Il brano di oggi è The Soaring Eagle Theme, realizzato da Jim Johnston e utilizzato come tema di ingresso della Soaring Eagle, mascotte di Jack Swagger.

Pubblicità

ChristiaNexus: Il brano richiama i temi patriottici di stampo americano, coerentemente con il personaggio dell’All-American-American; simpatica e gradevole da ascoltare, non è un capolavoro ma svolge benissimo la propria funzione.

MauroChosenOne: La soaring Eagle..che dire, ricordo ancora i tempi in cui Posa markava ogni volta che la vedeva insieme a Swagger. Ma non siam qui a parlare dello spirito,che qualcuno definirebbe poetico, emanato da tal personaggio. Theme che è ovviamente una murricanata che credo sia una delle tante marce presidenziali remixate. Inoltre è una delle tante theme di Jim Johnston mai pubblicate e che probabilmente un verranno pubblicate nel duemilaecredici. Theme che ogni volta che ascolto mi fa ridere poichè penso all’aquila e Swagger. Bei tempi.

N.B.: Si chiede all’utenza di commentare la canzone in questione, non il lottatore che la usa, il suo destino, se sia stato valorizzato o meno o simili e, a fortiori, si chiede di evitare ogni altro commento che non riguardi il brano, grazie.

Mauro Chosen One e ChristiaNexus

Mauro Chosen One
Nato in un paesino sperduto fra la nebbia della bassa Bergamasca, scrive per Zona Wrestling da 4 anni. Reporter di Impact, co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno", editorialista a tempo perso. Tifoso sfegatato della Juventus e del Liverpool. Ha visto i suoi Dallas Mavs vincere le Finals. Si ritiene un gran fan di Edge,Scott Steiner, Drew Galloway Gail Kim, Emma, Bobby Roode, AJ Styles, Eli Drake, ECIII, Revival e tanti altri wrestler che non son tifati manco dai loro genitori. Sogna di diventare il nuovo Ron Burgundy.
  • Contro Nessuno

    Cioè……stavo guardando la pagina Wikipedia di Swagger per poi andare in quella di Chavo.
    Esco, vado su ZW e….boom! Voi mi spiate!
    Poesia che si unisce ad altra Poesia. 😉

  • Tony Dillinger Terry

    Poesia ad alta quota.

  • Cole

    Viva l’America