Signori e signore ben ritrovati al report del Monday Night Raw, quest’oggi siamo alla Van Andel Arena in Grand Rapids, Michigan. Alla tastiera eccezionalmente c’è Corey, pronto ancora una volta a raccontarvi cosa è accaduto. Siete pronti? Si parte!

Pubblicità

La WWE apre la puntata con un video recap di quanto accaduto durante il match per il titolo femminile dove Alexa Bliss è intervenuta per sfruttare la title shot conquistata qualche minuto prima nel Money In The Bank Ladder ai danni sia della campionessa Nia Jax che della sfidante Ronda Rousey. E quando si arriva sul ring, Kurt Angle introduce proprio Alexa. La ragazza arriva a sollevare il titolo venendo sonoramente fischiata dal pubblico. Il commissioner l’avvisa che Nia stasera non è presente ma ha già chiesto un rematch per Extreme Rules, ovviamente concesso. La Bliss si chiede se realmente l’eroe olimpico vuole andare dritto al prossimo ppv senza parlare del suo capolavoro, di come ha scioccato l’universo WWE, perciò da questo momento nessuno parlerà della Irresistible Force o della Baddest Woman on the Plane.

Una Ronda Rousey abbastanza incavolata arriva sul ring, vuole un confronto diretto con la campionessa ma è Angle a intromettersi tra le due per evitare danni. La Bliss ovviamente la canzona, le chiede se è venuta a far vedere i lividi che le ha lasciato o a far vedere la lezione del wrestling, visto che la WWE non è la UFC (stoccata da parte della compagnia verso la sua rivale). Quello che è accaduto è perfettamente legale, e la Rousey non è altro che una rookie sovradimensionata. Ronda si scatena, colpisce la Bliss. Angle prova a fermarla ma viene ribaltato! Ronda prende la valigetta e colpisce la rivale più volte, colpisce anche Angle che provava a dividerle! Mamma mia! Arrivano gli arbitri a sedare la rissa, colpiti anche gli arbitri! Ora tocca alla campionessa ancora: la Rousey la alza e powerbomb sul tavolo! Il pubblico è in delirio per l’ex UFC.

Si va nel backstage, la Rousey è ancora arrabbiatissima, litiga con Angle. Il commissioner non può che prendere una decisione: sospenderla per trenta giorni. Le dice di prendere le sue cose e liberare lo spogliatoio. Reene Young raggiunge una Ronda ancor più infuriata che ha modo di promettere altro dolore ai danni della Bliss in questi 30 giorni di sospensione.

1) Intercontinental Title Open Challenge Match: Seth Rollins (c) vs Dolph Ziggler (3,5 / 5)

Ziggler risponde alla Open Challenge di Rollins e va subito a cercare la Zig Zag per chiudere, il campione evita e prova la Stomp. Niente da fare per entrambi, bisogna impegnarsi di più per ottenere la vittoria e i due davvero ce la mettono tutta per un incontro molto serrato, si sussegono i tentativi di pin con ribaltamenti e roll-up improvvisi, high knee a segno per Rollins ma solo conto di 2. Seth chiama il superkick che fa da anteprima alla Stomp, la prima riesce ma la seconda no e Ziggler prova la Fame-Asser, anche qua solo conto di due. Doppio superkick di Rollins, ma ancora 2! il pubblico rimane sorpreso. Rollins ribalta un crossbody di Ziggler in un Buckle bomb, Drew McIntyre prova ad intervenire e distrae il campione, Ziggler va per il roll-up e ancora conto di due. Ancora roll-up di Ziggler e questa volta Seth non può fare nulla! Abbiamo un nuovo campione Intercontinentale, si tratta della sesta volta in carriera per Dolph!

Winner and New WWE Intercontinental Champion: Dolph Ziggler

Dopo il match Ziggler e McIntyre attaccano Rollins con le loro mosse finali e lasciano il ring. Un video ci annuncia che Mr. Monster In The Bank sarà a Raw questa sera.

Nel backstage, al rientro dalla pubblicità, Ziggler dice che Monday Night Rollins è cancellato. Ora la gente potrà piangere sul web, ma è finita. Ora è il suo. McIntyre aggiunge che questo è solo l’inizio, il primo di tanti titoli vinti. Non permetteranno che questa vittoria rimanga un caso isolato.

2) Bobby Roode vs. Curt Hawkins (1 / 5)

Curt Hawkins sale sul ring col proposito di ottenere la prima vittoria dopo ben 203 sconfitte. Roode si presenta con una vistosa fasciatura all’addome, ma nulla gli vieta di colpire l’avversario prima con la Spinebuster e poi con la Glorious DDT che manda a casa tutti. Squash match.

Winner: Bobby Roode

Mr. Monster In The Bank è sul ring dopo un breve video dove è stata ricordata la vittoria nel ppv. Strowman dice di essere il migliore, ha battuto altre 7 superstar ed ha subito tanti bump, tanti colpi prima di riuscire a prendere quel contratto. Ora tutto quello che Lesnar deve fare è venire faccia a faccia con lui e permettergli di sfruttare la sua title shot. Il pubblico chiama il match tra i due, sembra tutto pronto ma parte la musica ed è quella di Kevin Owens. Braun è sorpreso da questa presenza. Owens dice di essere lì non per ottenere una ricompensa, ma vuole essere il primo uomo a congratularsi con Strowman. Dice che merita questa vittoria e sapeva che avrebbe vinto. Il pubblico canta “You deserve it”. Kevin però aggiunge che ogni campione ha bisogno di una strategia, e dunque loro due ora possono lavorare assieme per permettere la miglior vittoria. Ora ha bisogno di qualcuno che gli copra le spalle perché l’altra notte è cambiata la sua vita. Chiede dunque di fidarsi di lui, di diventare amici anche se risulterebbe una parola un po’ forte. Però vedi.. Braun può dargli una title shot una volta sfruttata la valigetta. Propone dunque una collaborazione. Allunga la mano e i due se la stringono. Braun però non molla la presa! Prova la powerslam ma Owens riesce in qualche modo a scappare ed evitare il peggio.

Siamo nel backstage, Bayley si scusa con Sasha per MITB e dice che farebbe di tutto per lei. Bayley propone dunque un tag team match che sia un nuovo inizio. Stretta di mano tra le due.

3) Bray Wyatt and Matt Hardy vs. Rhyno and Heath Slater (2,5 / 5)

Prima del match c’è un esilarante promo del B Team che percula chiaramente i campioni. Si va sul ring poi dove il match non è valido per i titoli. Match non bello, veloce sì ma abbastanza noioso. Matt Hardy fa il grosso nella parte centrale, viene tenuto in scacco da Rhyno fino al tag di Wyatt che deve mollare la Sister Abigail su Slater per colpire l’ex ECW, poi rimedia assieme a Matt con la Kiss of Deletion. Hardy copre e siamo al pin decisivo.

Winners: Matt Hardy and Bray Wyatt

Kurt Angle è nel backstage con Braon Corbin. Questi dice che Stephanie è felice di come Kurt ha trattato Ronda. Angle dice che non l’ha fatto per lei e non l’ha fatto di buon cuore. Corbin gli consiglia di prendere il telefono e dirglielo. Angle lo fa ma scopre da Stephanie che dovrà fare un annuncio durante la puntata assieme a Corbin.

4) Jinder Mahal vs. Chad Gable (2,5 / 5)

Gable ci prova, ha velocità e ingegno, riesce a mettere a segno diverse mosse che fanno vacillare il suo avversario. Persino lo domina in un certo frangente e sembra poter chiudere con un moonsault dalla terza corda ben assestato. Mahal esce al due e di fatto consegna un altro match visto che nel giro di poco arriva a colpire Chad con la Khallas e a chiudere la questione.

Winner: Jinder Mahal

Michael Cole ci presenta un video di Big Show che intervista l’atleta speciale Joshua Oakley, presto impegnato nelle olimpiadi 2018 sponsorizzato anche dalla WWE. Si va in pubblicità.

5) Sasha Banks and Bayley vs. The Riott Squad (3 / 5)

Inizio gagliardo per Bayley che colpisce più volte sia Liv che Logan. Quando sembra avere il piano a suo favore, Sasha si prende il tag ed entra sul ring scatenando un dissidio tra le due. La Logan prende il controllo del match, Bayley riesce a riprendersi il tag e continuano le schermaglie tra le due “amiche”. La “abbracciatrice” dà spettacolo dentro e fuori dal ring, Sasha le dà manforte e quando si rientra sul quadrato sembra tutto volgere per il meglio. Bayley cerca di frenare l’intervento della Logan su Sasha, ma trova l’arbitro a rispedirla fuori. Liv ne approfitta con un roll-up, Sasha non riesce a ribaltare e viene schienata.

Winners: The Riott Squad

Dopo il match ancora schermaglie tra Bayley e la Banks, Sasha spinge via l’amica e se ne va. Nel backstage, Bayley prova a farla ragionare ma non c’è verso, per la Banks la loro amicizia è finita. Rissa furibonda tra le due che si lanciano ovunque, solo Sasha riesce a rimanere in piedi alla fine.

Il RAW General Manager Kurt Angle arriva sul ring e annuncia che la prossima difesa titolata di Brock Lesnar sarà contro.. parte la Roman Reigns che sale sul ring e dice che ha risposta: Lesnar deve andare contro di lui. Scattano i boo del pubblico, ma Roman non ci bada e dice di aver battuto il campione alla Greatest Royal Rumble. A Raw serve un campione che difenda regolarmente il titolo ogni settimana, vuole aiutare Angle ad averlo. Kurt prova allora a dare il suo annuncio e… parte la musica di Bobby Lashley. L’ex TNA Champion arriva a chiedersi se Roman sia davvero “The Guy”. Dice che adesso basta, Roman ha avuto tante possibilità nelle sue mani ma non è mai stato in grado di sfruttarle. L’unico che può battere Lesnar è se stesso, Bobby Lashley. Angle ferma i due e dice che entrambi meritano una title shot, ma anche altri. Dunque dà l’annuncio: a Extreme Rules ci sarà un match a più uomini per decretare il primo contendente al titolo. I due saranno i primi partecipanti.

Intervengono i Revival. I due prendono in giro Reigns e Lashley per aver chiesto qualcosa, dato che devono meritarsi quel qualcosa. Così li sfidano ad un match.

6) The Revival vs. Roman Reigns and Bobby Lashley (3 / 5)

Buon inizio tra Dawson e Reigns, anche se il samoano sembra goffo nel tentativo di vendere le mosse dell’avversario. Tag a Lashley che viene messo subito in difficoltà dai Revival, che con continui tag e colpi in team riescono a dominarlo. Dawson prova due pin tramite delle gomitate, Lashley riesce ad uscire dalla morsa per il tag e Reigns si prende la luce con alcune clothesline. Big boot su Dash, quindi Superman Punch su Dawson, Dash interviene e prova il roll-up per un conto di due. Altra Superman Punch, spear di Lashley e chiusura.

Winners: Roman Reigns and Bobby Lashley

Faccia a faccia tra Lashley e Reigns dopo il match. Nel backstage invece Finn Balor chiede ad Angle cosa deve fare per essere ammesso al match di Extreme Rules. Corbin ride e prende in giro l’irlandese. Arriva anche Owens che tenta di calmarli. Balor gli dice di guardarsi le spalle e Owens scappa visto che compare Strowman. Braun sfida Owens e Corbin ad un tag team match, Corbin non sembra impressionato mentre Kevin corre verso Angle decisamente terrorizzato.

6) Mojo Rawley vs. No Way Jose (1 / 5)

Altro squash match abbastanza inutile, c’era un buco e ci han messo questi due. Jose ha un po’ di gloria all’inizio, poi Mojo ribalta e colpisce nel giro di poco la Light Out per chiudere.

Winner: Mojo Rawley

Dopo il match, Rawley viene intervistato da Charly Caruso. Dice di volere il successo, di essere competitivo per questa WWE, e che ora c’è una nuova superstar sul tavolo. Ha sempre pensato bastasse esser tifato ed ora invece gli interessa essere focalizzato su un obiettivo.

Ancora Bayley che cerca di fermare Sasha nel parcheggio, la rossa se ne va via in auto. Quindi si va sul ring dove c’è Elias armato di chitarra che prende in giro Rollins per aver perso il suo titolo. Dice che vuole essere nel match di Extreme Rules e si mette a cantare quanto è bravo e bello, prendendo in giro i tifosi locali.

Nel backstage Reene Young intercetta Rollins. L’ex campione dice che non ci sono scuse, Ziggler lo ha battuto e gli strappato via il titolo. Però afferma anche come McIntyre sia un problema che dovrà risolvere il prossimo lunedì quando avrà il rematch per il titolo intercontinentale.

7) Finn Balor and Braun Strowman vs. Kevin Owens and Baron Corbin (3,5 / 5)

Corbin arriva in borghese, non sembra neanche pronto a lottare. Inizia con Balor e si prende un bel vantaggio grazie alla sua forza e altezza. Continui tag con Owens finché Balor non riesce a far entrare Braun sul quadrato. Strowman prova a prendere il sopravvento su Corbin ma questi viene salvato da una distrazione decisiva di Owens. Braun manda fuori Baron, dunque si carica Balor e lo lancia addosso agli avversari! Al rientro sul ring, ancora Finn in difficoltà contro gli heel che dominano in lungo e in largo, contando sempre sistematici tag. Strowman capisce di dover fare da sé ed entra come un treno sul quadrato: via Corbin, prende Balor e lo lancia al suo angolo per consentirgli il tag, quindi rientra ed è un fiume in piena su Baron. Owens allora tenta ancora una volta di intervenire e di spostare l’attenzione, riuscendovi. Corbin può esibirsi così con una straordinaria clothesline sull’apron, rimette Braun dentro e va per il conto di due. Tag di Balor che riesce a colpire Corbin col il Foot Stomp, Strowman invece si incarica di Owens e con un tuffo addosso all’ex campione mondiale sfonda le barriere! Intanto DDT di Balor, sta per chiudere ancora col Foot Stomp, ma Corbin lo abbranca e lo colpisce con la End of Days per il 3 finale.

Winners: Baron Corbin and Kevin Owens

Dopo il match, Corbin se ne va verso lo stage e alza in pugno in segno di vittoria. Strowman lo guarda da lontano mentre Owens rimane a terra dal dolore. La puntata si chiude qua.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6
Qualità dei promo
5.5
Evoluzione delle storyline
6
Corey
Dal 2006 redattore di Zona Wrestling e autore di rubriche come il Pick The Speak, Wrestling Superstars, The Corey Side, Giro d'Italia tra le fed italiane, Uno sguardo in Italia, Coppa dei Campioni, Indy City Beatdown e tante altre. Studioso del wrestling in tutte le sue sfaccettature, col tempo ha voluto perdere la definizione di "Marco Travaglio del wrestling web".