Benvenuti lettori di ZonaWrestling alla nuova puntata di 205 Live, lo show dei pesi leggeri targato WWE.

Pubblicità

Ad aprire lo show ci pensa Noam Dar, seguito dal suo leader e Messia: Enzo Amore. Il Campione, in un mix di vaneggi e allegorie attinenti al trasporto su rotaie, vanta e motiva il suo ‘Zo Train. Stasera, Dar dovrà farsi perdonare per la pessima figura fatta a Raw.

1) Single Match: Noam Dar (with Enzo Amore) vs Rich Swann

(2 / 5)

Dar, saggiamente, richiede da subito i consigli di Enzo che gli valgono il predominio nelle fasi iniziali dell’incontro. Rich approfitta di un momento di distrazione del rivale per coglierlo di sorpresa. Dopo il rolling splash, Swann cerca di raggiungere la vetta del paletto ma, distratto da Amore, viene scaraventato al suolo dal rivale. Dar blocca al tappeto l’avversario con una barra al braccio. La reazione di Rich non si fa attendere ma viene bloccata dal lariat alle spalle del nemico. Enzo continua a spronare il suo seguace, che continua a lamentare un dolore alle ginocchia: “Finisci il lavoro! Cosa sei Big Cass?” (Enzo vero idolo NDR). Gli incitamenti di Amore non sortiscono l’effetto sperato e Rich chiude le ostilità con la Phoenix Splash.

Winner: Rich Swann

Kalisto, ai microfoni dell’intervistatrice, si dice pronto a riscalare la vetta verso il titolo massimo della divisione. Il suo percorso inizierà oggi, sconfiggendo Jack Gallagher.

2) Single Match: Jack Gallagher (with The Brian Kendrick) vs Kalisto

(2 / 5)

Il gentleman inglese cerca di avere la meglio sul rivale usando delle dolorose prese articolari che riescono a fermare l’esplosività di Kalisto. Il luchador mascherato trova la reazione ma, forse preso da troppa sicurezza, si fa sorprendere dall’aggressività del nemico. Gallagher domina l’incontro con le sue tecniche di sottomissione, fallendo, tuttavia, l’assalto conclusivo all’angolo. Kalisto trova la reazione col Listo Kick, eseguendo il più classico dei comeback. Salida del Sol ma interviene Kendrick a salvare il suo compagno dall’umiliazione dello schienamento.

Winner (DQ): Kalisto

Ennesimo promo sull’arrivo di Itami a 205 Live e ci spostiamo negli spogliatoi. Cedric Alexander, Rich Swann e Mustafa Ali discutano del loro possibile incontro/scontro per il ruolo di primo sfidante. Chiunque di loro vinca, sarà la fine dello ‘Zo Train.

Gulak, accompagnato da Tony Nese, arringa la folla e rivela che Enzo ha deciso di ribattezzare il loro team: Team Power Point. Drew si lancia in un improbabile parallelismo tra i membri Justice League e lo ‘Zo Train: Nese nel ruolo di Aquaman; Drew in quello di Batman; Enzo, naturalmente, sarebbe il divino Superman della situazione. Purtroppo la presentazione in un power point che Gulak aveva predisposto per l’occasione viene, per l’ennesima volta, interrotta da Alexander e Ali.

3) Tag Team Match: Tony Nese & Drew Gulak vs Cedric Alexander & Mustafa Ali

(2,5 / 5)

Partono Gulak e Alexander, che condividono, in maniera estremamente disturbante per il sottoscritto, i medesimi colori d’abbigliamento. Nese entra in campo giusto per farsi bersagliare dalle azioni combinate dei rivali. Mustafa cerca di dare il cambio a Cedric, ma Alexander, distratto da Gulak, è assai lontano dall’angolo. Tag per Gulak e per Cedric, con quest’ultimo intento a discutere col suo compagno di team. Gli heel lavorano, paradossalmente, meglio in team riuscendo ad isolare Alexander e a sorprenderlo con pesanti attacchi alle spalle. Cedric tenta di dare il tag ad Ali che, a sua volta distratto da Nese, non si trova all’angolo del quadrato. Finalmente, arriva l’Hot Tag per Ali che fa piazza pulita dei rivali. Tony si salva dalla sconfitta dopo il rolling facebuster di Mustafa. Nese, con grande astuzia, riesce a lanciare i due rivali l’uno contro l’altro, chiudendo in una culla all’interno un Ali confuso.

Winner: Team Power Point

Sul ring, Alexander e Ali continuano a discutere di quanto è accaduto, mentre sullo stage Enzo, Nese e Gulak danno il via ai festeggiamenti.

Con questo è tutto gente.

CIUF!CIUF! 

 

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
5
Qualità dei promo
5
Evoluzione delle storyline
6
LuchaKappa
Reporter mascherato in stile Uomo Ragno e SuperMan, tuttavia piú concentrato a scrivere di Wrestling che a salvare il mondo ! Deve la sua formazione alla celeberrima Tana del Cinghiale, rivale storica della Tana delle Tigri ma molto molto più prestigiosa.
  • Ma il titolo Universale a Gulak quando lo danno ?