Da anni si parla del possibile turn heel di John Cena. Il record man di titoli mondiali in WWE ha combattuto come cattivo solo per i primi mesi di carriera, salvo poi essere costantemente proposto come il buono della situazione.
Anche per questa situazione, vista come una costrizione dai fan a volte, John Cena ha spesso diviso i fan nelle arene, che lo hanno più volte fischiato in modo apparentemente ingeneroso rispetto alle azioni sempre impeccabili.
Per chi da sempre si chiede quali dinamiche spingano la WWE a mantenere Cena tra i ranghi dei buoni, arriva il racconto dell’ex autore della WWE Kevin Eck, che ha raccontato di come nel 2012 il wrestler simbolo della compagnia avesse ormai imboccato la strada del “turn heel”, come si dice in gergo: “Stavamo parlando di turnare Cena heel, eravamo davvero vicini, anche Vince aveva approvato ed anche Cena era d’accordo. Stavamo già pianificando la cosa quando Vince cambiò idea: avevamo appena firmato un accordo esclusivo per il merchandise di John Cena al Wal-Mart. Vince tornò da noi e disse: so che ci tenevate tanto a falro ma in questo momento davvero non possiamo”.
Curioso anche chi sarebbe stato il sostituto di Cena per il ruolo di top face della compagnia. Il più papabile per il ruolo era Sheamus, mentre CM Punk non fu nemmeno considerato per quel ruolo e Randy Orton fu scartato in quanto non è considerata la persona con cui è più facile andare d’accordo. Sarebbe stato rischioso scegliere Orton in quanto sarebbe sato richiesto essere in giro tutto il tempo, con ospitate televisive e firme di autografi.
Giuseppe Calò
Webmaster di Zona Wrestling, quando non è sul ring lavora in un'agenzia di comunicazione di Palermo. Ama il calcio, le serie televisive e la sua adorata Ambra. Se il sito non funziona al 99% è colpa sua.