Welcome Everybody! Per questa volta avrò l’impossibile compito di sostituire egreggiamente Ysmsc alla tastiera. Tranquilli tutti, Celeste riprenderà orgogliosamente il suo posto settimana prossima. #StayAttila #StayRich con il ritorno di Shane McMahon a Smackdown in vista di Wrestlemania. L’episodio 969 si svolge alla Bridgestone Arena di Nashville, in Tennesse.

Pubblicità

Tom Phillips, l’onnipresente Corey Graves e il pacioccone Byron Saxton ci danno il benvenuto nell’arena.

Fiato alle trombe. La puntata si apre con le valchirie di Wagner e il boato del pubblico. Daniel Bryan continua perpetuamente a mandare in visibilio tutti col suo ingresso. Il General Manager introduce il rientrante, nonché suo partner per Wrestlemania 34, Shane McMahon. Settimana scorsa Bryan ha sancito il suo match di rientro sul ring, che sarà in coppia con Shane contro Kevni Owens e Sami Zyan, in ballo ci saranno i posti di lavoro di quest’ultimi. Prima di parlare Shane si gode un attimo il pubblico che lo acclama (in effetti è un po’ difficile stabilire chi tra i due funge meglio da Enzima catalizzatore con esso). Shane dopo aver salutato la folla ci tiene a fare le congratulazioni a Bryan che può, dopo 3  lunghissimi anni, tornare a fare ciò che ama, il Wrestler. Shane continua dicendo che non può che essere felice, un modello per tutti come Bryan sarà il suo partner a Wrestlemania. Daniel a questo punto prende la parola, vuole scusarsi con Shane. Daniel ammette che il Commissioner  aveva ragione negli ultimi mesi, ha commesso molto errori in favore dei Kemi. Bryan dice il 15 anni di amicizia è stato come un para-occhi verso i due Canadesi. Bryan continua dicendo che Shane lo ha avvertito più volte ma lui non voleva accettarlo, quando se n’è reso conto era oramai troppo tardi. Vedeva del buono nei Kemi, voleva a tutti i costi farli ragionare e la motivazione di Daniel alle sue azioni (Abbiamo copiato Star Wars? Ditemi che compare Yoda ora, vi prego!)

Shane da una parte ammette di essere stato un po’ testardo e che forse i due prima di lottare fianco a fianco dovrebbero tornare a essere sulla stessa lunghezza d’onda. Bryan allora dice che se c’è qualcosa che ha imparato da quando è in WWE, è come risolvere i problemi con i partner. Signori Daniel Bryan apre le braccia, il fantasma del Dott. Shelby è presente nell’arena, vuole avere un abbraccio aggiustatutto con Shane per tutti gli screzi che hanno avuto nei mesi indietro. Shane all’inizio vorrebbe commettere lo spergiuro di non accettare l’abbraccio, ma alla fine cede per la gioia di tutti noi. Il pubblico ovviamente ha chiesto esplicitamente a Shane di abbracciare Daniel. A questo punto entrambi convergono sul fatto che sono finalmente sulla stessa lunghezza d’onda. Hanno suggellato la loro intesa e sono tornati a essere una sola mente, questa è sicuramente una pessima notizia per Kevin Owens e Sami Zyan. Il tutto si chiude con la musica di Daniel Bryan e gli ‘Yes!’ soventi del pubblico.

La musica della Campionessa femminile di Smackdown Charlotte risuona nell’arena, a breve ci sarà il suo match contro Natalya.

MATCH 1: Charlotte vs Natalya (3 / 5)

Prese al tappeto agli arti, con queste mosse le due contendenti iniziano il match, intervallati dalla camminata spaziale di Charlotte per accattivarsi il pubblico. Anche Natalya prova a scimmiottarselo, quando lo fa è però vittima di un Roll-Up. Per fortuna della Canadese la Regina ottiene solo un conto di 2. Durante la contesa ho udito Byrons Saxton dire che Natalya parteciperà alla Women’s Battle Royal a Wrestlemania e che questa si terrà nel Kick-Off, ma prendetela con le pinze questa informazione. Nel frattempo nel ring Natalya riesce a difendersi ma il controllo di Charlotte sul match è a tratti devastante. Dopo aver assestato delle Chops a bordo ring su Natalya, Charlotte viene giocata dalla sua avversaria che la lancia sul paletto. Pubblicità. Tornati da essa troviamo ancora Charlotte in controllo del match in mezzo al ring. Natalya riesce a ribaltare la situazione quando l’azione si sposta verso l’angolo riuscendo a lanciare a terra Charlotte dalla terza corda. Natalya riesce poi a imprigionare la Campionessa di Smackdown nella Surfboard Submission. La Flair riesce a disincagliarsi dalla presa e stende l’avversaria a terra dopo una serie di Chops al petto, per la gioia del pubblico che li accompagna con i WOOO. Charlotte si appresta ad andare sul paletto per un Moonsault su Natalya, parato. Le due sono allora stramazzate al ring quando risuona la musica di Carmella. L’ex fidanzata di Giacomino Ellsworth arriva sul ring con la valigetta ed un arbitro, pronta ad incassare il Money in the Bank. Ma Charlotte si rialza, getta via la valigetta con un calcio dalle mani dell’arbitro, facendo fuggire poi Carmella. Nel frattempo Natalya da dietro vorrebbe approfittare della situazione per vincere il match, ma Charlotte non si fa fregare. La discendente della dinastia Hart viene imprigionata della Figure Eight. Natalya non può fa altro che cedere.

Winner: Charlotte

La povera Charlotte non può avere nemmeno 2 minuti per godersi la vittoria che la musica di Asuka risuona nell’arena. Asuka fa il suo solito ingresso, mentre Charlotte la guarda con diffidenza. Asuka, microfono alla mano, le dice che la Regina del ring a WWE Wrestlemania 34 si inchinerà all’Imperatrice del Domani. Charlotte le strappa il microfono di mano le dice che lei è pronta per la Giapponese Domenica. Poi chiosa chiedendo se invece Asuka è pronta per Charlotte. La musica re-mixata di Odissea nello Spazio fa capolino, le due se la vedranno a New Orleans.

Dopo il match ci propinano un intervista pre-registrata al Campione WWE AJ Styles. Il capocantiere ammette che Shinsuke Nakamura abbia usato dei giochi mentali in queste settimane nei suoi confronti. Ma AJ dice di sapersi distinguere dalle emozioni, in modo che queste non siano la sua debolezza. AJ continua dicendo che invece Nakamura ha una debolezza, sta prendendo troppo alla leggera il campione WWE. Il loro è un match da sogno, ma non sarà un sogno bensì realtà che AJ uscirà Campione da Wrestlemania. New Orleans è lontana dal Tokyo Dome dice AJ (Really?). Il costruttore di WWE Smackdown Live chiude il video dicendo che a Wrestlemania batterà Nakamura rimanendo il WWE Champion.

Video Recap della faida tra Bryan e Shane contro Owens e Zayn. Davvero un bel video emozionante a tratti non c’è che dire.

GLORIUS! Finalmente questa puntata si tinge di Gloria, Bobby Roode si palesa sullo stage per prendere il suo posto al tavolo di commento. A breve Jinder Mahal affronterà Rusev. Jinder ‘Er Libanese’ Mahal viene presentato da Sunil Singh, che prova a cantare più forte di quanto non potrebbe fare Aiden English. Si sono rotti pure i vetri a casa mia. Se i Decibel canori possono anche essere stati uguagliati, di certo come fa eccitare il pubblico Aiden con la sua voce non lo so fare nessun’altro. “Because Ladies and Gentlamen, today is the day of RUUUUUUUSEEEEEVVVV DAAAYYYYYY!” (Piango dall’emozione che questa esibizione canora mi ha regalato).

MATCH 2: Rusev (with Aiden English) vs Jinder Mahal (with Sunil Singh) (2,5 / 5)

Er Libanese Mahal prova subito a mettere in difficoltà Rusev con una ginocchiata, ma è poi costretto a rifugiarsi a bordo ring sul tentativo di risposta dell’avversario che vorrebbe imprigionarlo subito nell’Accolade. Dopo la pubblicità troviamo invece Jinder che si lavora il Bulgaro al centro del ring, tenta di indebolirlo prima di provare uno schienamento, 1-2-Kick Out per Rusev. Il Bulgaro riesce a rinvenire contro Mahal quando il pubblico canta per lui, ma Mahal non si fa sorprendere. Giustamente la WWE decide di interrompere queste due leggende del ring mandando in contemporanea un video della faida fra Lesnar e Reigns. Adoratori di Satana che non siete altro. Tornati all’azione troviamo Rusev steso a terra dopo un Superkick e Mahal che prova a pinnarlo, 1-2-Kick Out. Rusev si salva ancora. Jinder allora rialza il suo avversario vorrebbe provare la Callas, ma viene invece lanciato sulle corde dove poi Rusev lo stende con una ginocchiata. Rusev aspetta all’angolo, chiama il suo Superkick preludio dell’Accolade, ma viene distratto da Sunil. Il Singh viene neutralizzato con un semplice calcio in faccia. Ma Mahal tenta subito dopo un Roll-Up a tradimento a seguto della distrazione occorsa all’avversario, 1-2-Kick Out! Rusev se ne esce ancora. Nel ribaltamento dell’azione Rusev colpisce Jinder con il suo Superkick al mento, 1-2-3!!

Winner: Rusev

Mentre Rusev festeggia insieme ad Aiden, Randy Orton si palesa alle sue spalle. RKO Outtanowhere su Rusev. Ma a vendicare l’amico ci prova Aiden! Aiden English mette a terra Randy Orton per poi andare sul paletto. Aspetta che Orton si rialzi per colpirlo, ma invece Bobby Roode lo lancia tra i denti della Vipera. Nuova RKO su English questa volta. Dopo di che il Glorioso prende la cintura e la porge a Randy. I due si guardano al centro del ring e poi guardano il logo di Wrestlemania 34.

Se prima abbiamo avuto un intervista registrata di AJ Styles, ora ci becchiamo quella di Shinsuke Nakamura. Il King of Strong Style ci dice che lui non sta facendo alcun gioco sul suo avversario per Wrestlemania. Nakamura dice che lui non sta prendendo alla leggera Styles, anzi. Lui però sa che AJ è molto emotivo e queste emozioni gli consteranno la sconfitta a Wrestlemania, perché prima o poi il Campione un errore lo farà dice Shinsuke. Quando AJ farà un errore, prosegue, lui lo colpirà con una ginocchiata in faccia diventando per la prima volta WWE Champion. Molto convincente Shinsuke, si è conquistato il mio voto.

Nel Backstage troviamo i tre del New Day intenti a giocare con l’I-Pad. Vengono interrotti prima dai Tag Team Champions gli Uso’s e poi dai Bludgeon Brothers che decidono di distruggere la telecamera. Così giusto per.

Nel ring nel frattempo sta entrando Baron Corbin. Ci sarà un Eight-man tag team match fra alcuni partecipanti della ATGMBR, dove Woken Matt Hardy è il favorito di Corey Graves.

MATCH 3: Eight-man Tag Team match Baron Corbin, Dolph Ziggler, Mojo Rawley & Primo vs Zack Ryder, Fandango, Tyler Breeze and Tye Dillinger (2 / 5)

Considerazione da fare; 2 dei 4 vincitori della Andrè the Giant Battle Royal sono sul ring. Il match viene cominciato da Mojo Rawley e Zack Ryder. Ryder colpisce con un Dropkick Mojo ottenendo come risultato un misero conto di 2. Mojo lancia poi Ryder all’angolo, inchiodandolo fra i suoi partners. A questo punto gli amici di Ryder entrano nel ring per aiutare il loro amico. Mentre l’arbitro ristabilisce l’ordine andiamo in pubblicità. Tornati dalla stessa troviamo Tye e Mojo nel ring. Parapiglia fra i partecipanti nel quale troviamo alla fine Fandango e Baron Corbin uomini legali del match. Ziggler viene messo nel frattempo fuori gioco da Ryser. Fandango mette a terra Corbin. Nel frattempo Ryder lancia fuori dal ring Mojo, prima che Primo Colon faccia lo stesso con lui. A questo punto anche Dillinger torna alla carica mettendo fuori dal ring Primo. Sul ring rimane Ziggler vittima di un Superkick che lo mette fuori gioco. A questo punto Corbin lancia Tyler Breeze su tutte le altre Superstars fuori dal ring, avendo la strada spianata per connettere la End of Days su Fandango, 1-2-3.

Winner: Baron Corbin, Dolph Ziggler, Mojo Rawley & Primo

A fine match Corbin guarda il trofeo indicando che sarà lui a vincere Domenica la Battle Royal, ancora una volta.

Torniamo nell’Arena dove i tre amici del commento ci parlano di Wrestlemania, ma vengono interrotti da Sami Zyan e Kevin Owens. I due salgono sul tavolo dei commentatori iniziando a parlare male di Daniel Bryan e Shane McMahon, dicono anche che non vedono l’ora che arrivi Domenica, quando riotterranno il loro lavoro. Nel frattempo Shane e Daniel guardano tutto dalla TV nel loro ufficio e decidono che è tempo di intervenire.

La musica di Shane risuona nell’Arena proprio quando i due stavano andando via tra il pubblico. Daniel li invita a fermarsi e poi invita il pubblcio ad ammirarli e registrare questo segmento. Bryan avverte che questa è l’ultima volta che vedremo Kevin Owens e Sami Zyan a WWE Smackdown Live! Shane poi si traveste da Beppe Vessicchio e dirige il coro col pubblico per cantare ‘L’Addio’ ai Kemi.

Siamo quindi giunti al Main Event; Gli American Bravo o Beta fate Vobis, affronteranno Shinsuke Nakamura e AJ Styles.

MAIN EVENT MATCH 4: WWE Champion AJ Styles & Shinsuke Nakamura vs Chad Gable & Shelton Benjamin (3 / 5)

Ad iniziare il match sono Nakamura e Gable. I due mettono in scena in mezzo al ring prese da Wrestling olimpico molto veloci. Il Pubblico nel frattempo si divide in cori sia per AJ che per Shinsuke. Shinsuke ha il controllo su Gable, dopo che quest’ultimo era riuscito ad averlo sul giapponese. Nakamura si porta Gable al proprio angolo con AJ che gli chiede il tag. Nakamura glielo dà dandogli qualche buffetto sulla testa, i mind games continuano insomma. AJ Styles non la prendo affatto bene ovviamente e i due vanno faccia a faccia, questo provoca che Gable e Benjamin vanno alla carica sui due, portandoli fuori dal ring. Pubblicità. Al rientro troviamo AJ Styles e Gable a terra che tentano di dare il cambio ai rispettivi partners. Ci riescono. Nakamura va all’assalto prima su Benjamin e poi su Gable. Ma Gable riesce a dare il cambio a Benjamin fregando parzialmente Nakamura. Chad Gable arriva ad effettuare un Moonsault su Nakamura, 1-2-Kick Out. Il vincitore della Royal Rumble 2018 si salva. Gable allora tiene a terra Nakamura con una presa alla spalla. Pubblicità. Tornati da essa al posto di Gable troviamo Benjamin, ma comunque Nakamura è vittima di un Sleeperhold dell’ex componente del Team Angle. Shinsuke riesce in qualche modo a liberarsi e dare il cambio ad AJ Styles. Nel frattempo anche Gable ha dato il cambio a Shelton. AJ mette prima a terra Gable e poi riserva un Pelè Kick su Shelton. Dopo di che si guarda con Nakamura, si avvicina a lui, quindi AJ si sistema la gomitiera. Styles connette la Phenomenal Forearm su Gable, 1-2-3.

Winner: WWE Champion AJ Styles & Shinsuke Nakamura

AJ prende la cintura e se ne va, mentre si guarda in cagnesco con Shinsuke rimasto a guardarlo dal ring. Ecco che però Benjamin e Gable arrivano sul ring per attaccare Nakamura. AJ allora dopo un piccolo tentennamento corre a soccorrere l’amico-avversario. Shinsuke riesce però a liberarsene da solo.

Quando Nakamura va per girarsi si trova però AJ in volo verso di lui, pronto a colpirlo col Phenomenal Forearm. Tutta una finta. AJ Styles si ferma giusto in tempo, anche se oramai Shinsuke si era piegato a terra coprendosi il volto dalla paura. Nakamura alza gli occhi e si trova un AJ che lo guarda e che ride a pancia piena per lo scherzo. A questo punto prima di andarsene Styles gli dà qualche schiaffetto sulla testa. Con un capocantiere sorridente e divertito si chiude quest’ultima puntata di WWE Smackdown Live! Prima di Wrestlemania 34.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6,5
Qualità dei promo
6,5
Evoluzione delle storyline
6.5
FONTEzonawrestling.net
Leafar Attila
La passione per la WWE è alla pari a quella per il Napoli. Vive alla giornata non si preoccupa dei problemi, sono i problemi che si preoccupano di lui. AJ Styles, Kevin Owens, HBK, Eddie Guerrero e CM Punk i Wrestler preferiti. Blindmark di Daniel Bryan, YES! YES! YES!