Buongiorno a tutti i lettori di Zona Wrestling, il Monday Night Raw questa notte è a Green Bay, Wisconsin. Proveniamo da un ppv, TLC, piuttosto scialbo ma che ha chiuso molti discorsi nel roster ed altri promette di aprirne. Alla tastiera il vostro Corey, partiamo!

Pubblicità

La puntata si apre con gli highlights del ppv TLC e con i commentatori dello show che ci danno il benvenuto. Risuona la musica di Kurt Angle, accolto dai classici “You suck”: il general manager sale sul ring ed è pronto a parlare. Dice che domenica notte è stato scritto un nuovo capitolo della sua carriera. Non pensava sarebbe tornato sul ring quando è stato introdotto nella Hall Of Fame ma ciò è accaduto. A ben vedere è stato un sogno diventato realtà. Ma concentriamoci su questa notte e sulle Survivor Series dove Raw e Smackdown se la vedranno l’uno contro l’altro. Per questo annuncia che ci saranno nuovi match dovuti ai Champion vs Champion: dunque The Miz vs Baron Corbin, Natalya vs Alexa Bliss e The Usos vs The Shield, Inoltre vi sarà il tradizionale match a squadre sia femminile che maschile, oltre al già confermato Brock Lesnar vs Jinder Mahal. Tutto questo per dimostrare come Raw sia il roster dominante.Ma ecco la musica di The Miz! Il campione intercontinentale arriva sul ring e dice di averne abbastanza della voce di Angle. Chiede le dimissioni del general manager ma Kurt risponde che tutto quello che farà sarà andare nel suo ufficio. Miz dice che ciò non accadrà e circonda il ring assieme a Cesaro, Sheamus e Axel. Quando sembra non ci sia più nulla da fare arrivano Seth Rollins e Dean Ambrose a salvare Angle. Miz accusa i due dello Shield di essere dei venduti e che comunque loro sono di più. Angle annuncia che ci sarà subito un match 3 vs 3 e che con Rollins e Ambrose ci sarà… AJ Styles! Andiamo in pubblicità.

1) AJ Styles, Seth Rollins and Dean Ambrose vs. Cesaro, Sheamus and The Miz (2,5 / 5)
Bel match variegato tra i sei contendenti, con molti voli ed una insana voglia di rissare di Ambrose che porta il povero Sheamus in mezzo al pubblico. Nel finale si vola con una doppia suicide dive di Ambrose e Rollins su Mizanin e Sheamus, sul ring rimane AJ Styles che può assestare la Phenomenal Forearm su Cesaro e garantirsi la vittoria. Dopo il match AJ festeggia con lo Shield ma c’è la musica di Kane! Kane arriva sul ring e attacca i tre assieme al ritorno dei The Bar e di The Miz. Il pubblico grida il nome di Roman Reigns ma non c’è salvezza per i buoni visto che Kane sembra inarrestabile.

Winners: AJ Styles, Seth Rollins and Dean Ambrose

Al rientro dalla pubblicità rivediamo quanto accaduto con Kane che è ancora sul ring ed ha qualcosa da dire. Kane dice che ha sempre sentito Strowman vaneggiare la necessità di competizione, di come è uscito da una ambulanza finita contro un muro, di come ha colpito duro Big Show dentro una gabbia, di come abbia distrutto Roman Reigns. Lo chiamano “Il Mostro tra gli umani”. A Kane piace sentire tutte queste cose ma vuole vedere questo rifiuto umano provarci con lui. Ha visto nei suoi occhi la paura quando è stato gettato nella spazzatura l’altra notte. Kane dice che, visto che Braun non c’è più, ora è lui a pretendere la competizione. E la sfida arriva da Finn Balor!


2) Kane vs. Finn Balor (2 / 5)
Match che non suscita grandi emozioni ma si lascia vedere per com’è inserito nella puntata. Balor ha provato ad avvantaggiarsi della Big Red Machine andando fuori ring e recando una offensiva molto seria, prima di esser messo al tappeto. Una volta sul ring riesce di nuovo a prendere l’iniziativa, sta per chiudere con la sua mossa finale ma Kane lo abbranca dalla terza corda e.. chokeslam! Kane guarda Balor, ci riflette ancora, lo riprende e.. chokeslam! Non ha finito ancora, lo ri-guarda, lo riprende e.. terza chokeslam! Kane vince facile e troneggia sopra il corpo di Balor.

Winner: Kane

Nel backstage Kurt Angle accoglie Shane McMahon. I due parlano un po’ dei loro trascorsi, Angle ringrazia Shane per avergli prestato AJ per il ppv, dice che la sfida tra i due roster sarà bella ma serena. Shane risponde che forse sta un po’ andando fuori dal limite poiché il suo obiettivo è quello di distruggere Raw. Angle dice che se la mette su questo piano, che sia. Si lasciano da amici ma in termini competitivi. Intanto si torna sul ring per un rematch.

3) Asuka vs. Emma (1,5 / 5)
Match in parte simile a quello del ppv, con Emma che fa notare come non sia una pivellina scarsa ma anzi come abbia buone frecce al suo arco. Ma come battere una imbattibile? Ecco, la soluzione non c’è. Così un roll-up di Emma vale solo il conto di due, quando Asuka si riprende assesta la sua mossa di sottomissione e lì è un attimo a finire e cedere.

Winner: Asuka

Dopo il break siamo nuovamente sul ring cari ragazzi perché troviamo la campionessa femminile Alexa Bliss. La ragazza rammenta come la scorsa notte abbia sconfitto una futura Hall of Famer. Lei ha messo Mickie dove merita, nel passato. Ora esiste il presente e il futuro, e questi parlano di Survivor Series e di Natalya. Ci saranno pure due brand in WWE ma alle Survivor Series ricorderà a tutti chi è la Regina della federazione. Vuole dimostrare come la gente le abbia mancato di rispetto, come sappia solo cantare “this is awesome” per Balor e AJ che si guardano per dieci minuti ma non abbiano tributato la loro sincera ammirazione per lei. Dove sono i cori per lei? Solo perché non è vecchia o non ha un bambino di tre anni come Mickie non merita i cori? Dice che i fan sono gelosi di lei, è semplice. E lei metterà al bando la gelosia nei suoi confronti. Prova a cantare “You deserve it” per invogliare il pubblico a seguirla ma ciò non accade. Alza il titolo e la accolgono cori di disapprovazione, e allora arriva sul ring Mickie! L’ex campionessa femminile non ci pensa due volte ed attacca la povera Bliss, prima di ricevere un grosso pop dal pubblico. La sua musica risuona nell’arena, per ora ha vinto una nuova battaglia.

Nel backstage Kurt Angle annuncia a Sasha e Bayley come vorrebbe che una delle due facesse da capitano nel Team Raw di Survivor Series. Entra nel suo ufficio anche Alicia Fox che dice di voler essere inclusa nella competizione. Angle accetta e indice un triple threat match. Pubblicità per noi e poi c’è Elias sul ring per una delle sue canzoni, accolte dai booo del pubblico. Ci sono problemi per la canzone, qualcosa non va ed è tutta colpa di Jason Jordan!

4) Jason Jordan vs. Elias (1 / 5)
Altro rematch dal ppv, ed è un rematch abbastanza inutile che si chiude con una squalifica a favore di Jordan quando Elias, cercando di uscire dalla morsa del suo avversario, lo colpisce con la chitarra costringendo l’arbitro a far suonare la campanella. Dopo il match Elias festeggia nello stage mentre i medici WWE si sincerano delle condizioni del giovane Jordan che viene accolto dagli applausi quando si rialza, aiutato dagli arbitri e gli ufficiali.

Winner by DQ: Jason Jordan


Dopo lo stacco pubblicitario siamo nuovamente sul ring dove arrivano Brock Lesnar e Paul Heyman accolti dall’approvazione del pubblico. Sul ring i due vedono il video con la sfida di Jinder Mahal per le Survivor Series e ridono di gusto. Heyman fa la solita e fantastica introduzione, poi scivola via nel suo discorso. Qualcuno ha qualche problema con la parola “undisputed” e vuole discutere il fatto che Lesnar sia il campione indiscusso della WWE. Questo qualcuno sta a Smackdown ed è uscito molto codardamente dalle sfide titolate con Randy ortone Shinsuke Nakamura. Quella stessa persona che probabilmente ora starà pensando a come salvarsi dal match titolato con AJ Styles. Ed intanto a Raw, Lesnar ha battuto e mangiato e fatto a pezzi i migliori pesi massimi della storia della WWE. Probabilmente qualcuno vuole del talk trash, vuole insulti e poco rispetto verso le famiglie di chi si insulta. Mahal deve capire come lui, Paul Heyman, sia il re del trash talk. Può distruggere chiunque, a parole. A Brock non interessa parlare ma interessano i fatti che lo hanno portato a mettere al tappeto sfidanti come Bill Goldberg, Samoa Joe e Braun Strowman. Ma tu Jinder Mahal? Sei uno che si crede di essere un Maharaja, che si porta dietro i fratelli “cantate ancora per molto” Singh. Non hai la stessa stoffa di Lesnar, non sei un competitore abbastanza forte da sfidarlo e detronizzarlo. Quando nel futuro si penserà ai grandi campioni della storia, le persone faranno i nomi di Bruno Sammartino, Hulk Hogan, Randy Savage, Ric Flair, Triple H, Shawn Michaels, John Cena e Brock Lesnar. Nessuno si ricorderà di Jinder Mahal, un ragazzo che ha ricevuto il titolo del mondo come premio di consolazione solo perché Shane McMahon e Daniel Bryan non sapevano a chi affidarsi. Penso che non ci sarà nessuna battaglia per la supremazia alle Survivor Series perché non ci può esser battaglia. Lesnar è il numero 1, fa parte del brand supremo che lui stesso dirige ed è nel luogodove un campione dovrebbe essere in WWE. Ma se davvero Jinder mette in dubbio che Brock sia il numero 1, allora alle Survivor Series farà una visita a Suplex City. Ma deve stare molto attendo visto che Brock negli anni ha violato ogni singola regola morale e fisica della PG Era. La sfida è accettata!

Nel backstage Charly Caruso intervista Kalisto in modo da commentare la sconfitta della notte precedente. Kalisto dice di stare bene e che il suo suogno era quello di essere campione. Non ha avuto piacere nel perdere il titolo ma ha perso rispetto per Enzo Amore. Vuole il suo rematch a 205 Live domani notte. Ma lui è lì stanotte e invoca il senso della famiglia. Con lui ci saranno Gran Metalik, Cedric Alexander, Rich Swann e Mustafa Ali per un grande match.

5) Sasha Banks vs. Bayley vs. Alicia Fox (2,5 / 5)
Che bella competizione tra le tre, con Alicia Fox che si prende un suo spazio ed è pure convincente. Prima parte in cui le due face riescono a metter giù la Fox per poi doversi concentrare su una sfida alla pari, solo che la ragazza ha preso una piega nuova e riesce a prendere il controllo delle operazioni, sfiora la vittoria su Bayley ma c’è solo il conto di due. La Fox impazzisce, scende dal ring e si mette a suonare la campanella! L’arbitro cerca di riportarla all’ordine e quando rientra sul ring Bayley la colpisce con la sua mossa finale! Sembra fatta ma Sasha tiene vivo il match, innesta la sua Banks Statement ma la Fox se ne esce e causa uno scontro tra Sasha e Bayley! Copre su Bayley, l’arbitro conta e la Fox vince! La Fox sarà la capitana del Team Raw alle Survivor Series! Nel post match la Fox bacia l’arbitro e se ne va.

Winner and RAW Women’s Team Captain: Alicia Fox


Siamo nuovamente sul ring dopo il break pubblicitario. Amore, Gulak, Dar, Daivari e Nese sembrano pronti a parlare ed infatti prende il microfono Gulak che menziona la sua presentazione in powerpoint di TLC tagliata e come Amore abbia un infortunio alle corde vocali. Afferma come Kalisto sia stato la più grande delusione della WWE, peggio dei Green Bay Packers (la squadra locale). Chiaramente il pubblico rumoreggia di disapprovazione, ma Gulak prosegue ad attaccare sia i locali che il Team di Kalisto, chiamandoli “Sawft” con tutti i suoi compagni che dicono una lettera- Risuona la musica di Kalisto e siamo pronti per il match!

6) Enzo Amore, Drew Gulak, Ariya Daivari, Noam Dar & Tony Nese vs Kalisto, Gran Metalik, Mustafa Ali, Cedric Alexander and Rich Swann (1,5 / 5)
Classico match dove sai già chi vincerà ed infatti i buoni vincono. Prima parte molto familiare ai face, parte centrale dove gli heel prendono il controllo ai danni di Richa Swann, quindi hot tag per Kalisto che se la vede con Enzo. Momento di caos tra tutti i concorrenti, Enzo va al conto di due su Kalisto, ci sono una serie di voli da parte dei face fino alla Salida del Sol di Kalisto che gli vale il 3 ai danni del campione.

Winners: Kalisto, Gran Metalik, Rich Swann, Cedric Alexander and Mustafa Ali

Si torna dal break con il General manager Kurt Angle che sale sul ring per annunciare quelli che saranno i cinque nomi che condurranno il Team Raw alla vittoria del tradizionale match di Survivor Series. A sorpresa risuona la musica di Shane McMahon che arriva dal pubblico con tutto il roster di Smackdown?! Ci sono il New Day, Becky Lynch, Baron Corbin, Dolph Ziggler, Zack Ryder, Mojo Rawley, Shinsuke Nakamura, Chad Gable, Shelton Benjamin, Natalya, Carmella, Bobby Roode, Tamina Snuka, Tye Dillinger, Rusev, AJ Styles ed altri. Shane entra sul ring e circonda Angle coi suoi ragazzi. Shane prende il microfono e dice solo “Sotto assedio”. Angle lascia il suo microfono e torna nel backstage molto impaurito. Shane allora dice di andare a riprenderlo nel backstage. E le superstar di Smackdown vanno e distruggono tutto ciò che trovano: prima tocca a Titus O’Neil e Apollo Crews first, poi gli ufficiali televisivi e il logo di Raw, dunque aanche Goldust, Curtis Axel, Curt Hawkins le prendono malamente. Via anche Matt Hardy e Jason Jordan. Rusev arringa i compagni, Becky è così spavalda che sfida le ragazze di Raw e ne nasce una rissa in cui vincono Natalya, Becky, Tamina e Carmella. Il pubblico rumoreggia contro il roster di Smackdown che fa man bassa anche di Seth Rollins e Dean Ambrose. Kurt Angle viene trovato da Rusev e Corbin e allora si torna sul ring. Ancora una volta Angle e Shane l’uno davanti all’altro. Shane dice che è meglio se Angle si prenda la sua medaglia olimpica perché i suoi ragazzi finirano quello che hanno iniziato. Caro Angle, qui è reale, è dannatamente reale quello che accadrà. Shane ordina ai suoi il rompete le righe, si torna tra il pubblico. Angle li guarda impassibile e qui finisce la puntata.

OFFICIAL RESULTS
– AJ Styles, Seth Rollins, Dean Ambrose def Miz, Cesaro, Sheamus
– Kane def Finn Balor
– Asuka def Emma
– Jason Jordan def Elias
– Survivor Series Captain’s Match: Alicia Fox def Sasha Banks and Bayley
– Kalisto, Rich Swann, Mustafa Ali, Cedric Alexander, Gran Metalik def Enzo, Ariya Daivari, Tony Nese, Noam Dar, Drew Gulak

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
7
Qualità dei promo
7.5
Evoluzione delle storyline
7
Corey
Dal 2006 redattore di Zona Wrestling e autore di rubriche come il Pick The Speak, Wrestling Superstars, The Corey Side, Giro d'Italia tra le fed italiane, Uno sguardo in Italia, Coppa dei Campioni, Indy City Beatdown e tante altre. Studioso del wrestling in tutte le sue sfaccettature, col tempo ha voluto perdere la definizione di "Marco Travaglio del wrestling web".