cui parlerò dopo. Ha potuto riscrivere la sua storia con una nuova forma fisica, un nuovo roster, un nuovo look. Nel corso dell’anno ha continuato ad essere un monster heel dallo squash facile, ma pian pianino i fan hanno incominciato a guardarlo con nuovi occhi.

L’aver perso peso e l’esperienza accumulata gli hanno permesso di migliorare nel lottato, così che invece di combattere solo di forza bruta rimanendo semi immobile è passato ad esprimere un mix di potenza ed esplosività davvero divertente da vedere. Il pubblico si è accorto di non essere di fronte al solito big man, ha guadagnato nel tempo il loro rispetto aumentando via via la propria fan base.

Ma come dicevo, c’è una rivalità che gli ha permesso davvero di  far crescere il gradimento nei suoi confronti ed è quella contro Roman Reigns, non per niente premiata con il nostro ZW Award di ieri nella categoria “Best Feud”.  I problemi di Roman nel passaggio di testimone con Cena li conosciamo bene, per cui non c’è da stupirsi che il pubblico si sia acceso in massa nel tifare il wrestler che più e più volte ha messo ko il lottatore tanto odiato.  Reigns salvo con Lesnar ha spesso dominato i suoi avversari, ma con Strowman la lotta era alla pari, così la gente ha visto in Braun il proprio beniamino. Unite a questo il fatto che i due si trovano molto bene a combattere insieme e abbiamo il perché da questa faida in poi Strowman sia sempre più amato.

Ha passato diversi step, ma altrettanti dovrà passarne nel prossimo anno per diventare un gran main eventer. Il mini feud e il match con Lesnar ha messo in luce alcuni limiti ancora presenti, vedremo se nel 2018 riuscirà a fare un ulteriore salto di qualità.
Infine non sono riusciti ad aggiudicarsi il premio ma meritano comunque menzione come wrestler maggiormente migliorati il precedente WWE champion, la lottatrice capace di vincere nello stesso anno il Raw e lo Smackdown Womens’ championship e l’attuale Impact Global champion:

  • Jinder Mahal
  • Alexa Bliss
  • Eli Drake

Sergedge – EH4L

 

Sergedge
Rievocato durante una seduta spiritica è tornato a infestare il sito di Zona Wrestling con l'ardore di un tempo. Per la serie l'erba cattiva non muore mai.