Pubblicità

Al termine dell’ultima puntata di Raw, sul WWE Network, è andato in onda il podcast di Steve Austin con ospite Vince McMahon. Il confronto, molto diretto e “fuori dai personaggi”, è durato poco più di un’ora e ha consegnato diversi spunti interessanti che, noi di ZonaWrestling, abbiamo deciso di tradurre e trascrivere per voi. Di seguito Stone Cold racconta i problemi avuti all'epoca e la sua idea su come ricucire i rapporti con Punk:

 

Tornando indietro, io mi ero trovato in una situazione simile a quella di Punk. Nel 2002 mi è stato chiesto di concedere un job a Brock Lesnar, mi sono rifiutato e me ne sono andato. Lavorare con me non deve essere stato semplice

“Wow, a volte era davvero dura lavorare con te. Semplicemente dicevi: ‘Non mi piace questa cosa’”

 

Stone Cold: "Effettivamente, ai tempi non chiedevo se avevate alternative o mi preoccupavo, semplicemente dicevo no. […] Comunque lo devo ammettere, andarmene è stata la decisione peggiore della mia vita. […] Quando me ne sono andato, in quei mesi, mi hai chiamato diverse volte ma io non ti ho risposto. Ad un certo punto ho ricevuto un messaggio di Jim Ross che diceva: ‘Amico, se hai bisogno di parlare, fammi uno squillo.’. L’ho chiamato e, dopo due o tre ore di conversazione, mi ha detto: ‘Se metto te e Vince nella stessa stanza, ce la fate a tornare sulla retta via?’ io gli ho risposto ‘Certo, mi piacerebbe molto avere questa conversazione.’ Io e te ci siamo incontrati a Houston, sono arrivato per primo e ho pensato ‘Non c’è nessuno, questo è un affronto’ ma, dopo la conversazione, siamo tornati a lavorare insieme. Credo che il merito sia di Jim Ross, Jim è stato molto importante per la mia carriera come per quella di tantissimi altri in WWE. Non pensi che ci sia bisogno di qualcuno come Jim per risolvere i problemi tra te e Punk?"

 

Vince McMahon: “Penso che ci sia un evidente problema di comunicazione con Punk, probabilmente, se ci fosse qualcuno come JR questo tipo di problema non ci sarebbe o si potrebbe risolvere.”

 

Austin ha, inoltre, aggiunto di non aver ricevuto, giustamente, i suo assegni in quei mesi e di aver dovuto pagare una multa da 250.000 dollari (a fronte di una richiesta iniziale, da parte di Vince, di 650.000).

 

Traduzione e Trascrizione a cura di ZonaWrestling.net