La vicenda di Brock Lesnar continua a fare parlare. Nelle ultime ore sta circolando una voce, che potrebbe sconvolgere i piani da qui a Wrestlemania 31. Innanzitutto il costo per ogni singola apparizione di Lesnar è altissimo, di conseguenza la WWE aveva deciso già da tempo di non farlo apparire al di fuori della Royal Rumble e Wrestlemania. Tuttavia diversi dirigenti di punta hanno evidenziato un dato molto importante, ovvero che il PPV Battleground ha venduto più di Night of Champions, nonostante nel primo non vi fosse Brock nella card, mentre nel secondo sì. In generale la tendenza sembra essere che gli show in cui vi è il campione WWE vendano meno di quelli in cui egli è assente.

Pubblicità

I piani per Wrestlemania, come saprete, sono stati da tempo decisi e vedrebbero Roman Reigns, vincitore della Royal Rumble, sconfiggere Lesnar nel Main Event di Wrestlemania, divenendo il nuovo volto della compagnia. Tuttavia in relazione ai dati sopracitati, la WWE sta avendo dei clamorosi ripensamenti. Porterebbe dei benefici importanti pagare un gettone dal valore enorme a Lesnar per farlo perdere in un incontro dall'esito ormai scontato da mesi? Qualora Lesnar accettasse un rinnovo di contratto con guadagni inferiori la cosa sarebbe possibile, tuttavia è difficile ottenere tale accordo. Di conseguenza, sta prendendo piede l'ipotesi di far perdere Lesnar alla Royal Rumble in favore di John Cena, il quale a sua volta cederebbe la cintura a Reigns allo Showcase of Immortals. Una seconda ipotesi possibile è la vittoria di Cena alla Rumble, con conseguente incasso di Rollins, il quale andrebbe a cedere la cintura sempre a Reigns a Wrestlemania 31.

In sostanza, Roman Reigns rimane in ogni caso l'uomo designato a vincere il Main Event di Wrestlemania, mentre su chi sarà il suo avversario vi sono diversi dubbi.

Fonte: SeScoops.com & Zonawrestling.net