Pubblicità

Benvenuti, fan della TNA. Il vostro Marco Giannelli è qui con voi per recensire l'ultima fatica della federazione di Nashville, Sacrifice. I miei pronostici, nonostante l'incertezza della card, si sono rivelati esatti, segno che ho qualche idea su come stiano andando le cose in TNA. Bando alle ciance, cominciamo a rivedere ciò che è stato questo evento.

TNA Wold Tag Team Championship: BroMans (c) & Zema Ion vs. The Wolves

Dopo alcune puntate in cui i BroMans sono riusciti a sfuggire ai Wolves grazie alla squalifica, i due ex talenti delle indy riescono a fare loro i titoli di coppia (comunque già conquistati in un house show). La stipulazione non ha inciso più di tanto, così come la superiorità numerica degli heel. Il match si svolge con questo ordine: Wolves on fire – dominio degli heel – vittoria dei Wolves, senza alcun particolare acuto e senza che i contendenti diano il massimo. Edwards e Richards specialmente, sembrano due animaletti castrati, viste le poche manovre che gli sono concesse fare in questa nuova esperienza in una major. Poco più che sufficiente.
Winners and new TNA Wold Tag Team Champions: The Wolves
Voto: 6+

Mr. Anderson vs. Samuel Shaw
Anderson si vendica della sconfitta subita a Lockdown proprio da Shaw. Incontro breve e basato su mosse di brawling, come era lecito aspettarsi. Anderson si vede così rilanciato dalla vittoria che lo mantiene su uno status medio-alto mentre Shaw ha ancora tanto da far vedere prima di impressionare, non sarà di certo una sconfitta contro un 2 volte campione del mondo a intaccare il suo status. Anche se, dato il finale, c'è il rischio che si stia pensando alla spazzatura per il suo personaggio. Ah, Christy Hemme è una cagna assurda.
Winner: Mr.Anderson
Voto: 5

Kurt Angle & Willow vs. Rockstar Spud & Ethan Carter III
Lo scopo del match era dare una vittoria ad un wrestler rientrante e uno con una nuova gimmick senza danneggiare troppo l'heel di punta che si ritrova in coppia con un non wrestler. Obiettivo raggiunto in pieno direi, in un match dalle tinte comedy inizialmente, e che poi sfocia nello squash puro. Mi aspetto la continuazione del feud tra EC3 e l'eroe olimpico, in una serie di match abbastanza divertente. Sono curioso invece di vedere come proporranno Gieffo ora.
Winners: Kurt Angle & Willow
Voto: 5

TNA X-Division Championship: Seya Sanada (c) vs. Tigre Uno
L'avventura di Sanada in TNA continua più che bene; il wrestler giapponese infatti è stato fortunato inizialmente per l'investitura che W-1 e TNA hanno fatto su di lui come rappresentante della loro joint venture, ma ha dimostrato di meritare questo spot più di un KAI qualsiasi in modo egregio. Ennesimo incontro di buon livello, ennesimo di una serie con Tigre Uno per ora sul 2 a 1 per il campione X-Division. Tigre Uno è stato reso credibile con la vittoria ottenuta precedentemente ad IMPACT, ma ancora non ha avuto la considerazione necessaria per essere il campione della divisione. Giusto che ora tocchi a Kenny King che, chissà, magari vincerà la cintura.
Winner and still X-Division Champion: Seya Sanada
Voto: 7

I Quit Match: Gunner vs. James Storm
Come già detto in sede di preview, il problema di questo feud non è lo svolgimento o gli incontri, ma l'esito di tutti i match. Non si può far vincere sempre, e dico sempre, il face di turno contro un James Storm appena turnato e rinfrescato. Che poi secondo me Gunner non meriti questo spot, è tutt'altra roba. Ma adesso che Gunner è così lanciato, con chi lo vorrebbero far feudare, avendo il campione face? Passando al match, è stato un gran incontro, molto duro e ben portato avanti da Storm, che ha letteralmente preso per mano Gunner. Si è rivisto il sangue, che ben figura in certe stipulazioni e fa il suo effetto. Un quarto di voto in meno per alcune imperfezioni nel finale.
Winner: Gunner
Voto: 7

TNA Knockout Championship: Madison Rayne (c) vs. Angelina Love (w/ Velvet Sky)
La noia che ho avvertito per tutto il regno di Madison Rayne, potrebbe essere stato spazzato da questo nuovo stint delle Beautiful People. Si parla comunque di un incontro più che sufficiente grazie a due performer più che buone, peccato per il finale. Una finisher invece di un semplice roll-up avrebbe fatto la sua figura.
Winner and new TNA Knockout Champion: Angelina Love
Voto: 6+

Tables Match: Bobby Roode vs. Bully Ray
Che Bully Ray sia un signor performer è risaputo. Che Bobby Roode sia una delle top star di questa TNA è anch'esso risaputo. Che la federazione di Orlando non proponga overbooking è ancor di più risaputo. Dopo un incontro di discreto livello, vedere una Dixie Carter barbuta lanciare Bully Ray dal paletto è orribile. Chiaro, il feud continuerà e potremo tirare i conti solo a storyline conclusa, ma queste sono le classiche cose che non voglio vedere su di un ring di wrestling. Vittoria che dunque non serve a Roode che aveva bisogno di confermarsi per poi andare a lottare per il titolo. Status fermo invece per Bully Ray, che sta facendo un gran lavoro da face, ma che non aveva senso turnare.
Winner: Bobby Roode
Voto: 6+

TNA World Championship: Eric Young (c) vs. Magnus
Come ad IMPACT, l'incontro tra i due sembra non decollare mai e l'alchimia non sembra delle migliori. Grazie a Dio esistono gli ultimi 5 minuti di questo incontro. Le continue prese a terra di Magnus hanno inizialmente ammazzato l'incontro, tanto da sentire addirittura dei cori per John Cena, ma il ritmo successivo ha intrattenuto molto bene. Ripeto la mia idea: Eric Young campione ci stava ai tempi della World Elite, ora, seppur sia capace di portare quella cintura, non ha minimamente senso, nè è stato costruito a dovere. Per quanto riguarda Magnus, abbiamo avuto un super booking per lui prima della vittoria del titolo, per poi essere ingiustificabilmente declassato. Credo che ci sarà un altro match di chiusura della faida tra i due, magari con una stipulazione speciale e non escludo in quel caso, un cambio di titolo. Non vedo nessun contendente all'orizzonte visto l'impegno di Roode con Bully Ray e il basso status di James Storm. Oh, che poi in TNA tutto è possibile, anche che sia Aries il prossimo sfidante, nonostante la sconfitta con MVP. Non stupitevi di nulla.
Winner and still TNA World Champion: Eric Young
Voto: 6.5
PPV
Fondamentalmente la card era incerta in più match ed era composta anche da molti rematch. Nessun incontro ci resterà impresso nella mente in modo particolare, ma pochi incontri sono stati insufficienti. Mancano i Bad Influence e Austin Aries e credo che ciò sia bastevole per evidenziare la gestione dei talenti. Siamo in linea comunque con ciò che avevamo visto a Lockdown
Voto: 6-